Siracusa, Radar in contrada Murro di Porco,
La commissione provinciale all'Ambiente,
contesta il posizionamento e chiede lumi sull'iter burocratico.
Siracusa, Sabato 05 Marzo 2011
Nel documento sottoscritto dal presidente dell'organismo, Corrado Calvo, dal vice, Gianni Briante, nonché dal
consigliere, Alessandro Acquaviva, e votato dagli altri componenti, si traccia, innanzitutto, un breve excursus della vicenda:
«Con determina dirigenziale n. 156 dell'8 luglio 2010  il Comune di Siracusa ha concesso alla Guardia di Finanza,
l'occupazione di mq 88 d'area, presso la stazione di sollevamento fognario di Capo Murro di Porco, per l'installazione
di un radar atto alla sorveglianza del traffico marittimo. L'"episodio", giustamente, ha suscitato il notevole disappunto
da parte dei residenti, delle forze politiche, delle associazioni ambientaliste e degli operatori turistici, poiché il promontorio
del Plemmirio, area di notevole pregio ambientale, oltre ad essere sottoposta al vincolo paesaggistico, include aree soggette
alla tutela ambientale e archeologica».

I firmatari del documento, poi, evidenziando la mancata presentazione della relazione di fattibilità ambientale,
nonché degli studi sui prevedibili effetti della realizzazione dell'intervento, chiedono ai vertici dell'Area marina protetta
del Plemmirio e alla sovrintendente se sia stata rilasciata o meno l'autorizzazione alla ditta richiedente.
Anche se la Provincia non riveste alcun ruolo autorizzativo, la commissione la sollecita a rafforzare le politiche di tutela
e di valorizzazione dei siti, auspicando la rapida rimozione dell'impianto radar.

«Dopo l'approvazione dell'ordine del giorno approvato dall'assemblea popolare convocata dal quartiere Neapolis
- spiega Acquaviva - ho ritenuto opportuno un intervento della commissione su tale delicata questione.
Inoltre, giudico grave il mancato pronunciamento del presidente della Provincia, Nicola Bono, dopo che era stato
interpellato dall'associazione Plemmiryon. Nella recente seduta dedicata al Piano territoriale provinciale,
ho chiesto che si provveda alla stesura di uno studio sulla localizzazione delle sorgenti di onde elettromagnetiche».