Radioarchimede: una radio molto scritta e poco parlata
Fatti, cronache, notizie, dalla città di Siracusa, dal Movimento, in Sicilia, in Italia, nel mondo.
Se la radio non parte copiate questo indirizzo streaming e incollate su mediaplayer
http://radioarchimede.homedns.org:8000/
Live on Web
RadioArchimede -blog- Interventi e Contributi.
Uno spazio libero dove scrivere in diretta.
 


Nuova legge elettorale 2014: arriva l’Italicum di Renzi,
"Un classico caso di "suicidio di un'assemblea rappresentativa"
una riedizione della "fascistissima" legge Acerbo, del 1923
A seguito all’incontro tra il Segretario del PD, Matteo Renzi, e il fondatore di Forza Italia (2.0), Silvio Berlusconi,
è nata la proposta di una nuova legge elettorale: l’Italicum
La nuova legge, prevederebbe l’assegnazione dei seggi della Camera con "metodo proporzionale".
Sicilia, discarica d'Europa, le miniere di Rosso Malpelo riempite di scorie nucleari:
Anche in Sicilia possiamo dire che mafia, Società senza scrupoli
e incapacità delle Pubbliche Amministrazioni stanno portando alla morte dei cittadini!
Sicilia, tra Muos e miniere dismesse. L’ennesima terra dei fuochi

Continuando con il filone sulle Terre dei Fuochi, siamo giunti in Sicilia. Isola ricca di storia, tradizioni, e purtroppo di rifiuti. Anche questa regione,
come tutte le altre analizzate in queste settimane, subisce gli orribili accordi tra malavita e imprenditoria. A differenza delle altre Terre dei Fuochi, però,
la Sicilia deve fare i conti anche con il MUOS, di cui Senzabarcode ha già parlato nei mesi precedenti, e non solo con la cosiddetta ecomafia

Licata, la Giunta comunale vuole un strada
intitolata al fascista Almirante
fu di indiscussa fede fascista, teorizzò la razza pura in Italia e diresse la rivista La Razza e perseguitò antifascisti e Partigiani ordinandone la fucilazione
Calogero Carità: “L’intitolazione ad Almirante
un atto di arroganza e di inopportunità politica”
 

Gli schiavi delle merci, Logistica, l'industria del futuro dove si lavora come nell'Ottocento

Egiziani, marocchini, ivoriani, bengalesi, tunisini: sono la manodopera che carica e scarica tonnellate di merce ogni
giorno, senza pause e con paghe da fame. 'Soci' di cooperative fasulle che li costringono a iscriversi per mascherare
il lavoro dipendente. Ma ora sono iniziati gli scioperi, e la magistratura indaga sulle inflitrazioni delle cosche.

Vendola, le responsabilità del disastro e il cantiere della Sinistra che verrà
Fonte: MicroMega - Gli interventi dei lettori
Vendola e il suo “cerchio magico” non si sognano lontanamente di aprire un percorso di riflessione; una fase di analisi sui propri fallimenti,
sulle proprie colpe, responsabilità e mancanze, politiche e morali. Si sganciano in tempo dal PD più imbarazzante di sempre
e rilanciano un cantiere che sotto la sua guida appare più votato al restyling di SEL che non ad una reale aggregazione unitaria a sinistra.
D'altronde sono anni che la deridono, ad essa da un bel po’ preferiscono le Primarie, il PD, il “centro moderato e liberale”.
Qual è il miglior modo per inaugurare una Costituente di questo tipo? Ovvio, mettere in bella mostra sull’evento la faccia del leader di sinistra
che più di tutti si stava spostando al centro (quindi verso destra) e che solo pochi giorni fa sembrava disposto a sciogliere il suo partito nel PD.
Venti anni di “inciucio” PD/PDL, le contiguità con Berlusconi non gli avevano
detto niente prima delle elezioni e prima della rielezione di Napolitano?!

Italia, un dramma che si ripete, e la tragedia non si è trasformata i farsa:
La crisi morde, migliaia di persone senza lavoro, senza reddito, senza una casa, migliaia in coda alle mense caritatevoli, e scuole pericolanti,
e licenziamenti, e fabbriche che chiudono, imprenditori inseguiti da debiti e dal fisco che si suicidano, e fabbriche che chuidono, e ditte che
"delocalizzano" esportando la produzione in paesi dove il lavoro costa meno, e servizi pubblici sempre meno efficenti;
A questo Partiti e organizzazioni sindacali sanno sempre meno dare risposta:



Tra Petrolio, industrie chimiche e basi americane stanno distruggendo la nostra terra
Non basteranno accordi segreti o patti internazionali, Noi non ci fermeremo mai !!!


MUOS LA REGIONE HA DECRETATO IL BLOCCO, MA I LAVORI CONTINUANO
Intervista al giornalista Antonio Mazzeo, esponente del Comitato NO MUOS
"FERMARE IL MUOS UNA VOLTA PER TUTTE"


SICILIA, Svendesi ISOLA DELLE CORRENTI:

Il baraccone e ciò che vi verrebbe realizzato intorno (davanti, un'enorme pedana coi tavolini, dietro cabine e wc chimici) ostruiranno il passaggio
tra il litorale ionico e quello del Canale, e l'accesso diretto all'isolotto, costringendo i bagnanti a "sterzare" sulle dune, proprio quelle da tutelare.
La Greco Costruzioni & servizi srl che si è aggiudicata il grande affare:
una licenza per istallare uno stabilimento balnerare nella spiaggia più  bella della Sicilia

Sicilia armata: Basi, missili, strategie nell'isola portaerei della Nato
Un libro scritto da Antonio Mazzeo nel 1991 che descrive gli scenari di oggi
Da tempo siamo coscienti che all'interno degli scenari bellici e pericolosamente destabilizzanti per il futuro degli assetti regionali,
la Sicilia ha trovato un suo ruolo da macabro protagonista, un isola spartiacque del Mediterraneo armato.

C’è sinistra nel Movimento Cinque Stelle ?
Zagrebelsky, Gino Strada, Dario Fo, Rodotà, Prodi, Imposimato:
nelle urne digitali dei grillini hanno vinto alcuni dei nomi più prestigiosi del progressismo civile italiano.
L'interrogativo e l'analisi di un fenomeno sociale che i Partiti non sanno spiegarsi


Haarp-Muos, guerra climatica: prove tecniche di apocalisse
Che cos’è il MUOS di Niscemi? Un’arma ambientale

Inondazioni, siccità, terremoti e tsunami: dopo le “guerre stellari”, i cataclismi telecomandati? Bomba climatica, un fantasma si aggira per l’Europa:
si scrive Muos, si legge Haarp. Antenne potentissime, in grado di “bombardare” la ionosfera e pilotare “rimbalzi” devastanti su scala mondiale?


Sicilia, 49ma Stella? Sicuramente per i militari USA…
"Giochi di guerra" in Sicilia nel territorio di Contessa Entellina
In Sicilia gli americani si preparano alla guerra? Se è vero, quale guerra e contro chi?

OCCUPYSUD NON PIU’ SUBALTERNI
MA SUD-ALTERNI
Alcun* compagn* di varie realtà dei nostri territori, dopo una lunga riflessione
e mesi di incontro e discussione, propongono di mettersi in rete
a partire dalla discussione di questo documento, che, precisiamo,
è solamente una bozza, passibile in itinere di emendamenti e stravolgimenti.
L’appello, per adesso, è promosso da singoli militanti e non da strutture organizzate
PROPOSTA PER UN ASSEMBLEA TRA REALTA’ DI MOVIMENTO
A CATANIA, IL 20 APRILE 2013

I "veri democratici" all'azione, Grillo: se qualcuno non ci è amico "spegnilo"

 M5S chiede la censura, Facebook esegue
La pagina Fb della Casa della legalità seguiva le vicende del M5s di Bologna. Ai grillini non piace e hanno chiesto a Fb di oscurare la pagina. Account sospeso.
E' scattato poco prima delle 20 il blocco per 24 ore dell'account Facebook del presidente della Casa della legalità, Christian Abbondanza. Lo denuncia l'Ufficio di presidenza della Casa della legalità. "Nel pomeriggio - spiega in una nota - era partita la censura per oscurare quanto avveniva nel M5S di Bologna. Poco prima delle 20, a seguito della richiesta di cancellazione delle immagini relativi alla discussione del M5S di Bologna, è scattato il blocco per 24 ore dell'account Facebook e Christian Abbondanza non può scrivere, commentare e nemmeno rispondere ai messaggi". "Parlano e urlano contro il bavaglio - è il commento della Casa della legalità - e poi sono proprio loro che chiedono la mordacchia sul web. Abbiamo scritto di potenti, politici, alte cariche dello Stato, di mafiosi, faccendieri, criminali di primo piano, di servitori infedeli dello Stato, delle indecenze di tutti i partiti, e nessuno ha osato chiedere ed ottenere da Fb il blocco dell'account. Si è toccato il M5S di Beppe Grillo ed è scattata la mordacchia. Sapevatelo", è la conclusione ironica.



Us Seals, giochi di guerra nei cieli della Sicilia, sopra poderi seminati a grano
Chi ha autorizzato queste missioni militari in zone abitate?
3 aprile 2013 Piero Messina
I militari americani di stanza nell'isola si divertono a girare a bassa quota con gli elicotteri nelle campagne
attorno a Palermo, poi atterrano, fanno esercitazioni in assetto di guerra nei campi e se ne ripartono.
A volte anche di notte non in un poligono desertico o in una base statunitense ma sopra poderi seminati a grano.

MESSINA -TEATRO PINELLI - ITINERANTE -

La questura di Messina continua la campagna di intimidazioni nei confronti di membri del comitato, occupanti e sostenitori del Teatro in fiera Pinelli
a suon di sanzioni amministrative da 2500 a 10000 euro per la manifestazione di protesta in seguito allo sgombero del 14 febbraio.
Campagna "25000 lettere al Prefetto" - Evento creato da Teatro Pinelli Occupato -

Muos, l'antenna americana
Niscemi, il Muos e le altre antenne Usa, così è stato fermato l'attacco all'ambiente
30 marzo 2013 MARINA BONIFACIO, ANNALISA CANGEMI, CARLO DI FOGGIA, CLAUDIO PAUDICE

Gli americani avevano deciso di costruire la quarta stazione del sistema mondiale di comunicazione militare
in una delle più antiche sugherete d'Europa. Ai primi controlli l'Arpas scoprì che lì c'era già un grande impianto di 46
antenne mai verificato prima. Una lunga battaglia: le pressioni statunitensi sui politici italiani, le minacce a Crocetta,
le misurazioni dell'impatto ambientale ostacolate dagli americani. Fino allo stop deciso recentemente dalle Regione.
Ma la partita non è chiusa

Niscemi 30 marzo 2013 in diecimila in marcia contro il Muos
Ed è stato un corteo di migliaia di persone, un serpentone snodato tra campagne ancora coltivate anche se costellate
da casupole abbandonate, un corte di uomini, donne, bambini, sindaci con il gonfalone del loro comune,
e boy scout, monaci tibetani, preti, e contadini, e anziane signore con il cappellino e gente di campagna.
Tutti in marcia contro la base americana e le sue madedetta antenne.


Omicidio Aldrovandi, Il presidio della vergogna:
l Coisp, sindacato di polizia, da settimane gira con un camper per solidarizzare con i colleghi assassini di Federico Aldrovandi. Solo poche settimane fa
il sindacato autonomo SAP aveva atteso fuori dal tribunale di Bologna uno dei quattro assassini per festeggiarlo con bandiere, pacche e applausi.
Ma oggi si è raggiunto un vero e spregevole apice di infamia (dove l'aggettivo rischia di suonare come eufemismo!).
A Ferrara un minuscolo sindacato di polizia manifesta contro la madre di Federico Aldrovandi e chiede la liberazione degli agenti condannati per l'omicidio. Giovedì sera alle 18 sit-in di solidarietà con la famiglia in Piazza Savonarola:

Pane amaro: emigrati dall'Italia in America
Racconto di migranti, dall'Italia, in America, partiti per fame, per disperazione alla ricerca di lavoro, diritti, dignità:


Dell’Utri condannato in appello a 7 anni per concorso esterno a Cosa nostra
25 marzo 2013
La Corte d'appello di Palermo ribadisce la sentenza che era stata annullata dalla Cassazione nel marzo 2012.
L'accusa: aver "rafforzato Cosa nostra" creando un "aggancio" con Silvio Berlusconi.

Ascanio Celestini: “Siamo contro a prescindere. Nessuno ci rappresenta”
Antonello Caporale Il Fatto Quotidiano del 22 marzo 2013
A poche settimane dal suo nuovo spettacolo teatrale 'Discorso alla nazione', l'attore, spiega:
"Ti ricordi cos’era un partito? La Dc o il Pci? Se io e te eravamo iscritti o anche semplici elettori,
avevamo punti di vista comuni". E ancora: "Grillo ha vinto perché il suo movimento, non è ancorato a nessuna idea"

I VELENI DI QUIRRA
Sardegna, Salto di Quirra, la mattanza del Poligono. Cento morti sospette, tumori, deformità
MARCO CORRIAS 20 marzo  2013
l'area militare situata nel Sarrabus, in Sardegna, Istituita nel 1956, è una piccola industria che dà lavoro a soldati, civili,
tecnici. Ha ospitato sperimentazioni belliche e addestrato soldati di tante nazionalità. Migliaia di esplosioni di missili
terra aria e anticarro - pure i famigerati Milan francesi che rilasciavano torio radioattivo - hanno provocato
conseguenze letali su uomini, animali e territorio. Domenico Fiordalisi, capo della procura di Lanusei, ha indagato
sulla vicenda.Venti persone (tra cui 7 generali) sono finite sotto inchiesta per aver nascosto il disastro ambientale:

SICILIA, MELILLI, LETTERA DI UN PADRE A SE STESSO, DAL "TRIANGOLO DELLA MORTE"
Dal 1998 ho la malaugurata sfortuna di vivere a Melilli.
Credo sia il posto peggiore d’Italia. Si respira veleno che le raffinerie elargiscono in gran copia. La gente non sorride mai.
Vedo solo facce tristi e rassegnate ad una vita breve e monotona. Mai un sorriso, mai una gioia.
 "...le campane di Melilli suonano sempre a morto, non c'è felicità nei volti dei melillesi
ed io...mi condanno senza appello per aver fatto  nascere due innocenti all'inferno..."
MUOS, Sicilia, Inganni elettromagnetici nella base Usa di Niscemi
Procedure superficiali; pericolose sottovalutazioni dei campi elettromagnetici esistenti; misurazioni incomplete, inidonee e ingannevoli; conclusioni contraddittorie, incompatibili e irragionevoli. È quanto emerge dalla nota del fisico Massimo Coraddu (autore con il prof. Massimo Zucchetti dello studio
del Politecnico di Torino sui rischi associati all’impianto di telecomunicazioni militari USA di Niscemi e al costruendo centro satellitare MUOS), consegnata
dai Comitati No MUOS all’Assessore regionale al territorio e Ambiente, Mariella Lo Bello, all’incontro congiunto tenutosi a Palermo il 28 dicembre 2012.

Siracusa 14 marzo 2013 il Comitato No-Muos spiega le ragioni della lotta


APPELLO per la manifestazione del 30 marzo a Niscemi contro il MUOS
No al MUOS Ora e Sempre Comunicato stampa del 12 marzo 2013
Niscemi, il Muos non si deve costruire e le antenne NRTF si devono smantellare
Basta con le prese in giro: Smilitarizziamo la riserva Sughereta di Niscemi

Augusta, Siracusa,
LE RAGIONI DEL "NO" ALLA CEMENTIFICAZIONE
DELLE SALINE DEL MULINELLO
Legambiente Sicilia ha presentato al Ministero dell’Ambiente
le osservazioni contrarie al progetto “Acquisizione aree
e realizzazione di nuovi piazzali attrezzati nel Porto Commerciale
di Augusta”, che prevede la cementificazione di oltre 300.000 mq
dell’area umida del Mulinello:

MoVimento 5 Stelle il non-partito popolare con vocazione autoritaria
Non si può criticare se non si conosce; siamo andati a vedere, a Siracusa, come il Movimento parla ai cittadini:

Il ponte tra Scilla e Cariddi, tra la Sicilia e il Continente:

 La battaglia di Salamina 480 A.C. quando 25.000 greci sconfissero 200.000 persiani
Noi del sud siamo greci, non basteranno le vostre truppe, i vostri uomini, i vostri denari, noi riusciremo sempre
a rinascere dalle ceneri che lasciano gli incendi che voi avete appiccato per distruggere la nostra storia:

La battaglia di Salamina, primo grande scontro navale ampiamente documentato della storia,
è importante per le conseguenze che ebbe sulla politica e sulla stessa civilizzazione greca.

Dalla truffa del Ponte sullo Stretto
alla Rinascita del territorio:

Il Movimento No Ponte torna in piazza,
per chiudere definitivamente la partita del Ponte sullo Stretto
per unire e continuare le lotte, per la Rinascita del Territorio.
RIPRENDIAMOCI IL FUTURO

Italia 2013: il dramma del populismo di Grillo e co.
Il "Grillo parlante" sta suscitando grand sconcerto tra i "Partiti istituzionali" dal PD al PDL
passando per la Lega nord che qualche tempo fa agitava le bandiere della secesione e della rivolta contro lo Stato.
Tutti ad indicare le strane connessioni del Movimento 5 stelle,
il mistero della sua genesi
e la pericolosità eversiva delle sue parole d'ordine,
tutti costoro non sanno vedere oltre il ristretto perimetro dei confini del loro partito:

"Trattative e depistaggi. Quale stato vuole la verità sulle stragi?"



Installazione MUOS di Niscemi
13 febbraio 2013 / 14 febbraio 2013
Comunicato ufficiale del Consolato Generale degli Stati Uniti D'America NAPOLI-ITALIA
Il Consolato Generale degli Stati Uniti a Napoli ha appreso da organi di stampa che alcuni funzionari del governo regionale siciliano hanno provato a consegnare ai militari della Marina statunitense di stanza a Sigonella un documento contenente richieste riguardanti l’installazione MUOS di Niscemi.
Come già dichiarato dal Segretario alla Difesa USA Leon Panetta durante la sua recente visita in Italia, il governo degli Stati Uniti è impegnato
a considerare ogni preoccupazione riguardante il MUOS, e a tale scopo continuerà a collaborare con le autorità italiane.
Consolato Generale degli Stati Uniti D'America documento informativo sull'installazione muos di niscemi:
Documento informativo sull'installazione MUOS di Niscemi

La minaccia del MUOS e il disprezzo per i cittadini
Massimo Zucchetti, docente al Politecnico di Torino, denuncia l’insostenibilità ambientale e i pericoli
per la salute del nuovo sistema di telecomunicazione satellitare dell’esercito americano
previsto all'interno della riserva naturale di Niscemi in Sicilia.
“Non sarà facile – né popolare, in tempo di elezioni – imporre il MUOS a colpi di decreti di militarizzazione, anche se la volontà del Governo Italiano appare
chiaramente orientata in questa direzione”. Il prof. Massimo Zucchetti, professore ordinario di Impianti Nucleari del Politecnico di Torino e research affiliate
del Massachusetts Institute of Technology, è stato autore, insieme al dott. Coraddu, del rapporto che per primo ha rivelato la pericolosità del MUOS per la salute
e l’ambiente, contribuendo alla decisione della revoca delle autorizzazioni concesse per la sua costruzione da parte della Regione siciliana lo scorso 6 febbraio.
Colloquio con Massimo Zucchetti di Giuseppe Montalbano:
MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazione satellitare per l’esercito americano che prevede
una base a terra a Niscemi Caltanissetta, nella riserva naturale protetta.

Sicilia, Coordinamento regionale dei comitati NoMuos Niscemi 16 febbraio 2013
NO-MUOS, SOLO CON I BLOCCHI SI E' RIUSCITI A FERMARE
I LAVORI DI COMPLETAMENTO DEL MUOS

Papa Benedetto XVI, L’infallibilità con scadenza
Vito Mancuso, 14 febbraio 2013
Ieri il portavoce della Sala Stampa vaticana,
il gesuita padre lombardi, ha dichiarato
"Dalla sera del 28 febbraio 2013 prossimo
Joseph Ratzinger non sarà più infallibile."

11 Marzo 2013 il Papa annuncia le sue dimissioni:
Carissimi Fratelli,
"Vi ho convocati a questo Concistoro non solo per le tre canonizzazioni, ma anche per comunicarvi
una decisione di grande importanza per la vita della Chiesa. Dopo aver ripetutamente esaminato
la mia coscienza davanti a Dio, sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l’età avanzata,
non sono più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino. 

UNA "RIVOLUZIONE CIVILE" FATTA DA "GENTE NORMALE"
Catania 8 febbraio 2013 Antonio Ingroia racconta:
il progetto, le ragioni, e le speranze di Rivoluzione Civile
La situazione è evidente, sotto gli occhio di tutti i noi Cittadini di questo nostro paese, un paese degradato e umiliato,
impoverito, da speculazioni, inquinamento, corruzione, privazione dei diritti, da Mafie, ruberie,
da politicanti che hanno fatto solo i propri interessi e quelli dei potenti, delle banche e delle finanziarie.
Allora noi vogliamo un' Italia più giusta e più equa.
Noi vogliamo restituire all'Italia, la dignità !!!



Rivoluzione Civile: I Partigiani della Costituzione:
30 Gennaio 2013 Sandro Ruotolo ad Avola e a Siracusa
"E' necessaria una battaglia per l'affermazione dei diritti e della legalità"


Berlusconi l' ha chiamato leader, per noi era solo un feroce dittatore,
Berlusconi ha detto che Mussolini ha fatto tante cose buone.

 Berlusconi forse vorrebbe seguirne l'esempio: istaurare una dittatura, incarcerare i dissidenti, uccidere gli antifascisti,
perseguitare i diversi, gli ebrei i negri e gli zingari, berlusconi riecheggia i vecchi fascisti camuffati, quelli che dicevano
"Mussolini ha hatto un solo errore, quello di seguire Hitler".

Le Stragi di Stato: il lungo filo che lega l'America, l'Italia, la Mafia e i fascisti
un film-documento dallo sbarco degli alleati ai nostri giorni:



Mafia-Stato la trattativa continua ora
Antonio Mazzeo Domenica 20 gennaio 2013
Trattative per evitare attentati, trattative per difendere il potere politico, trattative per instaurarne uno nuovo. Difficile, in tutti questi anni, distinguere
fra chi, fra gli uomini dello Stato, trattò “a fin di bene” e chi per fini eversivi. Comunque le trattative ci furono, e questo ormai non lo nega più nessuno,
e uno dei principali “ambasciatori” fu il boss dei boss messinese, Rosario Cattafi. Che adesso sta continuando a “trattare”, riempiendo cartelle su cartelle...

Trattativa e 41-bis, un passato che non vuole passare
Fabio Repici e Marco bertelli - 23 giugno 2012
Da qualunque parte si prenda, questa storia sembra il prodotto malato della mente di uno sceneggiatore horror.
Una storia così inverosimile che risulterebbe irricevibile per qualunque produttore cinematografico che si rispetti.
Una storia all’apparenza del tutto inventata, se solo non fosse fondata su fatti e documenti mai smentiti,
anzi puntualmente riscontrati ogni volta che sono stati sottoposti a verifica.
Allora è doveroso raccontarla, avvertendo i lettori che è una storia che non ha ancora trovato la sua conclusione,
se mai la troverà, e che si intreccia con la stagione che cambiò per sempre la nostra vita, il biennio stragista 1992/93.
E conviene raccontarla partendo dagli spunti di cronaca.

SENTENZA N. 1 ANNO 2013 REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE
ha pronunciato la seguente
SENTENZA
Nel giudizio per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sorto a seguito dell’attività di intercettazione telefonica svolta nell’ambito di un procedimento
penale pendente dinanzi alla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Palermo, effettuata su utenza di altra persona, nel corso della quale
sono state captate conversazioni del Presidente della Repubblica, promosso dal Presidente della Repubblica, con ricorso notificato il 24 settembre 2012.




Miniere di Stato
Inchiesta di Rosario Sardella e Saul Caia
18 january 2013 07:27
In Sicilia ci sono circa 800 miniere, la maggior parte situate nel triangolo tra le province di Caltanissetta, Enna ed Agrigento. In passato erano una risorsa economica e occupazionale per l'isola, gestite da enti regionali preposti. Oggi sono dismesse, trasformate in vere e proprie bombe ecologiche che inquinano l'ambiente e i centri abitati circostanti dove il tasso tumorale è molto elevato. Gli enti invece non sono mai stati liquidati, consolidandosi come carrozzoni pubblici. Dalle infiltrazioni mafiose, allo smaltimento illecito di rifiuti, anche radioattivo, sessant'anni di intreccio fra politica e mafia per controllare un business nascosto
Gela, Milazzo, Melilli e Priolo,
dove i veleni e il cancro sono di casa
C’era una volta la Sicilia. Questa storia ha inizio tanti, tanti anni fa, quando, lungo le sue coste,
l’aria era fresca e l’acqua cristallina. I giornalisti che visitavano la nostra regione titolavano i loro articoli
“Sicilia da vivere”. Questo avveniva in passato. Oggi la realtà è molto diversa: In queste tre aree della nostra
Isola i tumori alla laringe presentano un’incidenza del 200% in più rispetto alla media nazionale,
poi ci sono le malattie cerebrovascolari (+ 25%), quindi le malattie respiratorie (+35%).
Tutto ha inizio più di vent’anni fa. Allora alcuni esperti, sulla base di studi condotti sul territorio siciliano,
riferivano circa la criticità dell’impatto ambientale prodotto dall’attività industriale di natura petrolchimica.




Muos, il segretario della Difesa Usa Leon Panetta in visita in Italia:
"La mega antenna si deve fare"
Il Muos, il mega sistema satellitare che la Marina militare Usa vuole installare in Sicilia a Niscemi, "va costruito".
le intenzioni del governo americano e di quello italiano, le dichiarazioni del Ministro della Difesa Giampaolo Di Paola
dopo l'incontro con il segretario della Difesa Usa Leon Panetta. 


“La strategia serviva a scoraggiare l’instaurarsi di governi di sinistra ed era orchestrata dalla Cia”.
“Ormai sappiamo tutto della strategia del terrore, che fu attuata dalla struttura Gladio (Stay Behind)
in supporto ai servizi segreti (non deviati) italiani” lo conferma Imposimato

Il Gruppo internazionale Bilderberg implicato nelle stragi degli anni Settanta e Ottanta in Italia
operate prima dai nuclei terroristici neri e poi dalla mafia.
A rivelarlo è il Presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione, Ferdinando Imposimato,
durante la presentazione napoletana del suo nuovo libro “La repubblica delle stragi impunite”.
Berlusconi 15 gennaio 2013 niente è cambiato sotto il sole:
Draghi al Colle e attacchi a giudici, Anm: "Insulti violenti e inaccettabili"
Il Cavaliere di nuovo contro il professor Monti 'protesi della sinistra': "Leaderino, diverso da come pensavamo".
Sulla scelta di tornare in "campo": "Processo Mediaset concausa della decisione di togliere fiducia a premier".
Ancora accuse ai magistrati: "Da processare". Procura di Milano non replica.

Stato-mafia, l’origine del patto: Portella della Ginestra e Salvatore Giuliano

Dagli archivi inglesi e statunitensi la documentazione di una ferita alla nostra democrazia, aperta ancora oggi.
L'ultima verità su Giuliano e la prima strage dell’Italia repubblicana nell’inchiesta di Casarrubea e Cereghino.
Un intrigo internazionale lungo quasi 70 anni, che ha visto coinvolti apparati statali,
mafia, ambienti nazifascisti, servizi italiani e americani, massoneria.
Base Usa di Niscemi, Inganni elettromagnetici: un pericolo chiamato MUOS
29 dicembre 2012 Antonio Mazzeo
Procedure sin troppo superficiali; pericolose sottovalutazioni dei campi elettromagnetici esistenti; misurazioni
incomplete, inidonee e ingannevoli; conclusioni contraddittorie, incompatibili e irragionevoli.
È quanto emerge dalla nota del fisico Massimo Coraddu (autore con il prof. Massimo Zucchetti dello studio
del Politecnico di Torino sui rischi associati all’impianto di telecomunicazioni militari USA di Niscemi e al costruendo
centro satellitare MUOS), consegnata dai Comitati No MUOS all’Assessore regionale al territorio e Ambiente,
Mariella Lo Bello, in occasione dell’incontro congiunto tenutosi a Palermo il 28 dicembre 2012.

Dicembre 2012, ABBIAMO LA VAGA IMPRESSIONE CHE QUALCOSA NON VADA:
Qui è finita che chi, come SEL voleva essere essere alternativa al modello sociale ipotizzato dal PD, ed al PDL,
si ritrova a partecipare a competizioni tutte interne a questo sistema istituzionale nel quale,
il lavoro è diventato precario per legge, i licenziamenti sono garantiti, i diritti sindacali cancellati,
le norme sulla prevenzione degli incidenti sono sospese, norme sulla salvaguardia dell'ambiente cancellate per decreto,
e se ci rimane una speranza di sopravvivenza come cittadini, sicuramente questa passa per la sconfitta del liberismo,
la sconfitta del predominio dei capitali sull'uomo, la sconfitta di progetti di capitalismo compassionevole.

21 DICEMBRE 2012 A ROMA AL TEATRO CAPRANICA: IO CI STO
Un’alternativa di governo al berlusconismo e alle scelte liberiste economiche, sociali e culturali del governo Monti

SOLDI, SESSO, SEGRETI: STORIE DI UN SALVATORE DELLA PATRIA

Palazzo Chigi 23 dicembre 2012
La conferenza stampa del Presidente del Consiglio Mario Monti
reazioni alla conferenza stampa del premier uscente. Bersani si dice pronto ad ascoltare le proposte di Monti, Alfano sprezzante.
Ampio sostegno al Professore invece da parte di Montezemolo e Frattini



MUOS e droni, la Sicilia piattaforma delle guerre del XXI secolo

Il MUOS (Mobile User Objective System) incarna le mille contraddizioni della globalizzazione neoliberista.
Uccide in nome della pace e dell’ordine sovranazionale. Devasta il clima l’ambiente il territorio.
Dilapida risorse umane e finanziarie infinite genera le ingiustizie. Esautora ogni controllo dal basso
Espropria democrazia. Rafforza il blocco di potere transnazionale. Inquina irrimediabilmente la natura e la ragione.


Ecco perché il MUOStro di Niscemi è illegale e abusivo:



Palermo. 20/12/2012 «La Regione riconosce l'acqua quale patrimonio pubblico da tutelare e trattare in quanto risorsa limitata,
di alto valore ambientale, culturale, economico e sociale; considera altresì l'accesso all'acqua quale diritto umano, individuale e collettivo
e indirizza prioritariamente i propri obiettivi alla salvaguardia dei diritti e delle aspettative delle generazioni future».


LA GUERRA AMBIENTALE E’ IN ATTO
“I futuri multipli: quale guerra prepariamo? Guerre ambientali e nuovi scenari geopolitici”
Militari e tecnologie, i nuclei occulti di potere, Il convegno del 27 ottobre 2012 a Firenze:


Muos: Mobile User Objective System
Un sistema di comunicazioni satellitari, Satcom ad altissima frequenza (Uhf) e a banda stretta per integrare forze navali
aeree e terrestri in movimento in qualsiasi parte del mondo ha l’obiettivo di rimpiazzare l’attuale sistema satellitare Ufo
è composto da quattro satelliti e quattro stazioni di terra. Una di queste è prevista in Sicilia, nei pressi di Niscemi.

La priorità del Papa: la lotta ai matrimoni Gay "Minacciano la pace";
La priorità dell'umanità; la lotta alla alla guerra, alla fame, alla misera !!!

IL VATICANO PORTA LA "LIETA NOVELLA",
LA FABBRICA D'ARMI PIETRO BERETTA:
Tra le più grandi industrie di armi al mondo La Beretta S.p.A. è controllata
dal gruppo Beretta Holding SpA, il maggior azionista del gruppo Beretta Holding SpA dopo Ugo Gussalli Beretta, è lo IOR,
Istituto per le Opere di Religione,
conosciuto come Banca Vaticana un istituto privato
creato nel 1942 da papa Pio XII con sede nella Città del Vaticano


Pepe Mujica Presidente Uruguayano, il migliore discorso del mondo:







Berlusconi elezioni 2013, il piano segreto:
Documento riservato messo a punto per il Cavaliere da un gruppo ristretto di consiglieri capeggiati da Dell'Utri e Verdini (oltre che dal suo nuovo guru Volpe Pasini). Risultato: via il Pdl e quasi tutti i suoi dirigenti, nasce una Lista Civica nazionale che dovrà allearsi con il sindaco di Firenze, destinato a Palazzo Chigi. Obiettivo: salvare Silvio dai giudici e (se possibile) farlo eleggere Presidente della Repubblica
Li manda Capone...tra Barcellona Pozzo di Gotto Messina e Roma
Antonio Mazzeo mercoledì 5 dicembre 2012
Carmelo “Melino” Capone, democristiano cresciuto all’ombra dell’on. Giuseppe D’Andrea,
poi componente del Cda dell’istituzione dei servizi sociali del Comune di Messina,
infine folgorato dai postfascisti di Alleanza nazionale di Barcellona Pozzo di Gotto,
quelli alla corte di Domenico Nania, il senatore, e Giuseppe Buzzanca, il colonnello.
Relazione rischi M.U.O.S.
Dott. Massimo Coraddu, Consulente esterno - Dipartimento di Energetica, Politecnico di Torino


Mobile User Objective System (MUOS) presso il Naval Radio Transmitter Facility (NRTF) di Niscemi: Analisi dei rischi


Mafia, affari e ambiente
Il Ponte sullo Stretto. Tutto ciò che i Siciliani (e gli italiani) non devono sapere...

Nel 2003 fu elaborata una relazione tecnico-urbanistica sugli impatti nel territorio di Messina delle opere previste
per la realizzazione del Ponte sullo Stretto. Il documento rivela gravi dissesti ambientali, la trasformazione di aree
abitate in cave e discariche, l'assoggettamento di interi comuni della Sicilia orientale ai cantieri del manufatto.



"La Sicilia poggia su un mattone frantumato che potrebbe rompersi" dicono gli esperti.
Il rischio che nei prossimi anni si verifichino terremoti sull'isola è alto, a preoccupare più di ogni altra cosa
sono gli stabilimenti industriali costruiti nella zona valle del Mela e in provincia di Siracusa.
A Priolo e Milazzo c'è una tra le più alte concentrazione di industrie pesanti d'Europa

La Sicilia dei veleni, dalla raffineria nel siracusano al petrolchimico di Gela
A Priolo e Augusta i morti di tumore sono il 10 per cento in più rispetto al resto della Sicilia, e superano il 20 per cento quelli per tumore al polmone.
Dal 1990 è scattato anche l’allarme malformazioni genetiche. Anche nel petrolchimico in provincia di Caltanissetta, il problema è nella matrice ambientale:
Nella zona sono inquinati anche gli ortaggi coltivati.
Su 75 operai che hanno lavorato negli ultimi anni di attività nel reparto Clorosoda,
più della metà si sono ammalati di tumore: una ventina sono già morti.



Piazza Marina - Palermo 6 Dicembre: CE NE OCCUPIAMO INSIEME...
Siamo il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo


– "Partigiani della Costituzione"–
Con questo articolo Antonio Ingroia apre il suo blog su
MicroMega spiegando la sua dura critica alla decisione
con la quale la Corte Costituzionaleha dato ragione al Quirinale
nel conflitto di attribuzione contro la Procura di Palermo.

La denuncia: “Non solo Ilva, a inquinare l’aria di Taranto c’è anche l’Eni”
Lidia Baratta 18 ottobre 2012 - 13:40
A inquinare l'aria di Taranto non sono solo gli stabilimenti dell'acciaieria Ilva.
In base a una querela presentata da un ex dipendente malato di cancro, anche la vicina raffineria Eni produrrebbe emissioni nocive
in grado di provocare il tumore. E l'avvocato dice: «Abbiamo lanciato un messaggio importante».


 RIGASSIFICATORI
INTERVENTO DELLA COMMISSIONE EUROPEA
SOSPESI GLI AIUTI DI STATO
CONTRO LA DITTATURA DELLA FINANZA E’ ETICO PAGARE IL DEBITO?
Alex Zanotelli 19 novembre 2012
E’ chiaro che non possiamo accettare né il Patto fiscale della UE, né la sua ratifica fatta dal Parlamento italiano,
né la modifica costituzionale dell’articolo 81, perché a pagarne le spese sarà il popolo italiano.
Dice giustamente J. Stiglitz, premio Nobel dell’economia: Il mercato, la dittatura della finanza si trasformano allora “ in armi di distruzione di massa”, 
Scrive F. Hinkelammert- "Il potere economico-finanziario lascia morire e il potere politico esegue….Entrambi sono assassini.”
Diamoci da fare perché vinca invece la vita!


Concussione, i dubbi della Cassazione: "Processi a rischio con la riforma"
In ventuno pagine le osservazioni dei tecnici della Corte. Un mese fa le critiche del Csm.
Sotto accusa la "rimodulazione" del reato. Il ministro aveva garantito sulla "continuità normativa".


A Niscemi in Sicilia è in fase di completamento, il quarto terminale terrestre del sistema M.U.O.S all’interno della Riserva naturale “Sughereta”,
Sito di Importanza Comunitaria (SIC), dove è già presente dal 1991 una stazione di telecomunicazioni della Marina Usa, che già supera l’emissione
di onde elettromagnetiche consentite, a soli 2 km dal centro di Niscemi, proprio in una zona evidentemente per “ loro desertica"!!
Già nella base di Niscemi sono presenti 49 antenne e anche senza il M.U.O.S. le emissioni superano i “limiti di attenzione” fissati dalle normative europee per l’esposizione ai campi elettromagnetici. Cosa accadrà quando anche le tre antenne Muos verranno attivate? Cosa ne sarà delle popolazioni dei paesi limitrofi e delle produzioni agricole ?

COSA NE SARA' DELL' AEREOPORTO DI COMISO, DATO CHE IL M.U.O.S. CREERA'' PROBLEMI PER LA SICUREZZA DEI VOLI?
TROPPE DOMANDE SENZA RISPOSTA MA UN DATO E' INECCEPIBILE
"Esistono altre antenne Muos nel mondo,tutte costruite in aree disabitate per centinaia di km.
La sicilia non è un deserto, non è un territorio privo di abitanti.
Siamo stufi di vedere la nostra terra martoriata e la salute dei nostri figli messa a rischio!
Inizialmente il MUOS doveva essere installato nella base militare di Sigonella, ma successivamente è stata scelta Niscemi perché uno studio americano sulle onde elettromagnetiche emesse dalle antenne ha rilevato che esse “potevano causare la detonazione dei sistemi d’arma e creare gravi pericoli al traffico aereo dello scalo militare e dell'intera regione siciliana”.

Oltre all’ennesimo stupro a scopi militari del territorio siciliano, vi sono gravissimi rischi per la salute della popolazione e per l’ambiente, come si legge anche nell’ultimo studio condotto dal Politecnico di Torino che parla “ di danni gravi e permanenti alla vista, all’udito e di malattie come leucemie e tumori alle persone accidentalmente esposte fino ad un raggio di 250 Km

L’AUTOGRU E I CONVOGLI DEL MUOS NON PASSERANNO 
Contro Golia useremo le fionde caricate di umana e pacifica verità.

Automezzi di portata eccezionale sono annunciati in queste ore nella zona di Niscemi: dopo il dissequestro dei cantieri vogliono ultimare velocemente il montaggio delle parabole militari americane del Muos. Il Presidente Crocetta tace incredibilmente sull’argomento e non rispetta finora ciò che prima aveva annunciato: sul Muos nessuna revoca delle autorizzazioni è ancora avvenuta. L’autogru telescopica autocarrata, con al seguito un convoglio di articolati eccezionali per il trasporto degli accessori delle parabole militari del Muos, proverà ad entrare in queste ore a Niscemi per raggiungere la Base americana ubicata dentro la Sughereta. Ci sono tentativi di utilizzare l'ingresso secondario della base dal lato-Caltagirone per evitare di attraversare le vie di Niscemi. Annunciato in serata nei paraggi del vicino bosco di Santo Pietro il transito di un articolato di dimensioni notevoli. Serve bloccare la strada dell’ingresso principale della base (in contrada Ulmo-Apa) costruendo un blocco umano di disobbedienza. Il Consiglio Comunale di Niscemi bene ha fatto ieri a negare ogni autorizzazione di transito dei tir. Il Sindaco di Niscemi indossi la fascia tricolore ed intervenga vietando il transito dei convogli e della gru anche con un’ordinanza ed utilizzando i vigili urbani. Il Presidente Crocetta è girato dall’altra parte: i comitati e le aree No-Muos sono invece vigili ed attenti. Tutti gli attivisti No Muos si rechino a Niscemi per bloccare la strada di accesso della base! I tir e i convogli del Muos non passeranno! Contro Golia useremo le nostre fionde caricate di umana e pacifica verità!





Scandalo F-35, ci costeranno 47 milioni in più ad aereo
Il costo per l’acquisto dei cacciabombardieri F-35 (ad oggi circa 13 miliardi), fortemente voluto dal governo Monti, e prima, da Berlusconi,
è destinato a lievitare pesantemente: dagli  80 milioni (annunciati a febbraio) a 127 milioni di dollari a velivolo.


“Less boots on the ground
and more drones in the sky”.
Dal 5 novembre sino a mercoledì 5 dicembre il più grande scalo militare Usa e Nato del Mediterraneo
ospita il traffico aereo civile del vicino aeroporto internazionale di Catania Fontanarossa
dove saranno effettuati i lavori di rifacimento delle piste. Lo scalo catanese è oggi
il più grande del Sud Italia con circa 7 milioni di passeggeri l’anno.
Quale sicurezza per i voli civili da Sigonella:
perchè non si parla dei micidiali "Droni"?
Sistema MUOS: caratteristiche ed effetti dei trasmettitori
Il MUOS è un sistema di telecomunicazioni, a copertura mondiale, che dovrà consentire il collegamento tra qualsiasi unità mobile dell’esercito USA,
sia che si tratti di unità operanti in zone di pace o di guerra, e con altre unità mobili e centri di comando e controllo militari statunitensi sparsi nel mondo.
I RISCHI SPECIFICI DOVUTI ALLE EMISSIONI DEL SISTEMA MUOS


"La trattativa Stato-Cosa nostra finì con le garanzie di Berlusconi"
La memoria della Procura di Palermo al Gip chiamato a decidere su 12 rinvii a giudizio.
Richiesto il processo per politici come Mancino e mafiosi come Riina. I pm: Scalfaro cedette sul carcere duro


La Gran Loggia Ausonia di Barcellona Pozzo di Gotto
martedì 28 settembre 2010
Uno spaccato di piccola e media borghesia siciliana. C’è l’anziano politico buono per tutte le stagioni; il sindaco, l’assessore e il consigliere comunale;
il medico condotto e il chirurgo affermato; l’avvocato penalista, il consulente finanziario e il commercialista;
il dirigente di un grande ente statale; il preside, l’insegnate di ruolo e quello precario.
“Fratelli” e “sorelle” e qualche cognato, tutti devoti del Grande Architetto dell’Universo.
I riti esoterici vengono consumati tra squadrette, compassi, cappucci, spade, pavimenti a scacchiera, candelabri, teschi e casse da morto
nell’oscurità di un anonimo appartamento alla periferia di Barcellona Pozzo di Gotto, centro tirrenico della provincia di Messina.

Fratelli ingombranti nelle logge di Barcellona Pozzo di Gotto
Antonio Mazzeo Martedì 28 settembre 2010  Articolo pubblicato in Agoravox.it il 5 febbraio 2010
Maurizio Marchetta era l’enfant prodige della politica e dell’imprenditoria locale, perlomeno sino alla deflagrazione dell’inchiesta "Omega", nel luglio 2003,
quella sullo strapotere della criminalità organizzata nella realizzazione delle opere pubbliche nella provincia di Messina. Due anni dopo la tempesta
giudiziaria e un’accusa per l’imprenditore-consigliere di «aver fatto parte di un’associazione a delinquere finalizzata alle turbative d’asta».
Il profilo tutt’altro che lusinghiero su Marchetta sarà tracciato nel 2006 dai componenti della Commissione incaricata dalla Prefettura di Messina
di verificare eventuali infiltrazioni mafiose nella gestione del Comune di Barcellona pozzo di Gotto.




Quaranta milioni spesi dalla Regione per le bonifiche industriali mai fatte
Soldi stanziati per le aree a rischio, da Milazzo a Priolo Gargallo, e gli appalti sono finiti nel nulla
A Gela inchiesta della Procura sui bambini malformati
Il pm è intervenuto nel processo civile in corso intentato da trenta famiglie che hanno riscontrato
gravi malformazioni nei neonati, dovute con ogni probabilità alle sostanze inquinanti.
Il procuratore: "Andremo avanti"

Ripoli Santa Maria Maddalena Val di Sambro
Variante di Valico, viaggio nel paese che crolla

A Ripoli Santa Maria Maddalena, frazione di San Benedetto Val di Sambro, le case stanno andando in pezzi.
Secondo gli abitanti, la colpa è degli scavi di una galleria della nuova autostrada Firenze-Bologna.

Marina di Melilli, il paese che non c’è più
Marina di Melilli era un paesino di pescatori affacciato sul mar Ionio, vicino Siracusa. Contadini e pastori della zona montana degli Ilbei,
che ad un certo punto si erano trovati privi di lavoro, avevano pensato bene di cambiare aria, decidendo di trasferirsi vicino al mare e re-inventarsi pescatori.
La storia di Marina di Melilli ex-paesino di pescatori affacciato sul mar Ionio, vicino Siracusa
Jolly Rosso: la nave dei veleni
La società armatrice Messina ci riprova con le querele….ma il silenzio non si compra !

Ora rinvio a giudizio è arrivato.
Ci sarà un processo e si potranno approfondire meglio tante questioni rimaste insolute.

Messico Selva Lacandona Sesta dichiarazione dell’Ezln:
Marcos è un qualsiasi essere umano di questo mondo.
Marcos è tutte le minoranze oppresse, sfruttate che resistono e dicono: “¡YA BASTA!” (…).

Marcos è un gay a San Francisco, un nero in Sudafrica, un musulmano in Europa, (…) un anarchico in Spagna, un palestinese in Israele, un indigeno per le strade di San Cristóbal, (…) un ebreo nella Germania nazista, (…) una femminista nei partiti politici, un comunista alla fine della guerra fredda, (…) un pacifista in Bosnia, un mapuche nelle Ande, (…) un artista senza galleria, una casalinga un sabato notte in qualunque quartiere di qualsiasi città messicana, un guerrigliero in Messico del XX sec., (…), un donna sola in metropolitana alle 10 di sera, un pensionato annoiato allo Zocalo, un contadino senza terra, (…), un operaio disoccupato, uno studente anticonformista, un dissidente del neoliberismo, uno scrittore senza libri né lettori, e naturalmente, uno zapatista nel sudest messicano. Marcos è un qualsiasi essere umano di questo mondo. Marcos è tutte le minoranze oppresse, sfruttate che resistono e dicono: “¡YA BASTA!” (…).

"Le telefonate Mancino-Napolitano i Pm: "Immunità totale? Vale solo per il re"
Nel conflitto tra poteri dello Stato sollevato dal Quirinale per le intercettazioni indirette
la Procura palermitana si è costituita: "inviolabile è solo un sovrano".


Lavitola a Berlusconi: "Lei è in debito con me"
L'ex editore dell'Avanti detta le condizioni "per aver comprato il senatore de Gregorio e i senatori necessari a far cadere Prodi, per aver fatto pervenire
a Mastella le notizie della Procura di Santa Maria Capua Vetere e per l'affaire casa di Montecarlo". E chiede posti di lavoro per parenti e conoscenti.


IL GIOVANE BERSANI: UN FILMATO INEDITO !!!





E' stato definito un “mostro”, ma qualcuno lo ha battezzato col nome di Muos
donandone l’uso esclusivo alle forze armate statunitensi, oggi presenti più che mai nel territorio siciliano.
Un mostro ecologico alle nostre porte:
 il MUOS di Nisceni

Sicilia, Comune di Falcone: colonia di mafia fra Tindari e Barcellona Pozzo di Gotto:
Nel cuore di una delle zone nevralgiche della nuova mafia una tranquilla cittadina di provincia che tanto tranquilla non è..
Poteva essere il paradiso. Invece è cemento, cemento, cemento:
A destra ci sono la rocca con le rovine e il santuario di Tindari e la straordinaria riserva naturale dei laghetti di Marinello.
Dalla parte opposta si scorgono il promontorio di Milazzo e i Peloritani. Di fronte l’azzurro del Tirreno e nello sfondo, nitide, le sette isole Eolie.
Falcone, cittadina della provincia di Messina con meno di 3.000 abitanti, poteva essere una delle perle turistiche, ambientali e paesaggistiche della Sicilia.

Il  Caso Mattei: Bescapè 27 ottobre 1962 ore 18,52
L'aereo di del presidente dell'ENI Enrico Mattei precipita al rientro dalla Sicilia
Un film inchiesta di Francesco Rosi



Nostra cara, inquinata fetida, acqua:
Cittadini del quadrilatero Siracusa-Priolo-Augusta-Melilli, si chiedano della qualità dell'acqua per cui pagano, e non soltanto di quella, ma della qualità
di tutto ciò che pagano, inclusa la TARSU, a fronte di una raccolta differenziata pari a quasi zero, anzi, ad una raccolta semplice spesso carente.
Chiediamoci e approfondiamo questo: esiste un qualche nesso, anche indiretto, tra la qualità dell'acqua e l'inquinamento decennale del petrolchimico?
Anche se non vi fosse, esiste talmente tanto inquinamento ambientale (acqua, aria, spiagge, ecc.) e tanti e tali danni all'ambiente e ai Cittadini.

Nervosismo al Palazzo di Giustizia di Siracusa, convocazioni degli organismi rappresentativi di magistrati e avvocati, discussioni nelle redazioni dei giornali,
ai vertici, riunioni presso le sedi dei partiti e delle associazioni cittadine, capannelli agli incroci delle strade e nei bar, ovunque aria di cospirazione.
Ma tutto sotto traccia, in maniera carsica, senza fare troppo rumore, aspettando.

Relazioni pericolose nella Procura di Siracusa:
TUTTE LE SOCIETÀ E GLI UOMINI DELL’AVV. AMARA, PRECISE DOMANDE CHE ESIGONO RISPOSTE


Ombre nere sulla procura di Siracusa
INTRECCI PERVERSI
il 7 luglio 2011 il pm Monaco ha richiesto l’archiviazione del procedimento a carico di Maurizio Musco, Alessandro Centonze e Pasquale Alongi.
Il primo è sostituto procuratore a Siracusa e risponde di abuso d’ufficio. Il secondo, al tempo, era alla Procura di Catania come pm e risponde
di rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio. Il terzo è un vice questore aggiunto che è stato dirigente del commissariato di polizia di Augusta
e attualmente è in servizio nella polizia di Frontiera dello scalo di Fontanarossa. Risponde di subornazione.
Ovvero, il reato commesso da chiunque offre o promette denaro o altra utilità alla persona chiamata a rendere dichiarazioni davanti all’autorità giudiziaria.



«Abbiamo pubblicato alcune visure camerali, dati oggettivi dei rapporti societari tra elementi della Procura di Siracusa e l’avvocato Piero Amara».
Nasce così, a dicembre 2011, il caso Siracusa, con un’inchiesta del quindicinale aretuseo La Civetta di Minerva. Marina De Michele, vice direttore:
«in serio dubbio la terzietà dei magistrati in importanti processi». E la stampa locale, denuncia, non è estranea a questi rapporti.
20 giugno 2012 all'Antico mercato di Ortigia
La Civetta denuncia il caso di Siracusa «Rapporti opachi tra imprese e magistrati»


Chi ha paura della Civetta? A rischio il giornale che spaventa Siracusa
Inchiesta di Rainews24.it
Sotto osservazine la Procura di Siracusa, dopo le rivelazioni del giornale La Civetta di Minerva,  che ha acceso i fari su una vera e propria rete di rapporti societari fra magistrati della stessa Procura, loro familiari, e avvocati dello stesso Foro gettando pesanti ombre sulla correttezza dell'operato dei magistrati.
Uno scandalo che è arrivato in Parlamento e che ha spinto il Ministro della giustizia Severino a mandare gli ispettori. "Giornalisti manovrati da chi vuole
la mia testa" si difende il Procuratore Capo, mentre la relazione degli ispettori è finita in un cassetto. E intanto, nel silenzio della stampa nazionale,
la Civetta su cui pendono richieste di risarcimento milionarie, perchè tra le tante notizie raccontate qualcuna era imprecisa, rischia la chiusura.



Obiettivo: salvare Silvio dai giudici e (se possibile)
farlo eleggere Presidente della Repubblica

il documento riservato messo a punto per il Cavaliere da un gruppo ristretto di consiglieri
capeggiati da Dell'Utri e Verdini e dal il suo nuovo "guru" Volpe Pasini.


Sicilia, Siracusa, mega azione legale contro la sovrintendente
che ha detto «no» alla speculazione:
La storia: il progetto di un' isola artificiale in quel Porto Grande descritto dagli scrittori dell' antichità
e 54 esclusivi appartamenti, e c'era il via libera dall' ex dirigente:
A Siracusa l’isolamento istituzionale di chi fa solo il suo dovere di tutela di un bene unico dall’imbecillità altrui.
Dovrebbero lavorare 2.222 anni Rosa Lanteri e i suoi due colleghi della Soprintendenza di Siracusa, per pagare i danni
che vengono loro chiesti per aver fatto il proprio dovere. Cioè preteso d’applicare la legge che vieta di cementificare
il Porto Grande ricordato dagli scrittori dell’antichità. E lo Stato che fa? Invece che dare loro una medaglia d’oro
fa impazzire quei suoi servitori tra le scartoffie. Senza precipitarsi a difenderli.

BREVE SAGGIO SULLA PROPULSIONE A CURVATURA
Autore: Tenente Comandante Salvatore Carboni,
Ufficiale Scientifico, con funzioni di Ingegnere Capo, della USS Capella NCC 54999
Viaggi interstellari, dalla fantascienza alla realtà Lectio Magistralis:
dalla propusione a curvatura per astronavi intergalattiche,
al motore a impulsi per macchine, camion, motorini, aerei e navi
Come attraversare l'Universo con un litro di carburante.


CANTO PER CHI NON HA FORTUNA, CANTO PER ME, CANTO PER CHI VUOLE LA LUNA, CANTO PER TE


La svendita delle coste della Sicilia

LA SICILIA è in vendita. Anzi, per meglio dire, in svendita. Una mega-concessione, estensibile da 30 anni addirittura a 50 anni,
minaccia il patrimonio naturale delle sue incantevoli coste. Dall' originario miliardo e mezzo di euro, più 240 milioni di spese di progettazione,
l' investimento complessivo potrebbe arrivare fino a tre miliardi, più 500 milioni.


Sicilia, lunedì 28 maggio 2012
ore 23,35
il Presidente della Regione
Lombardo annuncia:
"il 28 luglio darò le dimissioni,
a ottobre si andrà alle elezioni regionali.

“Sinistra in movimento” è un’associazione politico-colturale  nata nella primavera del 2008 dall’idea di alcuni compagni della provincia di Siracusa,
 allo scopo di sostenere e favorire le istanze sociali e ambientali del territorio messe ai margini dall’amministrazione comunale di centro destra.

Sinistra in movimento intende promuovere la costruzione di un programma amministrativo rispondente
ai bisogni sociali alla tutela dei beni comuni e alle esigenze dei settori produttivi eco-compatibili.


Guardia costiera: La rete di controllo

Satelliti, VTS, Radar ad alta frequenza, piazzati in punti strategici:
Zone faunistiche, parchi archeologici, riserve naturali, centri abitati:

Armi, le "banche armate" la lista ufficiale: Deutsche Bank, Bnp Paribas e Bnl
Un mercato molto florido nel nostro Paese che movimenta miliardi di euro a fronte di circa 2500 autorizzazioni
di vendita rilasciate dal ministero dell'Economia (Autorizzazioni aumentate del 14 per cento rispetto al 2010).
Le leggi e i gruppi bancari che maggiormente hanno contribuito,
attraverso attività di intermediazione,
alla vendita all'estero di armamenti prodotti in Italia.

Lo scandalo dei parchi pubblici chiusi di Siracusa: boscoMinniti

Spesso quello che che è un diritto comune, l'avere una città a misura d'uomo, a Siracusa è solo un privilegio !!!
Ma anche se richiuderanno ancora i cancelli del parco, con lucchetti e catene,
ogni giorno passerà qualcuno che spezzerà quelle catene, per ridare il parco al quartiere, a tutta la città.

Siracusa teatro Greco alla richiesta del biglietto risponde: "Lei non sa chi sono io"


Sorpreso all'ingresso del teatro greco mentre tenta di entrare senza biglietto esplode in escandescenze

Attentato fascista a Reggio Calabria
Incendio di chiara origine dolosa ha distrutto
gran parte degli ambienti e delle strutture esterne
del Centro Sociale "Angelina Cartella"
nel quartiere di Gallico a Reggio Calabria.

Lo scandalo degli F-35: 17 miliardi per aerei difettosi
L’ultimo dossier del US Government Accountability Office (la Corte dei Conti americana), reso pubblico
il 20 marzo scorso è destinato a scoperchiare la più grande truffa della storia militare americana (e italiana).
Il rapporto è dedicato al programma Joint Fight Striker, ossia la realizzazione dei cacciabombarderi F-35 costata fino ad oggi 170 miliardi, 17 miliardi (praticamente il costo di una manovra economica) alla sola Italia.
Il rapporto dei “contabili” di Washington dice una cosa molto chiara e inquietante: la produzione degli F35
(compresi i 135, poi diventati 90, che il nostro governo ha acquistato è iniziata con la pratica della “concurrency”,
ossia quando ancora gli studi, i test a terra e in volo, i collaudi dei singoli componenti non si erano conclusi.
Con una conseguenza clamorosa: i cacciabombardieri sono difettosi.


Relazione del primo viaggio intorno al mondo
Antonio Pigafetta anno domini 1524
A L'ILLUSTRISSIMO ED ECCELLENTISSIMO SIGNOR FILIPPO DE VILLERS LISLEADAM,
INCLITO GRAN MAISTRO DI RODI, SIGNOR SUO OSSERVANDISSIMO.
Notizie del Mondo nuovo con le figure dei paesi scoperti,
descritti da ANTONIO PIGAFETTA, vicentino, cavaliere di Rodi.

L'OMO ALLO NOSTRO SERVIZIO NON TEME NE PIOVA, NE SOLE, NE VENTO
SCONFIGGEREMO L'ORDA BABARICA DEL NORD,
SCONFIGGEREMO L'ALLEATO SODALE DEI MAFIOSI
RISCATTEREMO LE NOSTRE SPENDIDE TERRE:
OMINI DI POCA FEDE, NON TEMETE VENCEREMO LA TENZONE: DIO LO VOLE !!!


Alte torri, ed in cima antenne rotanti: radar ad alta frequenza sparsi quasi di nascosto su tutto territorio nazionale,
in luoghi un po' appartati, zone protette da vincoli paesaggistici, ambientali, naturalistici:
Come funzionano e a cosa servono i radar VTS
Cosa vuole mettere la capitaneria di porto di Catania a Plemmirio di Siracusa,


Siracusa ITA090008 |

Capo Murro di Porco,
Penisola della Maddalena e Grotta Pellegrino E 15 18 | N 37 1 |
Siracusa 23 aprile 2012 istallazioni radar: il ritorno del "Mostro"
Penisola della Maddalena, detta "l'isola", Capo Musso di porco,
un'area protetta dall'Europa, dall'Italia e dalla Sicilia,
dove tutti vogliono mettere potenti stazioni radar:
Prima il radar anti immigrati, 
ora il radar del sistema VTS

La deriva, ormai acclamata di SEL in provincia di Siracusa
enorme l'imbarazzo di tutti quelli che esigono l'ETICA e la MORALE la a cominciare dal proprio partito,
A Canicattini il Coordinatore del circolo si presenta in una lista di destra con tutti i locali "onorevoli" destroidi.
A melilli SEL stringe allenza con MPA trasformando il nome in sinistra ecologica libera
Ma Sinistra ecologia e Libertà non era un altra cosa? forse c'è bisogno di cambiamento...

"Così torturavamo i brigatisti"
Usare ogni mezzo per far parlare i terroristi:
Era il 1982 quando l'Espresso denunciò le sevizie ai responsabili per il sequestro Dozier.
Il cronista dell'Espresso fu smentito e arrestato.
Oggi il commissario Salvatore Genova conferma tutto:
"Ricevemmo il via libera per botte e sevizie"

Inghilterra la lotta contro lagrande distribuzione:
la rivolta dei piccoli Davide contro i Golia:
La battaglia per salvare gli antichi negozi.
Le storie di decine di casi simili, tra piccole vittorie e grandi sconfitte,
Il caso della Tesco Express che prova ad aprire locali in tutte le città inglesi.

ERNESTO CHE GUEVARA: INCHIESTA

Un documentario eccezionale, nel senso più letterale del termine, per più di un motivo. Si tratta prima di tutto di un inedito, uscito miracolosamente
dagli scaffali di una sala di montaggio in forma chiaramente incompleta. La pellicola dai colori sbiaditi mostra ovunque il “macinamento”
implacabile della moviola, mentre le giunte brutali, i salti di quadro, e il fuori-sincrono quasi costante confermano che si tratti di una copia-lavoro
che non ha mai raggiunto la fase di montaggio definitivo, in un certo senso, questo aspetto “crudo” del materiale filmico, girato nel 1973,
rappresenta la perfetta metafora del suo contenuto, una “revoluciòn” latinoamericana che non ha mai visto la luce del giorno.

Disegno di legge recante disposizioni in materia di riforma
del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita
La presente legge dispone misure e interventi intesi a realizzare un mercato del lavoro inclusivo e dinamico,
in grado di contribuire alla creazione di occupazione, in quantità e qualità, alla crescita sociale ed economica,
alla riduzione permanente del tasso di disoccupazione favorendo l’instaurazione di rapporti di lavoro più stabili.


“IL LIBRO BIANCO SUL TERMINALE DI RIGASSIFICAZIONE DI MELILLI”
Più lavoro con le alternative al rigassificatore
SINISTRA ECOLOGIA e LIBERTA’ Il Forum per le politiche ambientali Il Comitato Scientifico Il Circolo di Priolo
Siracusa Martedì 27 marzo 2012 ore 18,30 la presentazione nella  Sala Espositiva di via Brenta 41 del “Libro Bianco sul terminale di Rigassificazione di Melilli”,
curato da tecnici ed esperti del settore,  compenti il Circolo tematico “Ambiente & Territorio” di SEL Augusta, l’ingegnere Marianna De Martino e il  geologo Massimo Putignano,
e alla quale hanno collaborato il professore Luigi Solarino (presidente dell’Associazione “Decontaminazione Sicilia”); il medico pediatra Giacinto Franco
(vicepresidente dell’Associazione “AugustAmbiente”), e il dottor Eugenio Bonomo (Comitato melillese “No Rigassificatore”).
Conclusioni dell’incontro affidate all’on. Claudio Fava, giornalista e scrittore,  del Coordinamento Nazionale di SEL.
All’incontro, moderato dal giornalista Gaetano Guzzardo, sono intervenuti:
- l’ingegnere Marianna De Martino – illustrazione Libro Bianco; - il professore Paolo Castorina – docente di Fisica Teorica all’Università di Catania,
componente del Comitato Scientifico di SEL- “Nuove e più ampie frontiere del lavoro”; - la professoressa Zaira Dato – docente di Composizione Architettonica
e Urbana, Facoltà di Architettura di Siracusa, componente del Comitato Scientifico di SEL – “Strategie di Sviluppo Sostenibile”.
Tutta la storia del "progetto Rigassificatore", nella zona industriale di Priolo – Melilli - Augusta,
con i dati che nessuno di coloro che vogliono la sua realizzazione, vuole far conoscere.
La riforma del mercato del lavoro "In una prospettiva di crescita"
Consiglio dei Ministri del 23 marzo 2012
Presentata dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità, Prof.ssa Elsa Fornero
- di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Prof. Mario Monti. -


Missili, satelliti e aerei d’Israele per le forze armate italiane
15 marzo 2012 Antonio Mazzeo
anticarro, antifanteria e per la distruzione di bunker, può essere equipaggiato con tre differenti tipologie di testata bellica a seconda dell’uso:
Lo “Spike” è l’ultimo gioiello di morte prodotto da Rafael, una delle più importanti industrie militari israeliane.
Si tratta di un missile aria-terra a corto raggio destinato agli elicotteri d’attacco.
La prima versione, denominata “Er”, è capace di colpire bersagli fino a una distanza di 8 chilometri.
Gli israeliani però hanno in produzione un modello con una gittata superiore ai 25 chilometri,
lo “Spike Nlos”, dotato di un sensore elettro-ottico e infrarossi e di un apparato di ricerca laser.

4 aprile 2012. A Comiso, 30 anni dopo.
Pio La Torre per un Mediterraneo di pace:
«Installare i missili a Comiso equivale a porre sul territorio siciliano un corpo estraneo
che finirà per contagiare e corrompere ogni forma di vita democratica,
che finirà per inquinare e distorcere ogni prospettiva di sviluppo economico.
E i dollari tanto seducentemente promessi rimarranno un miraggio, come trent'anni prima,
quando i petrolieri americani della Gulf Oil vennero a trivellare pozzi di petrolio attorno a Ragusa».
Il 4 aprile di trenta anni fa oltre centomila siciliani, ma anche tanti,
tantissimi giunti da ogni parte d’Europa,sfilarono per le campagne di Comiso,
dentro la città per dire no alla costruzione di una base militare
che avrebbe dovuto accogliere 112 missili cruise a testata nucleare.

A.I.S. Automatic Identification System
A.I.S. è l’acronimo di Automatic Identification System:
trasponder automatizzato
obbligatorio per tutte le navi di stazza lorda superiore alle 300 tonnellate


LA LEGGE DEL CONTRAPPASSO:
DOPO ROMA LADRONA ARRIVA LA LEGA LADRONA
Nuovo colpo per l'amministrazione Formigoni: il presidente del consiglio regionale,
il leghista è accusato nell'ambito di un'inchiesta per tangenti urbanistiche.
Buona parte dell'inchiesta si basa sui verbali dell'architetto Michele Ugliola.
Il capogruppo alla Camera Giampaolo Dozzo se la prende con i magistrati: "Per la Lega un occhio di riguardo"
Lombardia, tangenti targate Lega: i verbali che accusano Davide Boni
A parlare è l'architetto Michele Ugliola che inizia a collaborare con la procura a partire dal luglio scorso.
Da qui iniziano alcune intercettazioni decisive, sul piatto un sistema di corruzione messo in piedi
dal presidente del consiglio regionale che, ovviamente, si dichiara completamente estraneo ai fatti:

Imperia, arrestato Caltagirone Bellavista: un impero fra immobili e finanza...

Il presidente dell'Acqua Pia Antica Marcia, uno dei più importanti gruppi immobiliari italiani
è stato bloccato mentre era a colloquio con il sindaco.
L'accusa è truffa aggravata ai danni dello stato per i lavori del porto turistico

Rigassificatore Melilli: montagne di soldi sulla pelle dei siciliani
L’ affare di cui non parla nessuno.
Parliamo del rigassificatore di Melilli: l’autorizzazione dalla giunta di governo non è ancora arrivata.
Da parte sua, invece, la Procura di Siracusa ha aperto un’indagine conoscitiva sulla vicenda.
Frattanto, si rinnovano le iniziative per spiegare all’opinione pubblica cosa significa davvero questa megaopera,
quali rischi comporta, quali “vantaggi” inesistenti o quasi.

Sel ha presentato il libro bianco sull’affare che i Poteri forti vogliono fare nel siracusano. E sono considerazioni che fanno rabbrividire.
Altro che occupazione! Il Governo Regionale deve ancora decidere: e sarà una decisione “pesante”.
Una decisione che coinvolge la vita milioni di Siciliani. Di fronte, un affare faraonico.

TAV: basta seguire il filo del denaro
Ricapitoliamo.
Si delibera un’opera pubblica che consiste in un tunnel:
circa 52 chilometri dentro una montagna, indispensabili
secondo un teorico piano di circolazione delle merci in Europa.
Costo preventivato dell’opera è di circa 22 miliardi di euro,
interamente a carico del patrimonio pubblico,
il tempo di costruzione previsto, di 15 anni.


TAV Torino-Lione Una grande opera inutile che si vuole realizzare per forza:
Lacune nel progetto, ambiguità tra merci e passeggeri, previsioni di traffico poco serie,
mancanza di analisi di redditività, realizzazione per fasi in tempi indefiniti ...

1 marzo 2012 Primo Marzo Sciopero degli Stranieri
Una mobilitazione nazionale
contro il razzismo istituzionale e la precarietà
Il Movimento Primo Marzo nasce meticcio ed è orgoglioso
di riunire al proprio interno
italiani, stranieri, seconde generazioni,
e chiunque condivida il rifiuto del razzismo e delle discriminazioni.
Sicilia, Noto, Mezzogregorio, il grande occhio Nato del Mediterraneo
17 febbraio 2012 Antonio Mazzeo
Panorami mozzafiato, a nord l’Etna innevata, da est a sud il mare azzurro smeraldo dello Ionio e del Canale di Sicilia. Intorno, le innumerevoli cave
di calcare dell’altopiano ibleo, i voli dei falchi, i carrubi, i mandorli, gli ulivi. le antichissime necropoli lambite dai letti di fiumi e ruscelli. I ruderi di eremi,
chiese bizantine, i resti di quella che fu l’antica Noto spazzata dal funesto terremoto del 1693. Più a valle, la Noto nuova, città-gioiello del barocco siciliano.
Su per i tornanti, ad una decina di chilometri in direzione nord-ovest, contrada Mezzogregorio, 639 metri sul livello del mare. Un balcone con vista
su mezza Sicilia e il Mediterraneo. Dalla fine del 1983, ospita una delle stazioni radar più importanti e meno conosciute dell’Alleanza Atlantica.
Un enorme fungo-pallone bianco si erge a fianco di edifici e casermette. Più a lato, su una torretta, un radar che si muove incessante.
Ad un centinaio di metri, separata da una stradina, una seconda area sottoposta a servitù militare, con sette alte antenne per le telecomunicazioni.
Sicilia: Un MUOStro di mafia a Niscemi

24 febbraio 2012 Antonio Mazzeo
Un’intera collina sventrata nel cuore della riserva naturale “Sughereta” di Niscemi.
Centinaia di metri di terrazzamenti, la macchia mediterranea sradicata.
I lavori, Inesorabili. Laceranti. Sfidando le piogge e i rigori dell’inverno, 
autorizzati nel giugno 2011 dalla giunta regionale di Raffaele Lombardo procedono con celerità sorprendente.
In cima, gli scheletri delle future casermette e tre enormi basamenti di cemento.
Mancano solo le parabole e l’installazione del terminal terrestre del MUOS,
il nuovo sistema di telecomunicazione satellitare della Marina militare Usa, sarà completo.

Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Siracusa comunicato stampa:
In data odierna sono state eseguite due misure cautelari (arresti domiciliari) disposte dal GIP di Siracusa
su richiesta della locale Procura nei confronti
di FOTI Luigi, nato a Siracusa il 5.12.1934, residente a Siracusa, in via Rosario Gagliardi n. 32, detto “Gino”
e di MAROTTA Giuseppe, nato a Siracusa il 9.11.1954, residente a Siracusa, in via M. Politi Laudien n. 7.
Le misure cautelari il frutto di oltre un anno di indagini sviluppate nell’ambito della gestione del servizio idrico integrato nella provincia di Siracusa
e svolte, su coordinamento della Procura Aretusea, dalla Sezione di P.G. della Procura Aliquota Carabinieri unitamente al Reparto Operativo C.C.
di Siracusa. Ai due indagati, in particolare, è stato contestato il delitto in concorso con il Presidente della Provincia di Siracusa – Nicola BONO:
«per il reato p. e p. dagli artt. 56, 110, 317 perché - in concorso tra di loro (BONO nella qualità di Presidente pro tempore dell’A.T.O. Idrico di Siracusa
ed abusando dei relativi poteri, MAROTTA nella qualità di Amministratore delegato della SO.GE.A.S. s.p.a., FOTI Luigi nella qualità di esponente
del Partito Democratico di Siracusa) minaccia nel prospettare agli amministratori della SOGEAS ATO Idrico 8 s.p.a. (GIORGI Mirco e FERRAGLIO Marzio)
che avrebbero risolto il contratto di concessione esistente tra l’ATO Idrico di Siracusa e la stessa SAI8 ricorrendo strumentalmente alla clausola risolutiva
espressa prevista dall’art. 7 della Convenzione - compivano atti idonei e diretti in modo non equivoco ad indurre gli amministratori della SAI8:

Peppino Impastato e la strage di Alcamo: nuove indagini sui misteri siciliani
 15 febbraio 2012 FRANCESCO VIVIANO
Nel 1976, due carabinieri vennero uccisi in una casermetta. Due anni dopo, il giovane conduttore di Radio Aut
fu trovato morto. In mezzo ci fu lo strano "suicidio" in carcere di uno degli accusati per l'assassino dei militari.
Ieri, dopo 21 anni di carcere, è stato assolto uno dei tre condannati per quel fatto, riaperti i fascicoli.
Dietro potrebbe esserci una vicenda più ampia che porta alla Gladio.



Processo Mills verso la sentenza, il Pm: "Denaro da Berlusconi oltre ogni dubbio"
la difesa cerca di guadagnare altro tempo...
Gli avvocati dell'ex premier chiedono di sentire altri 60 testimoni;
e poi di leggere in aula le dichiarazioni di chi non è stato sentito in dibattimento
Ma i giudici, dopo una camera di consiglio, dicono no.
SeL Augusta Provincia di Siracusa: non ci resta che piangere
Le ragioni del dissenso, intervista a Massimo Putignano: 
La posizione di Massimo Putignano è espressione di una porzione di SEL Augusta:
Temo per il fallimento di questo contenitore, pensato per idee e programmi forti e vincenti, per raccogliere
passioni e uomini impegnati e caratterizzato da un continuo divenire per adeguarsi alle moderne esigenze degli elettori;
temo che quel contenitore si limiti a contenere vecchi attori, per altro già bocciati dall’elettorato alle ultime elezioni,
che tentano di giocare la loro ultima carta e tentano un'improbabile risalita della notorietà

L'UNIONE L'EUROPEA GOVERNI TECNICI LA TIRANNIA, E LA CRISI
Abbiamo accettato definitivamente l´idea che sia possibile governare senza chiedere ai cittadini il loro parere?
I cittadini sono diventati un intralcio in quella grande operazione di salvataggio
che abbiamo intrapreso in nome del realismo nella politica Europea?
Sicilia, Siracusa 2 febbraio 2012, Le mani sull'acqua:
OPERAZIONE "OROBLU" ARRESTATI STAMANI L'ONOREVOLE GINO FOTI, EX DC ED ORA
ESPONENTE DEL PARTITO DEMOCRATICO DI SIRACUSA, E L'ING. MAROTTA GIUSEPPE
PER LA VICENDA DI SAI 8 A SIRACUSA  EX AMMINISTRATORE DELLA SOGEAS - E SOCIO DI SAI 8
La Sicilia regala l’acqua dei Monti Sicani: la ‘Vera’ alla Nestlè

La Regione siciliana regala l’acqua dei Monti Sicani a una multinazionale. Il governo dell’Isola, retto da Raffaele Lombardo, ha infatti firmato
un’ulteriore autorizzazione per consentire alla NESTLE’ di prelevare l’acqua delle sorgenti di una delle più belle aree naturali dell’Agrigentino.
Santo Stefano di Quisquina dice no all’ennesimo attacco della Nestlè

Esclusivo/ Forconi nominano primi referenti regionali: tutti di Forza Nuova
19 gennaio 2012
Abbiamo già parlato dei tanti collegamenti tra i vertici dei Forconi e Forza Nuova. Chi ci legge sa che a dirigere la baracca sono personaggi
legati mani e piedi alla formazione neofascista: in particolare Martino Morsello e la figlia Antonella, dipendente di Forza Nuova Terni
e vera e propria ideologa del movimento, la stessa che gestisce la pagina Facebook dei Forconi.

Sardegna, la strage nascosta: Quel poligono uccide
Poligono sperimentale. Basta tradurre il concetto per misurare l'assurdità: un territorio dove militari italiani, eserciti stranieri e perfino industrie private
hanno potuto per decenni provare armi segrete, esplosivi, missili e ordigni micidiali. Un fronte interno, il teatro di guerra simulata più grande d'Europa,
incredibilmente collocato tra spiagge, pascoli e paesi abitati della fascia sud-est della Sardegna.


Terrorismo USA - America Centrale: 30 anni di dittature militari appoggiate dalla CIA
Ma gli interessi inglesi e americani dove cominciano e dove finiscono?
Centro America, dittature militari protagoniste per 30 anni di una complicata storia del terrore su larga scala, appoggiata e finanziata dagli Stati Uniti.
Qui la ragione che ufficialmente legittimava Washington era il pericolo per l'avanzata comunista.


San Leon Energy e trivellazioni sopra il vulcano nel canale di Sicilia:
Incredibile quello che è stato scoperto dall'ingegnere Mario Di Giovanna del Comune di Sciacca.
Uno studio sull'impatto ambientale copiato interamente da uno uguale realizzato per l'area marina di Ancona da parte della San Leon Energy.
Gli studi sull'impatto ambientale in Sicilia copiate da quelle del mare Adriatico!

“ Le stragi che hanno insanguinato l’Italia a partire dal 1969, appartengono ad un’unica matrice organizzativa.
Tale struttura obbedisce ad una logica secondo cui le direttive partono da Apparati inseriti nelle Istituzioni
e per l’esattezza in una struttura parallela e segreta del ministero dell’Interno.”
Per questo ad oggi, per Piazza Fontana e per tutte le altre stragi, ancora nessuna giustizia

LAVITOLA: Camorra, massoni e craxiani Vita di un uomo detto Valterino
Massoneria e Nuova Camorra Organizzata (più psi, pdl, P2, P4 e inquisiti vari)

Grande Fratello holding:
La tecnologia permette intercettazioni di massa.
Il confine tra operazioni legali, quelli illegali e quelle dei servizi segreti è sottile.
E grazie ad aziende senza scrupoli si controllano intere nazioni:


Finmeccanica, le carte dell'inchiesta - Soldi e favori a tutti i partiti.
Così il colosso guidato da Guarguaglini è diventato la centrale per finanziare la politica.
Gonfiando il costo degli appalti pubblici. E seguendo le regole della vecchia Tangentopoli


Facebook, Microsoft, Aol & c.
Ecco come aprono alla polizia
Crypton, il sito concorrente di Wikileaks, mette online decine di documenti,
molti dei quali riservati, che rivelano come le forze dell'ordine hanno accesso
alle informazioni del sociali network. Sia in modo diretto che indirettamente

Radar "Anti-migranti" ora la protestano anche Priolo e Melilli
Martedì 29 Novembre 2011 La Sicilia, cronaca Siracusa, pagina 35
Priolo, Siracusa, Presa di posizione dell'amministrazione comunale e dei consiglieri comunali
contro l'installazione del radar nella zona della Marina militare di Palombara. 

Usi abusi e irregolarità al Comune di Siracusa, perchè non c'è un soldo per la città:
Gli assessori lamentano: "Non abbiamo fondi per le manutensioni", Ecco dove sono finiti...
Gli esiti della "Verifica amministrativo-contabile" con allegato elenco delle irregolarità


All'ombra della finmeccanica, commesse militari, radar e appalti:
I radar con tangente di Selex Sistemi Integrati
21 novembre 2011
Bufera giudiziaria su Selex Sistemi Integrati, l’azienda leader nella produzione di sistemi radar civili e militari, guidata da Marina Grossi, moglie del presidente di Finmeccanica Pier Francesco Guarguaglini. La Procura della repubblica di Roma ha ordinato l’arresto del direttore tecnico Manlio Fiore, nell’ambito dell’inchiesta su una decina di appalti assegnati a Selex dall’Enav, l’ente nazionale di assistenza al volo.
Selex Finmeccanica alla corte di Emiri e Sceicchi
23 novembre 2011
Passano dal Qatar alcuni dei segreti della tangentopoli che ha travolto Selex Sistemi Integrati, la società di Finmeccanica che produce sistemi di controllo radar. Gli inquirenti che indagano sulle sovrafatturazioni che hanno consentito di accantonare le somme di denaro poi distribuite a funzionari e politici per ottenere in cambio appalti, ipotizzano che i lavori nello scalo aereo dell’emirato siano stati determinanti per i “fondi neri” di casa Selex.
Contratti NATO per l’italiana Selex Elsag
16 novembre 2011
Affari atlantici per Selex Elsag, la società del gruppo Finmeccanica specializzata nella progettazione e nello sviluppo dei sistemi di comunicazione per la difesa. Con un contratto che secondo il sito web specializzato Dedalonews sarebbe nell’ordine di decine di milioni di euro, Selex Elsag è stata chiamata a gestire l’ammodernamento dei centri di telecomunicazioni satellitari della NATO

Parchi pubblici negati
Siracusa 22 novembre 2011 dopo sei mesi di promesse
i parchi, abbandonati, sono ancora chiusi,
i bambini sensa spazi per giocare
La circoscrizione Acradina convoca La Bianca Concetto - Vice Sindaco,
Assessore Infrastrutture, Manutenzione e reti di servizio, Verde pubblico

Il radar anti-migranti
nell’inferno di Melilli-Augusta-Priolo
L’ultimo regalo della ex ministra Stefania Prestigiacomo agli abitanti del triangolo della morte
Melilli-Augusta-Priolo, l’area a più alto rischio ambientale di tutto il Mediterraneo.
Si tratta di uno dei radar acquistati dalla Guardia di finanza in Israele per far la guerra ai migranti,
lo stesso che era stato installato nella riserva naturale del Plemmirio, Siracusa, e poi smantellato
per non deludere i concittadini elettori della prima donna dei berlusconiani doc di Sicilia,
fortemente preoccupati per le sue potenti emissioni elettromagnetiche. 

Provincia di Siracusa - Per difendere l'acqua pubblica - in nome del popolo sovrano
il 19 novembre 2011 sono scesi in piazza
In migliaia in piazza con i sindaci per difendere l'acqua pubblica


12 novembre 2011 Siracusa, convegno al salone della Provincia: Acqua deve tornare ad essere pubblica
I sindaci, nell'interesse di tutti i cittadini, non consegnerano gli impianti ai privati
Tariffe triplicate, contratti non rispettati, servizio pessimo, nessun investimento:
dopo tre anni questi sono i risultati della privatizzazione voluta da una legge che ora il referendum ha cancellato


13 novembre 2011 il Presidente del Consiglio
Cavalier Silvio Berlusconi, rivolge un messaggio alla Nazione

Cari concittadini, l'ora delle scelte inesorabili è giunta, ci troviamo oggi
di fronte ad una sfida cruciale, che mette in gioco il nostro futuro!
Siracusa 19 novembre 2011
Tutti in piazza per difendere l'acqua pubblica
Iniziativa dei 12 sindaci della provincia che non consegnano gli impianti a SAI 8
Partenza: ore 10 Largo XXV Luglio
Arrivo: Piazza Archimede

MUOS business miliardario per i mercanti di morte
9 novembre 2011 Antonio Mazzeo
Elemento strategico per le telecomunicazioni tra i centri di comando, direzione, controllo ed esecuzione delle guerre del XXI secolo.
Viene presentato così il MUOS (Mobile User Objective System), il sofisticato sistema di comunicazioni satellitari
che la marina militare degli Stati Uniti d’America intende realizzare entro la fine del 2015.

Marsala in lotta contro il nuovo radar Finmeccanica
A scatenare la protesta l’annuncio del ministero della Difesa che il vecchio radar a lunga portata AN/FPS-117, prodotto dalla Lockheed-Martin
(il colosso del MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari Usa con terminal terrestre a Niscemi, Caltanissetta)
sarà presto sostituito da un radar ancora più potente dell’italiana Selex Sistemi Integrati (gruppo Finmeccanica).

Niscemi: Base Usa chiama mafia
In apparenza, un complesso di quattro enormi antenne.
In realtà un'opera top secret fortemente voluta da Obama
che permetterà di collegare dalla Sicilia tutti i reparti militari americani sparsi
nel mondo. Per la realizzazione, a causa del segreto militare,
non sono valse le regole contro le infiltrazioni criminali negli appalti.
E sull'impianto ha messo le mani proprio un'impresa vicina a Cosa Nostra
MUOS di Niscemi,
le Grandi Bugie del ministro La Russa
8 aprile 2009
I siciliani possono dormire tranquilli. Sono in buone mani: il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, loro conterraneo, giura sul suo onore che il terminal terrestre del sistema satellitare MUOS, in costruzione a Niscemi (Caltanissetta), non è pericoloso per l’uomo e per l’ambiente.

Sicilia: "La porta-aerei americana nel mediterraneo"
Una terra trasformata in base militare: Augusta porto militare nucleare, Siracusa stazione radar a micro-onde Noto sede radar,
Marsala sede radar finmeccanica, Lentini sede Muos, gli aserciti, le industruie militari, la mafia, uniti per la devastazione.
L'antenna radar a Siracusa è stata smontata, ma tenteranno di rimontarla in altro punto del territorio,
intanto si aggira per le strade un'altro pericolo: camion pronto intervento, attrezzati  con potenti radar
potranno arrivare ovunque, accendersi ed irradiare micro-onde, sul mare, sulle spiagge, sopra le case.
28 ottobre 2011 a Siracusa nella sede Cobas i no-radar sardi, raccontano la loro lotta, e come si puo' vincere.

LA LETTERA DI BERLUSCONI ALL' UNIONE EUROPEA:
"Sempre onorato impegni faremo pareggio di bilancio"
26 ottobre 2011
Ecco il testo integrale della lettera del governo italiano
all'Unione europea.

Libia, Italia in guerra per gas e petrolio.
25 ottobre 2011 Antonio Mazzeo
Adesso che le forze aeree e navali della “coalizione dei volenterosi” allentano la morsa e le transnazionali dell’energia lanciano la loro campagna d’autunno
per dividersi le immense risorse della Libia, i vincitori rivendicano pubblicamente le reali ragioni che hanno spinto al conflitto contro Gheddafi.
Marina militare Italiana ed ENI a difesa del petrolio libico


Antonio Mazzeo il 24/10/11: www.antoniomazzeoblog.blogspot.com
Il Ponte sullo Stretto non si farà. Questa, l'implicita ammissione contenuta in una lettera indirizzata, il 24 Settembre 2011,
dal premier Berlusconi al Presidente della Commissione europea Barroso.
A chi è stato promesso, perché non lo faranno mai, come finirà la storia del Ponte.

SORTINO SOCIAL CLUB
STORIE DI UNA COMUNITA' SICILIANA EMIGRATA IN AUSTRALIA
“Sono passati pochi decenni da quando gli emigranti eravamo noi. Migliaia di persone hanno lasciato il mio paese per cercare fortuna,moltissimi in Australia.
Ogni sortinese ha a Melbourne un pezzo della famiglia. Fra loro c’era la sorella di mia nonna. “Ma soru”, mia sorella, diceva spesso lei.
Ne parlava come se fosse partita il giorno prima, e non la vedeva da quasi cinquant’anni. I suoi racconti hanno acceso in me la voglia di conoscere
la storia di quella Sortino dall’altra parte dell’oceano, e di raccontarla” 
Sortino, Sicilia Orientale. Da qui più di 4000 persone sono emigrate in tutto il mondo dagli anni Trenta a oggi. Circa la metà sono andati in Australia.
Il 15 febbraio del 1954 si imbarcava Vastianina, con le due figlie, Sarina e Maria, per raggiungere il marito emigrato due anni prima in cerca di fortuna.
Partiva per stare pochi anni, invece in Sicilia non è più tornata. Come lei tanti altri.
Sortino Social Club è la storia degli emigranti sortinesi e della piccola comunità da loro costituita nei dintorni di Melbourne.
Siracusa 22 ottobre 2011 i cittadini dei quartieri chiedono la riapertura dei parchi pubblici
Dai quartiei "ricchi" a quelli popolari si è alzata la protesta:
"Mamme" indignate, Consigli di quartiere, semplici cittadini hanno chiesto di riaprire i giardini:
Al quartiere Neapolis è stato convocato l'assessore, assemblea pubblica in piazza Adda:
interrogato il "morto" non risponde...

Crimine organizzato e costruzione del Ponte di Messina
Il Padre di tutte le Grandi Opere, monumento-cattedrale allo spreco delle risorse e al consumo di territorio;
delirio d’onnipotenza di una classe politica inetta e parassitaria.
È il Ponte sullo Stretto di Messina, l’Ecomostro i cui lavori dovrebbero iniziare entro la fine del prossimo anno
e che ha già battuto tutti i possibili record: il progetto più costoso della storia dei lavori pubblici
Quattordici nuovi radar in Italia per le guerre Nato
l’industria bellica non conosce crisi
Il primo impianto entrato in funzione è quello installato presso la 112^ Squadriglia Radar Remota di Mortara (Pavia). Gli altri undici radar RAT-31DL stanno per essere installati presso il centro meteorologico dell’Aeronautica di Borgo Sabotino (Latina), a Capo Mele – Savona (115^ Squadriglia Radar Remota), Crotone (132^ Squadriglia), Jacotenente – Foggia (131^ Squadriglia), Lame di Concordia – Venezia (13° Gruppo Radar GRAM), Lampedusa (134^ Squadriglia), Marsala (35° GRAM), Mezzogregorio – Siracusa (34° GRAM), Otranto (32° GRAM), Poggio Renatico (Comando Operazioni Aeree) e Potenza Picena – Massa Carrara (14° GRAM).
Siracusa 19 ottobre 2011
il perchè del dramma di una città con i parchi pubblici chiusi:
"I consiglieri comunali di maggioranza rifiutano di ascoltare la memoria sul Parco di Bosco Minniti,
disertando il consiglio comunale nel quale era programmato l’intervento.
La verità mette in fuga i consiglieri comunali

il radar anti-migranti di Siracusa cerca casa...
Il primo dei nuovi radar anti-migranti della Guardia di finanza era stato installato segretamente lo scorso mese di febbraio
nella penisola della Maddalena (Siracusa), una delle aree più importanti della Sicilia sotto il profilo ambientale, paesaggistico ed archeologico.
Le vibrate proteste dei residenti e delle associazioni ambientaliste avevano però costretto il Comando delle fiamme gialle prima a sospendere l’attivazione
degli impianti, successivamente a individuare un altro sito per re-installare il traliccio di 36 metri e i pericolosi sensori del sistema di sorveglianza costiera.
I militari sono stati di parola e da un paio di giorni i tecnici di AlmavivA Spa di Roma, la società che ha ottenuto l’appalto per l’installazione
e la manutenzione dei radar in sud Italia e Sardegna, hanno iniziato le operazioni di smontaggio dell’impianto.

Per chi suona la campana a morto...
Napolitano: sul voto di ieri:  «La bocciatura ha riflessi istituzionali»
Nota ufficiale del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, su quanto accaduto ieri alla Camera.
LA NOTA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
"Ho finora sempre preso imparzialmente atto della convinzione espressa dal governo e dai rappresentanti dei gruppi parlamentari che lo sostengono circa la solidità della maggioranza che attraverso reiterati voti di fiducia ha confermato il suo appoggio all'attuale esecutivo. Ma la mancata approvazione, da parte della Camera, dell'articolo 1 del Rendiconto Generale dell'Amministrazione dello Stato, e, negli ultimi tempi, l'innegabile manifestarsi di acute tensioni in seno al governo e alla coalizione, con le conseguenti incertezze nell'adozione di decisioni dovute o annunciate, suscitano interrogativi e preoccupazioni i cui riflessi istituzionali non possono sfuggire. La questione che si pone è se la maggioranza di governo ricompostasi nel giugno scorso con l'apporto di un nuovo gruppo sia in grado di operare con la costante coesione necessaria per garantire adempimenti imprescindibili come l'insieme delle decisioni di bilancio e soluzioni adeguate per i problemi più urgenti del paese, anche in rapporto agli impegni e obblighi europei. E' ai soggetti che ne sono costituzionalmente responsabili, Presidente del Consiglio e Parlamento, che spetta una risposta credibile".

Dal Trentino alla Sicilia genitori e ragazzi intervengono per aiutare le amministrazioni a corto di risorse
Dall'asilo al parco, ecco il popolo della ramazza
Dove i Sindaci sono in prima fila assieme ai cittadini: così i piccoli comuni riscoprono la cura degli spazi pubblici.

Cile 11 settembre 1973
Un silenzio sorprendente resta sospeso nell’aria di Santiago del Cile quando Allende ritiene di aver finito il suo discorso. Il suo ultimo appello al Paese. Poi giunge la morte, improvvisa, fulminea.
Gli aerei colpiscono la Moneda, il fumo acre, i blindati dei Carabinieri si fanno sempre più pressanti, i collaboratori di Allende escono dal palazzo. Dentro al palazzo i pochi rimasti con Allende si mettono le maschere antigas, poi sparano dalle finestre. Le pallottole, le bombe, la battaglia, fino a quell’ultima parola del Presidente ascoltata dal detective David Garrido:
“Allende non si arrende”.
Le quattordici e un quarto Allende si uccide con l’ultima pallottola rimasta nel suo mitra Aka.
Proprio come ha promesso ai militari infedeli.
Allende si uccide perché non intende dargliela vinta.
Siracusa Settembre 2011 La città delle opportunità sperperate:



Siracusa, Riserva Ciane-Saline le antiche strutture delle Saline, 45 ettari di terra, edifici fabbricati,
espropiati e ristrutturati dalla Provincia nel 2003, con fondi europei, per farne utilizzo pubblico.
Anno 2011, i lavori quasi ultimati e lasciati in abbandono, i fabbricati distrutti, erosi dal mare,
un luogo stupendo abbandonato, uno spreco costato di quasi un milione di euro !!!

Costituzione Italiana Diritti e doveri dei cittadini Art. 21.
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero
con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Costituzione Italiana Ordinamento giurisdizionale. Art. 101.
La giustizia è amministrata in nome del popolo.
Visto che la Costituzione Italiana dichiara, all'articolo 101, che la giustizia è amministrata in nome del popolo, visto che con articolo 21 è riconosciuto

il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione; ritenuto che dall'applicazione dei due articoli ne consegue che noi cittadini, popolo, nel nome del quale la giustizia è amministrata, abbiamo pieno diritto di conoscere in ogni fase e grado, come essasia effetivamente amministrata, con la possibilità di avere piena conoscenza di tutti gli atti compiuti e delle documentazioni relative, e che noi cittadini
si abbia pieno diritto di scrivere di tali atti, darne piena e completa notizia, inclusi quegli atti notizie intercettazioni, che i magistrati di accordo con la difesa,
dovessero aver ritenuto irrilevanti, e che invece noi si dovesse ritenere fondanti di un'altra ipotesi giudiziaria, e su di essi esprimere libero pensiero.
Per questo Noi non obbediremo alla legge bavaglio !!!
Arrestaci tutti:



Francesca Fagnani intervista, testimone nel processo Ruby Imanen Fadil, che racconta la sua prima notte ad Arcore,
di Katarina, la fidanzata del Premier, di un'altra ragazza pericolosa: Ruby



Scorie nucleari in Sicilia,
ad Enna, nella miniera di Pasquasia:
Inchiesta sui rifiuti radioattivi
nella miniera di Pasquasia
in provincia di Enna
Siracusa, quartiere Acradina 6 ottobre 2011
Assemblea sulla vergognosa questione dei parchi Pubblici chiusi
l'Assessore ai Servizi Sociali risponde al Consiglio di  Quartiere
Al Comitato Parchi Aperti e alle Associazioni

Siracusa 5 ottobre 2011 Parchi  pubblici chiusi: le Mamme indignale scendono in piazza
Uno dopo l'altro hanno chiuso tutti i parchi: prima Bosco Minniti, dopo Pozzo ingegneri, poi i Marinaretti, e dopo ancora piazza Adda,
Alla fine tutti i parchi sono chiusi: mamme senza soluzioni, bambini disperati, nessuno spazio aperto dove giocare:
Ora arriva la protesta, prima dal quartiere Acradina, ora dalle Mamme indignate:
"Riaprite i parchi pubblici"


Siracusa La Battaglia dei Parchi pubblici -14 settembre 2011-
Associazioni, cittadini, hanno protestato, hanno chiesto: aprite i parchi pubblici,
L'amministrazione comunale, allora ha fatto, un manifesto, spacciato come "Bando pubblico"
E in molti lo hanno preso sul serio, e hanno comunicato la loro disponibilità:
La proposta è semplice: intanto apriamo i parchi, poi, tutti assieme,
cittadini, e circoscrizione elaborino proposte per fare dei parchi uno spazio vivo:
il Consiglio di quartiere Acradina si è mosso:

Le dieci domande a Berlusconi erano legittime:
"Diritto di cronaca e di critica"
Quei 10 quesiti rimasti senza risposta, il Cavaliere aveva chiesto un milione di danni.
 La decisione del Tribunale di Roma:
"Domande poste in modo civile, senza insinuazioni malevole, riflessioni critiche sintetiche di interpretazione"
Il Giudice respinge la richiesta di risarcimento e condanna l'attore Silvio Berlusconi
alla rifusione delle spese processuali sostenute dal convenuto gruppo editoriale Espresso per Euro 25.200,00

Sulle tracce di Berlusconi:
Storia di un uomo in fuga
La trasferta-rifugio che imbarazza la Ue
"Io quei giudici non li voglio vedere"
Il Cavaliere tentato: un memoriale
invece di farsi interrogare.
E Berlusconi disse a Lavitola: 'Non tornare'
Il faccendiere Lavitola
dalla Bulgaria,
dopo la fuga di notizie gli chiese:
mi presento ai giudici? "No, resta all'estero"
L'ultima telefonata prima della latitanza
La papi-girl che viene dall' Est
9 settembre 2011 La Repubblica-Piero Colaprico
Esiste un ultrasettantenne secondo le sue «fedelissime»,
che può essere messo in seri guai da una minore.
Da una diciassettenne scappata di casa.
Che, senza documenti, "frequentava" un uomo di Stato.
Qualcuno ritiene ancora che tutto questo sia «normale»?

Siracusa 6 settebre 2011 Sciopero Generale contro la manovra finanzia:
Lavoratori, studenti, pensionati, disoccupati sindaci, commercianti
Tutti contro una manovra di classe che impoverisce l'Italia.


Contratti, passa la deroga all'Art.18 
con l'intesa aziendale si potrà licenziare
Approvato in Commissione bilancio l'emendamento della maggioranza.
L'accordo locale potrà cancellare le tutele dello Statuto dei lavoratori.
Camusso (Cgil): "Il governo sta cancellando la Costituzione".
Anche per questo il 6 settembre 2011 Sciopero Generale

Siracusa 1 settembre 2011- Paolo Zappulla
Per giorno 6 settembre la Cgil ha proclamato sciopero generale contro la manovra finanziaria
"Perchè scendiamo in piazza":


SCIOPERO DEL 6 SETTEMBRE : PERCHE’ ADERIRE
Già eravamo rimasti allibiti di fronte alle tante iniquità e alle scelte che non risolvevano i veri problemi del Paese : ripresa economica, sviluppo, occupazione, lavoro precarieto;  e il governo ha preferito un decreto “per fare cassa” facendo pagare
il conto ai soliti: lavoratori dipendenti e pensionati e con tagli agli enti locali, alla sanità, all’assistenza, ai ceti più deboli
rifiutandosi di mettere le mani in tasca ai possessori dei grandi patrimoni, agli evasori, agli speculatori finanziari.

- TARANTO - COMITATO CONTRO IL RIGASSIFICATORE
Rigassificatori: "Possibili decine di migliaia di vittime" Perché i cittadini non devono sapere?
Come mai la Gas Natural nasconde questo scenario nel suo Studio di Impatto Ambientale?



ITALIA 2011: I MANICOMI LAGER SONO ANCORA APERTI !!!

“Caro Silvio, se parlo io…”
C’è una lettera che chiede a Silvio Berlusconi di “mettere a disposizione una delle sue reti televisive” e aggiunge una minaccia: “Se passa molto tempo ed ancora non sarò indiziato del reato di ingiuria, sarò costretto ad uscire dal mio riserbo…”.


Gianpaolo Tarantini: il manager delle escort
Dall'accusa di procacciare escort per il premier all'arresto per estorsione:
La parabola di Gianpaolo Tarantini, l'imprenditore barese un tempo amico di Silvio Berlusconi, oggi in carcere.
Nei suoi confronti aperti sette fascicoli diversi dalla procura di Bari, con ipotesi di reato che vanno dalle tangenti,
al favoreggiamento della prostituzione, fino alla cessione e detenzione di droga.

La rete di "Cesare" in 66mila pagine, così la P3 teneva in mano i magistrati

La P3, la P4 e quei milioni regalati, la pista del denaro porta al Cavaliere:
Sei procure, sei filoni d'indagine, migliaia di pagine agli atti.


Visita guidata a Saluggia in un giugno di temporali.
Saluggia non è un luogo di fantasmi, è un fantasma in sé:
Qui sono custodite gran parte delle nostre scorie nucleari, E qui vuol dire
proprio in mezzo alla Mesopotamia d'Italia, alla confluenza tra il Po e la Dora
col rischio sempre vivo di un'esondazione capace di uccidere la Padania e l'Adriatico.
Pulizia parco Bosco Minniti, organizzata dal comitato “Parchi aperti Siracusa”
19 Agosto 2011 a partire dalle ore 17:30.
Il comitato “parchi aperti Siracusa”, ha messo in un'intervento di pulizia del parco di Bosco Minniti, finalizzato
a migliorare la fruibilità. Questo atto ha l'intento di sensibilizzare la comunità e le istituzioni affinché vi sia un reale impegno
per  la cura e la pulizia dei parchi pubblici della nostra città, che fino ad oggi versano in stato di completo abbandono.

Priolo, Rigassificatore: Il capestro delle compensazioni
Notizie del giorno da Priolo Parla martedì 16 agosto 2011 alle ore 1.54

Il profumo dei soldi fa impazzire: basta un semplice gesto di una mazzetta sventolata per convince a fare le cose più turpi.
Comuni del triangolo industriale della morte che accetteranno questi soldi dovranno poi rilasciare, senza tante storie,
licenze edilizie autorizzazioni e non dovranno ostacolare la costruzione del terminare di rigassificazione sul territorio.

Giornalismo a tutto campo, quelli che rischiano la vita:
Giornalisti che lavorano in terre di mafie, col vizio di scrivere la verità.
Nel 2011, in 143 hanno subito intimidazioni, minacce, attentati.
Sono la parte sommersa dell'iceberg
Le loro facce non si vedono mai. Ecco le loro storie

Le mille Genova senza giustizia
Daniele Biacchessi il 06.11.2011, nella categoria I temi di Italia in controluce
Il dramma di Genova, frutto di anni di speculazione edilizia:
cementificazione selvaggia e di malaffare, che porta alla luce storie antiche, dimenticate nel tempo.
Storie di malambiente che non hanno avuto alcuna giustizia. Storie che iniziano da molto lontano.

Siracusa anno 2011 la tragedia si ripete:
Il sindaco Visentin si crede "Tiranno" plenipotenziario sciolto da leggi e regolamenti:

La Giunta comunale di Siracusa scrive il bilancio triennale di previsione
senza consultare le cirscoscrizioni, come previsto dall'articolo 46 dello statuto comunale;
i presidenti delle circoscrizioni insorgono, incontrano il Presidente del Consiglio Comunale,
chiedono che le necessità dei quartieri vengano inserite nei piani di spesa:

Il "regime" il sistema di potere, che per vent'anni ha dominato, è giunto al termine,
il sistema ha ceduto: chi lo ha supportato ed avallato,
i "Poteri forti", abbandonano l'uomo al comando:

Siracusa, Ortigia: una città in svendita
La Provincia "regala" immobili nel cuore del quartiere antico
una palazzina di 340 Mq in Ortigia, in Via Gargallo svenduta a 271,200,00 euro + 2%
Richiesta di una commissione di indagine sulla vendita immobili di via Gargallo 62
Del Consigliere ALESSANDRO ACQUAVIVA - SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’ di SIRACUSA


Cannabis: una pianta medicinale antica di millenni
“2 si per l’acqua bene comune” al teatro greco di Siracusa
A Siracusa Teatro Greco 7 giugno 2011, rappresentazione Classica di “Andromaca”
un cittadino comune, espone la bandiera “2 SI per l’Acqua Bene Comune”.
La polizia lo ferma gli sequestra lo striscione e lo multa: tutti gli spettatori
gridano agli agenti "Vergogna" e in coro tutto il teatro: "Vota SI !!"

9 giugno 2011 a Priolo, Siracusa Una enorme nuvola di fumo nero:
incendio ed esplosioni al Petrolchimico, alla Isab-nord sgomberata la raffineria:
qui vorrebbero mettere un rigasificatore, in mezzzo al polo chimico,
tutti hanno sempre affermato: gli impianti sono assolutamente sicuri
Le fiamme hanno interessato le vasche di decantazione dove si accumulano idrocarburi in superficie
fiamme nelle vasche di decantazione, saltata la rete fognaria e i tombini
12 e 13 giugno 2011 si vota tutti e 4 i referendum:
LA CORTE COSTITUZIONALE, SENTENZA N. 174 ANNO 2011
DICHIARA, IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
"Ammissibile la richiesta di referendum sul nucleare"

Nucleare, il Governo in agguato:
L´allarme in un dossier "Ci proveranno con i mini-reattori"
Se il quorum fallisse pronto un piano di mini centrali nucleari su tutto il territorio
si attuerebbe un piano alternativo a quello basato su centrali nucleari tradizionali.


Se Berlusconi finisce col 'botto
Nelle istituzioni si parla chiaramente di un uomo ormai capace di tutto:
«Non stupitevi se tra un mese succederà qualcosa di serio...»
Ci vorrebbero imporre le centrali nucleari, possiamo impedirlo
in Giappone, a Fukushima: un maremoto ha fatto saltare la centrale  nucleare
migliaia i morti per lo tzumami, centinaia di migliaia i contaminati da radiazioni:


Milano, la triste eredità dell'epoca Moratti:
Pisapia ha trovato le casse vuote e milioni di debiti
Altri 22 milioni di euro da tagliare per far quadrare i conti del 2011,
altri 50 milioni servono per costituire la newco per i terreni Expo .
La vecchia giunta aveva "congelato" parte delle spese

Referendum, c'è anche il nucleare: ok dalla Cassazione

La Cassazione: Nucleare quesito legittimo malgrado il dl omnibus.
Accolto il ricorso di Pd e Idv e la memoria Wwf.
Si voterà su acqua, nucleare e legittimo impedimento.
Berlusconi annuncia la censura di Stato:
"Giornali e tv contro di noi faremo in modo che non accada più"
Sulle elezioni trasmissioni micidiali come Annozero. Ce ne occuperemo in Parlamento"



Germania, 30 maggio 2011: Addio al nucleare 
ultimo reattore spento nel 2022
L'annuncio del ministro dell'ambiente: "Non torneremo indietro"
Berlino sarà la prima potenza industriale a rinunciare completamente all'atomo,
che attualmente copre il 22% del suo fabbisogno energetico.
Dei 17 impianti chiusi dopo il disastro di Fukushima, 8 non saranno più riattivati.

Eraclito: “Dalla terra nasce l'acqua, dall'acqua nasce l'anima...
È fiume, è mare, è lago, stagno, ghiaccio e quant'altro...
è dolce, salata, salmastra, è luogo presso cui ci si ferma e su cui ci si viaggia,
è piacere e paura, nemica ed amica, è confine ed infinito,
è cambiamento e immutabilità ricordo ed oblio”.
L’Acqua Sacra: Tradizione e Modernità nello sviluppo dell’India
L'assalto al Lido di Venezia: - Cemento all'ombra della cricca -

Una voragine al posto dello storico bosco e lavori fermi: è quello che resta del progetto
per il Nuovo Palazzo del Cinema. Avviato al  solito in "emergenza" dal vice di Bertolaso.
E per finanziare l'opera si stanno svendendo gioielli della laguna, dove costruire ancora.

Siracusa 28 maggio 2011 Convegno/dibattito sull'energia nucleare
Una sola certezza, le centrali non sono sicure:

Sardegna, Sarroch, raffineria Saras una industria targata Moratti:
Cronache dall'inferno


Falconara un rigassificatore Api a 16 Km dalla riva:
Sindacati, enti locali e comitati, nelle Marche è guerra
Il governatore: "Serve un rinvio"
Cittadini, lavoratori e amministratori locali sono divisi
tra tutela dell'ambiente e salvaguardia dell'occupazione.
25 amaggio 2011 STEFANIA PARMEGGIANI
FALCONARA (ANCONA) - Treni passeggeri risalgono la dorsale adriatica
diretti a Bologna e treni che attraversano l'Appennino verso Roma. Aerei
che decollano e atterrano dall'aeroporto internazionale Raffaello Sanzio.
La raffineria Api, settanta ettari a ridosso del mare, il lungo pontile
e l'attracco delle petroliere, a sedici chilometri dalla costa.

Berlusconi apre la porta agli immigrati: "E' nostro dovere accoglierli"

Scajola, a Roma le carte:
La posizione dell'ex ministro, oggi impegnato a riprendersi il coordinamento del Pdl
"Indagatelo per riciclaggio" I segreti del pc di Anemone.
 Versamenti anche a Bertolaso e al cardinale Sepe, nella contabilità anche la figlia di Lunardi.
Tra i regali anche un frullatore, terra per vasi e un trasformatore per il mezzanino al Colosseo
Trasmessa da Perugia al procuratore aggiunto di Roma Alberto Caperna la richiesta di una
iscrizione al registro degli indagati per riciclaggio. "anche alla luce delle nuove acquisizioni"

Brunetta, la escort e i fondi neri
Nei verbali del suo interrogatorio, Perla Genovesi
parla di quando il futuro ministro
«gestiva i soldi sporchi di Forza Italia».
E tira in ballo anche Bondi, Fazio (Salute), il sindaco Moratti
Scilipoti, dalla 'Ndrangheta a Palazzo Grazioli
Si parte dal Fuan e si finisce con vicinanze alla ‘ndrangheta:
il curriculum politico il messinese Domenico – Mimmo - Scilipoti
il "Responsabile" che tiene in piedi il governo Berlusconi.
Siracusa territorio costiero sotto attacco
Siamo nel cuore di uno dei luoghi patrimonio dell'Unesco:
l'isola che ospita l'antico centro di Siracusa.
Due nuovi porti turistici nel golfo di Ortigia
il primo chiamato Marina di Archimede è già avviato,
mentre il secondo prevede una piattaforma a mare, da edificare,
grande come sette campi di calcio

Processi alla Mafia: Buscetta, Mutolo, Riina, Marchese:

Priolo, Siracusa Polo chimico: una distesa di raffinerie,
chilometri quadri di serbatoi e raffinerie, ogni giorno pericolosi incidenti,
perdite di sostanze pericolose, incendi: Qui la Joniogas vuole mettere un rigasificatore.
I cittadini di Priolo con un referendum hanno detto NO;
I Sindaco, i deputati regionali di destra e di sinistra, i parlamentari nazionali
Vorrebbero imporre il rigasificatore alla città in cambio del  niente.


Salvatore Giuliano di sicuro c'è solo che è morto
Acqua depurazione delle acque reflue la Corte Costituzionale sentenzia:
Se il servizio non viene effettuato è illegitimo richiederne il pagamento,
Il Consorzio ATO Catania acque delibera la restituzione delle somme indebitamente riscosse



Emergenza nazionale Firenze come Siracusa: cittadini abbandonati

Sardegna, Lanusei 13 maggio2011
Quirra sotto sequestro del Gip
«Via pastori e bestie dalla zona»
La bomba è esplosa ieri mattina, come una delle tante che nel poligono
sperimentale interforze del Salto di Quirra, a cavallo fra le province di Cagliari e
Ogliastra, esplodono da cinquant'anni senza far rumore.
Questa, invece, è fragorosa: il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Lanusei
Paola Murru ha emesso il decreto di sequestro preventivo dell'intera base militare.

Il Cavaliere si gioca il tutto per tutto
"Se domenica vinco, blocco i processi"
Il conflitto di attribuzione sul caso Ruby è stato sospeso fino alla prossima settimana
Il capo del governo teme che il Quirinale non firmi la legge sulla prescrizione breve
e considera le amministrative anche un referendum sui giudici.
Fini a tutto campo contro Berlusconi

"In via di superamento, non sarà presidente"
Alla tramissione Potere di RaiTre il presidente della Camera esclude l'approdo del premier al Quirinale:
"Ma quale leader, segue solo gli umori ed è allergico ai contrappesi".
Bossi lo insulta: "E' uno stronzo...". il Paese è quasi in mano alla Lega
Milano, Berlusconi a Palazzo di giustizia

"Commissione d'inchiesta per pm milanesi"
"Ecco come verranno controllate le toghe"
"Mai conosciuto l'avvocato inglese",  "Non è vero che attacco i giudici"
poi dice "sono un cancro". E sui manifesti antitoghe: "Indebito paragone Br-pm".
Palamara (Anm): "Parole inaccettabili"
Sottosegretari, lo stop dal Quirinale:

"Maggioranza cambiata, parlino le Camere"
Nel giorni del giuramento della nuova squadra di governo dal Quirinale complicazione imprevista per il premier.
Per il Pdl comunque la questione non si pone: "Voti di fiducia ci sono già stati". Berlusconi sorpreso: mossa politica
Una colata di cemento incombe sulle coste italiane:
- Decreto per lo sviluppo italia -
Spiagge privatizzate e cementificazione selvaggia:
"Grattacieli in riva al mare e centri commerciali sulla spiaggia"
Cemento anche a ridosso degli arenili
Si potrà costruire su terreni demaniali, spiagge in concessione per 90 anni
Dieci milioni di metri cubi di mattoni, e direttamente a ridosso degli arenili.
È l'effetto del decreto sviluppo appena varato dal governo.
Un terremoto contenuto in una semplice formula: "diritto di superficie".

Due fogli scritti a mano intitolati:
"Il testamento del nonno partigiano.
Libertà nella vita".
Ragazzo.
Non voglio che tu sia lo zimbello del mondo
Ti lascio il sole
che mio padre lasciò a me...
Attendo nuove...
A te completare i miei sogni di libertà...
Ricordiamo a tutti che il 12 e 13 giugno 2011 i quesiti refendari sono 4
tutti sono della massima importanza,
Due quelli sull'acqua per garantire il libero accesso ad un bene comune ed indispensabile,
Uno quello sul nucleare per salvaguardare la sicurezza dei nostri territori,
Ed uno, quello sul legittimo impedimento, per difendere la nostra democrazia.
Il 26 aprile, nonostante la legge che sembrava abrogare il nucleare, Berlusconi ha dichiarato:
“Il nucleare è l’energia del futuro, la più sicura”.
A Sarkozy ha detto che gli accordi con Edf sono solo sospesi.
Gli esperti Schneider e Maltini:
Perché il nucleare non conviene e non è sicuro

Si scrive Acqua, Si legge Democrazia

"Referendum: Impedire il voto è un abuso di potere"
- Giuristi e intellettuali difendono il referendum -

Da Zagrebelsky a Rodotà un appello sul sito del Comitato sì acqua pubblica
per difendere il diritto dei cittadini ad esprimersi sui beni comuni e il nucleare

CASA DI ACCOGLIENZA DI SARA E ABRAMO A SIRACUSA
Lunedì 2 maggio 2011
La “Casa di Sara e di Abramo” vuole essere più di un semplice ricovero, più di un luogo
dove trovare riparo dal freddo e un pasto per sfamarsi. Vuole un luogo dove si trova “casa”
Contro la PRIVATIZZAZIONE dell’ACQUA Contro il NUCLEARE
Contro il "LEGITTIMO IMPEDIMENTO"

“Cari amici studenti, fascisti, leghisti, comunisti, operai insicuri. Mi sembra chiaro che a questo punto non ci resta che l’unico
mezzo di sopravvivenza: Il voto. Non possiamo assolutamente mancare. Il 12 giugno dobbiamo andare tutti a votare anche se,
come è prevedibile, il governo tenterà l’impossibile per togliere dalle schede referendarie pure il legittimo impedimento.
E, se lo dovesse togliere dobbiamo essere ancora più numerosi davanti ai seggi”.
Brusca: "Avvertii Berlusconi: O accordo o nuove bombe"
Il pentito depone al processo per la strage di via dei Georgofili a Firenze.
"Il premier e Dell'Utri estranei alle stragi del '93,
ma mandai Mangano a Milano per avvicinare il Cavaliere ".
L’enorme pericolo di volare a Sigonella
28 aprile 2011 Antonio Mazzeo
Rompere il muro di silenzio imposto dalle autorità militari statunitensi è impossibile,
ma è probabilissimo che mercoledì 27 aprile
nella base militare di Sigonella si sia sfiorata, ancora una volta, la tragedia.
Referendum contro le centrali nucleari sul voto decide la Cassazione

Il governo rischia il boomerang:
La "moratoria" non indica una definitiva rinuncia al nucleare.
Per molti giuristi le dichiarazioni del capo del governo potrebbe pesare sulla Corte
LA CORTE COSTITUZIONALE con SENTENZA N. 68 ANNO 1978
Dichiara l'illegittimità costituzionale dell'art. 39 della legge 25 maggio 1970, n. 352, limitatamente alla parte in cui non prevede che se l'abrogazione degli atti o delle singole disposizioni cui si riferisce il referendum venga accompagnata da altra disciplina della stessa materia, senza modificare né i principi ispiratori della complessiva disciplina preesistente né
i contenuti normativi essenziali dei singoli precetti, il referendum si effettui sulle nuove disposizioni legislative.
Pantelleria, arrivano le trivelle
L'oro nero regalato ai petrolieri
La Transunion comincerà a sondare i fondali tra qualche giorno.
In estate potrebbero iniziare le trivellazioni
a 13 miglia dall'isola siciliana.

Berlusconi: ''Il nucleare è il futuro, stop solo momentaneo''
"Resta il futuro: stop solo per paura gente"
Il Presidente del Consiglio, nella conferenza stampa seguita al vertice italo-francese
a Villa Madama, puntualizza così il senso della "moratoria sull'atomo" del governo.

Anno 2011 Siracusa devastata, tra abbandono e peculazione:
Parchi pubblici costati milioni abbandonati, senza cura, senza viglilanza; antiche necropoli greche distrutte dai palazzinari,
con il colpevole "silenzio assenso" di Comune e sovraintendenza le circostrizioni che protestano
La città che si ribella, i cittadini che scendono in piazza
Parco di Bosco Minniti in preda all'incuria
Balza dell'Acradina in preda agli speculatori


Berlusconi a Milano a una manifestazione elettorale pro Moratti
Attacco al presidente della Camera e, di nuovo, i pm:
"Le cellule rosse dei pm non trionferanno"

L'asilo nido diventa low cost: solo cinque metri quadri per bimbo:

Senza fondi pubblici le rette salgono e la qualità si abbassa, cresce la protesta:
Con l'appalto ai privati meno ore, spazi e attività educative.

Siracusa Plemmirio "la Pillirina": un luogo unico, da salvare
Ne percorri i sentieri, circondato dal verde e dal silenzio, interrotto solo dal fruciare del vento tra le foglie:
La maddalena, luogo di storia antica di millenni, ere geologiche si intrecciano con le battaglie della guerra del Peloponneso
qui ogni pietra racconta una storia, qui ogni cosa è unica e preziosa, qui il Comune autorizza la speculazione.
Questo luogo patrimonio dell'umanità rischia di essere cancellato da orrendi "villaggi  turistici".
A migliaia si sono incontrati per gridare: Salviamo la "Pillirina"


Siracusa «Nessun pericolo dal radar anti-immigrati...»
Audizione del tecnico ARPA presso la Commissione Ambiente del Comune:
"Nessun danno alla salute dei cittadini. E potrebbero non essercene mai,
ma si attende la messa in opera per averne la certezza, l'impianto non è ancora attivo"
oggetto: Interrogazione su rischio nucleare nella rada di Augusta
Alessandro Acquaviva Consigliere provinciale Siracusa 07 Aprile 2011
Egregio Presidente, alla luce delle importanti quanto preoccupanti dichiarazioni rilasciate dal Prof. Massimo Zucchetti Ordinario di Impianti Nucleari presso il Politecnico di Torino, contenute nell’Articolo di Antonio Mazzeo,
pubblicatesu l sito di peacelink (www.peacelink.it), che rivelano l’intensificarsi nella rada di Augusta
del transito e della sosta di sottomarini USA impegnati nei bombardamenti in Libia
La guerra nel sud Italia: ad Augusta sottomarini nucleari USA
Uno di essi è approdato il 4 aprile in un’area ad altissimo rischio ambientale,
sede di un’importante base della Marina militare italiana
e del principale polo navale delle forze USA e NATO nel Mediterraneo.
Quando Gheddafi piaceva tanto ai generali USA

Alla vigilia della guerra contro la Libia erano tanti gli ufficiali delle forze armate
USA a tessere le lodi del leader africano. Era stato persino creato un canale diretto
con la famiglia del rais, e il 7 febbraio 2011 - una settimana della rivolta nel paese
il giovane rampollo di casa Gheddafi, Khamis, ospitato dalla Air Force Academy del Colorado
Processo breve, il no del Csm "E' una sostanziale amnistia"
Passa a larga maggioranza la risoluzione contraria alla legge in discussione in Parlamento.
il Pdl: "Sorprende l'ostinazione del Consiglio superiore nell'interferire con l'attività delle Camere"
ROMA - A larga maggioranza il plenum del Csm (21 voti a favore) ha approvato il documento che definisce
la prescrizione breve una "sostanziale amnistia". Hanno votato no i laici del Pdl, contestando che il Csm
possa pronunciarsi su proposte di legge all'esame del Parlamento e senza richiesta del ministro della Giustizia.
Non ha partecipato al voto il laico della Lega Matteo Brigandì per non avallare una procedura "illegittima".
SIRACUSA: RADAR A MICRO-ONDE ANTI-IMMIGRATI DEL PLEMMIRIO
LA RELAZIONE TECNICA PER CONTO DELLA SOCIETA' ALMAVIVA SPA
Una relazione molto lacunosa piena di "omissis": non viene dichiarato il fabbricante del radar,
il modello, il tipo, la potenza CW, la frequenza operativa, l'ampiezza del fascio, il luogo di istallazione,
la relazione tecnica è redatta in assenza di misurazioni effettive
solo in base ad una simulazione effettuata su computer.
RADAR MILITARE AL PLEMMIRIO

ATTO CAMERA INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/11155
AL MINISTERO DELLA DIFESA, MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE,
MINISTERO DELL'INTERNO, MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE
Agli interroganti risulta che un traliccio radar è stato installato a capo Murro di Porco,
zona sottoposta a vincolo paesaggistico ed archeologico e prospiciente l'oasi marina protetta del Plemmirio,
istituita nel 2005, altri sono previsti a Gagliano del Capo (Lecce), in Salento, in un terreno di 300 metri quadrati
ubicato tra le località «Sciuranti» e «Salanare», al confine del perimetro del parco naturale Otranto-Santa Maria
di Leuca-Bosco di Tricase e nell'isola di Sant'Antioco in Sardegna, in località Capo Sperone-Su Monti de su Semaforu,
una splendida area costiera ricadente nel parco di «Carbonia ed Isole Sulcitane», dove sono presenti
pure fabbricati particolarmente significativi dal punto di vista storico-culturale ed architettonico.
Chi ha armato Gheddafi:
Tank e bombe, made in Italy
l’arsenale del Colonnello
Il paradosso, è sotto gli occhi di tutti: mentre i Tornado si alzano in volo dalla Sicilia per colpire la difesa antiaerea libica quel che resta dell’esercito di Gheddafi si difende anche con modernissimi sistemi d’arma italiani.
Fukushima, si avvicina l’ora zero: catastrofe planetaria
Disastro nucleare di Fukushima, la situazione sta precipitando, rischio concreto di uno scenario apocalittico:
la completa fusione del nocciolo può produrre una catastrofe ambientale di portata incalcolabile

Sicilia armata: L'isola non lo sa ma è in guerra
Antonio Mazzeo in Left - L'isola possibile - mensile siciliano, n. 67, aprile 2010
L'isola non lo sa ma è in guerra, e gioca un ruolo strategico nei conflitti stellari del XXI secolo.
Intanto alla popolazione toccano scorie, onde elettromagnetiche e inquinamento ambientale
31 marzo 2011: Quella portaerei, di nome Sicilia
I marines di Sigonella, l'aviazione italiana di Trapani, i depositi di munizioni di Augusta,
gli hangar di Pantelleria e i centri radar e logistici sparsi per l'isola.
Le infrastrutture e le armi usate nelle operazioni militari in Libia

La resa del presidente Lombardo al MUOStro di Niscemi
"Vorremmo tranquillizzare i cittadini sulla antenna statunitense perché da come espresso dai tecnici in materia fa meno male rispetto a quelle 47 antenne che insistono già nel territorio di Niscemi", ha dichiarato il presidente il MUOS è funzionale alla comunicazione che serve per la sicurezza, dalla quale dipende la permanenza nella nostra terra della base di Sigonella.

Esclusivo solo su radioarchimede le vere foto del "lettone":
un groviglio di corpi giovani donne pronte a soddisfare ogni desiderio

Risoluzione ONU 1973/2011 sulla Libia.
Traduzione italiana dal testo inglese.
Testo integrale della risoluzione 1973/2011 sulla Libia,
approvata dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite il 17 marzo 2011:
US AFRICOM e MARINES per la guerra contro la Libia
Tripoli e Bengasi ottima vetrina per i prodotti di morte dell' industria militare Americana
La forza anfibia di pronto intervento Bataan ARG salperà entro 48 ore dalla costa atlantica degli Stati Uniti
per raggiungere le unità navali già impegnate nelle operazioni di bombardamento contro il regime di Gheddafi.

Libia una guerra necessaria:ho letto sui giornali sulla presa di posizione di SeL a livello nazionane, una condanna dell'intervento armato, sotto l'egida dell'ONU, una condanna senza se e senza ma. Sicuramente dietro questa guerra ci stanno potenti interessi economici, energetici. Abbiamo visto una serie di Stati: Tunisia, Egitto, Yemen ed adesso la Libia, essere teatro di scontri contro i regimi che li dominavano, e sorge sicuramente il sospettto che siano rivolte appoggiate ed anche sostenute da paesi "occidentali" affamati di risorse detenute da dittatori incontrollabiti. Ma questo non basta a darci un quadro di lettura di rivolte che sembrano nascere effettivamente dal basso, da quegli strati sociali esclusi dalla spartizione delle ricchezze. A milioni, pur se preparati ed acculturati, pur se possessori di conoscenze e di studi universitati, a milioni sono costretti alla fuga, all'emigrazione, da qui la rivolta, le rivolte. Contro questi "ribelli" questi rivoluziori si abbatte la repressione dei regimi dittatoriale, di Gheddafi, è a questi ribelli che deve andare la nostra solidarietà, il nostro appoggio, ed oggi gli aerei volano, in appoggio alla loro rivolta. Ricordiamoci, anche i nostri partigiani nel 43/45 avevano l'appoggio, gli aiuti di Americani e Inglesi, che nel frattempo bombardavano le postazioni e le città italiane, come Roma. Ed allora: non sempre il ricorso alle armi può essere condannato senza appello, non sempre l'intervento esterno deve essere rifiutato, ed anche se gli interessi dei vari Berlusconi sono sicuramente diversi dai nostri, oggi gli aerei stanno sicuramente bombardando
i nascondigli di nostri nemici, come il dittatore Gheddafi; credo che quella di questi giorni sia una guerra necessaria.

Il mercato criminale dell’industria italiana delle armi
Un business che non conosce crisi e che consente alla nostra industria militare
di affermarsi tra le prime cinque produttrici al mondo.
Cannoni, missili, carri armati, fucili, pistole, caccia e bombardieri. Produciamo strumenti di guerra di ogni tipo
per il mercato globale, ed anche braccialetti e manette che produco scariche elettriche da 50.000 volt,

Siracusa notizie sul "Mostro del Plemmirio" il Radar anti-immigrati:
La voce dell'Associazione Plemmyrion e quella dei residenti
è arrivata alla Camera dei Deputati.
Realizzazione ed installazione da parte della Guardia di Finanza di una Rete di sensori

radar di profondità per la sorveglianza costiera presso l’Area Marina Protetta del Plemmirio
Lettera all'Assessore Regione Sicilia all'Ambiente
Siracusa 19 marzo 2011 Risposta alla lettera del PREFETTO

Oggetto: Realizzazione ed installazione della Guardia di Finanza di una Rete di sensori
radar di profondità per la sorveglianza costiera presso l’Area Marina Protetta del Plemmirio

«Questo mafioso finanziò Berlusconi»
Si chiama Giovannello Greco, era un killer fedelissimo di Bontate.
Secondo le accuse di Giovanni Brusca
ha prestato centinaia di milioni al Cavaliere.

Associazione Nazionale Magistrati  proclama lo stato di agitazione
Il Comitato direttivo centrale dell'Anm ha proclamato lo stato di agitazione
contro la riforma della giustizia approvata dal Consiglio dei ministri.

Il Ponte sullo stretto, emblema glocal per la mafia
Il giornalista Tonino Cafeo intervista Antonio Mazzeo
"I Padrini del Ponte. Affari di mafia sullo stretto di Messina"
"All'Italia mazzette sull'atomo"
- MAZZETTE ALLA FRANCESE -
In un cablo segreto spedito a Washington, l'ambasciatore americano
rivela che 'alti ufficiali' dell'esecutivo di Berlusconi
avrebbero preso tangenti per comprare tecnologie e centrali francesi
La mappa dei siti in Italia

dove vorrebbero costruire le centrali nucleari:
Un dossier presentato per una interrogazione parlamentare da Ermete Realacci, presenta una mappatura
 dei possibili siti per la costruzione di centrali nucleari e siti per la sistemazione delle scorie.
E' stata riconosciuta dal governo come ancora valida
la mappa, a cura del Comitato nazionale per l'energia nucleare (CNEN),

Nell'inferno del Giappone: cronache del dopo terremoto
Centrale Nucleare Fukushima, l'allarme degli Usa
Clinton: "Rivedere costi e nucleare negli Usa"
Ventimila tra vittime e dispersi. Cannoni a getto d'acqua per raffreddare i reattori
Arrivano aerei droni americani per monitorare i siti; radiazioni letali vicino al nucleo 4
Nucleare, che significa e cosa comporta la fusione del nocciolo

Centrali nucleari: l'incidente più temuto è la"fusione del nocciolo"
Perché è così pericolosa:

Il comodo con Berlusconi è che non ti delude mai.
l'ultima mossa del Cavaliere: rinviare l'udienza del 6 aprile, ritardare i tempi del processo
Per giorni e settimane ha ripetuto, con il petto gonfio, che non vedeva
l'ora che il processo quel processo il "processo Ruby" avesse inizio.

Berlusconi si difende: "Trentatré donne sono troppe anche per me".
"Accuse allucinanti andrò in tv a difendermi"
"Andrò in Tv a difendermi, sarò presente a tutte le udienze"

Berlusconi chiede all'Unità 1 milione tribunale respinge:
il premier aveva chiesto i danni perchè quel prodotto giornalistico
era stato «altamente lesivo della sua immagine»
Il giudice Franca Mangano, prima sezione del Tribunale civile di Roma,
rigetta richiesta e condanna il Presidente del Consiglio al pagamento delle spese processuali


Giappone, cinquanta tecnici in lotta con la centrale:
Mentre i "Grandi" del mondo giustificano la "Scelta nucleare" con ragioni di economia.
Oscar Giannino afferma: "il rapporto costi benefici è vantaggioso":
"conviene produrre energia col nucleare, pochi dovranno soffrire conseguenze":
I sacrificati di Fukushima che cercano di salvare il mondo dal disastro

La "scelta dell'energia nucleare", perchè diciamo NO!!!
Oettinger: "Giappone, si parla di apocalisse" L'allarme di Fukushima, radiazioni in aumento
Il commissario europeo per l'energia: "Tutto è fuori controllo".
Secondo l'Aiea ci potrebbero essere danni al reattore 2 della centrale. Il premier nipponico Naoto Kan ha annunciato
in televisione che l'esplosione di stanotte (15 marzo 2011) in un altro reattore della centrale ha provocato una fuoriuscita
radioattiva che ha fatto salire il livello ben oltre la norma a livello nocivo. Il terrore si diffonde in tutta la nazione
ma le autorità dichiarano che il livello delle radiazioni non e dannoso per l'uomo.
La nube si sta spostando sull'Oceano Pacifico, la capitale si prepara a un mega piano di evacuazione.
Il ministro dell'Ambiente Prestigiacomo: "Il programma italiano sul nucleare va avanti.
Le centrali che noi abbiamo programmato sono modernissime, molto più sicure di quelle giapponesi".

Berlusconi/Ruby nuovi elementi:
Ruby Rubacuori adescata quando aveva 16 anni
Notificato ai legali dei tre l'avviso di chiusura delle indagini che prelude
alla richiesta di rinvio a giudizio per Fede, Mora, Minetti. Ruby alle feste già nel 2009.
I Pm: "La Minetti faceva da intermediaria su disposizioni di Berlusconi".

SICILFEST 2011 Borsa dei Nuovi Turismi in Sicilia (9/12 giugno Parco Jalari - Me)
Convocazione del prima Assemblea di lavoro (Workshop)
21 Marzo 2011, dalle ore 9,30  nelle Sale dell' Hotel Club Costa Azzurra di Brolo
Obiettivo e' suscitare e promuovere interesse sulle nuove forme di fare e vivere il Turismo e il tempo libero
che la Regione Sicilia puo' offrire a Operatori ricettivi e di Incoming, di Tour Operator italiani e stranieri
e Media specializzati, attraverso una rassegna espositiva che sia anche area di performance e attivita'
dimostrative dei Nuovi Turismi, spazio di incontri e approfondimenti, laboratorio di progettazione e sviluppo
di interventi per l'ambiente, l'economia e l'occupazione della regione siciliana.

LA LISTA DEI PARLAMENTARI ITALIANI INDAGATI, PRESCRITTI E CONDANNATI.
IL 13 E 14 APRILE 2008 ABBIAMO VOTATO ED ELETTO TUTTA QUESTA BELLA GENTE,
SENZA NEMMENO ESSERE A CONOSCENZA DEL LORO CURRICULUM POLITICO:
CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA, INDAGATI, PRESCRITTI, REATI CANCELLATI, CON AUTORIZZAZIONI ALL'ARRESTO NEGATE;  ECCO A VOI UNA LISTA DI NOMI E COGNOMI, OVVIAMENTE C'E' ANCHE SILVIO.
SIRACUSA, PLEMMIRIO la Società ELEMATA....VUOLE FARE QUESTO SCEMPIO ALLA PILLIRINA,
totale fabbricati mq 42.490,69 totale corpi fabbrica 104
FERMIAMOLI, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI!!
TERRENI IN ZONA T1a
mq 6.285,43 albergo
mq 5.851,56
  residenza turistica alberghiera (ville)
n°8 ville con 5 camere
n°4 corpi con suite
n°3 suite
n°1 suite reale
n°22 ville con 3 camere
TERRENI IN ZONA T2
mq 5.255 albergo 2 livelli fuori terra
n°9 corpi fabbrica su due livelli f.t.
n°4 suite
n°2 suite reali
TERRENI IN ZONA T1b
mq 12.659,36 albergo
mq 12.442,34
  residenza turistica alberghiera (ville)
n°10 suite 2 livelli f.t.
n°22 ville con 3 camere
n°1 suite reale
n°18 unità duplex 2 livelli f.t.
“Contro l’immensa colata di cemento – villaggi turistici da centinaia di posti letto, villette a schiera – che sta per abbattersi
sul mare di Ortigia, si  schierano le oltre 40 associazioni di SOS SIRACUSA, accanto all’ex campione subacqueo
Enzo Maiorca. Tutti in difesa di uno dei luoghi più incantevoli del Mediterraneo, promontorio di rocce bianche e acqua
color smeraldo, cantato da Virgilio nell’Eneide. Per ora chi arriva qui, in una Sicilia già calda, trova falesie a picco, calette
di sabbia dorata che al primo annuncio di primavera si riempiono di manager in pausa pranzo, turisti inglesi e studenti”

 Appello per la ricostruzione del Partito Comunista.
Oggi più che mai in un momento come quello che stiamo vivendo si avverte la necessità
di ricostruire una forza comunista rivoluzionaria in questo Paese, capace di mettersi alla testa
delle lotte e porre le basi per un lavoro di egemonia nella società odierna.
L' Area de l'Ernesto ufficializza la sua fuoriuscita dal PRC
lancia un appello per la ricostruzione del Partito Comunista
Riforma Giustizia e difesa della Costituzione:
Berlusconi verso il “golpismo istituzionale
"Se la riforma fosse stata fatta prima, 20 anni fa, non ci sarebbe stata Tangenpoli"
- Non ci sarebbero state le inchieste, non avrebbero potuto arrestare i ladri e i corrotti. -
 Belvedere-Siracusa: Ostello della vergogna
Dopo l’ennesimo comunicato stampa dell’amministrazione provinciale sull’Ostello della Gioventù di Belvedere, abbiamo deciso di promuovere una manifestazione per denunciare la politica degli annunci e per sollecitare un concreto impegno a favore di un progetto che ha una notevole valenza sul piano turistico e sociale. Infatti, oltre alla ristrutturazione dell’albergo, il progetto prevede la realizzazione degli impianti sportivi ...(piscina e campo di calcio) da destinare alla pubblica fruizione. Il lassismo con cui l’amministrazione Bono sta affrontando l’iter burocratico del progetto in questione rischia di far perdere il finanziamento statale, pari ad un importo di 1 mln 870 mila Euro, stanziato nel 1998 nell'ambito del progetto P.R.U.S.S.T. e, con esso, l’occasione di riqualificare un’area che da anni giace in un inaccettabile stato di degrado .
Invitiamo tutti i cittadini di Belvedere SABATO 12 MARZO ore 09:30 all’Ostello, per rivendicare lo stanziamento integrativo (700.000 Euro) per la realizzazione degli impianti sportivi e avere una data dell’ inizio lavori.

La prova della bilancia:
Silvio ritorna ai trucchi del piazzista
 Dal contratto con gli italiani alle ramazze, i tanti espedienti del premier
Il capo del governo incerottato illustra un disegno per certificare la bontà delle norme.
Lo spettacolo s'incrocia con il mestiere dell'imbonitore e quest'ultimo evoca una panacea.
E così, dopo essersi frantumato nelle farmacie, tra i banchi del mercato
e sui palcoscenici ritorna alla luce l'antico mestiere del ciarlatano.
Riforma della Costituzione: Una legge ad castam
Domani, 12 marzo 2011 in centoquattro città, dalle ore 14
Cortei e iniziative in difesa della Costituzione e della scuola pubblica.
Anche a Siracusa in piazza: appuntamento ore 17 a Piazza Pancali
Siracusa, Radar in contrada Murro di Porco
La commissione Provinciale all'Ambiente,
contesta il posizionamento e chiede lumi sull'iter burocratico

Scuola, il governo dei telequiz
La denuncia dei prof del Mamiani di Roma contro i test Invalsi
No ai telequiz sugli studenti, no alla gerarchizzazione e alla discriminazione dei docenti.
I professori del liceo Mamiani denunciano l'ultima trovata del governo e si appellano all'opinione pubblica

Berlusconi e Gheddafi,
Il grottesco carisma:
L'analisi clinica coglie aspetti comuni: sono megalomani,
narcisi, refrattari alla vergogna, sopraffattori, insensibili al ridicolo.
L'aspetto più allarmante: nessuno dei due contempla l'idea d'andarsene

CASO RUBY, un vero puttanaio, vecchie, giovani, ragazzine, in fila al cancello della villa di Arcore, per garantire "relax",
all'uomo che ci dovrebbe governare, mentre madri trepidanti bramano i soldi "guadagnati" dalle giovani figlie.
Porcaccia la miseria, ci rendiamo conto dello schifo al quale siamo costretti ad assistere !!!
Una delle ragazze e la madre dopo una settimana ad Arcore:
"Mamma, sono in condizioni pietose"
Nei verbali dello scandalo Rubygate, le conversazioni,
i pagamenti, lo stress, la tabella degli incontri.

Lectio magistralis a Pistoia del presidente della Corte Costituzionale De Siervo:
"Carta Costituzionale sopra tutti, anche del premier:"
"il Parlamento fa errori a raffica, sono i cittadini a doverla difendere!"

Stefania Prestigiacomo e i petrolieri.
Il Ministro dell'ambiente, signora degli idrocarburi
Giorgio Mottola 22 dicembre 2010
INCHIESTA. I nuovi affari della famiglia Prestigiacomo.
Sul ministro dell’Ambiente pesano decine di conflitti di interesse:
dovrebbe multare i clienti delle “sue” aziende.

Siracusa, il Mostro del Plemmirio:
le evasive risposte del Sindaco Visentin sul radar a microonde
Convocata una conferenza stampa: nelle dichiarazioni e nei documenti non c'è niente,
solo vuote parole e la stampa non pubblica neanche i documenti ufficiali
I cittadini hanno chiesto al Sindaco la documentazione completa sul radar di profondità;
il Sindaco produce carte e studi fatti solo su base documentale teorica
e la sulla preliminare dichiarazione di conformità firmata dall'ing. Macigno
basata su calcoli esclusivamente teorici, non essendo entrato in funzione il radar;
L'ARPA (Azienda Regionale Protezione Ambiente) non essendo entrata in possesso della documentazione relativa all'apparato, si dichiara impossibilitata ad esprimere pareri.

3 marzo 2011 Il vescovo di Agrigento Montenegro ai lampedusani:
"Voi continuate a pagare indecisioni della politica"
«I problemi dell'Africa sono di tutti: Lampedusani non sentitevi soli»
il discorso del Vescovo a Lampedusa
Sono qua per dirvi di non sentirvi soli in questo momento così difficile e faticoso per voi
sono qua per incoraggiarvi e dirvi grazie per la testimonianza che date.

Decreto di giudizio immediato per Silvio Berlusconi / italiano
imputato dei seguenti reati:
capo a) art. 317, 61 n. 2 c.p., capo b) art. 81 cpv. 600 bis comma II^ c.p.,
L’ipotizzato, indebito, intervento compiuto dall’On. Silvio Berlusconi nei confronti del Capo di Gabinetto della Questura
di Milano dr. Pietro Ostuni e, suo tramite, di ulteriori funzionari della Questura  è stato compiuto sicuramente, con abuso
della qualità di Presidente del Consiglio, ma, altrettanto certamente, al di fuori di qualsivoglia prerogativa istituzionale
e funzionale propria del Presidente del Consiglio dei Ministri, al quale nessuna competenza spetta ex lege in materia
di identificazione e di affidamento di minori e che, più in generale, non dispone di poteri di intervento gerarchico
nei confronti dell’autorità di P.S. ovvero di P.G. impegnata nell’espletamento di compiti d’istituto.
Siracusa 26 febbraio 2011, il Radar di profondità al Plemmirio?
«Nessun problema», Garantisce il Sindaco Visentin.
Rimane comunque inevasa la richiesta principale:
Che siano rese note a tutti le caratteristiche tecniche del radar posizionato al Plemmirio,
che vengano esaminate le apparecchiature effettivamente istallate per verificare
le effettive frequenze operative, la potenza effettiva di emissione e l'area irraggiata.
Non bastano le autocertificazioni della ditta istallatrice
per garantire la sicurezza della popolazione.
Niscemi come Siracusa per il Muos garantisce Lombardo:
- La resa del presidente Lombardo al MUOStro di Niscemi -
1 marzo 2011 Antonio Mazzeo
“Se non mi fossi convinto della sicurezza del MUOS, che non è barattabile con nessuna compensazione,
io non sarei qui assolutamente a parlarvi, perché non c’è né punto nascita in un ospedale, né Ponte sullo stretto che tenga,
rispetto alla salute dei cittadini…”. Si presenta così d’avanti al consiglio comunale di Niscemi (Caltanissetta) il presidente
della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, per formalizzare il suo giro di valzer sul terminal terrestre del nuovo sistema
satellitare che i militari USA vogliono realizzare all’interno della riserva naturale “Sughereta”.


Le cose per cui vivere vale la pena
Il libro che raccoglie le storie raccontate dallo scrittore a "Vieni via con me".
2 marzo 2011 ROBERTO SAVIANO
SE il tuo mestiere è scrivere, fare televisione è come cercare
di respirare sott'acqua. Non puoi farlo perché
non hai le branchie, devi trovare il modo,
un modo qualsiasi per non morire soffocato.
RAI: Il Pdl vuole
i talk show
a targhe alterne
Santoro: "E' la caricatura del Minculpop"
Il relatore di maggioranza Alessio Butti:
"Occupare sempre le serate di martedì e il giovedì
è una rendita a vantaggio di alcuni conduttori".

Libia, un Clan internazionale: Gheddafi, Tarak Ben Ammar, Berlusconi si potrebbe aprire lo scrigno dei segreti
Caccia al tesoro del Colonnello,
intanto trema Unicredit, sparito il vicepresidente Farhat Bengara
Petrolio, ma non solo: tutti gli affari della "Gheddafi Spa":
due fondi di investimento della famiglia detengono un portafoglio da 70 miliardi

Radar del Plemmirio, il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo:
"Forse lo potremmo spostare"
"Ma I radar a microonde anti-immigrati saranno 20 sul territorio nazionale"
La Sicilia 27 febbraio 2011

Radar nell’area marina protetta del Plemmirio,  interviene oggi, con una nota, il ministro dell’Ambiente Prestigiacomo
dopo la reazione determinata degli abitanti per il timore di possibili quanto pericolose radiazioni,
«Spero che, dialogando con le istituzioni, si possa trovare una collocazione alternativa per la struttura
e, al contempo, ricevere tutte le informazioni e assicurazioni sulla sicurezza per la popolazione»
Libia, il paese a pezzi: Cronache in diretta
Annalena Di Giovanni 24 febbraio 2011
Il peggio è arrivato martedì, non appena il Colonnello Muammar Gheddafi ha finito
il suo bizzarro discorso, durato più di un’ora e conclusosi con l’appello alla violenza
fino all’ultimo contro i “drogati, deboli, malati” giovani della rivolta libica.

A Siracusa il primo radar anti-migranti prodotto in Israele
Con la dichiarazione di guerra ai migranti non è possibile andare per il sottile con studi e valutazioni d’incidenza;
i radar sono poi un grande affare, per chi li produce (gli israeliani) e per chi l’installa, l’AlmavivA di Roma.
Passpartù 20: Accoglienza a microonde
A cura di AMISnet • 22 Febbraio 2011
Trasformare una sezione della base Nato di Sigonella, a Catania, in un enorme centro di accoglienza per i richiedenti asilo, che possa ospitare oggi le persone in arrivo dalla Tunisia e un domani oltre settemila migranti che chiedono asilo politico nel nostro paese. Questa è la recente proposta avanzata dal nostro governo, che mentre studia come affrontare “l’emergenza richiedenti asilo” si prepara anche a fortificare le frontiere, attraverso l’istallazione di cinque potenti radar di sorveglianza costiera.
In questa puntata di Passpartù siamo andati a parlare
con chi abita nei territori dove dovrebbero realizzarsi questi progetti.
Grand Hotel di Mineo “Deportati & C.”
22 febbraio 2011 Antonio Mazzeo
Emergenza” sbarchi migranti ecco l’occasione per nuovi lucrosi affari.
Quello che sino a ieri era il “Residence degli Aranci viene ribattezzato “Villaggio della solidarietà” duo Berlusconi-Maroni concorda con Pizzarotti la conversione della struttura in “centro a quattro stelle” per immigrati-clandestini-richiedenti asilo.
Siracusa il radar del Plemmirio contro i migranti:
le schede tecniche che le amministrazioni ci nascondono
A cura di Elise Melot- Amniset.org • 21/02/2011/Antonio Mazzeo/Radioarchimede
Produce microonde e potrebbe essere pericoloso per la salute umana, ma ha il "merito"
di poter individuare piccole imbarcazioni da 20 a 50 Kilometri
e di poter mantenere sotto controllo più di 100 imbarcazioni allo stesso momento.

Libia, piu’ di cento i morti a Benghazi
Annalena Di Giovanni 20 febbraio 2011
Benghazi si e’ svegliata ieri fra l’odore di lamiera bruciata e dei corpi rimasti sull’asfalto.
Alle finestre, ancora decine di cecchini. Ma intere strade del centro citta’erano gia’ libere.
19 Febbraio 2011 Siracusa, Plemmirio
L'Assemblea del Consiglio di quartiere si riunisce,
Ordine del giorno:
Lotta contro
il "Radar di profondità"
Dai militari agli immigrati
Il "Residence degli aranci" di Mineo
ospitava i soldati Usa di stanza a Comiso.
Ora accoglierà i tunisini scappati dal loro Paese
Arriva in Sicilia l’Emergenza Migranti S.p.A.

E Frontex sbarca a Lampedusa
23 febbraio 2011 Antonio Mazzeo
L’Agenzia Europea per la Gestione della Cooperazione Operativa alle Frontiere,
lancia la sua guerra ai migranti nordafricani nel Canale di Sicilia. Quattro aerei, due navi e due elicotteri militari
messi a disposizione da sei paesi membri opereranno sin dai prossimi giorni per presidiare le coste di Lampedusa.
Marina di Melilli, il paese che non c’è più
Oggi non esiste più, è stato raso al suolo
per far posto alla grande industria.
Marina di Melilli era un paesino di pescatori
affacciato sul mar Ionio, vicino Siracusa.
La storia di Marina di Melilli
ex-paesino di pescatori
affacciato sul mar Ionio, vicino Siracusa

Egitto, ancora un venerdi’ di rabbia
Annalena Di Giovanni 19 febbraio 2011
“In genere mi rivolgo a voi chiamandovi “miei figli musulmani”.
Ma oggi posso soltanto chiamarvi miei compagni:
egiziani, musulmani e cristiani in egual modo, perche’ questo giorno appartiene a voi tutti”.

Le armi, le guerre e il Ponte sullo Stretto di Messina
Antonio Mazzeo lunedì 14 febbraio 2011
Non ci sono solo politici filo-Berlusconi, signori dell’acciaio e del cemento e cosche mafiose di mezzo mondo a guardare con interesse alla realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina. Anche i militari statunitensi che risiedono nelle basi in Italia
sembrano attendere con impazienza l’avvio dei lavori dell’opera. “È un progetto assai ambizioso, di cui si è discusso
per decenni”, scrive Stars and Stripes, l’organo ufficiale delle forze armate USA. “La realizzazione richiederà anni,
ma una volta completato, il Ponte permetterà di viaggiare tra le basi dell’US Navy di Sigonella e Napoli più velocemente.
Ora le auto devono affidarsi alle navi per attraversare lo stretto che separa la città siciliana di Messina dal continente”.
Per il Pentagono, la megainfrastruttura è importantissima per velocizzare i collegamenti via terra
tra le due maggiori stazioni aeronavali che la Marina USA possiede nel Mediterraneo, la base siciliana
di Sigonella e il complesso operativo di Napoli-Capodichino-Gaeta, veri e propri
trampolini di lancio per le operazioni di guerra in Africa, Medio Oriente ed Afghanistan.
Le armi italiane in Libia “Per sostenere l’industria italiana”

23 Febbraio 2011 
Nel biennio 2008-2009 l’Italia ha venduto armi alla Libia per un valore complessivo di 205 milioni di euro,
oltre un terzo di quanto venduto da tutta Europa al regime di Gheddafi.
Elicotteri, aerei, granate, missili, siluri, ma anche sistemi di puntamento e tecnologia sofisticata per il controllo
delle frontiere…il nostro paese non è solo il primo esportatore mondiale di armi in Libia ma anche il paese
che ha stretto le relazioni più strette con il colonnello proprio sul piano della cooperazione militare.
Oltre agli accordi c’è poi da considerare l’afflusso di capitali libici anche in questo settore e in particolare di Finmeccanica,
il cui 2,01 per cento appatiene alla Lybian Investment Authority, che si attesta come secondo azionista
del gruppo alle spalle del Ministero italiano dell’Economia.
Negli ultimi giorni paesi come la Francia, la Germania e la Gran Bretagna hanno annunciato la sospensione della vendita
di armi alla Libia e agli altri paesi del mondo arabo attraversati dalle proteste. In Italia invece il ministro Frattini tace, spostando come di consuetudine l’attenzione sui flussi migratori. Fatto ancora più sconcertante è la presenza del ministro della difesa La Russa all’esposizione di armamenti che come ogni anno si svolge negli Emirati Arabi Uniti: la IDEX. Considerata la più grande esposizione di armi di tutto il medio oriente e l’Africa del Nord, l’expò di armi ospita
anche quest’anno diverse imprese italiane tra cui in prima linea proprio Finmeccanica.
“Siamo qui per sostenere doverosamente l’industria italiana” ha detto la Russa,
con uno straordinario tempismo rispetto ai massacri compiuti in Libia ai danni dei manifestanti.
  Intervista a Giorgio Beretta della Rete italiana per il Disarmo


Siracusa, quello che Comune, Provincia e Prefettura non ci dicono:
il radar militare alla Maddalena è pericoloso:
Potenti radar a microonde per contrastare gli sbarchi dei migranti prodotti in Israele,
installati all’interno di parchi e riserve naturali del sud Italia
a Gagliano del Capo (Lecce), Siracusa al Plemmirio e sull’isola di Sant’Antioco in Sardegna.
Ccaratteristiche tecniche dell’ultima generazione di strumenti anti-immigrati:
“L’EL/M-2226 fa parte della famiglia di trasmettitori Linear Frequency Modulated Continuous Wave (LFMCW)
in X-band (dagli 8 ai 12.5 GHz di frequenza)”, quelli che operano cioè emettendo microonde,
le onde molto corte comprese tra i 300MHz e i 300 GHz, estremamente pericolose per l’uomo, la fauna e la flora.
War Games in Sicilia con i sottomarini NATO telecomandati
Sicilia orientale 5/18 febbraio 2011 le acque centro di una vasta esercitazione militare NATO
sperimentato un nuovo sommergibile teleguidato per le guerre future nel Mediterraneo
RADAR MILITARE AL PLEMMIRIO: APPELLO
Chiediamo la immediata SOSPENSIONE DEI LAVORI
fino a che saranno chiarite tutte le dovute prescrizioni del caso
affinché, così come previsto dalla legge, si possa avviare una reale fase di concertazione con la popolazione interessata, fino ad oggi mai interpellata, e che a causa dei possibili effetti nocivi che le onde elettromagnetiche emesse dal radar potrebbero generare sulla salute umana versa in un chiaro senso d’apprensione e timore.

Bahrain: Arriva il Venerdi’ della Furia
Annalena Di Giovanni 18 febbraio 2011
 Dormiva con gli altri, all’alba di ieri, a Lulu la rotonda delle Perle di Manama, non ha ancora un nome la bambina
il cui corpo e’ stato scoperto ieri nell’obitorio di Salmaniya, in Bahrain, che dormiva con altre migliaia perche’ il Governo,
dopo le scuse ufficiali del Re Al Khalifa per i giorni precedenti, aveva fatto credere a tutti che Lulu era gia’una nuova Tahrir.
E invece , proprio come nella piazza del Cairo esattamente due settimane prima, l’attacco e’arrivato al termine della notte.


Berlusconi/RubyRubacuori, richiesto rito immediato: "Prove evidenti"
Concussione e prostituzione minorile, Berlusconi vuole denunciare lo Stato:
Berlusconi: farò causa allo Stato. Pdl: "I Pm, un partito" «Siamo in guerra  e l'attacco è come sempre la miglior difesa».
il documento approvato dall'Ufficio di presidenza del Pdl dà dei "rivoluzionari" ai pm milanesi:
«La Procura di Milano appare ormai come una sorta di avanguardia politica rivoluzionaria, in sfregio al popolo sovrano
ed ai tanti magistrati che ogni giorno servono lo Stato senza clamori e spesso con grandi sacrifici.
Agisce come un vero e proprio partito politico calibrando la tempistica delle sue iniziative in base al potenziale mediatico»
«Allo stato esiste un'organizzazione composta da alcuni uomini e donne di alcune Procure che sta facendo del tutto
per sovvertire l'ordine dello Stato, puntando di fatto ad un rovesciamento dell'attuale governo voluto dagli italiani.
Come si può definire tutto questo se non 'attentato alla Costituzione'?».
Che bel resort, Ministro Stefania !!! 
La Prestigiacomo si schiera a favore dell'edificazione di un villaggio turistico
voluto da un finanziere legato alla Banca Arnerin in un'area naturalistica in Sicilia.
Sì, proprio quella preferita da Berlusconi per tutti i suoi affari
L'Italia distrugge la Bellezza e la Prestigiacomo Ministro dell'ambiente
si schiera a favore dell'edificazione di un villaggio alla Pillirina
in Sicilia in un'area naturalistica a Siracusa

Siracusa proclamata Zona Militare: un Radar di "profondità" al Plemmirio.
il "Mostro" controlla tutto il Canale di  Sicilia.
Onde radio ad alta frequenza su 50240000 metri quadri

Invitiamo tutti i cittadini a difendersi da questa mostruosità, spacciata come "atto dovuto"
che si candida ad essere portatrice di danni alla salute dell'intera comunità siracusana

L’assalto a Finmeccanica del colonnello Gheddafi
Antonio Mazzeo il 30 gennaio 2011 da www.ilclandestino.info
Cento milioni di euro per incamerare il 2% del pacchetto azionario di Finmeccanica, la holding che controlla le principali industrie del comparto militare, aeronautico e spaziale italiano. Li ha sborsati la Lybian Investment Authority (LIA),
l’autorità governativa libica che gestisce i fondi d’investimento in numerosi settori, da quello immobiliare, petrolifero
ed industriale alle grandi infrastrutture, al turismo e all’agricoltura, in Libia come all’estero.

Tregua per le strade, il Cairo festeggia la festa del Profeta
Annalena Di Giovanni 17 febbraio 2011
Ieri al Cairo e’ arrivata la tempesta di sabbia a battere le strade impolverando
i marciapiedi appena dipinti dai volontari di piazza Tahrir, ancora impegnati a pulire la citta’.

Sindrome di Berlusconi: La censura Ue
La Commissione europea vuole cambiare (in peggio) la norma sull'accesso pubblico
ai dati delle sue discussioni e dei suoi documenti. Un passo indietro incredibile nella strada
verso la trasparenza della politica. E ora la questione arriva al Parlamento di Strasburgo
Facebook sotto controllo: il ministero degli Interni italiano
ha le chiavi per entrare nei profili
Senza dirlo a nessuno il ministero degli Interni italiano ha ottenuto dai vertici di Facebook
le chiavi per entrare nei profili degli utenti anche senza mandato della magistratura.


Libia, Yemen, Bahrain – e’ l’ora della febbre egiziana
Annalena Di Giovanni 17 febbraio2011
“Dite all’Italia di risolvere i propri problemi invece di trattarci come l’Albania”:
e’il commento pressoche’ unanime che capita di raccogliere per le strade del Cairo
quando si racconta della paura italiana per eventuali ondate migratorie.

Wikileaks, accuse all'Italia «Eritrei respinti e picchiati»
3 febbraio 2011 Gabriele Del Grande
Eritrei pestati dai militari della marina italiana durante i respingimenti in Libia e l'ambasciatore italiano a Tripoli
che fa finta di niente e si nega alle pressanti richieste dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite.
Emergono altri sconcertanti dettagli nei cable dell'ambasciata americana in Libia diffusi in rete da Wikileaks.

Autoritratto di un boss
il libro mastro della camorra
Maurizio Prestieri, capo camorrista,
è accusato di aver ordinato trenta omicidi.
Braccio destro di Paolo Di Lauro, Maurizio Prestieri, secondo le accuse, ha ordinato circa trenta omicidi. Ma appartiene soprattutto a quella storia della criminalità organizzata che ha fatto delle cosche italiane le prime investitrici nel mercato della cocaina. Hanno pensato che fosse il futuro, trasformando una droga d'elite in droga di massa.

La nuova trovata del Rais d'Italia: attacco alla Costituzione Italiana:
"in nome delle liberalizzazioni cancellare L'Art. 41 !!!"
Art.41"L'iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto
con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.
- "La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché
l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali." -
Siamo ad un metro dal golpe? Stiamo lavorando per voi...B
La realtà italiana è giunta ad un punto di non ritorno. La situazione che stiamo vivendo, virulenta, asprissima dello scontro politico: Procura di Milano entro breve tempo chiederà il giudizio immediato per Berlusconi per i reati noti. Berlusconi si rifiuterà di riconoscere il giudice di Milano e dichiarerà illegittimo e arbitrario l’agire della magistratura. Il potere esecutivo, ovvero Berlusconi, apertamente non riconoscerà il potere giudiziario con conseguenze che sono difficili, o forse sin troppo facili, da prevedere. Una rottura del genere, demolisce il principio secondo il quale il potere politico è sottoposto all’autorità della legge. Un atto di forza che apre la strada a qualsiasi altro atto di forza in quanto chi lo compie, ovvero il Presidente del Consiglio, può agire al di fuori e al di sopra della legge rifiutando di sottoporsi al giudizio di una corte di giustizia.
Costituzione Art. 54.

Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.
I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle
con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.

Centrali nucleari: Corte Costituzionale, «Serve il parere delle Regioni»
La Regione dove si intende costruire un impianto nucleare deve essere «adeguatamente coinvolta»,
necessario un parere obbligatorio, seppure non vincolante, della Regione interessata. 
Nella sentenza della , scritta dal presidente Ugo De Siervo, la Corte richiede
parere obbligatorio, ma non vincolante, della Regione dove si intende costruire un impianto.
La Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità dell'art.4 del decreto attuativo della legge delega in materia di nucleare
nella parte in cui non prevede che la Regione, anteriormente all'intesa con la Conferenza unificata, esprima il proprio parere
sul rilascio dell'autorizzazione unica per la costruzione e l'esercizio degli impianti nucleari. 

Wikileaks: "Rivolta pianificata con gli Usa"
e spunta il "manuale della protesta"
Dai dispacci svelati dal sito emerge un documento che rivela un ruolo degli Stati Uniti
dietro le proteste anti Mubarak, per arrivare alla deposizione del presidente
e un cambio di regime entro il 2011. E ai giornali arriva un vademecum del rivoluzionario,
con indicazioni su come muoversi in piazza. Con un consiglio:
portare una rosa, per mostrare intenzioni pacifiche

Non c’è diffamazione quando l'articolo è caratterizzato
da una sarcastica contrapposizione politica
Sentenza del 7 gennaio 2009 n. 25, la III^ sezione della Cassazione civile pronuncia in materia di critica:
anche quando sia idonea ad offendere la reputazione individuale, non può essere sempre vietata, richiedendosi, invece,
bilanciamento tra l'interesse individuale alla reputazione libera manifestazione del pensiero, costituzionalmente garantita.
Lettera aperta a Sua Generosità fatta Persona:
Al magnifico, munifico, generosissimo, prodigo caritatevole
Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi
illustrissimo Onorevole, Cavaliere, apprendista muratore, Le scrivo dalla terra di Sicilia, vivo in una grave situazione
di indigenza, con i pochi spiccioli che traggo dal mio lavoro: sono una giovane insegnante elementare di anni 43, ho famiglia
e figli (2) in età scolare, in un piccolo appartamento in sottoscala di metri quadri 45: vista la Sua Magnifica generosità con la quale ha soccorso tante giovani bisognose, Le chiedo, di soccorrermi con uno dei Suoi generosi bonifici e con la concessione alla mia famiglia di un appartamento con vista sul mare per i miei figli, memore della sua immenza generosità e bontà.
Attendo Sua risposta. Grazie, Sua eterna, e immensa Ammiratrice e Sostenitrice.


Siracusa emergenza freddo: Padre Carlo chiede collaborazione
incontro operativo martedì 25 gennaio ore 20 a Bosco Minniti
 Stiamo vivendo una stagione invernale alquanto rigida con immaginabile disagio per chi, essendo senza fissa dimora,
non ha come ripararsi adeguatamente. Decine le persone nel territorio comunale, dormono nei vagoni della stazione
ferroviaria, in case diroccate, al Foro italico (marina), dentro macchine rottamate e addirittura sotto gli alberi.
        In attesa che maturino delle soluzioni idonee e definitive (già avviate) per questo degrado umano che produce persone
senza più dignità, alcoolismo e anche tragedie quali il rogo in un vagone ai Pantanelli dove due uomini hanno perso la vita,
riteniamo di dover agire, con carattere di urgenza, almeno fin quando le temperature non si mitigheranno.
          A tale scopo la Diocesi di Siracusa ha individuato dei locali disponibili in via Luigi Spagna e li gestirà
con la collaborazione di persone di buona volontà e del mondo delle associazioni laiche e cattoliche.
Incontro operativo
MARTEDI 25 ALLE ORE 20 NELLA CHIESA DI BOSCO MINNITI
con chi si vuole mettere a disposizione per gestire i servizi che saranno illustrati.
Si comincia a lavorare fin da mercoledì 26 gennaio
Tar del Lazio: Stop alle classi pollaio
Accolta la class action del Codacons contro le aule scolastiche con 35-40 alunni.
Possibili risarcimenti fino a 2500 euro per alunni e docenti
Roma. Entro 120 giorni il ministero dell'Istruzione e il ministero dell'Economia dovranno emanare il Piano generale
di edilizia scolastica. "il Piano generale di riqualificazione dell'edilizia scolastica non è stato ancora adottato" e come
lo stesso "avrebbe dovuto essere adottato prima dell'anno scolastiche 2009-2010'. "è evidente che l'inerzia si sia già protratta
ampiamente oltre il limite di legge'. L'effetto della sentenza è l'accoglimento della class action promossa dal Codacons
con l'ordine per i ministeri dell'Istruzione e dell'Economia di emanare «il predetto Piano generale entro 120 giorni
dalla notificazione delle presente sentenza' "Ora il ministro Gelmini dovrà emettere un piano in grado di rendere
sicure le aule scolastiche ed evitare il formarsi di classi da 35 o 40 alunni ciascuna'.

Il Ponte Sullo Stretto di Messina le mafie e la diplomazia USA
Il Ponte sullo Stretto di Messina? Un grande affare per le organizzazioni mafiose. Parola di uno dei responsabili
del corpo diplomatico statunitense in Italia, J. Patrick Truhn, console generale a Napoli.

Una leggina nelle mani del premier:
"punire" i magistrati che intercettano
Il progetto di legge del Pdl, scovato dall'Agenzia Dire,
è stato depositato alla Camera il 28 ottobre 2010,
esattamente due giorni dopo l'esplodere del caso Ruby
 
ACQUA Bene Comune
Report dell'iniziativa regionale del 14 gennaio 2011 a Palermo
Organizzata per sollecitare il governo
ad approvare la nostra proposta di legge
per la ripubblicizzazione delle acque in Sicilia.
Si scrive Acqua, si legge democrazia
Un pericolo al governo dell'Italia: una tigre in gabbia
L'allarme del politologo Piero Ignazi docente di Politica comparata all'università di Bologna
«Siamo soltanto all'inizio di una situazione di scontro istituzionale che probabilmente riguarderà non solo la magistratura
ma anche la presidenza della repubblica. Perché la natura del berlusconismo è questa: e cioè di considerare illegittima
qualsiasi posizione indebolisca il potere dell'attuale presidente del Consiglio».
«Nell'ottica del salvare il salvabile a tutti i costi, da parte di Berlusconi e dei suoi
c'è una possibile idea di qualche iniziativa al limite della legalità»


Berlusconi chiama il PopoloDelleLibertà all'insurrezione contro "I magistrati che cercano di sovvertire il voto popolare"
con "procedura irrituale e violenta indegna di uno stato di diritto che non può rimanere senza una adeguata punizione".

N. 55781/2010 R.G. notizie di reato/Mod.21 Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano
INVITO PER LA PRESENTAZIONE DI PERSONA SOTTOPOSTA AD INDAGINI - art. 375 c.p.p. -
I Pubblici Ministeri dott. Pietro FORNO, Procuratore della Repubblica Aggiunto presso il Tribunale di Milano,
dott.ssa Oda BOCCASSINI, Procuratore della Repubblica Aggiunto presso il Tribunale di Milano,
dott. Antonio SANGERMANO, Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Milano,
Visti gli atti del procedimento di cui in epigrafe nei suoi confronti Invita Silvio Berlusconi
nato a Milano il 29 settembre 1936, e residente in "Villa San Martino" ad Arcore (MB).
A presentarsi in qualità di persona sottoposta alle indagini per i predetti reati, per il giorno sabato 22 gennaio 2011
dalle ore 10.00 alle ore 22.00; ovvero, in caso di legittimo impedimento, per il giorno domenica 23 gennaio 2011
dalle ore 10.00 alle ore 22.00: ovvero, per il giorno lunedì 24 gennaio 2011 dalle ore 10.00 alle 22.00:
innanzi a questi Pubblici Ministeri, in Milano - Palazzo di Giustizia, 4° piano, stanza nr. 13,
per essere sottoposto ad interrogatorio sui fatti per i quali si procede
Federalismo, Napolitano stoppa il decreto legislativo:
Il presidente della Repubblica rinvia al governo provvedimento.
"Irricevibile, comportamento scorretto".
Cosa rischia davvero Silvio Berlusconi
Cinque domande e cinque risposte
Per capire l'ultima tempesta giudiziaria sul Cavaliere e le sue possibili conseguenze:
le accuse, la difesa, i tempi dell'eventuale processo. E, naturalmente, la politica.
Bunga Bunga berlusconi: I pm, "Giovani prostituite con il premier"
Ruby intercettata: "Gli ho chiesto 5 milioni"

Dalla domanda di autorizzazione a procedere e dall'invito a comparire per Berlusconi
consegnata oggi al Parlamento dalla procura emerge un quadro inquietante.
I pm: "Ampi riscontri investigativi". Una ragazza ascoltata al telefono:
"Allucinante, un puttanaio, o sei pronta a tutto o te ne vai"
Berlusconi indagato per il caso Ruby
Articolo 600 bis: "Chiunque compia atti sessuali con un minore di età compresa tra i 14 e i 18 anni, in cambio di denaro
o di altra utilità economica, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa non inferiore a euro 5.164
Ruby Rubacuori "Ha fatto sesso con il premier":
Berlusconi  a rischio carcere.
Le sei notti di Ruby in villa e le testimoni sfuggite a Ghedini
Le prove che incastrano Berlusconi. L'avvocato del premier ha tentato di blindare
le verità scomode delle ospiti delle feste a Villa San Martino.
Ruby Rubacuori: in un fax scambiato fra due questure la verità sulla notte del fermo
La richiesta di Milano a Messina di fare accertamenti parte alle 2,40
ma la ragazza era stata lasciata andare via alle 2,30 dopo le pressioni di Berlusconi
"Concussione e prostituzione minorile" Il pm: "Rapporti quando era minorenne"
Il presidente del Consiglio è stato invitato a presentarsi in Procura per la vicenda della giovane marocchina.
La nota dei giudici parla di "dettagliate indicazioni delle fonti di prova".
Scuole: Addio al tempo pieno alle medie resiste una classe su cinque
Crollo dopo i tagli della Gelmini: in due anni la scuola media ha perso 14mila cattedre anche se cio sono 33mila alunni in più.
E i genitori protestano. Lazio, Marche ed Emilia-Romagna le Regioni più colpite. Al top Basilicata, Sardegna e Calabria
CORTE COSTITUZIONALE 13 Gennaio 2011
Legittimo impedimento bocciato in parte:
a decidere dovranno essere i giudici
Sentenza sostanzialmente sfavorevole a Berlusconi da parte della Consulta sulla legge pensata per mettere il premier al riparo dai processi che lo vedono imputato. In particolare viene affidato ai magistrati giudicanti
di valutare le ragioni che secondo la difesa impedirebbero la presenza in aula.

Costituzione Italiana Art. 3
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione
di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
Legittimo impedimento, una legge incostituzionale firmata Berlusconi:
Corte Costituzionale: Udienza pubblica del 11 gennaio 2011
Ordine del giorno: disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza,
Legittimo Impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri

LEGGE  7 aprile 2010 N. 51 (10G0076) (GU n. 81 del 8-4-2010)
Disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza.
Il concomitante esercizio di una o più  delle attribuzioni previste dalle leggi,
per il Presidente del Consiglio dei Ministri costituisce legittimo impedimento, ai sensi dell'articolo 420-ter
del codice di procedura penale, a comparire nelle udienze dei procedimenti  penali, quale  imputato,

Democratici italiani "Comunisti cretini" e vanno picchiati...

Berlusconi 1977 la prima intervista:
Uno dei maggiori speculatori edilizi che, valendosi di grosse protezioni vaticane e bancarie, vende le case e prende i soldi
prima ancora di costruirle, lucrando in proprio miliardi di interessi
La società civile con la Fiom:
"Sì ai diritti, No ai ricatti".
L'appello di Camilleri,
Flores d'Arcais e Margherita Hack
28 GENNAIO 2011 SCIOPERO GENERALE!!!
FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE!
NOI LAVORATORI, UNITI !
Il Comitato Centrale della Fiom considera la scelta compiuta dalla Fiat alle Carrozzerie di Mirafiori
un atto antisindacale, antidemocratico ed autoritario senza precedenti nella storia delle relazioni sindacali
nel nostro Paese dal dopoguerra, in contrasto con i princìpi ed i valori della nostra Carta Costituzionale.


Chi ci va stasera alla ciminiera?
Buon Natale dalla ciminiera
Accordo separato Fiat Mirafiori. Airaudo (Fiom):
“A Mirafiori un accordo vergognoso che cancella il Contratto nazionale
e impone un modello sindacale aziendalista e neocorporativo”
la Fiom incalza la Cgil "Svolta fascista, serve lo sciopero generale"
Cremaschi, presidente del Comitato centrale del sindacato metalmeccanico, invita la Camusso alla mobilitazione
e a non sperare nell'aiuto di Confindustria: "Non lo fecero neppure nel 1925".
Un'ipotesi astratta...
"Facciamo l’ipotesi, così astrattamente, che ci sia un partito al potere, un partito dominante"

Mafia, stragi e depistaggi
«Faccia da mostro» ha un nome
Aiello, dirigente della Polizia in pensione
indicato dal pentito Vito Lo Forte:
è indagato dalla procura di Caltanissetta
per concorso esterno in associazione mafiosa

Il Geppetto innamorato:
fiaba antica il chiave moderna
Mastro Geppetto, che, inghiottito dalla balena,
si dà per spacciato, pensando che per lui sia finita,
poi, nel corso della commedia riscopre
una nuova vita attraverso l’amore
Sicilia, Il megaparco degli orrori di Barcellona P.G.
In una delle città a più alta densità mafiosa della Sicilia arriva l’affare del secolo:
un nuovo megacentro commerciale...

25 dicembre 2010 - Le politiche aziendali delle ferrovie italiane

Soldi pubblici, gestione privata. Come FS spezza l`Italia
Segreti di Stato: L'armadio della vergogna

La storia di un vecchio armadio, nascosto nel palazzo della magistratura militare italiana:
L'armadio che ha nascosto i segreti delle stragi naziste e fasciste
L’Aquila 2010, la ricostruzione: Uno sguardo sulla realtà.
improbabile, ma veritiero racconto delle vicende della città

Siracusa 18 Dicembre 2010, Giuliana Sgrena presenta il suo nuovo libro
“Il ritorno. Dentro il nuovo Iraq”
Ma che pace è?
Ben pochi riferimenti al suo rapimento, piuttosto accuse alle istituzioni italiane e quanti a quella in corso in Iraq danno l’appellativo di “missione di pace”.
“C’è una grande ipocrisia, oltre quattro mila militari sono impegnati
in una guerra che non è affatto una missione di pace.
In Italia si tagliano servizi sociali importanti e poi si finanzia
questa missione con armi e bombe e giornalisti embedded al seguito.
Una mistificazione l’utilizzo del termine eroi
riferito ai militari caduti,
“è una guerra, rendiamocene conto”

L'Aquila: il miracolo ricostruzione dopo 20 mesi dal terremoto del 6 aprile 2009 alle ore 3:32

Le bombe del 12 dicembre 1969 rappresentano la strategia e il terreno di repressione
scelto dallo Stato per  tenere testa al movimento di classe dell'epoca. Aldilà di ogni tentativo
di falsificare e pacificare la memoria. Interviene un compagno del circolo 22 Marzo.

il gas costa caro, Berlusconi, Putin: la vera storia del gas di Mosca
Chi è Valentino Valentini: nelle rivelazioni del sito di Assange sarebbe lui l'uomo ombra indicato
dall'ambasciatore Spogli come internediario d'affari del presidente del Consiglio in Russia.
Le altre figure dei "fedelissimi" del premier e il loro ruolo nel grande affare
Berlusconi-Putin, condanna Usa: "Si esporta corruzione in Europa"

Ecco l'analisi del Dipartimento di Stato sull'affare gas: la relazione personale del premier russo con quello italiano
è funzionale a inoculare corruzione negli altri paesi e rendere il continente vulnerabile al ricatto energetico russo
 Gas, da Yukos al Kazakistan gli affari tra Putin e Berlusconi

Gas connection, i segreti della spartizione. Quali i vantaggi per il Paese della relazione tra i due? Chi sono i reali beneficiari dell'intreccio? Un esponente del board di Gazprom riferisce di un investimento del premier italiano in un giacimento kazako
1
1
Indagine sullo stato della scuola in Italia: gli che istituti crollano, tagli lineari alle risorse
AUTOSTRADE SICILIANE
(Consorzio Autostrade Siciliane)
La Siracusa-Gela costruita con materiali scadenti
sequestrate quote azionarie all'azienda appaltatrice
L'accusa della procura aretusea: la Baldassini Tognozzi Pontello ha usato materiale "inidoneo". Nell'inchiesta coinvolti anche i responsabili dei lavori
e i collaudatori nominati dall'Anas. I periti dei magistrati hanno appurato
che l'autostrada così fatta "è inidonea a sostenere il peso di un traffico pesante"

Rivolta contro la Riforma Gelmini:
Studenti sui tetti e per strada per l’alternativa
 ilmegafono.org 4 dicembre 2010
Lo slittamento del voto al Senato sulla riforma Gelmini è il frutto della lunga lotta che, da più di un anno, il mondo
universitario, compatto e deciso, conduce per salvare l’università da un provvedimento considerato distruttivo.
Una prima vittoria della democrazia, anche se ancora la strada è lunga

Toscana:"Sfregio alla Maremma:
Strade, superstrade porti e villette"
ORBETELLO - La rivolta degli ambientalisti:
troppi progetti per l'Argentario. Con l'ombra della camorra sulle aziende in gara
Gli affari della laguna sono benedetti dal silenzio.
Zitti zitti, vogliono cambiare il volto di Orbetello.
Tutto è nascosto, inconfessato, nei cassetti sono pronti i progetti
per dare l'assalto a questa striscia di Maremma.

"Scuole come caserme" Arrivano le prime sanzioni ai professori
Riforma Brunetta nuove norme in materia disciplinare
introdotte dal decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150".
Con i nuovi regolamenti di Brunetta qualsiasi atto
venga considerato dai presidi una "insubordinazione" può essere direttamente sanzionato.
Mario Monicelli: "a Gerusalemme, Dio Lo Vuole"
L'armata Brancaleone (da Norcia) commedia amara a proposito dello "Scontro di civiltà":
uno speciale al regista compagno Mario Monicelli, grande ascoltatore della radio. Suoni, musiche e una bella intervista al regista. Insieme alla redazione anche la regista Wilma Labate
Domenica 28 Novembre 2010 Avviso di fratto al Presidente del Consiglio
On. Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio dei Ministri Italia
Generazione Italia considera conclusa negativamente l’esperienza
di questo Governo che, come fosse un suo feudo personale, ha presieduto.
Il Piano di Rinascita Democratica di Licio Gelli non è mai stato abbandonato
una malattia infatti non puo' considerarsi debellata
sino a quando il suo ultimo agente patogeno non sia stato stroncato;
da un solo agente resistente l'infezione puo' tornare a proliferare:
La malattia delle istituzioni si chiama P2,l'agente patogeno
resistente al trattamento è la tessera dell'albo 1816: Berlusconi Silvio
Manifestazione Cgil, 27 novembre 20120 l'Italia del futuro in piazza:
"Bisogna arrivare allo sciopero generale"
Vieni via con me 22/11/2010 Tra rifiuti e veleni tra Maroni e Berlusconi

Processo Dell'utri Sentenza di condanna: Palermo, 29/6/2010
Il Cons. estensore Il Presidente Dott. Salvatore Barresi Dott. Claudio Dall’Acqua
P.Q.M. Visti gli artt. 150 c.p., 530, 531 e 605 c.p.p.;
In riforma della sentenza del Tribunale di Palermo dell’11 dicembre 2004
appellata da Cinà Gaetano e Dell’Utri Marcello
ed incidentalmente dal Procuratore della Repubblica di Palermo;

“Sinistra Ecologia e Libertà– SICILIA
SOSTIENE LO SCIOPERO ALLA ROVESCIA
PROMOSSO DAL MOVIMENTO  BRACCIANTI E FORESTALI”
Sinistra Ecologia Libertà Sicilia esprime solidarietà al Movimento Braccianti e Forestali 
che da oggi ha avviato lo sciopero alla rovescia, nei cantieri forestali, per arrivare al completamento delle giornate lavorative contenute nell’accordo del maggio 2009, accordo siglato alla vigilia delle elezioni europee tradito da Lombardo subito dopo aver  incassato il consenso elettorale, tradendo le attese di migliaia di lavoratori forestali
Mafia, la Corte su Dell'Utri: "Mediatore tra boss e Berlusconi"
Depositate le motivazioni con cui i giudici di Palermo
hanno condannato a 7 anni il senatore Pdl
per concorso esterno in associazione mafiosa:
 Era uno "specifico canale di collegamento"
tra Cosa nostra e il premier.

Bologna, 13 novembre 2010. “Agire contro il razzismo, per i diritti di tutti”,
manifestazione regionale dei/con i migranti.

La legge Bossi-Fini, il pacchetto sicurezza, la crisi: questi sono i nemici dei migranti. Come tutti, anche i migranti
perdono il lavoro, sono in cassa integrazione, rischiano ogni giorno di ritrovarsi senza casa perché non riescono a pagare l’affitto. I migranti, però, rischiano ogni giorno, con la perdita del lavoro, di perdere anche il permesso di soggiorno

Vieni via con me 15 novembre 2010
Roberto Saviano denuncia:
"la 'Ndragneta infiltrata al Nord, la Lega tace."
Maroni, Leghista, Ministro degli Interni risponde:
"Lo sfido a ripetere le accuse guardandomi neglio occhi", e Saviano replica: "Inquietante, quando arrestarono il figlio di  Sandokan scrissi  una lettera al padre invitandolo a pentirsi, mi rispose l'avvocato: "Voglio vedere se Saviano ha il coraggio di dire quelle cose guardando Sandokan neglio occhi",
ora sulla bocca del Ministro certe parole sono davvero inquietanti.
Giuseppe Gennari, giudice per le indagini preliminari del tribunale di Milano:
«Milano e hinterland, fabbriche di segni che rivelano un'osmosi tra attività istituzionali e interessi particolari che rappresentano la via d'ingresso della criminalità organizzata (leggi 'ndrangheta) nel mondo economico e politico».
'Ndrangheta Padana”, Il Nord e il Sud accomunati dalla mafia
Enzo Ciconte: Lega e 'ndrangheta coabitano
La Lega nord e la 'ndrangheta in Lombardia «coabitano, convivono, non si fanno la guerra». Enzo Ciconte, docente di Storia della criminalità organizzata all'Università di Roma Tre e autore di un saggio dedicato proprio alla «'Ndrangheta padana», interviene nella polemica Saviano-Maroni innescata dalle parole dello scrittore a «Vieni con me».
«È un dato di fatto, dove c'è la Lega c'è la 'ndrangheta - spiega Ciconte - è come in Sicilia con la vecchia Democrazia cristiana: il problema è che non solo l'affermazione della Lega non ha comportato la scomparsa della 'ndrangheta, come qualcuno vorrebbe far credere, ma esattamente nelle stesse aree dove la Lega ha un forte insediamento, la ndrangheta è presente, gestisce potere, fa affari, investe. Tranne che in pochi casi, la Lega non denuncia, ha smesso di farlo o lo fa solo a titolo di propaganda, anche perché le priorità vengono considerate altre: i rom, gli extracomunitari, i clandestini».

il cosiddetto governo del fare:
L'ultima minaccia di Mackie Messer
14 novembre 2010 EUGENIO SCALFARI
La fine di un "regno" ha sempre un antefatto e un post-fatto
e bisogna collegare quei due momenti per capir bene quello che sta accadendo.
Trattativa Stato-Mafia, stop al 41 bis spunta il suggeritore di Conso:
L'inchiesta sulla trattativa fra Stato e mafia fra le stragi del '92-'93:
l'appunto "numero 115077 del 6 marzo 1993" del direttore del Dap

Vieni via con me 8 novembre 2010

"I Protocolli dei Savi Anziani di Sion", la madre di ogni pamphlet antisemita, pubblicato per la prima volta in Russia nel 1903.
Umberto Eco gioca con i cliché antisemiti dell'800
Eco, gli ebrei e i complotti: il cimitero di Praga
Umberto Eco gioca con i cliché antisemiti dell'800 smontandoli uno a uno.
"L'espresso" lo ha fatto incontrare con il rabbino Riccardo Di Segni.

Papa Benedetto XVI mercoledi' 3/11/2010 all'udienza generale tenutasi nell'aula Paolo VI in Vaticano:
«Spazzatura è nelle strade e anche nell'anima di alcuni»
Costituzione Italiana Art. 54.
"Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.
I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore."
Meglio puttaniere che gay? Discutiamone, signor Presidente.
Il primo sarebbe normale e il secondo anormale?
Il primo sarebbe morale e il secondo immorale?
In che cosa, esattamente, un settantenne che sbava dietro
una diciassettenne ballerina di lap dance sarebbe migliore,
di un settantenne che spasima dietro un ballerino di merengue?

La malattia di Berlusconi:
“Disturbo narcisistico di personalità” (NPD)
Il metodo diagnostico, criteri indicati dal DSM IV

Campania Rifiuti, l'ultima bugia di Berlusconi
Aveva giurato: "Entro dieci giorni tutto a posto".
1 novembre 2010 di Claudio Pappaianni
Siamo andati a vedere se la promessa è stata mantenuta.
La polizia ci spia su Facebook:
Firmato in California un patto segreto con il social network
 consente alle forze dell'ordine di entrare arbitrariamente
e senza mandato della magistratura in tutti i profili degli utenti italiani.


Se Ruby fosse davvero stata la nipote di Mubarack avrebbe avuto diritto di essere rilasciata? Naturalmente no. È bene dirlo, perché può sfuggire. È questo, letteralmente, il nepotismo che dilaga. Secondo punto Berlusconi si dichiara fascisticamente maschio: "amo le donne ho giornate molto faticose mi rilasso così." Si rilassa con quaranta ragazze reclutate per gli spettacolini. Non è forse normale? Non sono forse le donne state create per questo?
Il riposo del guerriero, il piacere per gli occhi. Geishe, odalische, puttane.
Se Angela Merkel si riposasse la sera con quaranta adolescenti gigolò lo trovereste normale?
Per un 4 novembre antimilitarista anche a Catania
Contro tutte le guerre, per tornare a manifestare per la smilitarizzazione di Sigonella
Campagna per la smilitarizzazione di Sigonella:
Anteprima del film inchiesta “Morire a Lentini
FORMULA 1 IL GRAN PREMIO 2013 ALL'EUR
"Colata di cemento sul verde pubblico
con la scusa della F1"
Roma, mega progetto intorno al circuito dell'Eur:
grattacieli al posto delle aree verdi.

L’ULTIMO INCUBO DEL PREMIER, MINORENNE ACCUSA
Indagine a Milano su Berlusconi e una minorenne:
la cosa fa pensare cosa disse Veronica Lario:
"figure di vergini che si offrono al drago per rincorrere il successo, la notorietà e la crescita economica".
Il premier ha avuto rapporti con una minorenne? O è una calunnia? Una ragazza parla di incontri ad Arcore
con altre giovani. Oggi è la ragazza è maggiorenne ma all'epoca dei fatti no. Il presidente del Consiglio non è indagato
e non ci sono denunce, ma l'inchiesta c'è. Anche se gli inquirenti sono molto cauti, la notizia scuote il mondo politico.
Unipol, Paolo Berlusconi indagato per il nastro di Fassino e Consorte
L'accusa: rivelazione di segreto d'ufficio
Secondo la ricostruzione del pm, la rivelazione del segreto, così determinatasi,
sarebbe avvenuta in favore di "Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio in carica".

Terzigno, no dei sindaci Bertolaso: avanti lo stesso,
L'Europa minacia sanzioni all'Italia, stop alla trattativa sul congelamento della discarica.
Il capo della Protezione civile Vertolaso, che aveva proposto il congelamento della cava:
"Berlusconi si era commosso, ma io tengo duro. Napoli pulita in 3-4 giorni"
I sindaci: no all'accordo sulla discarica Bertolaso: "Non arretriamo di un passo"
I rappresentanti delle popolazioni coinvolte lasciano il tavolo di trattativa. Il capo della Protezione civile:
"Avanti in modo unilaterale", e dell'emergenza a Napoli: "Sarà pulita entro 3-4 giorni".
A Terzigno ancora una notte di scontri tra manifestanti e polizia. Lenzuola bianche e striscioni contro il governo

«SCIOPERO GENERALE»Landini, segretario nazionale della Fiom, dal palco di Sel:
Firenze 23/10/2010 Congresso Sinistra ecologia Libertà: «Dopo la manifestazione della Cgil del 27 novembre dobbiamo arrivare allo sciopero generale, non ci sarà un secondo tempo per cambiare». Epifani: valori fondanti della Repubblica italiana: «Il 25 aprile, perchè è la data della nostra libertà e della nostra democrazia. Il Primo maggio, infine il 2 giugno, perchè è la data della nascita nostra Republica fondata sul lavoro è questa è la nostra democrazia».

23 ottobre 2010, Priolo dice No al rigasificatore, dice No alla devastazione ambientale:

Priolo dice Si al risanamento ambientale, dice Si al lavoro.


Berlusconi, "Operazione Antigua"
Le ville e quegli affari off-shore Milano, Lugano, Caraibi: triangolo da 20 milioni,
passati attraverso la Banca Arner. Ignorate le norme antiriciclaggio:
L'istituto di credito svizzero è al centro di un'inchiesta delle procure di Milano e Palermo.
La Banda Giuliano, Segreti di Stato:
Era del bandito Giuliano quel corpo?
Sarà riesumata la salma del bandito Giuliano
La decisione è stata presa dalla procura di Palermo.
L'esame ha l'obiettivo di verificare
se quelli sepolti sono effettivamente i resti del "re di Montelepre"
Italia modello Berlusconi: Ghedini avverte la Rai: "Fermate Report"
Gabanelli manda in onda il reportage Ghedini avverte: "Report diffama"
Il resort di Berlusconi, scoppia il caso: Milano, Lugano, e le proprietà  ai Caraibi: triangolo da 20 milioni,
passati attraverso la Banca Arner, in una inchiesta a Milano e Palermo. Ignorate norme antiriciclaggio.
"La trasparenza è d'obbligo. Se si è indagato per 3 mesi sulla proprietà di una casa a Montecarlo, attribuita
ai familiari del presidente della Camera, Gianfranco Fini, è opportuno che si sappia da chi il presidente del Consiglio,
Silvio Berlusconi, ha comprato terreni e casa nell'isola caraibica di Antigua". 
16 ottobre 2010 in piazza Fiom e Cgil per i diritti del lavoro
 Giovani, donne, precari. Con loro lavoratori di tutte le categorie, precari, studenti e migranti
In difesa dei diritti, del lavoro, della democrazia

 19 ottobre Berlusconi a Catania. Corteo e presidio permanente.
Governo di rapina…Catania in rovina!
Cacciamo Berlusconi ed i suoi ministri dalla città!
Martedì 19 Ottobre Berlusconi e molti dei rappresentanti del suo governo arriveranno in città per partecipare all’assemblea dell’unione delle province italiane. Il governo Berlusconi arriverà in una città travolta dagli scandali e dalle inchieste giudiziarie, in perenne crisi economica per decenni di saccheggio delle risorse pubbliche e mortificata dal malgoverno
di una classe dirigente incapace e senza scrupoli. Catania è la città dei debiti, delle piazze devastate, dei quartieri popolari abbandonati, del degrado e del malaffare, della disoccupazione, della precarietà,dei licenziamenti di massa e dello sfruttamento. Il governo Berlusconi incontrerà gli amministratori locali e i dirigenti di un centrodestra primo responsabile della devastazione sociale e culturale del nostro territorio, ed assoluto protagonista della scena politica catanese grazie ad una capillare rete clientelare per il controllo del consenso elettorale ed al manifesto sostegno dei poteri criminali. Catania invece si prepara ad accogliere il governo del massacro sociale, della guerra, dell’antimeridionalismo della Lega e della distruzione del sistema formativo pubblico. Due anni di governo Berlusconi sono stati sufficienti a distruggere ogni residua garanzia per i diritti dei lavoratori. L’attacco al contratto collettivo nazionale, la precarietà come unica regola del mercato del lavoro, il sostegno alle scelte criminali di Confindustria, i licenziamenti, la mancata erogazione degli ammortizzatori sociali in deroga ai braccianti agricoli, le delocalizzazioni sono il marchio di fabbrica del governo sul tema del lavoro. A Catania arriva inoltre un governo ideologicamente ispirato dalla Lega che ha sferrato l’ennesimo attacco mortale al meridione imponendo il Federalismo. Il federalismo aumenterà infatti ancor di più il divario tra il Nord ed un Sud che non potrà certamente mantenere solo con le proprie risorse scuola, sanità e servizi pubblici. Berlusconi è anche il presidente del governo delle deportazioni dei migranti, dei nuovi Lager e della guerra permanente in Afganistan. In Afghanistan si continua a morire ed il ministro La Russa “invoca le bombe” per massacrare nuovi civili innocenti e togliere ancora risorse a formazione, stato sociale  e lavoro. La Sicilia rappresenta, con l’arrivo di nuovi micidiali armamenti a Sigonella, un avamposto della guerra permanente degli Usa e dei suoi alleati. Il Governo Berlusconi si è reso inoltre responsabile dello smantellamento dell’istruzione pubblica italiana tagliando più di 10 miliardi di euro a scuola e università. Tagli che hanno prodotto l’annullamento totale del diritto allo studio e il più grande licenziamento di massa della storia del nostro Paese, con 150 mila docenti e personale ATA che hanno perso il posto di lavoro.
Tutte e tutti in piazza a Catania martedì 19 Ottobre per una grande manifestazione popolare! 
Martedì 19 Ottobre a Catania ore 09:00 Piazza Roma

Videolettera di Nichi Vendola ai precari
«Siete i veri eroi del nostro tempo»
Ai precari, lasciati ai margini della società dai tagli di Tremonti e dalla riforma epocale del Ministro Gelmini:
''Siamo al capolinea di una stagione che ha sfigurato l'Italia che ha massacrato diritti sociali fondamentali , caro precario, io penso che forse e' giunto il momento di rivoltarsi''

15 ottobre 2010 Berlusconi indagato anche a Roma
"Ipotesi evasione fiscale e reati tributari"
L'iniziativa della procura riguarda anche il figlio e una decina di dirigenti nell'ambito
di uno stralcio dell'inchiesta milanese Mediatrade-Rti. Ghedini: "Totalmente estranei ai fatti"
L'invito a comparire: il premier avrebbe dato "direttive sulle relazioni d'affari"
Siracusa 15 ottobre 2010. Caso Pedace: la solidarietà antirazzista sotto processo.
Noi difendiamo chi è solidale 14 e 15 ottobre iniziative
Per la piena assoluzione per Antonio Pedace, accusato di umanità

"Il Governo del fare", L'Aquila, gli albergatori:
"Il governo non paga, sospendiamo i  servizi per i terremotati"
Domani scade l'ultimatum di Federalberghi. La vicepresidente Quaianni:
"Nonostante le rassicurazioni ricevute dal commissario alla ricostruzione,
a oggi non risultano ancora pervenuti i pagamenti".
15 OTTOBRE NICHI VENDOLA a PALERMO
SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’
 PRIOLO GARGALLO (SIRACUSA) 12 OTTOBRE 2010
NASCE IL  CIRCOLO “ROSA LUXEMBURG”
NELLE PROSSIME SETTIMANE INCONTRERA’ I PARTITI E I MOVIMENTI DEL
CENTROSINISTRA PRIOLESE PER ILLUSTRARE E CONFRONTARE LE PROPRIE IDEE,
PROPOSTE E PROGRAMMI PER EVENTUALI INIZIATIVE DI CARATTERE UNITARIO
CONTRO LA DISOCCUPAZIONE ED I PROBLEMI LOCALI E DEI CITTADINI

Una vita fra le stelle, alla scoperta del sistema solare:
 Alfonsina Strada, Classe 1891, correva in bicicletta ai tempi di Girardengo e Pellissier, una ribelle al Giro d'Italia
quando il ciclismo era solo dei maschi. È l'unica sportiva ad aver partecipato al Giro d'Italia nel 1924. Poi è stata dimenticata. Ora la ricordano un festival e una canzone. Con un video interpretato da una incredibile Margherita Hack 

Têtes de Bois hanno dedicato ad  Alfonsina Strada, la ciclista ribelle che per prima sfidò il maschilismo sportivo
partecipando, unica donna, al Giro d’Italia del 1924 e accumulando numerosi riconoscimenti internazionali.
Atenei in piazza contro la Riforma
Atenei, Roma,
parte la prima occupazione:
Tende nella facoltà di Ingegneria
Da tra settimane lezioni bloccate dallo sciopero dei ricercatori.
la rabbia di studenti e ricercatori
La commissione di garanzia sugli scioperi chiede la lista dei ricercatori
che si dicono indisponibili all'insegnamento.
Molti rettori hanno detto no.

La "Cronaca Nera"
Dalla Franzoni a Sarah Scazzi, la cronaca nera è il piatto forte dei nostri Tg:
un serial infinito che intreccia lo show del dolore e la caccia al colpevole dal divano di casa.
Una tendenza che fa dell'Italia un caso unico in Europa.
OVRA 2010

Così colpisce la fabbrica dei dossier al servizio del Cavaliere
Veleni e disinformazione diventano verità. Dal caso del giudice Vaudano, a Igor Marini e Telekom Serbia.
Dagli avvertimenti a Marrazzo a Boffo, Fini e Marcegaglia. Il sistema usato è quello della "opposition research",
lo stesso confessato dall'americano Stephen Marks in un libro dal titolo "Confessioni di un killer politico"
La storia di un borgo del Salernitano in rovina,
trasformato in albergo.
Un'oasi di pace, senza macchine, a un passo
dal Parco Nazionale del Cilento
B&B Morigerati. Come ti salvo la storia

La Trappola
 "Per un pacifista, che tiene le braccia alzate,
essere attaccato senza alcun motivo, è qualcosa di terribile":
Controinchiesta sui fatti di Genova
e sul movimento globale
Terzigno: Questa non sarà la valle dei rifiuti"
Manifestazioni alle porte di Napoli
Le bruciate le schede elettorali per protestare
contro la seconda discarica nel parco nazionale del Vesuvio.

Dossier Marcegaglia, perquisito "Il Giornale"
Senza nessuna remora il "Potere" usa tutti i mezzi per salare se stesso: lusighe, corruzioni, ricatto, scandali, falsi scandali:
uno dopo l'altro i protagonisti di un dissenso critico vengono subissati da notizie, ad arte costruite e diffuse ad arte,
che diffamono i rei del pensiero critico e gli esternatori di idee non in linea con il "regime".
Chiesa, magistrati, figure istituzioli, mogli, parlamentari, tutti debbono tacere di fronte al verbo del "piccolo dittatore"
Oppure su di loro si abbatterà l'"inferno": il "Metodo Boffo".

Equo per tutti Ottobre 2010: a Siracusa dal Mercato equo e solidale in tutta la città.

Sicilia scoppia la protesta nel Dittaino: Maxi-discarica nei campi di grano
VOGLIONO riempire di immondizia la valle del pane dop.

Un affare da 50 milioni di euro, inserito nel piano rifiuti del governo Lombardo.
Impianto da un milione di metri cubi. Imprenditori in rivolta.
Caso Belpietro, 30 settembre 2010 Uno strano attentato:
Molte stranezze, mille interrogativi.
È buio sul misterioso malvivente, volatilizzato senza lasciare tracce. Nessuna rivendicazione
D’Ambrosio «Strani anche quei tre colpi sparati a vuoto». In tre giorni neanche un indizio.
5 ottobre 2010, Ancora mistero sul fallito attentato a Maurizio Belpietro.
Nessuna traccia è stata trovata, nemmeno una rivendicazione credibile.
Attacco alla Costituzione Italiana:
Berlusconi:  magistrati sono criminali e come tali trattati.
l'Associazione Nazionale Magistrati:
"Si vuole una magistratura docile, che non disturbi il manovratore di turno"
Berlusconi: "chiederò commissione parlamentare
di inchiesta contro "certa magistratura"
Carlo Giovanardi, Pdl, 3 ottobre
Non si può far passare per bestemmiatore Berlusconi:
E' stato dai salesiani, ha una zia suora, la mamma credente e ha contatti di stima e amicizia con molti religiosi
2008/2010 Governo Berlusconi un anno e mezzo di successi:
Luglio Agosto settembre 2010
Attacchi alla Costituzione Italiana, attacchi alla magistratura, insulti ai "nemici", bestemmie contro  Dio,
barzellette sulla Shoa, leggi Ad-azienda e Ad-personam, corruzione, evasione di tasse, compravendita deputati
con promesse (voto di scambio), interessi privati in atti di  ufficio (firma decreto RAI-Corte dei  Conti del 10 marzo 2010,) attacco al diritto di studio e alla scuola pubblica (DDL Gelmini), devastazione al territorio (ponte sullo stretto),
attentato alla salute pubblica (progetto centrali nucleari), collaborazione con dittatori colpevoli di genocidio, torture, deportazioni, omicidi: (Putin, Gheddafi), abbandono dei territori disastrati, (Gianpilieri, San Fratello, l'Aquila).

SIRACUSA DAL 2 AL 17 OTTOBRE LA SECONDA EDIZIONE DI EQUO PER TUTTI
- degustazioni in bottega per colazione e all'ora dell'aperitivo nei giorni 8 e 15 ottobre
- cena con i prodotti del commercio equo e solidale presso ristorante Vite e Vitello (via maestranza) SABATO 9 OTTOBRE ORE 20.30
- stand informativo al cinema multisala Planet il 2 e 3 ottobre
- OMAGGI a chi spende almeno 20 euro in bottega
- informazione sulle tematiche e sui prodotti del commercio equo e solidale
Equopertutti è un'occasione per conoscere meglio il commercio equo e solidale, i suoi prodotti, i suoi meccanismi, le campagne e i progetti.
Il tutto pensando anche alla gioia delle nostre papille gustative
Piano di risparmio Regione Sicilia sulla sanità:
Chiudere gli ospedali: il territorio si ribella
"L’Assessore Russo della Regione Sicilia vuole chiudere il nostro Ospedale, diciamo NO !!"
LA CITTA’ DI NOTO SI RIBELLA
VENERDI’ 1° OTTOBRE 2010 MANIFESTAZIONE CITTADINA

Antimafia duemila Monica Centofante - 29 settembre 2010
Loggia P3.
Nei verbali di Martino il ruolo di Letta e Berlusconi
l'imprenditore napoletano avrebbe infatti chiamato in causa il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta e il presidente Silvio Berlusconi. Entrambi coinvolti, secondo
le dichiarazioni messe a verbale, nei noti (presunti) tentativi di condizionamento
esercitati dalla P3 sulla Corte Costituzionale chiamata a pronunciarsi sul “lodo  Alfano”.

La vera ragione che tiene in piedi la maggioranza:
L'incubo della condanna a Berlusconi.
C’è una ragione sovrana per cui il governo Berlusconi non può cadere almeno fino al febbraio-marzo 2011.
Se si blocca l’azione dell’esecutivo il premier si potrebbe trovare condannato per corruzione già nei primi mesi dell’anno,
nel presso stralcio Mills in cui il Presidente del Consiglio è imputato per concorso in corruzione in atti giudiziari.

Dossier Fini: intervista a Valter Lavitola
''Berlusconi non mi ha chiesto di indagare''
 Intervista di Daniele Mastrogiacomo, inviato a Santa Lucia. (29 settembre 2010)
Lavitola, direttore ed editore dell'Avanti, parla della vicenda Fini-Montecarlo ai giornalisti italiani presenti a Santa Lucia:
"Ho parlato con Silvio Berlusconi, ma non mi ha detto di fare nulla: tutto gli si può dire ma non che è stupido.
Le affermazioni di Bocchino? Dovrei querelarlo". E Lavitola fornisce la sua ricostruzione:
"Nasce tutto dalla volontà del governo di Santa Lucia di uscire dalla lista nera dell'Ocse"
Uè fanciulli,
l 26 settembre 1970 cinque anarchici calabresi morivano in un incidente stradale sull'autostrada del sole, tra Napoli e Roma, all'altezza di Ferentino. Andavano a Roma per consegnare un dossier di controinformazione alla redazione del settimanale anarchico Umanità Nova.
domenica 26 settembre 2010 la Cantina in collaborazione con il Satyricon
ospita un evento interamente organizzato dal Gruppo Anarchico C. Cafiero di Roma
per ricordare un omicidio di Stato avvenuto a Ferentino 40 anni or sono.
5 ANARCHICI DEL SUD, UN VIAGGIO DURATO 40 ANNI:
Italia 2010 democrazia a rischio
Trame eversive: Una "Spectra" organizza dossieraggi
contro i nemici del Regime Berlusconi.
Una organizzazione segreta tra agenti dei servizi, giornalisti, strani faccendieri internazionali,
Ministri della giustizia di sperduti "Liberi Stati delle banane":
Italia, Monte Carlo, Caraibi, Sain Lucia, Santo Domingo
Un circuito perverso tra pressioni diplomatiche, corruzione, e 007.

RAI DI TUTTO DI PIU': IL NOSTRO DOVERE, SERVIRE IL GOVERNO...

L'Aquila: i terremotati occupano il Consiglio regionale
22 settembre 2010
Protesta dei comitati dei cittadini del cratere contro la nomina
di Antonio Cicchetti a vice commissario per la ricostruzione in Abruzzo:
l'aquila-21-settembre-2010-occupato-consiglio-provinciale-contro-nomina-cicchetti
Associazione RADIO AUT
COMUNICATO STAMPA
CAMPAGNA NAZIONALE:
PONTERANICA,
La memoria di Peppino non si cancella!
Giovedì 23 settembre 2010 alle ore 10,30, presso l’aula Rostagno del comune di Palermo conferenza stampa di presentazione della campagna nazionale “Ponteranica: La memoria di Peppino non si cancella!”.
in anteprima nazionale le cartoline stampate in 10.0000 copie dall’associazione Radio Aut da fare arrivare al sindaco di Ponteranica (BG) con un disegno inedito di Giuseppe Agnello (nome d’arte AGNUS)
e l’intestazione La memoria non si cancella.
Palermo 18 settembre 2010 in tremila in corteo in difesa della scuola
Siamo ancora tanti da tutta la sicilia


Sigonella ospita il primo Global Hawk delle forze armate USA
17 settembre 2010 Antonio Mazzeo
Da oggi volare sulla Sicilia sarà come giocare alla roulette russa. La notte del 16 settembre alla base aeronavale di Sigonella
è atterrato il primo dei 5 velivoli senza pilota UAV “Global Hawk” RQ-4B dell’US Air Force previsti nell’isola
nell’ambito di un accordo top secret stipulato tra Italia e Stati Uniti nell’aprile del 2008.

The Bordello State:
BY JAMES WALSTON SEPTEMBER 14, 2010
Ahi serva Italia, di dolore ostello,
nave sanza nocchiero in gran tempesta,
non donna di province, ma bordello!

Italy's descent under Prime Minister Silvio Berlusconi.

Assalto libico al peschereccio italiano, mistero italiano, giallo sulle armi:
In Italia può accadere di tutto, anche l'impossibile:
"Alla Libia motovedette prive di armi", che sparano in aria, colpiscono pescherecci:
Motovedette fornite disarmate (nude) dal nostro governo, per "fermare l'immigrazione",
improvvisamente si mettono a sparare, sparano in aria e colpiscono pescerecci
con armi potentissime che forano fiancate, in acciaio.

Controllo sui  mezzi di informazione:
Una circolare Rai per chiudere le trasmissioni sgradite.
Bufera sul "bavaglio" del Dg Masi: il "decalogo" non passa
Rilievi da Pd, Idv e Fli. "Il capo azienda lascia fare soltanto Minzolini, è doppiopesismo".
Garimberti ferma il Direttore Generale: l'autonomia va rispettata.

I libici mitragliano un peschereccio di Mazzara del Vallo
rischiata la strage, il governo: pensavano fossero clandestini,
finanzieri italiani supervisori sulla nave di Tripoli
Roberto Maroni Ministro degli Interni:
«Immagino che abbiano scambiato il peschereccio
per una nave che trasportava clandestini»
La procedura standard: affondare le navi dei migranti clandestini.

Scuola 12 settembre 2010 dilagano le proteste contro la riforma
Il ministro la definisce il più grande licenziamento di massa una giornata storica.
E ieri migliaia di precari hanno bloccato lo Stretto di Messina.
Protestano contro i tagli dei posti di lavoro previsti dal ddl Gelmini.
Messina; traghetti e treni bloccati per ore
"Ponte sì, ma per la scuola"

Il blocco ai traghetti per Villa San Giovanni
La protesta contro la Gelmini: l'Università ingaggia i crumiri
All'Università di Bologna chi non terrà lezione rimpiazzato da docenti a contratto.
Lo ha deciso il senato accademico inviando un ultimatum che scadrà venerdì alle dodici:

Stracquadanio (PartitoDelLiberinaggio): Abbiamo un alto senso morale:
«Chi si è prostituito per un posto in Parlamento non si deve dimettere»
"Se anche una deputata o un deputato facessero coming out e ammettessero di essersi venduti per fare carriera o per un posto in lista, non sarebbe una ragione sufficiente per lasciare la Camera o il Senato".
Lo ha detto Giorgio Stracqaudanio intervenuto a KlausCondicio, il programma tv condotto da Klaus Davi e in onda su YouTube. "Non si dovrebbe dimettere- continua- perche' andrebbe appurato se quella mossa sia stata veramente determinante per la sua carriera o meno". Nel corso del programma Stracquadanio ha rincarato: "Uno non dovrebbe mai dimettersi ma esporsi alla verifica degli elettori. Qualunque attivita' fai ti esponi comunque a una verifica. Sono fatti privati che piaccia o no e i politici vanno giudicati per quel che fanno in Parlamento non per la loro vita privata".
Ragazzi, siamo nella merda:
il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha detto in collegamento telefonico con la scuola di formazione politica del Pdl, a Gubbio,
"A questo governo al nostro governo non c'e alternativa
dopo Berlusconi avete solo una possibilità: Berlusconi."
.
Precari, un «Ponte» per la scuola
La protesta: «Invadiamo lo stretto»
Una protesta contro i tagli della Gelmini
Domani 12 settembre 2010 alle 11, più di 7mila precari della scuola manifesteranno
sulle due sponde dello Stretto di Messina contro i tagli della legge 133
e contro la riforma Tremonti/Gelmini. appuntamento alle 11 in piazza Cairoli a Messina,
La Grave crisi economica ed occupazionale che investe il nostro territorio è determinata dalla crisi finanziaria internazionale
ma è anche conseguenza di una crisi politica che in Sicilia assume le forme dell’ordinarietà.
A Siracusa la situazione è altrettanto grave.
A fronte di una crisi che investe anche i settori produttivi tradizionalmente più robusti i partiti
della coalizione di centro destra si fronteggiano quotidianamente per accaparrarsi poltrone e incarichi.
Vogliamo costruire una sinistra che raccoga e moltiplichi domande di libertà e di eguaglianza oggi più che mai soffocate.
Vogliamo aprire a Siracusa il cantiere dell’alternativa insieme a tutte le forze di opposizione, alle forze sociali,
alle associazionie ai cittadini, per costruire un progetto e una nuova alleanza. che possa candidarsi al governo del territorio.
Riapriamo la partita

http://www.consorziodellearti.it/sel-siracusa-conferenza-stampa-9-09-2010.wmv
Coord. Lavoratori della scuola "3ottobre" - C.P.S. Milano
Lavoratori Auto-organizzati della Scuola - Milano
Movimento Scuola Precaria – CPS Milano
Comunicato Stampa
Chiediamo cattedre, ci danno... polizia

Portatile, comodo, universale:
Uno strumento rivoluzionario... 
Le qualità del  nuovo prodotto illustrate sul web

Ricerche tecnologiche italiane: Un popolo di santi navigatori ed eroi,
Noi senza mezzi, senza risorse,
Con la sola forza dell'ingegno, soli contro tutti, abbiamo conquistato Marte:
REPORT RIUNIONE COORDINAMENTO NAZIONALE
MOVIMENTI PER L'ACQUA
Roma, 04 Settembre 2010
La riunione è stata convocata con l'obiettivo di strutturare l'Assemblea nazionale dei Movimenti per l'Acqua
che si terrà a Firenze il 18 e 19 settembre, oltre ad affrontare il nodo dell'autofinanziamento della campagna referendaria
e la questione della mobilitazione per l'acqua pubblica in Sicilia.

iIl manifesto di Fini per un'altra destra
 "l Pdl è morto il 29 luglio, i nostri i parlamentari non sono in vendita ":
Forse è davvero finita un'epoca, per l'anomala destra italiana nata dalle macerie del popolarismo democristiano forgiata
nel fuoco del populismo berlusconiano. Con il Manifesto di Mirabello, Gianfranco Fini varca un confine politico,
ed entra in una terra incognita sulla quale può costruire finalmente un'"altra destra".
Compiutamente democratica e liberale, moderata e costituzionale. Nel solco delle grandi famiglie conservatrici europee.


Toscana: le logge massoniche si contendono l’aeroporto di Siena
È come 30 anni fa, forse anche peggio. Allora, primavera 1981, la bufera arrivò improvvisa e si abbatté sulle logge
con la pubblicazione sui giornali degli elenchi P2. Oggi il nuovo uragano è nell’aria, annunciato da una sequela di prodromi,
mille segnali di un diluvio che si preannuncia altrettanto sconvolgente per la massoneria:
il bubbone della P3, le cricche, il coordinatore Pdl Denis Verdini e i fidi facili della banca,
l’immarcescibile faccendiere di mille affari sporchi Flavio Carboni,
le tangenti, lo stillicidio di intercettazioni, gli appalti pilotati.
Note Agostane, agonia di Governo:  Berlusconi è stato licenziato.
Resiste con tutte le forze alla cacciata, ma ormai è finito,
Ne hanno decretato la fine le componenti maggiori del potere in italia, il Vaticano, la Confindustria.
chiari i segni, Montezemolo si dichiara "deluso", i giornali vaticani lo dichiarano senza progetto e senza guida,
Emma Marcegaglia lo dichiara inconcludente sulle "necessarie riforme"
la destra "istituzionale" lo denuncia come artefice di illegalità e fiancheggiatore di mafie.
Ormai il Berlusca è fuori gioco, Fini, Casini, Rutelli, saranno, il fattore che lo ucciderà.
La contessa svela il mistero della villa di Arcore:
«Previti ci disse che avrebbe venduto solo la nuda proprietà».
La contessa Rangoni Machiavelli: "Così Berlusconi truffò mia cognata"
il Presidente della Repubblica si schiera, in difesa della Costituzione.
"Solo quando risultasse in Parlamento che la maggioranza si è dissolta e quindi si aprisse una crisi di governo,
compirò in tal caso tutti i passi che la Costituzione e la prassi ad essa ispiratasi chiaramente dettano."
Italia Agosto 2010: il Colpo di Stato firmato Berlusconi
Non sono piu' i tempi di una volta, quando il 15 di agosto potevi vedere le strade della Capitale
invase da carri armati che rovesciavano Governi, e imponevano al potere regimi militari;
oggi agosto 2010, è il Presidente del Consiglio che attacca La Repubblica Italiana:
Travolto da scandali, rivelazioni, inchieste, indagini, il "nostro" Presidente del  Consiglio tenta di distruggere la Repubblica, disconosce la Costituzione su cui ha firmato, disconosce il Parlamento, da cui dipende il suo mandato, tenta di cancellare
la separazione dei poteri, Esecutivo, Giudiziario Legislativo, e tenta di imporre il proprio assoluto dominio sullo Stato.
Il colpo di Stato avviene solitamente in modo violento, con la conquista attraverso l’uso o la minaccia dell’utilizzo delle armi dei centri di potere di uno Stato: la sede del governo e delle sue rappresentanze territoriali, il parlamento, le sedi dei principali organi di giustizia, dei mezzi di informazione e dei centri di potere militare ed economico. In tal modo i golpisti vogliono da un lato impedire ad eventuali oppositori di reagire militarmente e dall’altro occupano gli organismi che possono assicurare loro il controllo di ogni forma di potere. Così il colpo di Stato prevede sempre la sostituzione del governo in carica con un nuovo governo, scelto dai golpisti, che puntano anzitutto a porre sotto il proprio controllo il potere esecutivo.

Non è invece necessario stravolgere la struttura degli altri poteri, il potere legislativo, il potere giudiziario, i mezzi di informazione, i partiti politici e i sindacati. Essi possono continuare ad esistere, sia pur sottoposti a forti limitazioni, al fine di togliere agli oppositori ogni residuale strumento di potere e di resistenza al colpo di Stato, oppure possono essere sottoposti a un controllo rigoroso e allo scioglimento coatto. Il parlamento può quindi essere sciolto o i suoi membri possono essere sostituiti da individui scelti dai golpisti o ancora può essere eletto dal popolo obbligato a scegliere tra persone gradite all’esecutivo.

Allo stesso modo sono possibili diversi sistemi di controllo del potere giudiziario: i giudici possono essere sostituiti o si possono affidare alcune materie ai tribunali speciali sotto il diretto controllo dell’esecutivo, oppure ancora l’esecutivo può ricorrere all’emanazione di leggi o nominare responsabili di uffici giudiziari che di fatto neutralizzino ogni libertà di azione dei giudici non asserviti al nuovo esecutivo.

I mezzi di comunicazione e di espressione possono a loro volta essere soggetti a differenti forme di controllo, che vanno dalla chiusura dei mezzi di informazione di opposizione a forme di censura e a forme di boicottaggio. I singoli individui vengono arrestati o uccisi in base al loro grado di pericolosità per i golpisti e per il colpo di Stato. Vengono inoltre vietate le attività associative degli oppositori (talvolta tutte le attività associative che non siano sotto il controllo dei golpisti).

In alcuni casi il colpo di Stato non comporta l’uso della violenza. La minaccia di golpe può indurre il potere esecutivo e il potere legislativo a prendere provvedimenti che soddisfano le richieste dei potenziali golpisti, magari violando le regole costituzionali o le leggi. Anche la nomina o la sostituzione di un governo può essere realizzata in violazione delle norme costituzionali o delle consuetudini di un paese, producendo gli stessi effetti del colpo di Stato.


Dal Lussemburgo ai tropici, le offshore del "Cavaliere"
Mentre tuona contro la casa di Montecarlo, Berlusconi mette al sicuro i suoi risparmi
in una costellazione di finanziarie nei paradisi fiscali.

Berlusconi sghignazza per i guai monegaschi di Fini.
E nessuno che gli ricordi tutti i lati oscuri dell'acquisto di Villa San Martino.
A proposito di case: e questa?

Terremoto, la cricca abruzzese e Berlusconi
"Telefonate al premier per i lavori post sisma"
L'inchiesta sulla corruzione post sisma che ha portato a tre arresti e alle dimissioni dell'assessore regionale alla Protezione civile Daniela Stati.
Le intercettazioni: telefonate al premier per far rientrare Abruzzo Engineering fra
le società beneficiarie dei lavori post terremoto. La difesa, come sempre: "Ipotesi fantasiose".

Secondo Brian De Palma (Mission to Mars, del 2000) nel 2020 metteremo piede su Marte,
il regista ha sforato la data di appena una decina di anni.
Ancora più chiaroveggente è stato Fritz Lang, che diresse Metropolis nel 1927
pronosticando con esattezza la divisione classista delle società moderne:
il film, ambientato nel 2027, mostra un mondo in cui nei grattacieli vivono gli industriali,
i manager e i ricchi e nel sottosuolo gli operai, confinati in un ghetto.
Niente di troppo diverso da quello che accade oggi nelle più avanzate "metropolis".
La fine del regime
Da ieri, con l'uscita dei finiani e la nascita del gruppo autonomo Futuro e Libertà, il Pdl ha cessato di esistere politicamente:
il governo ha cominciato a sopravvivere pericolosamente.
A dispetto della sofferta sicumera di Berlusconi
Berlusconi mette Fini fuori dal partito
"E lasci presidenza della Camera'"
29 luglio 2010 LA CRISI:
Berlusconi-Fini, arriva la rottura, Il premier: "Sono fuori dal partito"
"Viene meno anche la fiducia del PdL nei confronti del ruolo di garanzia di Presidente della Camera indicato
dalla maggioranza che ha vinto le elezioni. L'Ufficio di Presidenza del Popolo della Libertà ha inoltre condiviso
la decisione del Comitato di Coordinamento di deferire ai Probiviri gli onorevoli Bocchino, Granata e Briguglio".
Verdini, la cricca, la P3, Forza Italia, PDL, ...Ma la vergogna verrà...

Succedevano queste cose in quelli che ricorderemo come “Gli anni della vergogna”».
Fabio Granata: un "fascista" onesto con il senso dello Stato
“Il problema per alcuni autorevoli esponenti del PDL è rappresentato da chi parla delle inchieste e non da chi di quelle inchieste è oggetto e protagonista. Se siamo giunti a questa assurda e paradossale situazione, la mia proposta è semplice: provate ad espellerci tutti per antimafia e legalità.”
  Gioacchino Genchi sulle inchieste della magistratura romana sulla P3
Una lunga intervista rilasciata il 13 luglio 2010 da Gioacchino Genchi, consulente informatico dell'Autorità Giudiziaria, al giornalista Alessio Falconio ai microfoni di Radio Radicale. Genchi commenta i fatti che stanno emergendo dalle inchieste della magistratura sulla cosiddetta "P3": "Era già tutto nero su bianco nelle mie indagini".

CALABRIA COME SIRACUSA,
GALATI COME IL PLEMMIRIO
Villette, un albergo, impianti sportivi, piscine, campi da golf, un centro commerciale.
Una colata di cemento
sul paradiso naturale

DDL Intercettazioni, il gioco delle tre cartel'ultimo blitz: più difficile ascoltare i corrotti
Salta la legge Falcone che consentiva una corsia più rapida per le investigazioni sulle associazioni criminali. Per un gruppo come quello sotto inchiesta in questi giorni i magistrati avranno bisogno di "gravi indizi" di reato per far scattare gli ascolti.

Via D'Amelio, Gozzo: «Fu golpe».
«In Italia con le stragi di mafia c’è stato un golpe».
19 luglio 2010 Nicola Biondotutti
Parla il procuratore aggiunto Nico Gozzo della procura di Caltanissetta dove è stata
riaperta l’inchiesta sulla strage contro Paolo Borsellino e i cinque ragazzi della sua scorta.
Pasta connection: Italia, un paese "sicuro"
5000 ristoranti in mano ai boss
23 Luglio 2010 ENRICO BELLAVIA
A Roma e Milano un locale su 5 è della mafia.
Se ci fosse una contabilità unica, si scoprirebbe
che i clan possiedono una holding dal 16 mila addetti.
Pagamento in contanti, pochi tavoli occupati:
è la formula che permette di evitare i controlli
Caso Annozero, la procura di Trani indaga Berlusconi, Minzolini e Innocenzi
Nel giorno in cui il Tar sospende il regolamento dell'Agcom che blocca i talk show in periodo elettorale, esplode
anchela bomba delle pressioni di Berlusconi per chiudere "Anno Zero", la trasmissione di Santoro. La procura di Trani
ha indagato Berlusconi, il direttore del Tg1 Augusto Minzolini e il consigliere dell'Agcom in quota Forza Italia,
Giancarlo Innocenzi, nell'ambito dell'indagine condotta dal pm Michele Ruggiero. Ipotesi di reato: concussione.
Giovedi 22 Luglio 2010,22:0708:00 13:30 17:00 20:00
Messaggio di Silvio Berlusconi alla Patria
"In queste ultime settimane sono riprese contro il governo e contro il Popolo della Libertà furibonde campagne mediatiche.
I nostri avversari sono maestri nelle chiacchiere, con le quali cercano di nascondere i loro demeriti
e di oscurare il tanto di buono che abbiamo fatto in questi due anni difficili."

Conoscere e divulgare le tante realizzazioni del nostro "Governo del fare"
è la migliore risposta contro le calunnie e le campagne mediatiche.
Diffondilo ai tuoi amici in internet.
SIRACUSA
Contro la legge Bavaglio
Per salvare
L'INFORMAZIONE E LA DEMOCRAZIA.

'Fermate L'Espresso': quelli che vogliono bloccare le indagini...
Dalle intercettazioni degli inquirenti emerge quanto il comitato di affari che sfruttava
gli appalti  della Protezione Civile temesse le inchieste di Fabrizio Gatti sul G8 alla Maddalena
e le sue partecipazioni ad Anno Zero. Al punto da sorvegliare il lavoro dell'inviato de L'espresso


Siracusa in mano alla "Banda del cemento"
Il «fallimento estetico»
della città Unesco
"Patrimonio dell'umanità"
Siracusa 20 luglio 2010 con il PRG il Comune vota la morte della città aretusea
Al Centro per il Patrimonio Mondiale dell’UNESCO 7, Place de Fontenoy, 75352 – Paris 07 SP France
All’ UNESCO - Commissione Nazionale Italiana (CNI) Piazza Firenze n. 27, 00186 – Roma
Associazione Città e Siti Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO Via Boccalone 19, 44100 – Ferrara
Presidente dell’Associazione Sud Italia UNESCO On. Nicola Bono Via Roma, 31, 96100 – Siracusa
Alla Regione siciliana, Assessorato ai Beni Culturali, Ambientali e della Pubblica Istruzione Via delle Croci 8, 90139 – Palermo
Alla Soprintendenza ai BB. CC. AA. di Siracusa Piazza Duomo, 14, 96100 – Siracusa
Adesso, in questo preciso istante, i luoghi virgiliani del Plemmirio ondoso,
il mare incontaminato di Enzo Maiorca, la terra degli odori forti e dei profumi delicati di Elio Vittorini, i luoghi visitati
da Marco Tullio Cicerone, il territorio attraversato da Archimede ed Euripide , da Teocrito e da Platone, da San Paolo
e Santa Lucia, da Antonello da Messina e da Caravaggio …
si frantumano perdendo la propria identità sotto i colpi del piccone
e gli spianamenti incondizionati di ruspe aggressive.
Italia 2010 previsioni metereologiche:
Non faremo pettegolezzo, non racconteremo di amorazzi in spiaggia,
non pubblicheremo foto di vampone con i seni al vento;
daremo solo i bollettini meteo:
20 Luglio 1 Agosto, dopo l'intensa pioggia di notizie giudiziarie si intensificano le turbolenze nel Governo,
raffiche di rivelazioni svelano la complicità di associazioni mafiose con compagini della maggioranza,
pioggia di avvisi di reato si abbattono su esponenti politici di centro destra,
correnti sotterranee fiancheggiano gli organi di giustizia, ventate di rivelazioni scuotono Forza italia,
corruzioni, malversazioni, appropriazioni indebite, ricostruzioni malfatte devastano Sardegna ed Abruzzo
scuotono le coscenze ed inducono onesti cittadini alla ribellione contro chi distrugge la legalità e aggredisce la Costituzione
15 Agosto 2010: si prevedono intensi crolli nella maggioranza
15/20 Agosto, tempo previsto: bufera tendente ad uragano, bruttissimo tendete al Golpe.
Siena, 19 luglio 2010, Un modello di sviluppo sbagliato
Il mega aeroporto in mezzo alla campagna
La logica del profitto contro il territorio e contro le risorse naturali:
campagne devastate, risorse idriche distrutte, in nome dell'industria del turismo
Ampugnano, si progetta di ampliare il piccolo scalo: dovrebbe servire 500 mila passeggeri all'anno.
Gli abitanti e le associazioni ambientaliste insorgono. La video inchiesta di Mario Neri.

Sicilia terra di esperimenti di potere: 
 Siracusa, 10 luglio 2010 Castello Maniace, i "potenti alzano la voce

Mentre i precari della scuola manifestano contro i devastanti tagli al lavoro e alle risorse
Stefania Prestigiacomo, industriale presenta "Liberamente" la nuova corrente PDL
Qualcuno ignora l'articolo 21 della Costituzione:
"Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,
lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure."
Berlusconi contro la libertà di stampa:
"Non è un diritto assoluto"
9 luglio 2010, Comunicato stampa:
Diffida all'USR Lombardia al rispetto delle decisioni del TAR sugli organici scolastici
Il Coordinamento Lavoratori Scuola "3 ottobre" ha inviato via fax il seguente testo di diffida
ai Direttori Scolastici per la Lombardia e per Milano per richiamare al rispetto della decisione del TAR del Lazio
sull'Organico di diritto 2010-2011 del personale docente delle scuole secondarie di secondo grado.
Anno 2010, Berlusconi nu' vo' pagà li debiti:
Inserito di soppiatto nella manovra finanziaria
un emendamento che sospende il processo Fininvest-Cir
7 luglio 2010 Berlusconi, Siamo il governo del Fare:
Caricati dalla polizia i terremotati dell'Aquila
Il Sindaco Cialente: «picchiati senza ragione. Il percorso era concordato»
«Io avevo scritto e ho le carte: il percorso da piazza Venezia a Montecitorio passando da piazza di Pietra. Ho i documenti e avevo specificato che ci sarebbero statti vecchi e famiglie, tanto che avevo chiesto ad Alemanno, che lo ha concesso, di far fermare i pullman il più vicino possibile, a piazza Santi Apostoli. Se Marroni le vuole, glie le faccio vedere».
Aquilani in corteo a Roma, scontri e tre feriti
I manifestanti assediano il Senato


“Liberamente”
 per una scuola pubblica
"SIAMO TUTTI  PRECARI TUTTI UNICI E INDISPENSABILI
  SIAMO I PRECARI DI QUELLA MASSA SACRIFICABILE E SACRIFICATI...MA …..CHE NON SI ARRENDONO
 E NON SI ARRENDERANNO MAI , AL DIRITTO AD UN’ISTRUZIONE PER TUTTI E PUBBLICA,
ABBIAMO ANCORA UNA  DIGNITÀ...QUELLA, MIEI CARI, NON CE LA PUÒ TOGLIERE NESSUNO, ...
QUELLA È A TEMPO ...INDETERMINATO
Siracusa 10 luglio 2010 Ore 9:00 piazzale antistante il Castello Maniace
SIT IN DEL COMITATO SCUOLA SIRACUSA

«Benedetto nucleare»
- Spot atomico dalle diocesi: "Il nucleare è cosa buona e giusta." -
Nei giornali diocesani 47 pagine pro energia nucleare.
Dietro l'operazione l'agenzia di comunicazione che lavora per Enel e Vaticano.


Siracusa 5 luglio 2010 chiusa la campagna per la raccolta delle firme per il referendum
contro la legge che ha privatizzato l'acqua: un successo, 8500 firme nella Provincia,
l'anno prossimo si andrà a votare per cancellare la privatizzazione
Siracusa, Luglio 2010 L'I.d.V. non rinuncia ai suoi valori
E i "Dissidenti raccolgono la solidarietà del segretario cittadino di Rifondazione Comunista Seby Midolo
Dopo il Congresso Provinciale un gruppo di Dissidenti da battaglia alla Direzione:
Stiamo assistendo all’assalto dei soliti lupi, che perdono il pelo ma non il vizio; e i loro vizi si chiamano potere per il potere
e non al servizio dei cittadini, pacchetti di tessere, accordi con tutti purché abbiano come obiettivo una sola cosa:
i loro interessi. Il partito dell'Italia dei Valori a Siracusa è stato offerto ai soliti vecchi tromboni con la loro ferraglia.

Manovra economica, tagli per polizia, esercito e magistrati:
ipotesi riduzione delle tredicesime
L'emendamento del relatore Azzolini in Commissione Bilancio al Senato.
Ma il blocco nella P.A. potrà essere flessibile.

Studio sull’intossicazione da metalli pesanti in donne in età fertile
residenti nel triangolo industriale Augusta-Priolo-Melilli
La finalità della ricerca non è solo quella di constatare nei residenti la presenza dei metalli pesanti,
altamente diffusi nel nostra realtà fortemente industrializzata del triangolo chimico,
che ha contaminato la catena alimentare a tutti i livelli; ma la possibilità della loro eliminazione.

Tra la Maddalena e L'Aquila: un G8 da 500 milioni

Oltre mezzo miliardo per tre giorni di vertice.
Con appalti affidati ai soliti amici.

«In nome del Popolo Italiano. In riforma della sentenza del Tribunale di Palermo dell'11 dicembre 2004 appellata da Cinà Gaetano e Dell'Utri Marcello, e incidentalmente dal procuratore della Repubblica di Palermo, dichiara non doversi procedere nei confronti di Cinà Gaetano in ordine ai reati ascrittigli perchè estinti per morte sopravvenuta. Assorbita l'imputazione ascritta al capo A della rubrica, quella di cui al capo B,
«assolve Dell'Utri Marcello dal reato ascritto limitatamente nei confronti alle condotte contestate come commesse in epoca successiva al 1992, perchè il fatto non sussiste,
conferma per il resto l'appellata sentenza
e per l'effetto riduce la pena allo stesso inflitta ad anni 7 di reclusione».

Condanna inoltre Dell'Utri Marcello al pagamento delle spese sostenute dalle parti civili costituite:
Provincia regionale di Palermo e Comune di Palermo, e si indicano per ciascune di esse complessivi euro 7mila.
Il termine di 90 giorni per il deposito della sentenza».

Siracusa Lunedì 28 Giugno ore 20
la seduta del Consiglio Provinciale
Diretta video
La nota del Quirinale. "In rapporto a quanto si è letto su qualche quotidiano questa mattina a proposito del ricorso dell'onorevole Aldo Brancher alla facoltà prevista per i ministri dalla legge sul legittimo impedimento si rileva
che non c'è nessun nuovo ministero da organizzare in quanto l'onorevole Brancher
è stato nominato semplicemente ministro senza portafoglio".

Il "Controllo"
dell'informazione:
Giornalisti in rivolta
contro il controllo della stampa
1 giugno 2010 No alla legge bavaglio
Rodotà Sartori Camilleri Augias ''Privacy usata come vetrina per limitare libertà'',
''Tv italiane monopolizzate da un solo despota'' ''Rischiamo di non avere più informazione''

Italia, allarme centrali nucleari:
Respinti ricorsi delle Regioni "Infondati" per la Consulta
Gli enti locali si erano rivolti alla Corte costituzionale
contro la legge delega sulla scelta dei siti delle nuove centrali.

LETTERA DA UN’INSEGNATE SICILIANA AL MINISTRO GELMINI.
Gentile Ministro Gelmini, leggendo la sua intervista sul Corriere della Sera, in cui dichiarava che
ASTENSIONE OBBLIGATORIA DOPO IL PARTO è un privilegio, sono rimasta basita.
Per capire che Lei di educazione ne capisse poco, non era necessaria  la laurea in pedagogia, che io possiedo e Lei no,
o i tre corsi post  laurea, che io possiedo e Lei no, visto quello che sta combinando alla scuola statale, almeno speravo
avesse competenze giuridiche, essendo Lei avvocato  ed io no, ma sebra che Lei. Lei  con la sua presunzione
di voler parlare di cose che non conosce, sta  contribuendo a minare il futuro di un'intera generazione.
E allora, prima le faccio una piccola lezione di diritto, e poi  parliamo d'educazione.
Politica corruzione scandali soldi potere giornalismo appalti elezioni stampa raccomandazioni polizia arbitri banche
indagini corruzione cemento intercettazioni  attentati inchieste criminalità abusi quotidiani potere escort
scommesse mafia furbetti testate partito banche speculazioni clientelismo gruppi stampa arbitri
Campiglia Marittima (Livorno)  da RTA a dimora, la speculazione edilizia è servita
Qualche giorno fa mi hanno telefonato dal Comitato Campiglia Marittima (Livorno)
il comitato è composto un fantastico gruppo di persone che, fra le altre cose, mi ha ospitato durante il mio tour nella "Toscana che cambia",
un lungo documentario che uscirà fra qualche mese.
Per farla breve mi hanno pregato di effettuare una telefonata a un'agenzia immobiliare per capire se davvero era in atto quella
speculazione edilizia sulla quale stavano lavorando da tanti mesi. Appartamenti costruiti come RTA (Ricezione Turistica Alberghiera,
con tutti i vantaggi correlati), ma vendute come private abitazioni.
Ho risposto loro che non era possibile scoprire qualcosa con una semplice telefonata a un'agenzia immobiliare,
ma loro hanno insistito e hanno fatto bene.
Guarda e diffondi il video:
Fonte: http://www.saveriotommasi.it/
Le parole che non vogliono farti sentire
Da Berlusconi a Dell’Utri, passando per Vittorio Mangano e la D’Addario.
Da Fassino a Consorte, da Moggi ai poliziotti in servizio al G8 di Genova
Raccolta delle “migliori” intercettazioni telefoniche dal 1983 ad oggi
Torino, quattrocento universitari professori
contro la riforma Gelmini
Docenti solidali con i ricercatori 500 corsi rischiano di saltare
Oltre 400 professori ordinari e associati appoggiano la protesta contro la riforma Gelmini:
Niente lezioni il prossimo anno
Niccolò Ghedini: «Ispettori a Milano. Quel pm ha un piano politico»
Ghedini chiede l’ispezione alla procura di Milano per tutelare se stesso dal pm milanese Massimo Meroni reo,
di aver chiesto il suo accompagnamento coatto in qualità di testimone del caso Favata-Unipol
alla giunta per le autorizzazioni della Camera per rispondere «un chiaro disegno politico».
Costituzione Italiana Articolo 41 L'iniziativa economica privata è libera.
Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.
La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali.
Questo articolo non ha nulla di "sovietico", ma coniuga una limpida affermazione della libertà d'impresa con due valori cari ai Cattolici:
la difesa della persona umana e la ricerca del bene comune. Al primo valore corrisponde l'affermazione secondo cui l'attività ecomomica
non può svolgersi "in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana", e al secondo, che spetta alla legge,
definire i modi in cui tale attività può essere orientata all' "utilià sociale".
Ecco come lo schema di disegno di legge costituzionale modifica la Carta.
Devastazione, crimini, reati ambientali, abusi edilizi, inquinamenti,
possibili con la "Nuova Costituzione italiana" il controllo è successivo...(forse, se ci sono soldi)

Aggiunge due commi all'articolo 41. «La Repubblica promuove il valore della responsabilità personale in materia di attività economica non finanziaria. Gli interventi regolatori dello Stato, delle Regioni e degli Enti locali che riguardano le attività economiche e sociali si informano al controllo ex post». Aggiunge all'articolo 118 il comma: «Stato, regioni ed Enti locali riconoscono l'Istituto della segnalazione di inizio attività e quello di autocertificazione, lo estendono necessariamente a tutte le ipotesi in cui é ragionevoilmente applicabile, con esclusione degli ambiti normativi ove le leggi penali prevedono fattispecie di delitto o che derivano direttamente dalla attuazione delle normative comunitarie e internazionali».

Dopo le promesse del G8 il vuoto: Action Aid, "Dall'Italia solo parole"
In grave ritardo rispetto agli impegni per raggiungere gli Obiettivi del Millennio previsti per il 2015.
Aumenta la povertà estrema. Sullo sfondo c'è una previsione drammatica: quella secondo la quale alla fine del 2010,
64 milioni di persone si aggiungeranno a quelle che già si trovano in condizioni di estrema povertà,
i disoccupati aumenteranno di 25 milioni, 100 mila persone in più non avranno accesso all'acqua potabile
La corsa all'oro nero
Le 700 trivelle che bucano l'Italia
Dall'Elba alle Tremiti i piani dei petrolieri. Piovono autorizzazioni.
Appena approvate nuove perforazioni per mettere le mani
su cento milioni di tonnellate custodite nel nostro sottosuolo:
Ustica, quei passeggeri che andavano a morire:
Gianluca Di Feo
Su History Channel il 25 giugno 2010 il documentario tedesco sulla tragedia dell'Itavia.
immagini da brivido: la gente che sale la scaletta del Dc9 all'aeroporto di Bologna quel 27 giugno 1980.
E le testimonianze dei parenti delle vittime, che non avevano mai parlato prima:
la notte della tragedia di Ustica. 
"La Tst per il Mig la mettiamo?". "Aspetta che parlo co'... aspetta eh...".
Voci che vengono dal cuore del mistero, conversazioni scambiate in una notte di inizio estate di trent'anni fa.
Contro la miseria e contro la devastazione ambientale c'è un solo antidoto: la democrazia
Amartya Sen
Privatizzazione: Ecco chi si berrà la tua acqua
16 giugno 2010 Giulia Cerino
A far profitti con la privatizzazione delle risorse idriche saranno i big del capitalismo italiano.
A iniziare dal banchiere del Vaticano. E i Comuni non conteranno più niente.
All'Aquila la rabbia nelle strade «Mo' basta!»:
L'ipnosi mediatica non ha più effetto

Il Forum Provinciale dei Movimenti per l’Acqua di Caltanissetta
forumprovmovacquacssetta@alice.it
Co-fondatore  del Comitato Referendario Provinciale di Caltanissetta per l’Acqua Pubblica
I N F O R M A
che il COBAS, nei prossimi tre Venerdì 18 e 25 Giugno ed il 2 Luglio a Sanattiveranno Cataldo,  in Corso Vittorio Veneto banchetti raccolta firme,  per i tre quesiti referendari utili alla “Campagna Referendaria Salva l’Acqua ci Metto la Firma”.
Il COBAS  invita tutta la cittadinanza a venire in tanti a mettere la propria firma, ed in particolare agli attivisti sancataldesi
si chiede di contribuire fattivamente all’iniziativa. Questo epocale referendum contro la Privatizzazione del Servizio Idrico Integrato in Italia, sta alla base di uno sporco inciucio, l’epilogo finale è da scongiurare per il bene della nostra società e per
le generazioni future. Se si dovesse perdere il Referendum, significa che nel futuro prossimo ci potranno fare a tritato,
cioè siamo per loro siamo solo “POLLI da SPENNARE”.
Il COBAS  sicuro della riuscita dell’iniziativa grazie alla grande autodeterminazione e responsabilità dei Sancataldesi,
ringrazia tutti anticipatamente. Forum Provinciale dei Movimenti per l’Acqua di Caltanisetta
Mafia: Chi parla deve morire:
ha testimoniato contro Berlusconi e Dell'Utri:
il Viminale, "No alla protezione del pentito Spatuzza"
Il collaboratore di giustizia non avrà protezione speciale.
Il procuratore Lari: «Danno fastidio le sue dichiarazioni».
Siracusa Lunedì 14 Giugno ore 17
la seduta del Consiglio Provinciale 
Diretta video
12 giugno 2010, Armando Spataro procuratore aggiunto a Milano:
«Il potere politico attacca informazione e giudici perché garanti della legalità»
 «La magistratura e l’informazione sono sotto il tiro del potere politico perchè rappresentano
la tutela della legalitàe la trasparenza, sono i poteri di bilanciamento di una democrazia.
È un brutto periodo per chi ha a cuore la democrazia in Italia, ma sono fiducioso: passerà anche questo».


Intercettazioni abusive
e pubblicazione di atti giudiziari sottoposti a regime di segretezza:
Entrando negli archivi del Viminale, di palazzo  Chigi, delle Polizie nazionali ed estere, con la collaborazione di Stefano Benni, siamo entrati in possesso delle registrazioni di telefonate riservate:

ZAGREBELSKY, DdL intercettazioni: se la norma infrange il diritto
Le ragioni per le quali questa legge finirà col cozzare contro quel diritto,
ci sono tutte, e sono evidenti.

Convenzione per la salvaguardia
dei Diritti dell' Uomo e delle Libertà fondamentali
cosí come modificata dal Protocollo n° 11
Protocolli nn. 1, 4, 6 e 7
Articolo 10: Libertà di espressione
1) Ogni persona ha diritto alla libertà d'espressione.Tale diritto include la libertà d'opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche e senza limiti di frontiera. Il presente articolo non impedisce agli Stati di sottoporre a un regime di autorizzazione le imprese di radiodiffusione, cinematografiche o televisive.
2) L'esercizio di queste libertà, poiché comporta doveri e responsabilità, può essere sottoposto alle formalità, condizioni, restrizioni o sanzioniche sono previste dalla legge e che costituiscono misure necessarie, in una società democratica, alla sicurezza nazionale, all'integrità territoriale o alla pubblica sicurezza, alla difesa dell'ordine e alla prevenzione dei reati, alla protezione della salute o della morale, alla protezione della reputazione o dei diritti altrui, per impedire la divulgazione di informazioni riservate o per garantire l'autorità e l'imparzialità del potere giudiziario.

Gli uomini d'oro del Vaticano
il finanziere nella cappella Sistina
Dopo Balducci, un altro Gentiluomo di sua Santità al centro di una rete di affari opachi: è Herbert Batliner,
benefattore della Chiesa. Il club più esclusivo del mondo, quello dei gentiluomini di Sua Santità,
nasconde molti misteri sui rapporti tra conti off-shore e Vaticano
Berlusconi, attacca alla Costituzione:
"Un inferno governare con queste regole"

Il premier torna ad attaccare la Carta:
"Con questa architettura impossibile trasformare i progetti in leggi concrete".

In coro contro la censura
Roma 7 giugno 2010 alla scuola Belli torna "Bella ciao"
Dopo il caso scoppiato per l'esecuzione del brano della Resistenza al ministero dell'Istruzione, gli studenti della scuola media di Roma improvvisano insieme ai genitori. La mobilitazione è partita online
Italia Repubblica Democratica, Birmania Dittatuta Militare

Due paesi dove il Potere, attacca la Libertà di Stampa, il Diritto di Informazione:
Qui con leggi incostituzionali, in Birmania con l'arresto, le torture, la morte.

G8 Genova 2001 Governo Berlusconi il massacro:

A migliaia caricati dagli Agenti, massacrati, arrestati, l'ordine: soffocate le Manifestazioni
Roma 5 giugno 2010 «Libertà scatenata».
Parte la rivolta contro la legge bavaglio
Chi imbavaglia la legge bavaglio? Non solo i giornalisti ma anche i magistrati e i poliziotti che lottano contro il crimine. "Con questi limiti alle intercettazioni sarà molto piú difficile colpire non tanto i piccoli criminali, che sono quelli che rubano per fame e che riempiono le carceri in percentuale molto maggiore oggi che durante il Fascismo, quanto i mafiosi, i politici collusi con le mafie, i responsabili dei crimini finanziari".
 
«A L'Aquila ci fu mancato allarme» Indagata la Protezione civile
In una perizia l'atto d'accusa "Inspiegabile la scelta di non dare l'allarme":
"La protezione civile sottovalutò gli allarmi" Dossier della Polizia accusa: omicidio colposo

Siracusa 3 Giugno 2010 precari scuola occupano il Provveditorato

Lettera aperta alle famiglie e agli studenti:
Siamo gli insegnanti dei vostri figli, i collabotori scolastici gli impiegati che incontrate ogni giorno nelle scuole:
La riforma riduce nelle scuole le ore, gli insegnanti, i laboratori.
Non si puo' risparmare sulla conoscenza.

1 giugno 2010 Berlusconi in tv "Mai sostenuta evasione fiscale"
Dossier - Quando Silvio diceva:"Moralmente giustificato evadere"
Il presidente del Consiglio si rinnenega:
Mai preso le parti di chi non paga le tasse
Le sue frasi sul "diritto naturale" e lo "Stato"
I resoconti parlamentari e i lanci di agenzia
lo smentiscono.
La "favola" fiscale di Silvio Berlusconi: Evasione, Processi, Condoni

NELLA sua breve e "inappellabile" telefonata a Ballarò del 1 giugno il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha fornito agli italiani due importanti "notizie". La prima in risposta ad una osservazione effettivamente sollevata in studio da chi scrive. "È una menzogna che io abbia fornito qualunque forma di giustificazione morale ai fenomeni di evasione fiscale". La seconda replicando ad un'accusa che invece nessuno gli aveva mosso: "Non ho mai evaso le tasse, né io né le mie aziende".
Rispetto a queste affermazioni, e affidandosi esclusivamente ai fatti oggettivi della cronaca di questi anni, è utile ripercorrere tutto ciò che è realmente accaduto. Senza giudizi. Senza commenti. Ma attingendo semplicemente alle parole pronunciate
dal premier, ai processi nei quali è stato ed è tuttora coinvolto, e ai condoni varati dai governi che ha presieduto.
"La mafia braccio armato per favorire altri centri di potere"
Parla il procuratore Pietro Grasso.
Giovanni Falcone è stato ucciso il 23 maggio del 1992
Ma ha cominciato a morire sugli scogli dell'Addaura, tre anni prima.
Come si sono svolti i fatti? "Falcone era certamente il nemico numero uno di Cosa Nostra
ma era inviso pure a tanti centri di potere anche istituzionali."
Appello contro la "Legge Bavaglio"
Con questa legge non potremmo piu' documentare
abusi, soprusi, prepotenze, illegalità.
Una informazione libera e completa, serve a poter scegliere:
Noi non non siamo d'accordo con la "legge Bavaglio"
Emilia Romagna,
Una "strana" e "distratta" circolare sui doveri degli insegnanti
Un fatto inaudito è successo nei giorni scorsi: il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia-Romagna ha diramato una circolare
che invita i dirigenti scolastici a controllare e sanzionare gli insegnanti
che assumono posizioni e/o promuovono iniziative di critica
o di contestazione della politica scolastica del governo.
La privacy del boss: quattro anni ad ascoltare la famiglia Provenzano
La storia di un "intercettatore" che catturò il capo di Cosa Nostra:
le conversazioni della moglie e dei figli del boss.
Parole, sospiri, silenzi: ogni dettaglio può essere un indizio.
Sola al buio una donna stava piangendo la microspia registrava i singhiozzi.
Era Saveria, la moglie di Bernardo Provenzano.
La logica dell'impresa: Busi, abruzzo una intera città inquinata dal mercurio della Montedison
Gli impianti sequestrati nel 2007, A tre anni dalla scoperta da una delle più grandi discariche abusive di rifiuti tossici, a Bussi sul Tirino (Pescara) non è cambiato nulla.

I rifiuti nocivi continuano a percolare nel terreno (la notizia è coperta da segreto istruttorio)
Il 17 maggio 2010, davanti al giudice per le indagini preliminari,
si e aperto il procedimento giudiziario contro i 27 indagati
Ddl intercettazioni, Siracusa Magistratura in rivolta contro la legge
Roma, Netta la bocciatura dell'associazione funzionari di Polizia.
ROMA, Dura valutazione dell'associazione dei funzionari di Polizia:
"E' un duro colpo alla sicurezza, in Italia oggi c'è l'incertezza della pena, domani ci sarà la certezza di farla franca per tanti reati"
SIRACUSA, L'ANM: sarebbe la paralisi delle indagini
-le nuove regole: un percorso a ostacoli, che rischierebbe di far arenare qualunque inchiesta nel gioco di sponda tra procedura e burocrazia
e noi vivremmo meno sicuri e liberi.
Ciampi: "La notte degli attentati del '93 con la paura del golpe"
Chi armò la mano degli attentatori? Fu solo la mafia, o dietro Cosa Nostra si mossero anche pezzi deviati
dell'apparato statale, anzi dell'anti-Stato annidato dentro e contro lo Stato?
Parla l'ex presidente della Repubblica: Grasso dice cose giuste
"Alle quattro di notte parlai con Scalfaro al Quirinale e gli dissi 'dobbiamo reagire'."
ROMA - 29 maggio 2010 MASSIMO GIANNINI
"Non c'è democrazia senza verità. Questo è il tempo della verità. Chi c'è dietro le stragi del '92 e '93?
Chi c'è dietro le bombe contro il mio governo di allora? Il Paese ha il diritto di saperlo, per evitare che quella stagione
si ripeta...". Dopo la denuncia di Piero Grasso 1, dopo l'appello di Walter Veltroni 2, ora anche Carlo Azeglio Ciampi
chiede al governo e al presidente del Consiglio di rompere il muro del silenzio, di chiarire in Parlamento cosa accadde
tra lo Stato e la mafia in uno dei passaggi più oscuri della nostra Repubblica.

Il diritto all'informazione è sacro, informare e un dovere:
Per questo semplice diritto/dovere continueremo a scrivere e dare notizia delle inchieste,
degli scandali, delle corruzioni degli appalti truccati, delle intercettazioni e dei processi...
Costituzione Italiana Art. 1
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Costituzione Italiana Art. 21.
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Costituzione Italuana Art. 101.
La giustizia è amministrata in nome del popolo. I giudici sono soggetti soltanto alla legge.
Convenzione Europea Articolo 10: Libertà di espressione.
Ogni persona ha diritto alla libertà d'espressione. Tale diritto include la libertà d'opinione
e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza
da parte delle autorità pubbliche e senza considerazione di frontiera. 
Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali

DIRITTO ALL'INFORMAZIONE SOTTO ATTACCO MARIA LUISA BUSI ACCUSA:
Lettera di dimissioni di Maria Luisa Busi al direttore Minzolini
SCRITTO DA MARIA LUISA BUSI VENERDÌ 21 MAGGIO 2010 23:09
La lettera indirizzata al direttore Augusto Minzolini al Cdr, e per conoscenza al direttore generale Rai Mauro Masi,
al presidente dell'azienda Paolo Garimberti e al responsabile delle Risorse umane Luciano Flussi.
Caro direttore, credo che occorra maggiore rispetto. Per le notizie, per il pubblico, per la verità.
Quello che nutro per la storia del TG1, per la mia azienda, mi porta a questa decisione.
Il rispetto per i telespettatori, nostri unici referenti. Dovremmo ricordarlo sempre. Anche tu ne avresti il dovere.
>
Ddl intercettazioni Ostacola le indagini imbavaglia la stampa
Noi diciamo NO
Quel che sta accadendo in Italia è qualcosa che riguarda il mondo intero. Abbiamo il dovere di conservare il nostro Paese per chi verrà dopo di noi. Fate pure la vostra legge: noi disobbediamo. Quel che sta accadendo in Italia è qualcosa che riguarda il mondo intero. Si sta scrivendo una legge che impedisce il lavoro d'indagine, che favorisce le mafie, che imbavaglia la stampa. Confinarla ad una sacrosanta rivendicazione del diritto di cronaca ed accontentarsi di qualche modifica in favore di editori e giornalisti è un errore. Non si tratta solo di mantenere intatta la possibilità di raccontare crimini e malaffare: si tratta prima ancora di non impedire il lavoro di chi indaga. Lasciare la libertà di parola e limitare gli strumenti di lotta al crimine otterrebbe alla fine lo stesso risultato: silenzio. E' una legge che mette in pericolo il Paese che ci è stato consegnato da chi ci ha preceduto a prezzo di enormi sacrifici. Abbiamo il dovere di conservarlo per chi verrà dopo di noi, il dovere di disobbedire. Fate pure la vostra legge: noi non la rispetteremo.
La direzione e la redazione de l’Unità: Noi disobbediamo !!!
È in discussione nel Parlamento italiano una legge che prevede gravi limitazioni alla libertà di stampa e norme che, ostacolando l’attività investigativa, favoriscono la criminalità organizzata e le mafie. Si introducono divieti che – se fossero stati operanti in questi anni – avrebbe impedito alla collettività di venire a conoscenza di gravissimi episodi di corruzione e alla magistratura di scoprirli. Episodi che hanno coinvolto uomini politici, alcuni dei quali sono tra i legislatori di questa legge. 
Noi sottoscritti ci impegniamo a violare in modo continuativo e sistematico tutte le norme della legge in discussione che non riguardino – in modo effettivo ed evidente – la tutela della riservatezza e del segreto investigativo.
Intercettazioni: Favata, «Berlusconi ha ricevuto e ascoltato quell'audio»
Il premier ebbe la registrazione (coperta da segreto) del colloquio Fassino-Consorte.
(Per molto meno altri sono stati incriminati per ricettazione.)
Svolta nell’inchiesta sull’intercettazione Fassino-Consorte
che Favata sostiene di aver consegnato al premier alla vigilia di Natale 2005.
L’ordinanza che accusa l’imprenditore Favata per estorsione rinvia il “nodo” Berlusconi
«Verosimile» che il premier abbia avuto in modo illecito l’intercettazione Fassino-Consorte.
Ddl intercettazioni,"Pm antimafia a rischio ricusazione
ai boss basterà fare una denuncia"
Procuratore nazionale antimafia Piero Grasso: Una banale fuga di notizie permetterà a Riina
o a Provenzano di sbarazzarsi dei magistrati che stanno indagando su di loro. "Le norme procedurali di norma valgono per il futuro e non si applicano ai procedimenti pendenti.
Se eccezione si è prevista, evidentemente è perché talune indagini vanno fermate al più presto".

"E' lui il signor Franco (faccia di mostro)" lo 007 delle bombe:
27 maggio 2010 ATTILIO BOLZONI e FRANCESCO VIVIANO
Identificato l'agente dei servizi che per 30 anni è stato l'ufficiale di collegamento fra la mafia e pezzi dello Stato è stato.
Ancora in servizio: ora ha un nome e un volto. Gli investigatori lo braccavano da due anni, incastrato da una foto su una rivista.
"Le stragi mafiose del '93 volevano favorire un'entità politica"
Il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso: rivela: "Dietro gli attentati la ricerca di nuovi interlocutori"
"Nel '93, Cosa nostra ebbe in subappalto una vera e propria strategia della tensione"
Roberto Saviano: Io disobbedirò
27 marzo 2010 Gianluca Di Feo
Le mafie che come nel '92 possono dare una spallata al Paese. Mentre la magistratura è più fragile.
Ecco perché Saviano ignorerà la legge. Colloquio con Roberto Saviano
Disobbedirò. Roberto Saviano non ha dubbi: "Cercherò di continuare a lavorare come se questa legge non ci fosse".
Perché il testo sulle intercettazioni approvato in commissione Giustizia "è una castrazione reale del lavoro di inchiesta"
e soprattutto un regalo alle mafie "che potranno comunicare con facilità e nascondere i meccanismi del loro potere".
Fronte della Censura, Berlusconi comanda: Chiudete "Parla con me", Masi tenta di eseguire.
L'ordine è perentorio:
Chiudete tutte le trasmissioni che danno informazione,
sotto tiro prima anno zero, ora anche "Parla con me"
Berlusconi nelle intercettazioni della procura di Trani
aveva chiesto l'allontanamento della conduttrice.
"Attacca il governo", ma gli ascolti la premiano.
ROBERTO SAVIANO CONTRO LA LEGGE BAVAGLIO:
"Non avrei mai potuto scrivere Gomorra"
MI HA GENERATO un senso di smarrimento e paura la dichiarazione di voler tutelare la privacy dei boss mafiosi.
Molti boss è proprio quando parlano con i familiari che danno ordini di morte.
Ddl intercettazioni, Il governo americano richiama all'ordine l'italia:
"Intercettazioni utilissime"
Il sottosegretario alla Giustizia Breuer, in Italia per le commemorazioni per Falcone:
"Nessuna norma ostacoli l'ottimo lavoro dei magistrati italiani. Grandi passi avanti nella lotta alla mafia"
ROMA 21 maggio 2010 -Anche il governo americano si schiera contro la legge sulle intercettazioni, con una presa di posizione che ha pochi precedenti. Per l'Amministrazione Obama le intercettazioni telefoniche sono uno "strumento essenziale delle indagini" che non va indebolito. "Non vogliamo che succeda niente che impedisca ai magistrati italiani di continuare a fare l'ottimo lavoro fatto finora", ha affermato il vice-sottosegretario del Dipartimento Penale Usa con delega per la lotta alla criminalità organizzata, Lanny Breuer, commentando il disegno di legge in discussione al Senato.

Michele Santoro risponde in diretta a chi l'ha criticato per l'accordo con la Rai che scioglie il suo contratto. Polemiche con il Cda dell'azienda, attacca la Repubblica, Corriere e Stampa. Rinfaccia a Berlusconi l'editto bulgaro e contesta allo stesso modo maggioranza e opposizione: "Annozero deve essere considerata la perla del servizio pubblico". E sulla sua buonuscita parla di "attacchi ipocriti".
Noi di Radioarchimede siamo con Michele Santoro,
Siamo con Annozero: non cedete, Resistete !!!
L'intervento d'apertura ad Annozero

Dagli sciacalli dell'Aquila a Calciopoli, dalla scuola Diaz a Berlusconi-D'Addario:
su Radio Capital, da ieri, vanno in onda le telefonate
e le registrazioni più significative delle inchieste degli ultimi anni.
Intercettazioni che con la nuova legge non sarebbero più né realizzate,
né potrebbero essere ascoltate dai cittadini.
Gli audio che non potrete più ascoltare
21 maggio 2010
Ecco gli audio più scottanti

la storia del primo telegiornale, da Vespa a Minzolini.

21 aprile 2010, Sala Capranichetta di Roma (P.zza Montecitorio, 125), viene presentato il libro
"Le mani sul Tg1 - Da Vespa a Minzolini, l'ammiraglia Rai in guerra"
Alcuni brani in esclusiva:
Retroscena, manovre di palazzo, pressioni dei politici.

G8 Genova 2001, assalto alla Diaz: un atto criminale
Genova 2010 condannati i vertici della polizia
Maroni difende agenti e funzionari
"Piena fiducia nella persone coinvolte"
L'appello ribalta sentenza di primo grado
Condanne per un totale di 85 anni di carcere a 25 dei 27 imputati.
Tra loro tutti i massimi esponenti delle forze dell'ordine.
Nel primo grado di giudizio, nel 2008, erano stati assolti in 16

La Repubblica dei corrotti
appalti venduti, case regalate, ricostruzioni senza gara di appalto, pale eoliche in mano alla mafia, acqua pubbblica regalata alle multinazionali, Balducci, Anemone, Bertolaso, soci,
protezione civile senza controllo pubblico
DdL Intercettazioni: la scure del silenzio
Prima vittoria del movimento all'Assemblea Regionale Siciliana,
in Sicilia la gestione dell'acqua torna pubblica
Palermo, 30 aprile 2010, approvato dall’Ars l’art. 50 della finanziaria: risultato dirompente
contro un’ingiustizia e il rischio di una speculazione affaristico-mafiosa ai danni dei cittadini.
Prosegue la raccolta di firme per il referendum contro la legge nazionale
che regala la nostra acqua alla speculazione delle multinazionali.

Chi guadagna con la fabbrica delle buche-killer sulle strade
A Roma censiti a marzo più di 240 tratti resi pericolosi dal manto dissestato;
A Siracusa non hanno trovato neanche le strade:

Così il trucco: "Subito il catrame, poi lo strato si assottiglia"
Il business del calcestruzzo impoverito, dalla Lombardia alla Sicilia,
e a Siracusa il caso dei cassoni "depotenziati" del porto grande venduti al Comune
Sette aziende sequestrate boss mafiosi e dirigenti bergamaschi in manette:
14 persone in manette per associazione a delinquere e frode.
La Calcestruzzi spa di Bergamo, da più di due anni sotto amministrazione giudiziaria, aveva il monopolio
nella fornitura per le opere pubbliche in Sicilia, materiale che conteneva minori quantità di cemento.
ACQUEDOTTI CON INFILTRAZIONI MAFIOSE
Acqua, ecco cosa succede in Sicilia, l’acqua non dà da bere, dà da mangiare e ingrassa:
Distribuzione, depuratori e rete fognaria:
così Cosa Nostra riorganizza un business ad alta redditività

MOBILITAZIONE PERMANENTE CONTRO LA CRISI
Ogni minuto
in Italia chiude
un'azienda agricola
Miliardi di Euro elargiti e sperperati dalla regione siciliana in 15 anni per l'agricoltura. Migliaia di aziende fallite amministrate da ex politici e "bonificate" dalla legge regionale 37/94.
Domani 26 aprile 2010 gli agricoltori saranno a  Palermo, all'assemblea parlamentare regionale, a guardare negli occhi i deputati regionali che sono chiamati ad assumersi responsabilità nell'approvazione della finanziaria
 Un milione di agricoltori siciliani ridotti alla fame.
Questo è il quadro che si presenta in Sicilia. E la Regione invece
- impegna 12,5 milioni di Euro per l'acquisto di arance, i benefici vanno alle imprese di trasformazione; - impegna svariati miliardi per l'accorpamento di 87 cantine che incasserebbero 500 mila euro ciascuno a fondo perduto per pagarsi i debiti e stanzia 5 milioni di euro per pubblicizzare il vino ( forse per accattivarsi la bontà di giornali e imprenditori  alle prossime elezioni? ).
Ai poveri agricoltori solo carbone.
Ai governanti regionali in questa finanziari chiediamo interventi diretti agli agricoltori: - integrazione al mancato reddito negli ultimi due anni; - moratoria dei debiti e condono previdenziale Inps e Serit; - che la legge 37/94 venga estesa a tutte le aziende agricole. In una situazione di crisi bisogna prendere delle decisioni nell'interesse della collettività e non privilegiare i soliti potenti. Se l'aiuto di Stato non è consentito per gli agricoltori non può essere concesso ai potentati politici.
Patate «etiche» made in Sicilia PATATE NOVELLE ESENTI DA SCHIAVISMO
A Cassibile africani sfruttati come a Rosarno.
"forse non tutti sanno che lo SCHIAVISMO non è stato debellato da abraham lincoln,
come ci insegnarono a scuola, ma che anzi la globalizzazione lo sta riportando in auge."
Una proposta per cambiare:
Al via la campagna «io non assumo in nero» in provincia di Siracusa.
Andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati.
Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero,
perché lì è nata la nostra Costituzione. Piero Calamandrei
Aprile 1945, dopo 18 mesi di "Resistenza" al nazi-fascismo sulle montagne,
i partigiani scendono alle città, liberano Firenze, Bologna, Torino, Milano.
E' festa in ogni dove, è la Liberazione.
25 aprile 2010 ore 12,10 il piduista Berlusconi insulta i partigiani: "Oggi festeggiamo la libertà, l'Italia fu liberata
dalle truppe alleate", "i Padri Costituenti accantonarono loro differenze, scrissero una Carta,
un compromesso antifascista che oggi va superato, ammodernando le istituzioni"
Berlusconi è nostro nemico, è nemico della Costituzione Italiana.
Siracusa, Provincia di  Siracusa, SiciliaVenerdì 23 aprile 2010 alle ore 18,00
L’acqua è bene essenziale che appartiene a tutti e nessuno può appropriarsene, né farci profitti

Acqua: il PD si schiera contro il referendum, per le multinazionali:
Al Partito Democratico non piacciono le iniziative popolari, non piace la partecipazione diretta, non piace che
i cittadini si esprimano direttamente in difesa dei propri diritti, non piace che un referendum, un atto di democrazia diretta,
cancelli una legge che regala in monopolio alle multinazionali, e alle mafie, la gestione del'acqua,
non piace, che l'acqua sia definita "bene pubblico privo di  rilevanza economica" bene comune primario inalienabile.
Siracusa, respingimento immigrati: due rinvii a giudizio per "Concorso in violenza privata"
Sono un generale e un funzionario la procura di Siracusa lo ha ottenuto
per Rodolfo Ronconi e Vincenzo Carrarini (Gdf). Maroni: "Solidale con loro".
La vicenda riguarda il rientro forzato in Libia di 75 immigrati nell'agosto del 2009
GIUSTIZIA DDL INTERCETTAZIONI

"Il divieto di pubblicazione, anche parziale o per riassunto o nel contenuto, di tutti gli atti di indagine, anche se
non più coperti da segreto, fino alla chiusura delle indagini rappresenta un'inaccettabile limitazione al diritto/dovere
di informazione e di cronaca garantito dall'articolo 21 della Costituzione"
L'ANM: Molti problemi irrisolti, IdV: iniziative di "disobbedienza civile"contro il governo,
Federazione Nazionale della Stampa: Giornalisti in piazza il 28 aprile 2010.

Processo Mills, Depositata la sentenza le motivazioni la Corte di Cassazione
dichiara prescritto il reato di corruzione in atti giudiziari negandogli l'assoluzione.
"Mills fu reticente, favorì il Cavalier Silvio Berlusconi"

AugustAmbiente, aderente al Forum italiano dei Movimenti per l’Acqua, Comunicache il prossimo 24 aprile prenderà il via, in tutta Italia, la campagna di promozione referendaria per l'acqua pubblica, con raccolta delle firme, Ed invita i cittadinia partecipare alla conferenza–dibattito, che avrà luogo ad Augusta presso l’auditorium San Biagio di via Roma. Venerdì 23 aprile 2010 alle ore 18,00 su: L’acqua è bene essenziale che appartiene a tutti e nessuno può appropriarsene, né farci profitti. Anche ad Augusta l’acqua deve tornare pubblica.Relatori: Prof. Concetto Rossitto del Forum provinciale acqua di Siracusa, Dott. Carlo Garofalo del Forum provinciale acqua di Enna, Moderatore: Prof. Luigi Solarino

APPELLO PER UN PRIMO MAGGIO MIGRANTE
Per un 1° maggio migrante a Cassibile
Dopo i terribili giorni di Rosarno quest’anno vogliamo costruire una campagna di rilievo nazionale
a difesa dei diritti dei migranti stagionali supersfruttati nella nostra isola, perché pensiamo che la cancellazione
dei diritti dei migranti abbia aperto ed aprirà di più il varco ad un attacco frontale ai diritti di tutti i lavoratori.
Orgoglioso Antifascismo- Mercoledì 21 aprile 2010
ASSEMBLEA NELL’AULA A9 DEL MONASTERO DEI BENEDETTINI
Iniziativa in vista del 25 Aprile, ricordando la resistenza del popolo Glbt
e le discriminazioni che hanno subito dal Fascismo al Berlusconismo.
IL 25 APRILE CORTEO A CATANIA CORTEO ORE 9.00 DA PIAZZA STESICORO
DOPO IL CORTEO IN PIAZZA DANTE IL 25 APRILE CORTEO A CATANIA A PARTIRE DA PIAZZA STESICORO
DOPO IL CORTEO IN PIAZZA DANTE ALLE ORE 13:00 PRANZO POPOLARE E MUSICA LIVE CON AL CPO EXPERIA
Siracusa aprile 2010, G8 Ambiente, un anno dopo.
Sono passati 365 giorni da quando, quasi come per una sfida, sono venuti a parlare
di ambiente in uno dei luoghi più inquinati e militarizzati del mediterraneo
Dopo un anno vogliamo ripercorrere quel che accadde

Attentato delle ‘ndrine contro trivella del Ponte sullo Stretto
19 aprile 2010 Antonio Mazzeo
In attesa del via ai lavori di realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina, le cosche criminali
sperimentano il proprio arsenale di guerra dando fuoco alla trivella di una ditta palermitana
incaricata dalla Società concessionaria di effettuare i sondaggi geologici dell’area di Cannitello

"LEGITTIMO IMPEDIMENTO"
UNA LEGGE DALLA VITA BREVE
Atti alla Consulta, sospeso il processo Mediaset
Interrotto il processo per corruzione contro Berlusconi. La Corte costituzionale ora si dovrà esprimere sulla congruità con la carta della legge 7 aprile 2010 che disciplina il legittimo impedimento
Dell'Utri, ai giornalisti: "Se mi lasciano in pace, se mi assolvono sono disposto a lasciare tutte le cariche politiche,
non mi interessa fare politica. Io faccio il senatore per difendermi dal processo. Io mi difendo dall'attacco politico
perché il mio è un processo politico, per questo faccio politica. Sì, vi sembra strano? Sono entrato in politica per difendermi"
"Dell'Utri il tramite della mafia": Il pm chiede 11 anni di carceri
"Il boss Vittorio Mangano era in contatto con Marcello Dell'Utri, che fu il tramite per l'assunzione del mafioso
nella villa di Arcore di Silvio Berlusconi". Il sostituto procuratore generale Nino Gatto ha concluso la requisitoria contro
il senatore del Pdl  chiedendo 11 anni di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa
Condanna al primo processo per la Mafia del Ponte
16 aprile 2010Antonio Mazzeo
Giuseppe “Joseph” Zappia, l’anziano ingegnere italo-canadese accusato di aver fatto da “schermo” ad una delle più imponenti operazioni di riciclaggio della storia di Cosa Nostra, il tentativo d’investire 5 miliardi di euro nella progettazione
e nei lavori di costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina, è stato condannato dal Tribunale di Roma a tre anni e sei mesi
di reclusione e a due anni di libertà vigilata. Nel riconoscere Zappia responsabile del reato di associazione per delinquere,
la Corte lo ha però assolto dall’accusa di turbativa d’asta relativamente alla partecipazione alla gara di pre-qualifica
per la scelta del general contractor dell’opera di collegamento stabile tra Sicilia e Calabria.
Così truccavano i voti. I traffici elettorali del "voto di scambio":
Le telefonate in cui un imprenditore latitante in Venezuela vicino al clan Piromalli
racconta di aver fatto bruciare migliaia di schede per le politiche del 2008.
Il ruolo di Marcello Dell'Utri e il misterioso «materiale spedito ad Arcore»
Le elezioni 2010 condizionate, inquinate o controllate dalla criminalità organizzata,
che non si limita a fornire pacchetti di voti ai partiti ma scende in campo con candidati propri.

 Scuola giro virtuale fra vecchi e nuovi orari dopo la riforma Gelmini:
Tecnici e professionali light meno ore e meno materie
Sicilia, 12 aprile 2010 scelte di devastazione territoriale:
Il Consiglio comunale di Augusta autorizza la costruzione del metanodotto Melilli-Bronte
“Pensavamo di avere scelto dei consiglieri capaci di rappresentare in Consiglio le istanze dei cittadini, specie nelle decisioni che riguardano l’ambiente, ma evidentemente ci siamo sbagliati”
L'ultima sfida del Cavaliere al Quirinale:
Berlusconi attacca Napolitano "Controlla anche gli aggettivi"
Credo di sapere, anzi di prevedere, che a contrastare un vero e proprio "golpe bianco", ci sarà il Presidente Napolitano.
Credo di sapere e di prevedere che sarà una durissima battaglia per la democrazia italiana.

Aprilia, Provincia di Latina,
l’acqua torna pubblica
Settemila famiglie da quattro anni non pagano le bollette al gestore privato,
un «tesoretto» nelle casse del comune. Come i cittadini di un comune del basso
Lazio riescono a invertire la rotta delle liberalizzazioni.
In l’attuazione della sentenza del Consiglio di Stato 5501/2009
i giudici riconoscono alcuni principi fondamentali sulla gestione dei beni comuni

Migranti, Vaticano contro accordo Italia-Libia
Direttive Ue: "Salvaguardare il diritto d'asilo"
"L'accordo Italia-Libia sta violando i diritti umani"
"Nessuno può essere trasferito, espulso o estradato verso uno Stato dove rischia la condanna a morte o la tortura".


Siracusa Aprile 2010: una città senza cultura:
"Non è possibile lo sviluppo della cultura
senza spazi di aggregazione, di incontro, di creatività."
A Siracusa, nella nostra città non ci sono cinema, teatri, laboratori artistici,
non ci sono luoghi di incontro, Siracusa è un desolato deserto culturale.
"Le masse sono abbagliate piu' facilmente da una grande bugia che da una piccola".
"Le masse non sanno cosa farsi della libertà e, dovendone portare il peso, si sentono come abbandonate. Esse non si avvedono di essere terrorizzate spiritualmente e private della libertà e ammirano solo la forza, la brutalità e i suoi scopi, disposti a sottomettersi. Capiscono a fatica e lentamente, mentre dimenticano con facilità.
Pertanto la propaganda efficace deve limitarsi a poche parole d'ordine martellate ininterrottamente finchè entrino in quelle teste e vi si fissano saldamente. Si è parlato bene quando anche il meno recettivo ha capito e ha imparato.. Sacrificando questo principio fondamentale e cercando di diventare versatili si perde l'effetto "perchè le masse non sono capaci di assorbire il materiale, nè di ritenerlo"
Sicilia,"Troppe ambulanze per il 118" I magistrati chiedono i danni:
La Corte dei conti contesta al governo Cuffaro e agli ex componenti
della commissione Sanità dell'Ars l'aumento "ingiustificato" delle ambulanze del 118
"Il provvedimento non fu adottato per migliorare il servizio,
ma per risolvere problemi occupazionali"
  FECONDAZIONE ASSISTITA, LA CORTE UE: “L’eterologa è un diritto” Pronti in Italia i ricorsi contro la Legge 40.
"Il divieto di fecondazione eterologa contrasta con la convenzione europea dei diritti dell'uomo"
L'effetto della sentenza della Corte di Strasburgo:
Le associazioni preparano i primi ricorsi giudiziari. A Bologna il 15 aprile, seguiranno Firenze, Roma, Catania e Milano.
Puglia, medicine con cannabis ai malati terminali, la Regione autorizza e copre tutte le spese.
La sostanza è destinata ai pazienti oncologici e a chi soffre di sclerosi multipla
Ogni azienda locale dovrà garantire l´acquisto delle sostanze stupefacenti.


Promulgato il legittimo impedimento, con "Autocertificazione":
Dopo «approfondito esame», Giorgio Napolitano ha promulgato la discussa legge sul legittimo impedimento del premier
e dei ministri, che ora può essere invocata da Silvio Berlusconi e dai membri del governo per assentarsi, per impegni ufficiali certificati dalla Presidenza del Consiglio, da processi in cui sono imputati e ottenere il rinvio delle udienze.
E' l'antiberlusconismo che fa perdere la sinistra?
La lotta in difesa della democrazia, è atto giusto e necessario: varie volte in molti paesi uomini soli hanno combattuto contro dittatura applaudite dai molti. Mussolini è salito al potere nel silenzio di tanti, Hitler, Salazar e Francisco Franco, hanno trovato, in parte l'approvazione dei loro paesi, e chi a loro si opponeva era chiamato estremista. Opporsi a Berlusconi è difendere i principi della nostra Nazione, perchè il Berlusconismo è un progetto di dittatura. In molti sono stati impopolari quando si sono opposti alle dittature, ma è nostro dovere, sempre difendere la Democrazia. La sinistra ha perso, non perchè antiberlusconiana, ma pechè priva di una valida proposta. Ha lasciato in mano ai capitali le ricchezze dello Stato, ha svenduto le ferrovie, la telecom, ha lasciato depredare i territori, e Berlusconi sta proseguendo nell'opera. Ricordiamoci:
molti hanno pagato con la vita per aver detto semplici verità, oggi una verita semplice è dire:
Berlusconi è un aspirante dittatore.
Scuola, la circolare spiega tutto Solo che questa è incomprensibile:
Tutti i presidi e i vicepresidi italiani hanno ricevuto dal Ministero un testo che dovrebbe
chiarire "notizie di stampa". Ma il testo è assolutamente criptico. Non si capisce neppure l'oggetto

Referendum per l’acqua pubblica
Tre SI per ribadire: fuori l’acqua dal mercato!
Fuori i profitti dall’acqua!
31 marzo 2010: depositati in Cassazione i quesiti referendari per l’acqua pubblica
Sono stati depositati stamattina presso la Corte di Cassazione di Roma i quesiti per i tre referendum che chiedono l’abrogazione di tutte le norme che hanno aperto le porte della gestione dell’acqua ai privati
e fanno, della risorsa bene comune per eccellenza, una merce.
Il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua insieme a numerose realtà sociali e culturali promuove tre referendum abrogativi delle norme che hanno privatizzato l’acqua per rendere possibile qui ed ora la gestione pubblica di questo bene comune. Uno strumento per dire una volta per tutte: “Adesso basta. Sull’acqua decidiamo noi!” Perché si scrive acqua ma si legge democrazia
Articolo 18, Napolitano non firma il ddl sul lavoro:
«Servono garanzie sui licenziamenti»
31 marzo 2010
Il capo dello Stato ha rinviato alle Camere motivandolo con un messaggio di dieci cartelle il decreto legge sull'articolo 18
e ha chiesto «una nuova deliberazione affinché‚ gli apprezzabili intenti riformatori possano realizzarsi nel quadro di precise garanzie e di un più chiaro e definito equilibrio tra legislazione, contrattazione collettiva e contratto individuale».
Sicilia, Mafia, Raffaele Lombardo sotto inchiesta a Catania
"Concorso esterno con la mafia"
L'ipotesi di reato è concorso esterno in associazione mafiosa. Indagati anche il fratello Angelo e l'Udc Fagone.
Nel mirino i rapporti con il boss Vincenzo Aiello. La replica: "Non so chi sia, mai fatto affari con Cosa nostra"


La democrazia corre è in pericolo, la libertà di stampa è sotto attacco:
Trasmissioni "scomode" di informazione, sono chiuse per imperio del Governo,
chi ha la responsabilità della "cosa pubblica" si sottrae al giudizio dei tribunali,
emana leggi per rendersi immune alle leggi, anche questo aiuta la Mafia.
Occasioni da non perdere
il 6 aprile 2010
Berlusconi a Siracusa...
Notizia in  anteprima. Il 6 aprile prossimo Silvio Berlusconi
sarà a Siracusa ed incontrerà i suoi elettori e i deputati del "centrodestra" e il ministro Prestigiacomo
all'Antico Mercato di Ortigia.

  ARRIVA L'INVENZIONE NECESSARIA AL POTERE:
il robot giornalista fa quasi tutto, ma non pensa
Dall'Intelligent Systems Informatics Lab (ISI) della Tokyo University, un umanoide capace di scattar foto e fare interviste. Macchine per confezionare articoli realizzate anche negli Usa: basta inserire i dati per avere un testo firmato "The Machine"

25 marzo 2010 ore 21
Anno Zero
Contro il clima di "caccia alle streghe"
"il nostro buco nel filo spinato che circonda l'informazione"
La registrazione da Bologna
Segnalato barcone con profughi somali verso Lampedusa. Vigiliamo su rispetto Diritti Umani
Data: Domenica 21 marzo 2010, 21:10
Mitt. Associazione Volontari per la protezione civile ASTRA - via Madonna della Via n.76 95041 Caltagirone (CT)
All'attenzione di: A: guterres@unhcr.org

Lampedusa, 21 Marzo 2010. Il Gruppo EveryOne ha inviato un messaggio urgente all'Alto Commissario Onu per i Diritti Umani António Guterres, al suo referente italiano e, per conoscenza, all'Alto Commissario per i Diritti Umani Navi Pillay: "Ore 20: localizzato barcone a 25 miglia da Lampedusa, con oltre sessanta profughi somali a bordo, fra cui cinque donne incinte. Nell'imbarcazione si trovano purtroppo anche due corpi senza più vita, stroncati dalle difficoltà del 'viaggio
della speranza'. Motovedette in avvicinamento. Vigilare su rispetto diritto d'asilo e diritti umani".
Ci auguriamo che un intervento rapido da parte dell'agenzia Onu scongiuri l'eventualità di violazioni
dei diritti dei rifugiati, verificatesi troppo spesso nelle acque fra la Libia e Lampedusa.

Priolo Sicilia
una terra devastata
dalle industrie chimiche
20 marzo 2010
il paese scende in piazza
Dice No !!!
al rigasificatore
Siracusa 19 marzo 2010
Padre Carlo è libero
Nella chiesa di Bosco Minniti
la conferenza stampa

Il Governo Italiano viola la Costituzione
Art. 3.
"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso,
di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. 
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà
e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione
di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese."
 Alunni stranieri a scuola La Gelmini li espelle da 3000 classi
Sulla base alla circolare introdotta dal Miur ad inizio gennaio, almeno una parte degli alunni e studenti stranieri
non nati in Italia, facenti parte delle quasi 3mila classi dove sono presenti per oltre il 30% sul totale,
dovranno essere dirottati in istituti scolastici limitrofi che propongono corsi di studio analoghi.
20 marzo 2010 il giuramento di fedeltà al regime

"D'avanti a questo popolo, noi in nome della libertà prendiamo il solenne impegno
a realizzare tutti i punti del Patto Italia presentato dal presidente Silvio Berlusconi"


La piazza semivuota non piu' di 60'000 persone
I vertici del PDL dopo la stampa, i magistrati, i sindacati, attaccano la Questura di Roma:
"Falsi i dati divulgati dalla Questura, eravamo un milione...necessaria una inchiesta"

Perle d'amore di Berlusconi in Piazza San Giovanni 20 marzo 2010:
«Gli alleati della sinistra sono peggio di loro è una mescolanza terrificante, sono ammanettati al campione del giustizialismo, sono incapaci di governare», «In piazza contro attacchi magistrati», In bella vista due cartelli che, immersi tra le bandiere del Popolo della libertà, recitano: 'Di Pietro mafioso, Santoro fascista' e 'Santoro mafioso', Striscione del Popolo della vita contro Emma Bonino: "Droga, aborto e eutanasia, emma bonino vattene via". C'è poi lo slogan del Pdl del Veneto: "Noi con Berlusconi, voi con i magistrati", Uno su tutti: "Salva la vita a un bambino e marcia contro la Bonino", firmato Movimento Europa Sociale. Un altro recita: "Marrazzo e Bonino, stessa gente, stesso declino". O ancora: "Ieri Marrazzo domani Bonino, no alla regione casino", e "Con Marrazzo, Bonino e Bersani, la regione in trans", Uno su tutti: "Salva la vita a un bambino e marcia contro la Bonino", firmato Movimento Europa Sociale. Un altro recita: "Marrazzo e Bonino, stessa gente, stesso declino". O ancora: "Ieri Marrazzo domani Bonino, no alla regione casino", e "Con Marrazzo, Bonino e Bersani, la regione in trans". Ronchi: "A Roma due piazze, la nostra sincera, l'altra bugiarda". "Contro bari, illusionisti, fattucchiere prevediamo un futuro di vittoria".
Bondi: "è un'espressione democratica intesa a rafforzare la democrazia e a illustrare le nostre ragioni".
Berlusconi: "L'amore vince sempre sull'invidia e sull'odio"

LA MONTAGNA GARANTISCE IL DIRITTO ALL'ACQUA A TUTTI I POPOLI: DIFENDIAMOLA
Alta Valtellina 20, 21,22, 23 e 24 aprile 2010
Seminari, eventi, convegni e attività per discutere e condividere
alcune prospettive “sostenibili” in territorio alpino. Un mondo diverso è possibile.
L’acqua è un bene che deve essere gestito e controllato dai cittadini.

Siracusa 18 marzo 2010 ore 22 Scarcerato Padre Carlo:
Si sgretolano le "evidente prove" su cui erano basati i capi d'imputazione
Padre Carlo è libero, revocati gli  arresti  domiciliari

14 agosto 2008 Stazionee di Siracusa Antonio Pasquale Pedace viene arrestato
Imputato di oltraggio, lesioni e resistenza a Pubblico ufficiale.
Colpevole di solidarietà per aver difeso uomini stranieri dagli insulti della polizia:

In Italia la libertà, forse, ancora non è a rischio;
ma sicuramente qualcuno la minaccia
Acerra un lontano paese ucciso da Camorra Stato e malaffare
la cosidetta "emergenza rifiuti Campana"  quindici anni di "gestione straordinaria".
Uno spettacolo costato miliardi di euro e decine di processi in corso. Il più grande disastro ecologico dell'Europa occidentale raccontato dalle voci delle comunità in lotta.

Per la ripubblicizzazione dell’acqua, per la tutela di beni comuni,
per la biodiversità, per il clima, per la democrazia partecipativa.
Sono ormai al lumicino le possibilità che i candidati del partito del premier
possano gareggiare per le regionali del Lazio nella provincia della capitale
"No" anche dalla Corte d'Appello respinta la lista Pdl a Roma
Le motivazioni sono le stesse del primo grado. 

Stop ai talk show, il no del Tar I giudici bocciano il regolamento 
Accolto il ricorso di Sky e Telecom Italia media
per la sospensiva della normativa dell'Authority sui programmi politici.

Berlusconi contro i magistrati: "Una grande porcheria contro di noi"
La magistrata che avrebbe dovuto rincorrere i delegati Pdl per permettere a milioni di cittadini
di esprimere il loro voto per il primo partito italiano» e invece è rimasta nel suo ufficio
«dove, guarda caso, ha in mostra un ritratto del Che...».

Un arbitrato invece del giudice per risolvere le controversie
fra lavoratori e datori di lavoro. La Cgil: "E' peggio che nel 2002"
Licenziamenti, arriva la legge per aggirare l'articolo 18

"La Bolgia": meno male che Silvio c'e'...
Italia frana, sommersa da alluvioni e scandali, in Sicilia, nel messinese aspettando il "mitico"
ponte sullo stretto, "opera prioritaria", interi paesi vengono travolti da montagne di fango.
in Calabria, montagne abbandonate smottano verso valle, in Campania, strade spazzate via.
In Sardegna, sotto la supervisione del "sottosegretario" Bertolaso, milioni di euro sono stati bruciati, per costruire
gli arberghi per il G8, milioni di "tangenti," corruzione, mignotte. In Abruzzo, dopo il terremoto, appalti "pilotati",
palazzinati che ridono dalla disgrazia, presagendo le assegnazioni della ricostruzione, le new town, il progetto  C.A.S.E.
una enorme periferia provvisoria, destinata a diventare eterna, come a Gibellina. intanto senatori del PDL eletti
con i voti della camorra, assieme a sottosegretari, con mandato di cattura, partecipano al governo dell'Italia.
Ed il Presidente del Consiglio, il pluri-indagato Silvio Berlusconi, sfugge ai tribunali, sotto processo, per corruzione,
evasione fiscale, false fatture, falso in bilancio, ed altri reati, si auto approva una temporanea impunità lunga 18 mesi,
in attesa di regalarsi una norma costituzionale, che lo liberi per sempre da ogni processo.
Il Popolo Delle Libertà tarocca la presentazione delle liste elettorali,
con la complicità di un governo che tenta di riscrivere lae normative,
e grida al complotto quando viene colto in fallo.
Sul progetto di riforma delle «intercettazioni telefoniche»
Un segnale di quanto sia diffusa la volontà di riformare la disciplina delle intercettazioni
è dato dal numero e dalla qualità dei progetti di legge aventi il medesimo oggetto.
Il "pasticciaccio di Palazzo Chigi"
Dopo il Lodo Alfano, il processo breve, lo scudo fiscale, il legittimo impedimento,
il decreto salva-liste: "aberrante episodio di torsione del nostro sistema democratico".

«Episodi di denigrazione della magistratura e di singoli magistrati» sono
«inaccettabili, a rischio l'equilibrio stesso tra poteri e ordini dello Stato».
Il Csm: il premier denigra. Democrazia a rischio
PROCESSO BREVE: IL PRESIDENTE PALAMARA A RADIO ANCH'IO
Venerdì 13 novembre 2009, il presidente dell'Anm Luca Palamara  alla trasmissione radiofonica "Radio anch'io",
su Radio1 con Maurizio Gasparri, presidente dei senatori PdL e primo firmatario del ddl sul cosiddetto "processo breve", Luigi De Magistris europarlamentare Idv,  e l'avvocato Lodovica Giorgi, segretario dell'Unione Camere penali italiane.
Palamara, ha confermato e motivato il giudizio fortemente negativo dell'Anm sul ddl 1880/Senato.


AGILE -- ex EUTELIA
COME LICENZIARE 9000 PERSONE SENZA CHE NESSUNO SE NE ACCORGA !!!

Il ricorso della Regione Lazio alla Corte Costituzionale contro il "Decreto Salva-liste".
La giunta, riunita in seduta staordinaria, ha approvato un documento in cui si annuncia un ricorso alla Corte Costituzionale: "Le norme varate dal governo sono illegittime e gravemente lesive delle competenze che la Costituzione riserva alle regioni.
Si ravvisa dunque la necessità di promuovere in via di assoluta priorità ed urgenza la questione di legittimità
costituzionale avanti la Corte Costituzionale per declaratoria di incostituzionalità delle disposizioni del decreto,
previa sospensione cautelare dell'efficacia delle medesime".
Mons. Domenico Mogavero, responsabile della Conferenza episcopale italiana per gli affari
giuridici, ai microfoni della Radio Vaticana: «Scorretto cambiare ora le regole».
«Non credo che in democrazia si possa fare una distinzione fra ciò che sono le regole e quello che è il bene sostanziale,
le regole non sono un aspetto accidentale del vivere insieme, ma quelle che dettano il binario attraverso cui incamminarci»

1 marzo 2010
Lo Sciopero degli immigrati a Siracusa
UN PRIMO MARZO PARTICOLARE
- dedicato a Bosco Minniti -
 La mattina del primo marzo a Siracusa c’era una nebbia fitta.
Alle 8 in punto, come ogni giorno, le porte della Chiesa di Bosco Minniti (che di sera dalle 19 si trasforma in mensa e poi in dormitorio), si sono aperte e i circa 40 senza dimora, per la gran parte immigrati, si sono messi in cammino verso il centro, nei pressi dell’antico teatro greco, dove li attendevano studenti, cittadini, associazioni e altri migranti giunti da varie zone della città.
 L'ondata di scandali sui grandi appalti, suggerisce che la corruzione sia dilagata da quando Berlusconi è al potere.
Ciò potrebbe non essere una sorpresa considerando l'impunità che i suoi governi hanno esteso a tanti criminali in grisaglia.

COSTITUZIONE ITALIANA, PRINCIPI FONDAMENTALI:
ArtIcolo 1: L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
5 marzo 2010 Il Diritto violato: il PDL si riscrive le norme elettorali per coprire gli illeciti:
Dopo le leggi ad personam, le depenalizzazioni e cancellazioni dei reati, dopo le false testimonianze ora dopo averla violata
il PDL si riscrive la normativa sulla presentazione delle Liste Elettorali: Erano usciti per mangiare (un panino).
Regionali, Cdm alle 19.30, si va verso il decreto I contenuti del dl interpretativo
Il decreto proposto dal premier per la modifica dei termini di accettazione delle liste, secondo l'Ansa dovrebbe prevedere:
nell'art.1che il diritto all'elettorato attivo e passivo sia preminente rispetto alle formalità. Nell'art.2 si stabilisce
che ci sono 24 ore di tempo, a partire dall'accettazione delle liste, per sanare le eventuali questioni di irregolarità formale.
Una norma transitoria stabilirebbe che - solo ed unicamente per quanto riguarda le elezioni regionali che si terranno
in Lazio e Lombardia - lo start delle 24 ore sia da intendersi non dal momento di accettazione delle liste, ma da quello
di attuazione del decreto. Infine, nell'art.3 si stabilisce che con ogni mezzo di prova si potrà dimostrare di essere
stati presenti nell'ufficio competente al momento della chiusura della presentazione delle liste.
Via libera per legge alla lista di Formigoni e del Pdl Bersani: "Un trucco". Di Pietro: "Dobbiamo scendere in piazza"
Dopo l'approvazione del dl parte il tam-tam on line. Da Twitter a Facebook
Mobilitati i siti del "popolo viola" e anche le pagine internet dei leader dell'opposizione
Rivolta sul web per il decreto salva liste
"Che arroganza, difendiamo la democrazia"

Prima cambiarono il giudice, e subito dopo la legge:
Il Cdm vara un decreto interpretativo illegale

S'ode a destra un caudillo che tromba/
nella lista s'aggiunge una squillo"...
due veline un corista una bionda
nella fronda serpeggia il velen...

Italia marzo 2010 
Non è più la repubblica delle Banane, no: siamo molto oltre.
Siamo nel giorno in cui al posto di Annozero va in onda “La carica dei 101”.

Elezioni Regionali 2010 - PDL non rispetta la legge elettorale e chiama alla rivolta -
04/03/2010 Ore 17, Roma, Piazza Farnese il PDL manifesta per chiedere che sia rispettato
il diritto dei cittadini di poter votare per il proprio partito e per la propria coalizione.
il ministro della Difesa Ignazio La Russa minaccia":
"Non vorrei fare la parte dell'eversivo ma lo dico chiaro e tondo:
"Noi attendiamo fiduciosi i verdetti sulle nostre liste, ma non accetteremo mai una sentenza che impedisca a centinaia
di migliaia di nostri elettori di votarci alle regionali. Se ci impediscono di correre siamo pronti a tutto''.
Renata Polverini candiata per il Lazio dà appuntamento ai suoi sostenitori il 4 marzo alle 17 a piazza Farnese a Roma:
"Vogliono la prova di forza della piazza e domani gliela daremo".
Replica Pannella: "Vorrei ricordare, non al paleo-fascista La Russa ma a me stesso e ai cittadini italiani,
che il Capo delle Forze Armate in Italia è il Presidente della Repubblica".

2001 G8 Genova: tutti condannati in appello "A Bolzaneto violenze, soprusi, torture"
Puniti in 44: i reati quasi tutti prescritti, ma gli imputati dovranno risarcire le vittime.
Lo Stato dovrà tirar fuori circa dieci milioni di euro
La sentenza d'Appello per i reati commessi da poliziotti e medici nella caserma della celere:
In primo grado le condanne furono solo 15. Salvati dalla prescrizione, ma dovranno pagare
Violenze a Bolzaneto, 44 condanne Reati prescritti, le vittime saranno risarcite.

Grave disfatta per Siracusa
Dopo la notizia delle gravi perdite inflitte all’armata romana durante i falliti attacchi ai baluardi difensivi eretti da Archimede
Massacrati 8.000 soldati
Il 9,5 % del Pil è direttamente o indirettamente legato all’immigrazione.
Solo nella Capitale sono più di 19mila e nel Lazio ben 24mila le aziende con titolare straniero
che contribuiscono alla ricchezza complessiva del nostro Paese. (Dati Cna Roma)

DONNE UOMINI, MIGRANTI, LAVORATORI, STUDENTI, ITALIANI/E ANTIRAZZISTI/E!
Una giornata di mobilitazioni per dire a tutti che: immigrare non può essere un reato
LUNEDÌ 1° MARZO in Italia, in Francia, in Europa, a Siracusa.
In Italia non esiste ancora il “reato di solidarietà”.
Giù le mani da Padre Carlo D'Antoni!

In Italia c'è un'emergenza nazionale, la Magistratura:
Una banda di Talebani usa la giustizia,
per colpire la mafia, il crimine, la corruzione, Berlusconi.

Disegno di legge Intercettazioni
Una scheda sul DdL intercettazioni, a cura di Guglielmo Leo.

Italia Protezione civile e d'intorni:
Grandi eventi, terremoti, frane, alluvioni, celebrazioni
"STORIE DI ORDINARIA CORRUZIONE"

SIRACUSA 20 FEBBRAIO 2010
Una serata assieme: tanti amici di padre Carlo e della Comunità di Bosco Minniti
Bisogna andare avanti, continuare:
SIAMO TUTTI COLPEVOLI DI SOLIDARIETA'.


Il "Diritto di resistenza nella Costituzione italiana":
"Il diritto di resistenza è sostanzialmente (ed implicitamente) accolto dalla nostra Costituzione, in quanto rappresenta una estrinsecazione del principio della sovranità popolare, sancita dall’art. 1 della Costituzione e che quindi informa tutto il nostro Ordinamento giuridico."
“La resistenza all’oppressione è diritto e dovere del cittadino,
quando i pubblici poteri violino le libertà fondamentali ed i diritti garantiti dalla costituzione”

- Sbatti il Mostro il Prima Pagina -
Padre Carlo Antonio e Aldo imputati degli articoli 416, 110, 81, 48, 479, 476:
Colpevoli di aver aiutato, in concorso tra di loro,
donne, uomini e bambini di altre terre, immigrati in Italia.
Da tutta l'Italia, arriva solidarietà, il Vescovo di Siracusa abbraccia Padre Carlo,
il quartiere di Bosco Minniti si auto-denuncia:
"Siamo tutti colpevoli di solidarietà"

SIRACUSA, PARROCCHIA DI BOSCO MINNITI: SIAMO TUTTI COLPEVOLI DI SOLIDARIETA'
Se padre Carlo, Antonio e Aldo sono colpevoli, allora lo siamo tutti.
Siamo colpevoli di amare l’altro come fosse nostro fratello.
Quello che è avvenuto a Siracusa con l’inchiesta che ha posto in stato di arresto padre Carlo, Antonio, Aldo e alcuni migranti, è quanto di più assurdo e grottesco abbia mai visto nella mia vita. Non è questione di amicizia, né di garantismo, ma la portata delle accuse, le ricostruzioni fantasiose fatte in tv, le frasi del procuratore D’Agata contrastano con la certezza indissolubile di un’esistenza onesta, trasparente, votata generosamente agli altri.
1 marzo sciopero degli stranieri - Comitato Primo Marzo 2010 Siracusa -

Fratello straniero, sei venuto in Italia a cercare lavoro e un futuro migliore per te e per i tuoi figli. Hai lasciato il tuo Paese
e hai scoperto la parte peggiore del nostro Paese. Hai scoperto lo sfruttamento, il razzismo, la mafia, l’indifferenza.
Ci vergogniamo di questo e vi chiediamo scusa.
Da tempo siamo impegnati a fermare questa malvagità e cerchiamo di farvi avere i vostri diritti.
FORSE NON ABBIAMO FATTO ABBASTANZA. DOBBIAMO FARE DI PIÙ, INSIEME.
Ma voi aiutateci con il vostro coraggio. Aiutateci a non perdere la speranza. Aiutateci a far sentire forte la vostra voce a tutti.
Il giorno 1 marzo sarà un bel giorno. Sarà un bel giorno a Siracusa ed in tutta Europa.
Sarà un bel giorno perché saremo insieme - per manifestare in strada per i vostri e nostri diritti, la mattina,
- per parlare nel pomeriggio, - per cantare, per danzare la sera.
Vogliamo pensare ai nostri e ai vostri figli che cresceranno e non dovranno trovarsi nelle stesse condizioni in cui ci troviamo oggi.
Passa parola, aiutaci ad essere in molti:
bianchi, neri, arabi, cristiani, musulmani, buddisti, atei, uomini e donne: tutti diversi ma una sola umanità.

Lunedì 15 febbraio 2010
dalle ore 19,00
Solidali con padre Carlo Antonio De Carlo e Aldo Valtimora
IN CAMMINO PREGHIAMO
E RIFLETTIAMO
Partenza dalla parrocchia
di Bosco Minniti
Siracusa
Via Alessandro Specchi
Siracusa 9 febbraio 2010 arrestato Padre Carlo, Antonio De Carlo e Aldo Valtimora:
colpevoli di solidarietà all'immigrati clandestini, accolti nella sua chiesa, nutriti, vestiti,
aiutati a sbrigare le pratiche con gli uffici immigrazione, con la questura.
Massimo Ciancimino: "Forza Italia è nata grazie alla trattativa mafia-Stato"
Ciancimino torna in aula, al processo al generale Mori, imputato di aver favorito la latitanza di Provenzano:
"La trattativa Stato mafia proseguì anche dopo il 1992". Un pizzino di Provenzano diretto a Dell'Utri e Berlusconi.
Privatizzazione dell'acqua:  il grande affare delle multinazionali:
Grandi proventi e pochi investimenti, a scapito delle collettività.

Siracusa, una città depredata, complici Comune e Provincia
Porto grande con banchine con cemento impoverito, antica tonnara abbandonata,
carcere borbonico devastato, ex macello depredato, ex mercato ittico in vendita.
Una città in preda alle speculazioni:
- Come ti disperdo il patrimonio architettonico della città -
"Scandalo Bertolaso"
Vergognatevi! E’ il delicato invito che il presidente Berlusconi ha rivolto ai magistrati fiorentini..."colpevoli"
di aver scoperchiato quello che sembra essere l’ennesimo maleodorante intruglio di corruzione e malaffare,
con relativo spreco di denaro pubblico e conseguente impoverimento della collettività.
Dove sta la linea di confine fra attacco e intimidazione?

Riprendiamoci la nostra acqua
Napoli, 7 febbraio 2010
 APPELLO DI PADRE ALEX ZANOTELLI
Mobilitiamoci! E’ l’anno dell’acqua!


Scuola Pubblica 2010
riforma Gelmini/Tremonti:
Un disastro epocale

Torna la Banda della Magliana:
Finanza sporca e omicidi
04 febbraio 2010 Carlo Bonini
Tra la storia di 20 anni fa e quella di oggi significative ricorrenze di metodo
Inchiesta italiana. Le rivelazioni di Mancini, i finanziamenti a Danilo Coppola:

Scuola, via libera alla riforma. Riordino imposto. E' caos:
Meno ore di scuola rispetto alle medie. Un "taglio" drastrico agli indirizzi (sei licei, sfoltiti i tecnici e i professionali)
e tante materie che scompaiono e riappaiono come Geografia e Diritto. Il Consiglio dei ministri dà il via libera alla riforma.

La Rete degli Studenti: Osservazioni specifiche sui Licei
Parere in merito agli schemi di Regolamento relativi al sistema dei Licei, degli Istituti Tecnici e degli Istituti Professionali
AUDIZIONE PRESSO LA VII COMMISSIONE ISTRUZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI
Il regolamento privilegia, come ogni azione sulla scuola, il contenimento della spesa
a discapito dell’offerta formativa; il sistema dei licei si presenta come privo di logicità:

Inaugurazione anno giudiziario 2010
Documento della Associazione
Nazionale Magistrati:
Basta annunci, chiediamo vere riforme

Atto di accusa: Ciancimino: "Dell'Utri sostituì mio padre
nella trattativa tra lo Stato e la mafia"
La deposizione al processo Mori del figlio dell'ex sindaco di Palermo
"Il senatore prese il posto di mio padre dopo il suo arresto"
Si usò Provenzano per catturare Riina,
"non perquisirono il covo per dargli l'onore delle armi"
Il senatore del Pdl: "Falsità, fango su me e Berlusconi. Mi chiedo chi lo gestisca"

Legittimo impedimento: cancellare la  Costituzione art. 3 "Tutti sono eguali davanti alla legge"
  Serve una legge salva tutti, Corrotti, concussori, ministri, presidenti, mafiosi, puttanieri...:
«Smettetela di dire che questo provvedimento mette in una condizione particolare il Presidente del Consiglio
rispetto agli altri cittadini, perchè anche lei, collega, fa parte di una categoria,
quella dei parlamentari, che sono in una condizione particolare rispetto a tutti gli altri cittadini.
È la Costituzione che prevede che noi, come parlamentari, non possiamo essere arrestati come tutti gli altri...».

Il giudice Oscar Magi, Motivazioni sentenza processo Abu Omar rese note ieri:
"Si è finito con l’estendere il segreto di Stato in modo assolutamente abnorme fino al rischio di trasformare
quest’ultimo in una possibile eccezione assoluta e incontrollabile allo Stato di diritto così come finora conosciuto."
Rapimento Abu Omar, 01 febbraio 2010 il giudice: da Sismi conoscenza o compiacenza.
Responsabilità penale di Pollari non accertata a causa del segreto di Stato opposto dai governi Prodi e Berlusconi.
Abu Omar, le motivazioni della sentenza Il giudice accusa il Sismi: "Sapeva"
MILANO 1 febbraio 2010 - Il rapimento di Abu Omar, l'Imam sequestrato a Milano nel febbraio 2003, avvenne
ad opera della Cia con la "conoscenza e forse la compiacenza" del Sismi, allora diretto dal generale Nicolò Pollari.

La mappa dei poteri secondo Ciancimino junior
02 febbraio 2010 Saverio Lodato
Ma chi è Ciancimino? Da dove è saltato fuori?
E perché dice tutto quello che dice? E tutte queste cose come le sa?
Al processo Mori rivelazioni shock:
«Ciancimino e i boss investirono su Milano 2»
Il figlio dell'ex sindaco di Palermo al processo ai generali dei carabinieri accusati di favoreggiamento alla mafia.
«Provenzano aveva immunità assoluta».«Mio padre aveva "linea rossa" con boss, politici e 007». «Dopo accertamenti commissione antimafia, investimenti diversificati in una grande realizzazione alla periferia di Milano: Milano 2».

Anno 2010: Italia - uno Stato in vendita -
Esercito, Protezione civile, caserme, case popolari, acqua, servizi pubblici.
Tutto ceduto alle SPA

Roma, 30 gennaio 2010
FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA
REPORT RIUNIONE COORDINAMENTO NAZIONALE


Domenica 31 Gennaio 2010 si è riunito il Forum Siciliano dei Movimenti per l’acqua pubblica.
Incontro tra tutte le realtà contrarie alla privatizzazione dell’acqua in Sicilia a Catania
All’ordine del giorno:
 Lo Stato dell’arte sui pronunciamenti dei Consigli comunali siciliani sul tema della proposta di legge regionale; le iniziative da realizzare per allargare la concreta sensibilizzazione delle strutture istituzionali locali per aderire (in rappresentazione di 500.000 abitanti);  La Manifestazione nazionale del 20 Marzo, in stretta correlazione con tutto il patrimonio di sensibilità e organizzativo dei Beni Comuni principali. I tempi sono stretti. Nello specifico l’incontro servirà per iniziare a fare il punto su tutti i referenti associativi, sociali, politici, sindacali e degli enti locali che intendono collaborare in maniera specifica, in rappresentanza, risorse umane partecipative per Roma ed energie finanziarie. Il Referendum. La questione è ovviamente rilevante e prioritaria.  L’ incostituzionalità dell’ultima legge approvata dal Governo. La questione è di massima rilevanza. E’ certamente centrale intensificare gli interventi per fare avviare da un consistente numero di Regioni i ricorsi di merito. La Sicilia, nello specifico, per quello che ci riguarda direttamente. Il Coordinamento EE.LL per l’acqua bene comune in Sicilia che deve crescere e consolidarsi in tutte le province. A questo riguardo è importante che nell’incontro di Catania siano presenti rappresentanti di questo Coordinamento.
 Il rilancio, delle strutture provinciali del “Coordinamento regionale degli enti locali e delle associazioni”.  L’Istituzione di un fondo cassa. 
 La Costruzione di un “archivio”, internet e cartaceo, di documentazione comune, allargando al massimo le disponibilità di siti siciliani che intendono aprire una specifica sezione sull’acqua.  La Realizzazione di un bollettino periodico regionale.  La comune struttura regionale dei Movimenti per l’acqua che deve impegnarsi ad affrontare tutte le tematiche che riguardano l’ACQUA, oltre il contrasto alla privatizzazione.

Siracusa 26/01/2010: II° Assemblea del Forum Provinciale dell’Acqua
Il forum provinciale considera l’acqua un bene comune primario e, quindi, ritiene fondamentale e irrinunciabile
il ruolo pubblico nel servizio idrico, non solo nel controllo e nella proprietà ma anche nella gestione:
Il Forum invita tutti i cittadini, le associazioni culturali e religiose, i movimenti, le forze politiche e sindacali
ad aderire ed a partecipare alle iniziative che saranno assunte per la difesa del bene comune acqua.
Provincia di Siracusa Servizio Idrico -  Il sindaco di Noto Corrado Valvo diffida l’ATO 8:
Il sindaco, dopo l’incontro avuto con il Presidente Bono e con la Sai 8, ha inviato una formale lettera
all’ATO Idrico affinché sospenda qualsiasi aumento sull’attuale costo dell’acqua a carico dei cittadini di Noto.


28 gennaio 2010 Berlusconi istiga all'odio razziale:
"Meno extracomunitari uguale meno criminali".
In base alla Direttiva 2000/43/CE del Consiglio sono da vietare i “comportamenti indesiderati adottati
per motivi di razza o di origine etnica e aventi lo scopo o l’effetto di violare la dignità di una persona e di creare
un clima intimidatorio, ostile, degradante, umiliante od offensivo” (art.2, comma 3).


Dal G8 all'abbandono 300 milioni buttati, zero posti di lavoro:
Sardegna la Maddalena: Soffitti crollati, cavi a vista e infiltrazioni d'acqua
Vuoti due hotel a cinque stelle, nessuno li vuole uno è costato 742 mila euro a stanza
ANNO GIUDIZIARIO, ALL'INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE
DEL MINISTERO I MAGISTRATI ABBANDONANO LA SALA
La Giunta stabilisce le modalità di partecipazione alle cerimonie di sabato.
Lettura di un testo unico, distribuzione del dossier Anm e conferenza stampa
La Giunta esecutiva centrale ha stabilito le modalità di partecipazione alle cerimonie di inaugurazione dell'anno giudiziario che si svolgeranno sabato 30 gennaio 2010:
- i magistrati indosseranno la toga e avranno in mano una copia della Costituzione
per simboleggiare il forte attaccamento alla funzione giudiziaria e alla Carta costituzionale; - al momento dell'intervento del rappresentante del Ministero
i magistrati lasceranno in maniera composta l'aula per testimoniare il proprio disagio per le iniziative legislative in corso, che rischiano di distruggere la giustizia in Italia

Sicilia, sversamento idrocarburi: il disastro a Noto:
Il comune di Noto denuncia, alla Procura della Repubblica,
la società Eni Mediterranea Idrocarburi per disastro ambientale.

Le verità dell’Europa sui magistrati italiani
Dossier a cura dell’Associazione Nazionale Magistrati
fonte Commissione europea
per l’efficacia della giustizia
(Cepej 2008)

 2010 odissea nel delirio: "Un complotto per la escort di Berlusconi?"
Mentre centinaia di fabbriche chiudono uccise dalla crisi e dalla globalizzazione, che delocalizza la produzione,
esportando il lavoro nei paesi poveri dove produrre costa di meno, e importando le merci nei paesi ricchi.
Mentre migliaia vengono licenziati e salgono sui tetti dell fabbriche e degli uffici per dare voce e visibilità alla propria protesta; mentre succede questo, il giornale Panorama, per distrarci un po', si inventa: La Mega inchiesta sull'perazione D...
opera di fantapolitica, dove agiscono magistrati giornalisti, usceri, pubblici ufficiali, cancellieri di tribunale, ufficiali notificatori, puttane, escort, e costruttori di protesi ortopediche: tutti  assieme inuniti da un complotto contro Berlusconi.

Siracusa: la vertenza dell'acqua
 le bollette sono triplicate, il servizio resta pessimo, mancano gli investimenti per i lavori di ristrutturazione della rete idrica,
l'acqua è imbevibile, la SAI 8 soocietà affidataria non ottempera agli accordi contrattuali: Il contratto di affidamento è nullo.
26 gennaio 2010 Assemblea alla CGIL, il Movimento riparte.

La Gran Loggia Ausonia di Barcellona Pozzo di Gotto
26 gennaio 2010 Antonio Mazzeo
Uno spaccato di piccola e media borghesia siciliana. C’è l’anziano politico buono per tutte le stagioni; il sindaco,
l’assessore e il consigliere comunale; il medico condotto e il chirurgo affermato; l’avvocato penalista,
il consulente finanziario e il commercialista; il dirigente di un grande ente statale; il preside, l’insegnate di ruolo, il precario.
“Fratelli” e “sorelle” e qualche cognato, tutti devoti del Grande Architetto dell’Universo.

Il giorno prima della sentenza, in Italia, il Parlamento adottò una strana legge,
secondo cui tutti i processi dovevano durare al massimo tre anni (in primo grado)...
«La favola del «processo breve»
"C’erano una volta due paesi che, solo per comodità, chiameremo Italia e Resto del Mondo":
Gli effetti del ddl secondo Marco Bisogni, componente della Giunta distrettuale dell’Anm
Magistrati protestano: Tam tam tra le toghe su internet
"Al Quirinale toga addosso e la Costituzione in mano. con la Costituzione"
Tutti in piazza del Quirinale. Con la  Per manifestare solidarietà e sostegno al presidente della Repubblica e alla Consulta.
Per contestare il "processus interruptus", alias processo breve, l'ultima legge ad personam di Berlusconi.
INTERMAGISTRATURE SU PROCESSO BREVE: NO A RIFORME CHE DISTRUGGONO LA GIUSTIZIA
Il Comitato Intermagistrature che riunisce la magistratura ordinaria, amministrativa e contabile, militare, l'Avvocatura
dello Stato, ribadisce le fortissime preoccupazioni già espresse nelle più varie sedi istituzionali per i prevedibili effetti
del disegno di legge "processo breve", che rischia di produrre conseguenze devastanti sull'intero sistema della giustizia.

D.D.L. ddl n. 1880 Processo breve approvato dal Senato il 20/01/2010 La pretesa immunitaria
21 gennaio 2010 GIUSEPPE D'AVANZO
Il "processo breve" è la ventesima legge approvata nell'interesse di Silvio Berlusconi.

 

Italia, discriminazioni razziali: scuola, a Caserta iniziano le schedature.
La prefettura di Caserta vuole con urgenza dati su tutti gli studenti.
Schede su provenienza, apprendimento e integrazione.
L'Ufficio scolastico per la Campania  ha "ordinato" la schedatura degli studenti stranieri.

INTERMAGISTRATURE SU PROCESSO BREVE: NO A RIFORME CHE DISTRUGGONO LA GIUSTIZIA
Il Comitato Intermagistrature che riunisce la magistratura ordinaria, amministrativa e contabile, militare, l'Avvocatura
dello Stato, ribadisce le fortissime preoccupazioni già espresse nelle più varie sedi istituzionali per i prevedibili effetti
del disegno di legge "processo breve", che rischia di produrre conseguenze devastanti sull'intero sistema della giustizia.

Allarmi siam Leghisti: «Camicie verdi organizzazione armata», 36 leghisti rinviati a giudizio
23 gennaio 2010 Anche il sindaco di Treviso Giampaolo Gobbo e il parlamentare Matteo Bragantini fra i 36 militanti della Lega Nord rinviati
a giudizio nell'inchiesta della Procura della Repubblica di Verona sulla Guardia Nazionale Padana, Il processo si aprirà il primo ottobre prossimo. Il rinvio a giudizio è stato deciso dal Gup di Verona, al termine dell'udienza preliminare nel procedimento che aveva subito due lunghi momenti di pausa per attendere il pronunciamento dapprima di Strasburgo e poi della Corte Costituzionale, sulla posizione degli indagati che all'epoca ricoprivano la carica di eurodeputati o di parlamentari. L'indagine, che aveva preso in esame l'operato delle cosiddette «camicie verdi»e che aveva coinvolto anche i vertici del Carroccio, tra i quali il leader Umberto Bossi, Roberto Maroni e Roberto Calderoli  poi usciti definitivamente dall'inchiesta nel dicembre scorso - fa riferimento al periodo tra il 1996 e il 1997. L'inchiesta - come riportano alcuni quotidiani  era stata avviata dall'allora procuratore Guido Papalia. Secondo l'accusa- che nel corso delle udienze ha prodotto una lunga serie di intercettazioni telefoniche, la Guardia Nazionale Padana sarebbe stata allestita con l'obiettivo anche di organizzare attraverso un'organizzazione armata la resistenza e pianificare l'eventuale secessione. I 36 imputati, in gran lombardi e veneti, ma anche piemontesi, friulani, liguri ed emiliani,
dovranno comparire in aula davanti al collegio presieduto da Marzio Bruno Guidorizzi.

"La Mafia dei colletti bianchi” è sotto tiro dei pm
Palermo, Cosa c’entra “l’Arner Bank” con l’Amia?
l’Arner Bank, in Europa ha un nome ed un curriculum. L’istituto privato non si occupa, di solito, del macellaio
o del ginecologo che vorrebbero “liberarsi” di mezzo milione/un milione di euro frutto della loro evasione fiscale.
I disoccupati ci sono ma non si vedono
Esistono problemi visibili e altri invisibili. A prescindere, direbbe Totò, non solo dalla realtà ma anche dalla percezione.
La disoccupazione, ad esempio,  esiste: nella realtà e nella percezione, parlarne è da irresponsabili e mostrarla anche peggio.
Mediatrade, indagati Berlusconi Silvio e il figlio Piersilvio
IL DOCUMENTO/ Nell'avviso di conclusione delle indagini preliminari
il "sistema di frode" dietro le operazioni finanziarie di Mediaset
La Procura di Milano ha chiuso le indagini preliminari sull'inchiesta Mediatrade e contesta a Silvio Berlusconi
e ad altri indagati un'appropriazione indebita di quasi 35 milioni di euro, mentre al premier, Piersilvio Berlusconi,
Fedele Confalonieri, e altri indagati viene attribuita una frode fiscale per circa otto milioni di euro.

Processo-breve per lui, 500 mln per loro. L'Anm: «È una resa alla criminalità»
Niente mezze misure per l'Associazione nazionale magistrati. Scempio penale.
«Questa è la resa dello Stato di fronte alla criminalità. 
Il taglia-processi viola la Costituzione, Colle, Csm e Anm al lavoro.
Appena il processo breve diventerà legge muoiono in un colpo solo non solo i due processi del
premier ma tutti gli omicidi colposi (incidenti stradali e per colpa medica), i casi di malasanità
a cominciare da quello della clinica S.Rita a Milano. Spazzati via i crac finanziari di Cirio
e Parmalat e le scalate Antonveneta e Bnl e la corruzione nel processo Eni-power.

Cancellata per legge dalla scuola la geografia

Consiglio dei Ministri del prossimo venerdì 22 gennaio potrebbe approvare la riforma della scuola superiore.
Nei nuovi curricoli dei licei e degli istituti tecnici e professionali, in via di definizione, la geografia scompare del tutto.
17 marzo 2001 Napoli, violenze ai no global,
22 gennaio 2010 condannati venti poliziotti per gli abusi.
Pene di due anni e otto mesi per i due funzionari Ciccimarra e Solimene accusati anche di sequestro di persona.
Molti giovani feriti furono presi dagli ospedali e portati in caserma dove vennero seviziati concluso con diverse condanne
il processo per presunti abusi compiuti da poliziotti nei confronti di manifestanti no global in occasione della manifestazione "No Global Forum" svoltasi a Napoli il 17 marzo 2001. La sentenza è stata emessa stasera dalla quinta sezione del tribunale
di Napoli che ha accolto parzialmente le richieste dei pm De Cristofaro e Del Gaudio. Tra i condannati anche gli unici due funzionari di polizia imputati, Fabio Ciccimarra e Carlo Solimene:
due anni è otto mesi la pena inflitta perchè riconosciuti responsabili di sequestro di persona aggravato.
Dal 3 marzo 2004 Palazzo Chigi sa cosa avviene nei centri di detenzione per migranti.
Rivelato da una relazione della Protezione civile, e dalla denuncia dell’Espresso.
Migranti l’Italia li respinge la Libia li tortura:
Il silenzio del governo
 

Guasto all’oleodotto, fuoriuscito greggio nelle campagne del siracusano
Nella valle del Tellaro come nel delta del Niger, L'ENI devasta il territorio.

Calabria, le arance marciscono, i prezzi crollano, conviene lavorare di meno
e intascare gli aiuti europei.
I neri protestavano ed il cerchio si è chiuso:
 L’ordine delle ’ndrine: Ora tocca ai romeni:
«Via chi non ci serve»
Il caso Rosarno e la malapolitica
che «delega» alle mafie
il controllo del territorio
I nuovi schiavi figli del Mezzogiorno

Siracusa, servizio idrico privatizzato, l'acqua costa di più e il servizio è pessimo?
"E' il mercato bellezza, l'acqua non è un bene comune dell'umanità".
Il presidente della Provincia acclama i vantaggi della privatizzazione.

In 40.000 dall'italia strappati alle loro case dal settembre '43 alla primavera del '45:
deportati nei lager nazisti, solo 1 su 10 fece ritorno.
Per non dimenticare e dare alla memoria un futuro
Catania 27 Gennaio 2010 Giorno della memoria
 Ore 9.00 AUDITORIUM del Monastero dei Benedettini
Piazza Dante, 32 –  Catania
Programma
Saluto del Preside della Facoltà  prof. Nunzio Famoso
Presentazione del film prof. Paolo Stimolo
Proiezione del film “ La zona grigia” Di Tim Blake Nelson 2001
Lettura di brani, a cura di Egle Doria,  tratti da: 
“ Il Costo della Libertà” di Nunzio Di Francesco e “Lettere dal carcere” di Carmelo Salanitro
Riflessioni con gli studenti delle scuole catanesi partecipanti e con il pubblico
Coordina prof.ssa Ermelinda Majorana
Italia reitroduce lo sfruttamento minorile
Passo indietro sull'obbligo scolastico: a 15 anni al lavoro invece che in classe.
Emendamento della maggioranza: l'apprendistato vale come un anno di scuola.
Protestano i sindacati. Sciopero dei Cobas il 12 marzo
Palermo 19 gennaio 2010 il Comune vara la nuova politica sugli spazi sociali:
Dopo l'Ex-carcere sgomberato anche lo Zeta-Lab.
In diretta dal Centro sociale: "Resistiamo, accerchiati dalla polizia."
La portavoce in Italia dell'Alto commissariato dell'Onu, Laura Boldrini,
sullo sgombero del Centro sociale Laboratorio Zeta:
«Seguiamo quanto sta avvenendo a Palermo e siamo in contatto con la Prefettura. È importante che venga trovata
una soluzione pacifica e condivisa con quanti sono ospitati all'interno della struttura e anche una alternativa abitativa
per le persone beneficiarie di protezione internazionale, nella struttura vi sono 30 sudanesi, alcuni dei quali hanno
chiesto il rinnovo del permesso di soggiorno e dovrebbero quindi rimanere sul territorio per finalizzare le pratiche.
L'alto commissariato è a disposizione per individuare delle soluzioni»
Cosa si nasconde dietro lo sgombero dello Zetalab?
Si accendono i riflettori sul passato dell’associazione Aspasia con sede a Mondello in via Vasco
De Gama, che avrebbe per rappresentante legale una gentile signora attorno agli 80 anni.

Primo marzo 2010: sciopero bianco contro il razzismo
Sciopero degli immigrati del 1° marzo 2010:
Da Peacereporter una proposta per sostenerelo in modo concreto
Libertà Italia 2010 stretta su Internet Il governo prepara il controllo:
vietato sapere, per decreto vietato informare
 Mentre la Cina cerca di censurare Google, anchel’Italia imbavaglia la rete: è quel che succederà se verrà approvato il decreto governativo che, senza passare al vaglio del Parlamento, vuole intervenire pesantemente sulla diffusione di audiovisivi in Rete (da YouTube alle webtv dei giornali uni versitarie): qualunque sito che trasmette filmati in modo «non in cidentale» ma sistematico, tutti i giorni, deve chiedere l’autorizzazione al ministero, il che vuol dire che serve un direttore responsabile. E si aumenta il controllo. Si impone poi l’obbligo di rettifica e di rispondere allenormesul diritto d’autore. In pratica siti e blog sono equiparatiate le visionio carta stampata. Dietro le quinte c’è anche un ricorso Mediaset fatto a YouTube per la diffusione di spezzoni del «Grande Fratello».
ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE
Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2007/65/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2007, che modifica la direttiva 89/552/CEE del Consiglio relativa al
coordinamento di determinate disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri concernenti l’esercizio delle attività televisive
TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI PALERMO
CORTE DI ASSISE
Sezione Terza
N. 33/1999 R.G. C. Assise N. 07/2001 Reg. Ins. Sent.
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
L’anno duemilauno il giorno 05 del mese di Marzo ,
la Corte di Assise di Palermo, nell’Aula delle pubbliche udienze, sezione Terza
riunita in Camera di Consiglio ha pronunciato la seguente:
S E N T E N Z A
NEL PROCEDIMENTO PENALE C O N T R O
PALAZZOLO VITO FU VITO E FU VITALE ROSALIA NATO A CINISI IL 29/09/1917
IMPUTATO del reato di cui agli artt. 110, 575, 577 n. 3 c.p. per avere (con Badalamenti Gaetano nei cui confronti si procede separatamente)
quali ideatori e mandanti, in concorso tra loro e con ignoti esecutori materiali cagionato, con premeditazione, la morte di Giuseppe Impastato,
con l’uso di materiale esplosivo del tipo dinitrotoluene la cui deflagrazione dilaniava la vittima provocandone l’immediato decesso.
Gli italiani del '48 e quelli del 2010
62 anni fa (un fiato per la storia): erano italiani, erano calabresi, pugliesi, abruzzesi, erano siciliani, i clandestini
che tentavano di passare in Francia, in Belgio, in Svizzera.
Eravamo noi i senegalesi, i maghrebini, i disperati d’Europa. Nessuno vuole ricordare: dai leghisti del Nord ai berlusconiani del Sud. Il sonno della memoria genera mostri come il razzismo.
SCIOPERO GENERALE DEI LAVORATORI IMMIGRATI
Viva i lavoratori neri di Rosarno, schiavi senza diritti ma coraggiosi e umani. I veri italiani si sono dimostrati loro,
gli unici a ribellarsi contro i boss della 'ndrangheta che, da quel che s'è visto, sono il vero governo della Calabria. Solo della Calabria?
E perché Maroni li ha lasciati fare? Chi è il vero ministro dell'interno, il quacquaracquà leghista o qualche boss?
Qua finisce con le truppe dell'Onu, come in Uganda. E non per colpa dei “negri”
Primo Marzo 2010: Una rivolta antimafia

“Vediamo cosa succede se per un giorno noi non lavoriamo”.
Sono le antiche parole del movimento operaio, quelle che prima o poi vengono in mente ai poveri
stanchi di prendere bastonate. Adesso, sono gli immigrati a dirlo. I primi di loro cominciano a organizzarsi.
Beppe Alfano, vittima di mafia che non si deve ricordare:
La sera dell’otto gennaio 1993 trovò la morte in un agguato a pochi metri da casa.
Insegnante di educazione tecnica con una passione potente, il giornalismo:
Fa paura anche da morto Beppe Alfano, il giornalista siciliano ucciso dalla mafia 17 anni fa a Barcellona Pozzo di Gotto
in provincia di Messina. Oggi una manifestazione lo ricorda nella sua città ma a qualcuno non va giù. Un circolo culturale
molto chiacchierato minaccia azioni legali. Ucciso due volte: la prima dal piombo mafioso, la seconda dal silenzio.
Rosarno, la rivolta dei braccianti africani.
Viviamo a Rosarno una pagina oscura della storia italiana. Le ronde criminali scatenate nell’assalto agli africani, le sprangate in testa e le fucilate alle gambe degli immigrati, rappresentano una vergogna di fronte a cui possiamo solo sperare in un moto collettivo di ripulsa morale. Di quale tolleranza, “troppa tolleranza”, parla il ministro Maroni?
Chi ha tollerato che cosa, ministro Maroni?

Il "Grande Fratello" Silvio Berlusconi...
Segreto di Stato su fascicoli Sismi e schedature telefoniche.
Il premier "utilizzatore finale" e lo scambio con i Servizi

L'Aquila il crollo della Casa dello studente: "Mancava un pilastro"
Tutte le verità della perizia. Il crollo dell’edificio determinato dalla mancanza di un pilastro.
All'Aquila i periti della Procura scoprono gli errori e le carenze che provocarono otto morti.
I periti della Procura: il crollo è avvenuto per un errore umano e non per la scossa.


Anno 2010 Attentato alla Costituzione 2 gennaio atto primo
Brunetta ministro della Pubblica Amministrazione e dell’Innovazione:
"Stabilire che l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro non significa assolutamente nulla. La riforma della Costituzione non dovrà riguardare solo la seconda parte della Carta ma anche la prima. A partire dall’articolo 1"

Costituzione Italiana Art. 1
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

30 dicembre Natale 2009 Siracusa, Chiesa di Bosco Minniti:
Una festa, un abbraccio tra esseri umani, donne, uomini, bambini,
Gente di ogni colore di ogni terra, di ogni religione, in festa assieme.
“Trovato neonato in una stalla. La polizia e i servizi sociali indagano”
23-12-2009 Altro successo del pacchetto sicurezza Arrestati un falegname e una minorenne.
Sprovvisti di documenti di identificazione e permesso di soggiorno, sono stati tratti in arresto.

Caserme, castelli, spiagge in vendita: lo Stato fa i saldi con il territorio
Il decreto di fine anno trasferisce agli enti locali il patrimonio demaniale da vendere
Si annuncia come la più colossale svendita di Stato che sia stata mai concepita
Acqua, Difesa, Protezione civile: Lo Stato si consegna ai privati

«Lo Stato è con voi».
Con queste parole Guido Bertolaso ha salutato gli alluvionati di Lucca.

Siracusa, città dell'arte negata
«Esistono chiese, monasteri e conventi
della nostra città chiusi da tempo.
Un tetto crollato, un muro lesionato,
nessuno interviene ed è la serrata»
Sicilia una terra ricca, devastata dallo sfruttamento:
Cianciana (Agrigento): la lotta, l'occupazione delle terre, l'emigrazione.
A Sortino vicino a Siracusa uno spettacolo teatrale racconta le rivolte contadine degli anni '50

"L'Aquila 22 dicembre 2009:
i tg dicono che la città rinasce
e noi battiamo i piedi per il freddo"
Ci sono delle priorità che non vengono assolutamente considerate:
la sanità, la riorganizzazione di questa città e la ricostruzione rapida delle case e delle attività commerciali.

Regione Sicilia, strutture necessarie: Sanità ad  Augusta, ospedale Muscatello:
pista di atterraggio elicotteri senza illuminazione, di notte servizio sospeso.
Comunicato Stampa dell’on. Vincenzo Vinciullo, segretario della Commissione Sanità 20 dicembre 2009:
“La pista dell’elisoccorso dell’Ospedale “Muscatello” – afferma l’on. Vincenzo Vinciullo - è agibile solo
per interventi diurni, visto che è sprovvista del sistema di illuminazione che le consentirebbe una fruizione continua h24.
Interrogazione per chiedere iniziative per il completamento della pista dell’eliporto dell’Ospedale Moscatello di Augusta.

In cinquemila sfilano in corteo contro il Governo, per il lavoro.

19 dicembre 2009- Reato di clandestinità, ad Agrigento c’è un giudice:
Dall’ordinanza del Giudice di Pace di Agrigento, emessa il 15 dicembre, che ha accolto le eccezioni di incostituzionalità presentate dall’Avv. Ernesto Maria Ruffini di - A Buon Diritto - a proposito del reato di clandestinità:
«Il principio di necessaria offensività del diritto penale costituisce un limite alla discrezionalità del Legislatore:
non è, invero, consentito, che - per finalità di mera deterrenza - siano introdotte sanzioni che non si ricollegano
a fatti colpevoli ma, piuttosto, a modi di essere ovvero ad una mera disobbedienza priva di disvalore, anche potenziale.
Stato d'emergenza: Governo contro la democrazia:
Berlusconi attacca la Costituzione, l'indipendenza della magistratura,
la libertà di stampa, il Presidente della Repubblica, il Parlamento.

Natale 2009: Catania città aperta all’accoglienza.
La paura genera il razzismo. Il razzismo genera guerre fra poveri.
La Solidarietà unisce i popoli! Mai più clandestini, ma cittadini!
Natale di Solidarietà, senza le confische, perquisizioni, sensa arresti,
ai danni di migranti, extracomunitari e non, che svolgono attività di lavoratori ambulanti.
Antonio Di Pietro Arrestato
come mandante occulto
dell'attentato a Berlusconi
Questa mattina all’alba il presidente dell’Italia Dei Valori Antonio Di Pietro è stato arrestato come mandante dell’attentato terroristico a Silvio Berlusconi. L’attacco è stato portato a segno da uno spettatore di AnnoZero militante di AlQaida: da mesi l’organizzazione facente capo
a Francesco Guccini pianificava di far saltare in aria il Duomo di Milano. Nell’abitazione dell’ex magistrato è stato rivenuto un vero e proprio arsenale composto da una miniatura della Torre Eiffel, due gondole e una matrioska di fabbricazione russa che gli artificieri stanno tentando
di disinnescare. I bodyguard di Berlusconi si sono insospettiti quando hanno notato che l’ordigno ne conteneva al suo interno un altro che
ne conteneva un altro che ne conteneva un altro, nella tipica configurazione a grappolo. È polemica sulla mancata sicurezza. «Perché - domanda
il direttore del Tg1 Minzolini - è stata ignorata la perizia psichiatrica effettuata nel 2006 da Berlusconi sui magistrati, già allora definiti ‘persone mentalmente disturbate’?». Il ministro Brunetta invita la sinistra a non fomentare un clima d’odio: «A mmerde, annatevene a morì ammazzate, ma ve la piantate de fomentà ‘sto clima d’odio?!». Gli fa eco La Russa, che ha più volte ribadito che i magistrati «Possono morire, possono morire!».
E possono morire anche i detenuti. Di Pietro non sarà processato perché i processi, per garantire una maggiore sicurezza del premier, sono stati aboliti. Abolite anche le grandi opere, per evitare la proliferazione di miniature delle grandi opere. Giro di vite sulle tifoserie violente, sobillate
dal Csm. Abolita quella dell’Inter (sono interisti 5 giudici togati su 16). Per Casini si tratta di un provvedimento eccessivo. Per Bonaiuti di un provvedimento necessario, dato che è stato abolito l’Inter, che odia il Milan anche se il Milan ama tutti. Abolita infine la Costituzione
perché se inavvertitamente la appallottoli e la lanci in un occhio a qualcuno, come è capitato di fare a Calderoli, puoi fargli male.
Nasce su facebook il "Comitato di Accoglienza Berlusconi a Siracusa"
21 Dicembre 2009: Cavaliere Io Dissento !!
Tutti possono portare il proprio sostegno, ragioni e contributi.
Il comitato "Cavaliere Io Dissento" in nome: dei precari, degli inquinati della zona industriale, degli assetati dalla privatizzazione dell'acqua, dei contaminati dalle basi militari, delle vittime di cancro di Siracusa, Priolo, Melilli e Augusta, dei disoccupati della provincia, degli lavoratori della terra, degli immigrati, dei morti sul lavoro, ...propone il 21 dicembre a Siracusa una giornata di dissenso, liberazione, e contestazione contro Berlusconi e le politiche di questo governo e di tutte le mafie.

21 dicembre 2009 Berlusconi a Siracusa
per l'apertura ufficiale dell' Autostrada Ct-Sr.
Scenderà in questa terra martoriata da mafia, disoccupazione, inquinamenti industriali,
basi nucleari segrete, futuri rigasificatori,  dalla privatizzazione dell’acqua,
speculazioni edilizie, devastazioni del territorio,
basi aereonautiche americane, connivenze politiche, corruzioni, concussioni.
E' IMPORTANTE SCENDERE IN PIAZZA A SIRACUSA IL 21 DICEMBRE
CERCHIAMO DI SALVARE QUEL POCO CHE CI RESTA DI QUESTA NOSTRA TERRA: "LA NOSTRA DIGNITA’"
Contatti: Officina Rebelde Siracusa -

MILANO 13 DICEMBRE 2009, CRONACA DI UN ATTENTATO.
(Ogni dittatore ha il suo nemico.)
Ed ecco l’imponderabile, l’inverosimile, è accaduto, istintivamente rinneghiamo la violenza, ed è bello pensare
ad un mondo non violento ad un mondo senza ingiustizie senza soprusi, senza sfruttamento.
Ma l’immagine di Berlusconi ferito ne ha evocat altre recentie nella memoria, i giovani dei centri sociale con le mani alzate  mentre venivano pestati dalle “forze dell’ordine” di studenti della Sapienza di Roma dei lavoratori della Nissen, 
ed il loro volto insanguinato e le loro teste fracassate.

Berlusconi aggredito in piazza Duomo a colpi di statuetta della Madonnina.
Arrestato uomo con problemi mentali, la polizia lo salva dal linciaggio della folla inferocita.


Giustizia, il Csm boccia il processo breve: «È incostituzionale»
Il ddl sul processo breve è viziato da incostituzionalità.

BOMBE E SEGRETI - PIAZZA FONTANA: UNA STRAGE SENZA COLPEVOLI -
Il 12 dicembre 1969 materializza la criminalità di una classe politica, per conservare il potere


leggi Anti-immigrati: Respingimento, militari indagati.
La Procura di Siracusa: lo impone la legge.
SIRACUSA. Il caso dei migranti rinviati in Libia, interviene il procuratore Rossi.
SIRACUSA 9 dicembre 2009.
«Il trattato bilaterale italo-libico non ha mai modificato in alcun modo, né avrebbe potuto farlo,
le convenzioni internazionali ratificate e dunque diventate parte integrante della legislazione italiana che
vietano espressamente, al pari delle norme interne, tanto le operazioni di respingimento collettivo che l’espulsione di minori».

Italia 2009: Razzisti senza vergogna.
L'Espresso 2 dicembre 2009 Fabrizio Gatti
In tutto il Nord le nuove regole volute dalla Lega creano un clima di apartheid,
che testimonia come ormai anche l'intolleranza sia accettata da intere comunità.
Bregnano è un piovoso paesino della provincia di Como, se si vuole consultare la cartografia ufficiale.
Ma è anche un Comune della "locale" di Cermenate, secondo i territori con cui la 'ndrangheta ha suddiviso la Lombardia.
Ed è stato un avamposto segreto dei mafiosi di Totò Riina nel traffico di armi e soldi con la Svizzera.
Però se leggi il programma della nuova giunta di centrodestra eletta sei mesi fa, il pericolo da combattere è:
"Immigrazione, sicurezza e ordine pubblico".

   Tana libera tutti: Processo breve anche per mafia e terrorismo.
Il DDL sul processo breve è incostituzione,
viola l'articolo 3 della Costituzione italiana:
"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge."
Allo studio l'estensione l'estensione del "Processo Breve" per tutti i processi.
Nel cambio di marcia del Pdl, c'entra la deposizione di Spatuzza:
Berlusconi incriminato per partecipazione esterna ad associazione mafiosa
sarebbe immediatamente prosciolto per prescrizione.
Anno 2010 Italiale nuove centrali nucleari
Le località individuate dall'Enel per gli impianti:
Due sono vicine a Roma, una in Sicilia ad Agrigento.
"Chiamiamo alla mobilitazione democratica"
Palermo: verso lo sciopero generale della formazione!
Assemblea d' Ateneo
ASSEMBLEA PUBBLICA DI TUTTE LE COMPONENTI
DELL'ATENEO PALERMITANO Mercoledì 9 dicembre 2009 ore 10:30
TEATRO GREGOTTI (VIALE DELLE SCIENZE)

Napoli, 4  DICEMBRE 2009 Acqua privatizzata
“ANCORA UNA VOLTA, MALEDETTI  VOI….!”
Quanto sta accadendo in queste ore a Zingonia, in provincia di Bergamo, è sconvolgente. Centocinquanta famiglie
di migranti che abitano in sei condomini,sono da due giorni senza acqua, dopo l’azione di distacco del gestore A2A.
L’azienda lombarda, la stessa che gestisce l’inceneritore di Acerra, non ha tenuto in nessun conto la difficilissima situazione economica delle famiglie di Zinconia, molte delle quali con bambini piccoli, tagliando i tubi e mettendo due rubinetti pubblici in strada. Ieri sera erano tanti i senegalesi e i magrebini che gridavano nelle strade di Zingonia “acqua, acqua”, ignorati dall’intera stampa nazionale; hanno provato a racimolare tutti i loro piccoli risparmi, offrendo di pagare subito quello che
era possibile. Ma il comune di Ciserano e A2A hanno chiesto decine di migliaia di euro solo per poter iniziare la trattativa.
E’ dunque chiaro ora cosa nasconde l’articolo 15 del decreto Ronchi approvato dal parlamento.
Questa è la vera faccia della privatizzazione dell’acqua, che creerà altra esclusione sociale, attaccando gli ultimi,
i più deboli, costringendo centinaia di famiglie a lavarsi in strada in pieno inverno.
Tagliare l’acqua ai più poveri è un atto contro l’umanità che non ci potrà lasciare indifferenti.
Padre Alex   Zanotelli
Il nostro è un appello prima di tutto ai cittadini, a ogni uomo e donna di buona volontà.

Dobbiamo ripartire dal basso, dalla gente comune, dai Comuni.

7 dicembre 2009, così il governo uccidere i giornali scomodi:
Si avvera il sogno di Beppe Grillo, il Governo Berlusconi taglia il finanziamento ai giornali
Il governo dà un colpo mortale all'editoria, mettendo a rischio di sopravvivenza 92 testate giornalistiche.
Si apre la strada della "discrezionalità, non avranno difficoltà solo le testate gradite all'esecutivo.
La manovra finanziaria, al comma 53 bis, elimina il diritto soggettivo di accedere a quei finanziamenti,
e decreta che le erogazioni siano ripartite tra i vari soggetti fino a esaurimento.

PRESIDENTE, RITIRI QUELLA NORMA DEL PRIVILEGIO
SIGNOR Presidente del Consiglio, io non rappresento altro che me stesso, la mia parola,
il mio mestiere di scrittore. Sono un cittadino. Le chiedo: ritiri la legge sul "processo breve" e lo faccia
in nome della salvaguardia del diritto.
Il rischio è che il diritto in Italia possa distruggersi, diventando uno strumento solo per i potenti, a partire da lei.

Con il "processo breve" saranno prescritti di fatto reati gravissimi e in particolare quelli dei colletti bianchi. Il sogno di una giustizia veloce è condiviso da tutti. Ma l'unico modo per accorciare i tempi è mettere i giudici,
i consulenti, i tribunali nelle condizioni di velocizzare tutto. Non fermare i processi e cancellare così anche la speranza
di chi da anni attende giustizia.

Ritiri la legge sul processo breve. Non è una questione di destra o sinistra. Non è una questione politica.
Non è una questione ideologica. È una questione di diritto. Non permetta che questa legge definisca una volta per sempre
privilegio il diritto in Italia, non permetta che i processi diventino una macchina vuota dove si afferma il potere mentre
chi non ha altro che il diritto per difendersi non avrà più speranze di giustizia.

 Firmate l'appelloROBERTO SAVIANO
 Berlusconi e Mangano, lo stalliere di Arcore, protettore mafioso.
Tutte le accuse in 25 minuti: intervista di Luttazzi a Travaglio.

5 dicembre 2009 in Italia qualcosa di nuovo:
Quasi un milione a Piazza San Giovanni.

Una piazza autoconvocata, una manifestazione di cittadini:
"Quello che sappiamo è che Berlusconi costituisce una gravissima anomalia nel quadro delle democrazie occidentali
-come ribadito in questi giorni dalla stampa estera che definisce la nostra “una dittatura"-
>


4/12/2009 Mafia, Spatuzza accusa Berlusconi e Dell'Utri «Ci garantiva quello di Canale 5»
L’ira di Palazzo Chigi Berlusconi: «Così si sputtana il Paese»
Dell'Utri, senatore-imputato: il vero obiettivo è far cadere il governo.
Il pentito in aula a Torino: Il boss Graviano mi disse: «Berlusconi ci ha messo in mano il Paese»
AVOLA SICILIA PROVINCIA DI SIRACUSA ISTITUTO AURISPA
- Patto educativo fra scuola e famiglia -
Il dirigente Corrado Carelli avvia una serie di incontri aperti
Un confronto pubblico per sciogliere il nodo della privatizzazione dell'acqua.
Sicilia: Si è dissolta la maggioranza dopo bocciatura del Dpef.
Primi tentativi di accordi PD/MPA...
Tensione all'assemblea regionale dopo il no al Documento di programmazione economica
Il governatore alla ricerca di una nuova maggioranza: "Ci vorrà almeno un mese".
Il Crollo dell'imperatore: (dal manuale «Storia d'Italia dal dopoguerra al 2050»):
Nell'anno 2009 si era ormai al tramonto della "Seconda Repubblica".
Il presidente del Consiglio confondeva il consenso popolare con una sorta di immunità nei confronti di qualsiasi altra autorità
di garanzia e di controllo». Un magistrato: «È nato con qualche millennio di ritardo, voleva fare l’imperatore romano»
TERMINI IMERESE: LA FIAT CHIUDE ENTRO IL 2011
1 DICEMBRE 2009
“Marchionne dopo l’incontro con Scajola: A Termini dal 2011 non si faranno più auto,
ma qualcosa di diverso che ancora non si sa” con queste parole , un’altra tappa drammatica
tappa della desertificazione produttiva del mezzogiorno e della Sicilia sta per compiersi.
Gli operai e Il consiglio di fabbrica della Fiat di Termini Imerese hanno proclamato lo sciopero in sciopero anche gli operai della Lear, azienda dell'indotto, assieme a gli operai della Bienne Sud, azienda che si occupa della verniciatura di componenti della Lancia Ypsilon. Fermi anche i lavoratori della ex Ergom, che produce paraurti, plance e serbatoi e occupa circa 145 dipendenti. La Fiom chiama a raccolta sindacati, industriali, commercianti, amministrazioni locali, e la chiesa,
per organizzare lo sciopero generale in Sicilia contro la decisione della Fiat di non produrre più auto a Termini.

Un popolo in piazza, da tutta la Sicilia per dire Basta !!!

1 Dicembre 2009 La resa dei conti: Governo agli ultimi giorni.
Il fuori onda di Fini: "Berlusconi ha il consenso per governare non l'immunità"
Dalla nascita di Forza Italia alle bugie del Cavaliere
Le prevedibili notizie sul giornale del 2014
«Lodo Silvio: sì della Consulta all'ennesima legge salva premier».
«I giudici costituzionali si sono espressi favorevolmente sull'introduzione
della reincarnazione per le cinque più alte cariche dello Stato»

CNA SIRACUSA LANCIA L'ALLARME:

COMUNICATO STAMPA  Siracusa, 23 Novembre 2009
“La Pubblica Amministrazione non paga e le imprese rischiano il collasso”
Modica, Sicilia. Scuola e integrazione:
il Kiwanis promuove un’iniziativa a sostegno dei bambini extracomunitari
Il Kiwanis club di Modica, nell’ambito delle attività sociali 2009-2010, ha avviato nei giorni scorsi un progetto
dal titolo «Integrazione scolastica e socioculturale dei bambini extracomunitari abitanti nel centro storico».
MODICA MOZIONE CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE DELL’ ACQUA.

Proposta di mozione al Consiglio Comunale di Modica presentata dai Consiglieri:
Migliore PDL, Mandolfo MPA, Occhipinti MPA, Roccasalva PD, Spadaro PD, Zaccaria PD, Poidomani PD, Cerruto UNP, D'Antona SD.
Il suo incubo si chiama «Proc. n°11531/09-2»
La data è il 4 dicembre 2009.
Una data e un numero tolgono il sonno al premier e al suo staff di legali. Il numero è quello del procedimento penale 11531/09-2 della procura antimafia di Firenze.
Quelle nebbie misteriose
sulle origini della Fininvest
Dalla Banca Rasini a Spatuzza, i misteri mai chiariti
Il "giallo" sul 20% del capitale è anche in un libro
pubblicato nel '95 dalla Mondadori
I conti in sospeso del Cavaliere:
Il peso del ricatto al premier della famiglia di Brancaccio sembra legato all'inizio della sua storia di imprenditore
Sono i soldi degli inizi del Cavaliere L'asso nella manica dei fratelli Graviano
Più che un eventuale avviso di garanzia per le stragi del '93, il premier dovrebbe temere
il coinvolgimento da parte delle cosche sulle storie di denaro affari e politica.
Siracusa 27/11/2009 Nasce il Forum Provinciale dell’Acqua
Alla riunione costituente si è stabilito
di rilanciare la vertenza per la ripubblicizzazione dell’Acqua.
Il forum invita tutti:
i cittadini, le associazioni culturali e religiose, i movimenti, i partiti e i sindacati
a partecipare e sostenere la vertenza dell’acqua.
Priolo/Melilli/Augusta/Siracusa: le lotte fermano il rigasificatore:
"Nelle zone interessate rischi di carattere industriale, sismico, bellico, attentati, traffico navale"


Emergenza democrazia in Italia 27 Novembre 2009:
Comunicato stampa del Presidente della Repubblica Napolitano
“Va ribadito che nulla può abbattere un governo che abbia la fiducia della maggioranza del Parlamento, in quanto
poggi sulla coesione della coalizione che ha ottenuto dai cittadinielettori il consenso necessario per governare.”
Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha rilasciato la seguente dichiarazione ai giornalisti:
“L’interesse del paese – che deve affrontare seri e complessi problemi di ordine economico e sociale – richiede che si fermi
la spirale di una crescente drammatizzazione, cui si sta assistendo, delle polemiche e delle tensioni non solo tra opposte parti politiche ma tra istituzioni investite di distinte responsabilità costituzionali. “Va ribadito che nulla può abbattere un governo che abbia la fiducia della maggioranza del Parlamento, in quanto poggi sulla coesione della coalizione che ha ottenuto
dai cittadini elettori il consenso necessario per governare. “E’ indispensabile che da tutte le parti venga uno sforzo
di autocontrollo nelle dichiarazioni pubbliche, e che quanti appartengono alla istituzione preposta all’esercizio
della giurisdizione, si attengano rigorosamente allo svolgimento di tale funzione. “E spetta al Parlamento esaminare,
in un clima più costruttivo, misure di riforma volte a definire corretti equilibri tra politica e giustizia”.
 Mafia, i pentiti accusano Berlusconi.
 Cosa Nostra siciliana" si prepara a chiedere il conto a un Berlusconi
che appare, a ragione, in tensione e sicuro che il peggio debba ancora venire.
Ad una svolta l'indagine di Firenze sulle stragi del 1993.
Il nome del presidente del Consiglio
nei verbali degli uomini della cosca di Brancaccio.
2009 FINANZIARIA SENZA FAMIGLIA
Famiglia Cristiana N. 48 del 29/11/2009 Alberto Bobbio
Neppure un euro per figli, anziani e disabili. Abbiamo analizzato il testo passato al Senato e ora alla Camera.
Ecco l’elenco completo di ciò che manca. E delle voci che sono state tagliate. Compresi i bonus luce e gas.
Berlusconi alla Nazione: discorso a Televisioni Unificate.
Cittadini, popolo delle Partite IVA, evasori fiscali, corruttori, elettori di Forza Italia.
E' in questo grave momento, nel quale il vostro Presidente, legittimamente eletto dalla maggioranza degli Italiani,
si trova sotto l'eversivo attacco di forze oscure, che mi trovo costretto a rivolgermi a voi.

Siracusa, 23/11/2009 Acquaviva Presenta al Consiglio Provinciale la mozione:
- Il Consiglio Provinciale approvi e faccia propri i seguenti principi: -
l’acqua sia “bene comune dell’umanità”.
l’acqua è un bene comune, un diritto umano universale non assoggettabile a meccanismi di mercato.
il servizio Idrico Integrato è un servizio pubblico essenziale, di interesse generale, privo di rilevanza economica, e come tale
non soggetto alla disciplina della concorrenza ma rientrante nella competenza esclusiva della Regione (art. 117 Cost.)
che deve essere gestito con meccanismi che garantiscano la partecipazione sociale.
Venezia: Ordine del giorno Consiglio Comunale
428 seduta del 16-11-2009
Oggetto:
Acqua, bene comune pubblico e mantenimento pubblico
dei servizi pubblici locali ad interesse sociale.
Esito: votazione:
Approvato con 27 voti favorevoli.

Sandro Bondi Ministro della Cultura scrive a Roberto Saviano:
Lei, caro Saviano, è onesto ed entusiasta. E penso che sia stato proprio questo sincero entusiasmo a spingerla
a proporre una sorta di petizione sul quotidiano la Repubblica contro il decreto legge per il cosiddetto "Processo breve".
La prego non tradisca la speranza che ha suscitato.
Non diventi anche Lei uno dei tanti scrittori che si identificano di fatto con una parte politica.
Uno dei tanti intellettuali che finiscono per presumere di dare voce all'Italia civile contro l'Italia corrotta e incolta.
Saviano risponde a Bondi "Ecco perché non possiamo tacere"
Lo scrittore sulla lettera con cui il ministro della Cultura lo invita a non schierarsi:
"Ho deciso di pubblicare quell'appello perché la legge sul processo breve mi pare un attacco pesante - non il primo,
ma quello che ritengo essere finora il più incisivo - ai danni di un bene fondamentale per tutti i cittadini italiani
In Italia la deriva che lo stato di diritto sta prendendo è pericolosa perché ha tutte le caratteristiche dell'irreversibilità."
Per questo che agisco in questo modo, perché è l'unico modo che conosco per essere scrittore.
E' questo l'unico modo che conosco di essere uomo.
Tutte le leggi che hanno salvato Berlusconi
Le leggi approvate dal 2001 ad oggi dai governi di centrodestra
che hanno prodotto benefici effetti per Berlusconi e le sue società.
il sonno della ragione genera mostri



La persecuzione razziale fu anche questo: una somma di gesti, a volte molto banali, compiuti però da un numero incredibilmente alto di persone (dirigenti, funzionari, semplici impiegati e dipendenti); il risultato di decisioni prese
da innumerevoli burocrati, nell’ambito di una vasta macchina amministrativa:
«E’ suonata l’ora finalmente di liberare la nostra Italia e l’Europa intera da questa lurida setta che ha fomentato e voluto la guerra contro la civiltà e la religione cristiana»

>
 Chi sta regalando Siracusa agli speculatori ?
"Si fermi tutto e si trovi il modo di conferire le strutture ad una istituzione pubblica".
Palermo,18 novembre 2009 Dichiarazione di De Benedictis, vicepresidente del gruppo PD all’Ars:
“Fermare la vendita degli immobili comunali nel Porto Grande di Siracusa”
“La vendita degli immobili comunali nel Porto Grande ha il sapore di una svendita di cui qualcuno potrà ben approfittare. Era già sospetta quando se ne parlò, diventa inquietante se si realizza proprio adesso che il porto grande sta diventando il terreno dei prossimi affari. Vendere adesso, dopo anni di abbandono, il vecchio Macello ed il vecchio Mercato Ittico che insistono proprio dietro l’area interessata dai lavori di costruzione del porto turistico, significa  svenderli. Perché ora valgono pochi euro, date anche le loro pessime condizioni, ma qualunque proprietario evirerebbe di farlo, ben sapendo che proprio il futuro porto turistico ne farà accrescere il valore. Insomma, quel porto turistico di Siracusa già produce i primi effetti. In particolare, si prepara un buon affare per chi comprerà, a tutto svantaggio del Comune”.
Centro Popolare Experia:
Catania Sabato 21 Novembre 2009
Occupato il "Bastione degli infetti"
reperto archeologico del 1553
nel quartiere antico corso
Oggi questo spazio è aperto e verrà consegnato
agli abitanti del quartiere che in questi anni hanno vigilato
affinché questo spazio non diventasse luogo di spaccio
e di ulteriore degrado ambientale e sociale.

Un bianco Natale, senza immigrati:
Coccaglio (bresciano Cocài)
 Comune di 7.035 abitanti della provincia di Brescia:
Operazione "White Christmas"
La caccia ai clandestini si fa in nome del Natale, l'assessore leghista alla Sicurezza Claudio Abiendi:
«Per me il Natale non è la festa dell' accoglienza, ma della tradizione cristiana, della nostra identità».
Mafia, Imputato Nicola Cosentino davanti alla Giunta, l'autodifesa: «Sono perseguitato dal '94»
 Poi incontra il premier Berlusconi: «Io rimango ma è lui che deve decidere».
Siracusa Città a vocazione turistica: Gli studenti dell'istituto alberghiero senza scuola.
Spariti dal bilancio di previsione 2009  250.000 Euro per il pagamento della prima rata di leasing per il nuovo alberghiero.
PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA: IL GOVERNO PONE LA FIDUCIA
S F I D U C I A M O L O , PER VOLONTA’ POPOLARE !
Alla Camera , il governo pone oggi 18 novembre 2009 la fiducia sul decreto che privatizza le gestioni dell’acqua, dei rifiuti, del trasporto pubblico locale. Quella che si celebra oggi in Parlamento è la pagina più nera della storia repubblicana: si privatizza un “ bene umano universale”, che né l’Impero Romano, né lo Stato Pontificio, nè il regime fascista avevano osato intangere!
Appello all’intera cittadinanza per mettere in atto il boicottaggio contro il decreto,
Regioni Province e Comuni si impegnino ad impugnare la legge davanti la Corte Costituzionale.
PREPARIAMO LA DISCESA IN CAMPO DEL “POPOLO DELL’ACQUA”
LA SFIDA DELLA DEMOCRAZIA PARTECIPATA RIPARTE DALL’ACQUA ,
DALLA TUTELA DEI BENI COMUNI , DAL RIFIUTO DELLE “ GRANDI OPERE”.
La svendita dell'acqua pubblica
legge blindata: il Governo pone la fiducia
il cosidetto 'decreto Ronchi' stabilisce la liberalizzazione dei servizi pubblici locali, la quota di capitale in mano pubblica
scende sotto il 30%, lasciando spazio ai privati. Il provvedimento rende obbligatorie le gare per l'affidamento dei servizi da
parte degli enti locali e vieta, salvo per casi eccezionali, l'assegnazione diretta a società pubbliche e controllate dall'ente locale
affidatario. A partire dal 31 dicembre 2010 le concessioni frutto di una assegnazione diretta cessano.
Acqua bene comune,
la Puglia dice no ai privati.
Mentre in Parlamento vota un decreto legge sulla privatizzazione dei servizi pubblici locali, anche quelli idrici,
la Regione di Niky Vendola approva una delibera
che va in direzione opposta.
l servizio idrico deve rimanere di competenza esclusiva delle regioni, essendo un servizio essenziale e un diritto inalienabile dell'uomo, l'acqua deve rimanere fuori dalle logiche di mercato e della concorrenza. 
Il paese dell' acqua ribelle:
Ci hanno messo un secolo a conquistarsela la loro acqua,
e ora non la mollano neanche morti:
L' alleanza del Biellese orientale è fatta
da quelli che non hanno ceduto.
Il «no» di chi ha scelto un' altra strada,
quella del privato no-profit, dell' autogestione:
senza aiuti statali, ma fieramente indipendente,
nella pienezza dello spirito di servizio pubblico.

Silvio Berlusconi,
un povero uomo tanto sfortunato,
e molto ricercato:
Lo vuole la Mafia: non ha mantenuto le promesse
Lo cercano le Nuove Brigate Rosse: favorisce il comunismo intelligente.
Lo cerca Al Queda: era complice di Bush
Lo cercano Magistrati, Tribunali, Finanza e Forze dell'Ordine:
"Sembra sia e sia stato complice 
organizzatore e partecipe di svariati crimini e reati"
GIURAMENTO DEI DIPENDENTI STATALI: 1931/2009, restaurato il regime:
Il governo mira ad "imbrigliare" la libertà di pensiero e di coscienza di tutti,
licenziando dal chi non giura fedelta al nuovo corso fascista.
Collegato finanziaria 2009:
"Se non giuri fedeltà, sei licenziato"
"Al momento dell'assunzione in servizio tutti i dipendenti,
pena il licenziamento, dovranno prestare il giuramento di fedeltà
alla Repubblica, e di leale osservanza della Costituzione e delle leggi." «Chi non lo farà sarà licenziato».
Regio Decreto emanato il 28 agosto 1931:
"Giuro di essere fedele al re, ai suoi reali successori, al regime fascista,
di osservare lealmente lo Statuto e le altre leggi dello Stato,
di esercitare l'ufficio di insegnante e adempiere tutti i doveri. [...]
Giuro che non appartengo né apparterrò ad associazioni o partiti,
la cui attività non si concili coi doveri del mio ufficio"».
   
Il testo del disegno di legge sul processo breve
(Ddl Senato 12.11.2009)
Tutti i reati destinati ad andare in prescrizione:
"abuso d'ufficio, corruzione semplice e in atti giudiziari, rivelazione di segreti d'ufficio, truffa semplice o aggravata, frodi comunitarie, frodi fiscali, falsi in bilancio, bancarotta preferenziale, intercettazioni illecite, reati informatici, ricettazione, vendita di prodotti con marchi contraffatti; traffico di rifiuti, vendita di prodotti in violazione del diritto d'autore, sfruttamento della prostituzione, violenza privata, falsificazione di documenti pubblici, calunnia e falsa testimonianza, lesioni personali, omicidio colposo per colpa medica, maltrattamenti in famiglia, incendio, aborto clandestino".
Cosentino Nicola,
INDAGATO
del delitto di cui all'artt. 110, 416 bis - I, II, III, IV, V, VI ed VIII comma, C.P., perché non essendo inserito organicamente ed agendo nella consapevolezza della rilevanza causale dell’apporto reso e della finalizzazione dell’attività agli scopi dell’associazione di tipo mafioso denominata “clan dei casalesi”
I verbali del gip accusano il sottosegretario Cosentino: "Bidognetti dice di aver conosciuto l'esponente del Pdl per averne frequentato la famiglia" "Clan alleati alle urne per Nicola"
Un pentito: "Ho iscritto tanti a Fi"
«È stato segnalato il noto Silvio Berlusconi...»
Curriculum giudiziario completo del Cavaliere, dl 1983 a oggi.
Tutte le indagini, tutti i processi, tutte le sentenze
Io difendo quella Croce
Gesù Cristo è riconosciuto dai cristiani, ebrei e dai musulmani, come un grande profeta.
Oggi i peggiori nemici del crocifisso sono proprio i chierici. E i clericali.
Nessuno prima di lui aveva mai detto che gli uomini sono tutti uguali e fratelli.

Campania, Nicola Cosentino coordinatore e candidato in pectore del Pdl alla Regione
Un politico che ha contratto un "debito di gratitudine" con il clan camorristico dei Casalesi.
Il pentito Vassallo: «Vidi consegnargli una busta con 50mila euro».
Siracusa, 9 novembre 2009 seduta del Consiglio Provinciale
Approvato l'ordine del Giorno sulla situazione del precariato scolastico
"I tagli  subiti dalla scuola hanno determinato una condizione di insostenibilità sia sul versante dell’ occupazione
che su quello della reale possibilità di mantenere la  scuola  siciliana a un livello dignitoso."
"Il Consiglio esprime solidarietà ai precari della scuola che hanno perso il posto di lavoro e  invita il Governo Nazionale
a modificare d’urgenza il provvedimento del Ministero dell’Istruzione al fine di evitare i tagli delle cattedre previsti in Sicilia;
Sollecita la Regione Siciliana a riformulare l’accordo, per renderlo capace di incidere effettivamente sulla situazione,
si impegna a dare comunicazione di questo O.D.G a tutti i Consigli Provinciali d’Italia, al fine di condividerne i principi.
Siracusa/Augusta/Priolo  Petrol-chimico: il triangolo della morte.
Decine di incidenti ogni giorno, perdite, incendi, esplosioni, decine di morti.
Ambiente inquinato da piombo, benzene, mercurio, bambini malformati
Qui vogliono mettere un rigasificatore.

Siracusa 7 Novembre 2009 in piazza contro il rigasificatore
Il grande business dell’acqua privata
Una torta da 8 miliardi
Il governo e la maggiornanza che lo sostiene si avviano
a renedere entro un anno obbligatoria la privatizzazione dell'acqua.
Il nodo della questione è tutto lì, nel titolo dell’articolo 15 del decreto legge n.135,
il decreto Ronchi, tramutato in legge al Senato appena un giorno fa.
È lungo solo una riga ma vale miliardi.

La brutale chiusura del Centro Sociale EXPERIA
Le scene e gli atti verificatosi alle ore 6.00 del 30 ottobre 2009. in Via Plebiscito a Catania davanti alle porte del Centro sociale popolare Experia” ledono in maniera forte i valori
e la sostanza della democrazia del nostro Paese, riconquistata con l’enorme sacrificio
e la vita di tanti italiani battutosi contro il dominio nazi-fascista.
Adesione dell’Anpi di Catania al “Comitato per la difesa del Centro Popolare Experia”.
Individuazione modalità di attiva partecipazione della nostra sezione alle iniziative
per ripristinare l’attività operativa del Cpo Experia nel quartiere.
Siracusa, scuola, 600 insegnanti e ATA precari licenziati.
3 e 4 Novembre 2009: Consiglio Provinciale ordine del giorno del consigliere PRC Acquaviva:
"Il DDL 133 e la riforma Gelmini determinano una condizione insostenibile sul piano occupazionale e sul piano educativo.
Il consiglio Provinciale esprime solidarietà ai precari della  scuola penalizzati dalla riforma Gelmini,
e invita il Governo Nazionale a modificare il provvedimento del Ministero dell'Istruzione, al fine di evitare i tagli"
Corteo funebre per scongiurare
la morte della provincia di Siracusa
Non possiamo più fidarci del branco di sciacalli
che gestisce il potere e decide sulla nostra pelle. 
Dobbiamo dire BASTA
Difendiamo il diritto alla salute
Sabato 7 Novembre alle ore 9:30
Partenza dall’ospedale Umberto I
Riprendiamoci con la lotta
il diritto di decidere a casa nostra.
30 Ottobre 2009 Guerre «private»:
Mercenari in prima linea
L’offerta copre l’intero spettro delle attività belliche e post-belliche.
L'elenco è sterminato, perché ai contractors ricorrono un po’ tutti:
le multinazionali petrolifere e minerarie, i governi legittimi e vacillanti,
le organizzazioni non governative e intergovernative.
È un fenomeno istituzionalizzato. Almeno dal 1985.

Firenze 31 ottobre 2009: «Papa ascoltaci! Don Alessandro rimanga alle Piagge»
 i fedeli piaggesi decidono di scrivere il loro sdegno a Papa Benedetto XVI.
Al Santo Padre chiedono di «lasciare Don Alessandro Santoro come cappellano della Comunità delle Piagge» e «chiedono a Mons. Betori di "incontrarci insieme a Don Alessandro Santoro, per conoscerci e capire chi siamo, e cosa abbiamo costruito".
Ecco il testo integrale della lettera che è stata inviata al Papa
e per conoscenza anche allo stesso Betori e alla stampa nazionale e regionale.
Come sostenere la Comunità in sette mosse e far tornare Alessandro tra noi.
Cari/e tutti/e, vi preghiamo di sostenerci e :
Firmare la petizione alla pagina http://www.altracitta.org/?p=9914dove è possibile anche lasciare un messaggio personale.
Ed inviare messaggi di indignazione al Vescovo di Firenze Giuseppe Betori. La sua mail è segreteria@diocesifirenze.it
"Ricette per il caos: come trasformare cittadini integerrimi in masse di facinorosi"
Magistrati in rivolta contro Berlusconi:
Toghe rosse per il sangue versato.
In alcune regioni italiane sono i mafiosi che mandano altri mafiosi sotto casa dei giudici».
«Quello che è accaduto è inaudito. La Fininvest, parte che ha perso una causa, utilizza i suoi giornali
e le sue tv contro il giudice  della sentenza. È un caso di gravissima intimidazione.

le Piagge: L'ultima messa di don Santoro, rimosso dal vescovo.
Un «appello» a partecipare alla messa di domenica 2 novembre, ore 11, alle Piagge, Firenze
Non-violenti e disobbedienti solidali con don Santoro
Firenze si prepara alle diverse azioni di protesta contro la decisione del vescovo di rimuovere
don Santoro, della comunità delle Piagge, per aver «celebrato» il matrimonio di una donna nata uomo.
 Riforma Gelmini:
Le mani dei manager sugli atenei
Studenti e docenti sul piede di guerra.

Caso Marrazzo: quel video di Marrazzo custodito nelle stanze di Berlusconi
Nella Procura di Roma si valuterà pure la ricettazione
Ora le rogne sono tutte della procura di Roma perché quel che è avvenuto è chiaro alla luce del codice penale. Articolo 640,
ricettazione. "Chi, al fine di procurare a sé o ad altri un profitto, acquista, riceve o occulta cose provenienti da un qualsiasi
delitto o comunque s'intromette nel farli acquistare, ricevere od occultare, è punito con la reclusione da due a otto anni".
È indubbio che Signorini, Marina Berlusconi e Maurizio Costa, per procurarsi un profitto, hanno ricevuto quel video
palesemente ottenuto con un delitto (con la violenza e la violazione del domicilio).

L'anomalia in Italia sono i Pm e i giudici comuniti di Milano
Domanda: Berlusconi è davvero l'imprenditore piu' criminale del mondo?

Siracusa, edilizia scolastica: Istituto Alberghiero,
sfratto esecutivo dalla vigilia di Natale.
Un nuovo caso “Verga” si profila all’orizzonte dell’ edilizia scolastica siracusana. A partire da gennaio senza sede,
gli alunni dell’istituto  per i servizi alberghieri della ristorazione e turistici “Federico II di Svevia” di Siracusa.
Sandra e Fortunato sposi davanti agli uomini, davanti a Dio.
Lei, nata uomo, da 30 anni donna, vive con fede il proprio amore per Fortunato.
Si sposano dinanzi a Dio, a Firenze; l'arcivescovo sospende il sarcerdote
che ha celebrato il matrimonio, la comunità si stringe solidale intorno al prete.
Firenze, Comunità Le Piagge: Scandalo e indignazione
per l’allontanamento di Alessandro Santoro.

 Poliziotti di Prato chiedono l´elemosina per sopperire ai troppi tagli
23 ottobre 2009: "Fate la carità per sapone e salviette " 
«Lavatevi spesso le mani e in questo modo prevenite la nuova influenza». Ha un bel dire Topo Gigio, ma se in bagno mancano sapone e salviette, lavarsi le mani diventa impresa impossibile. Se poi sapone e carta latitano in uffici come quelli della questura di Prato, affollati da 300 dipendenti e frequentati ogni giorno da centinaia di immigrati che vanno a sbrigare le loro pratiche,  si rischia di innescare la bomba batterica. Paradossale che succeda in un ufficio della pubblica amministrazione, che da un lato spende milioni per la prevenzione e la sua promozione in tv, dall´altro fa venire meno gli «strumenti» minimi: sapone e salviette, appunto. i sindacali della polizia di Stato:  mancano nei bagni della questura di Prato da oltre un mese a causa del taglio alle risorse finanziare che sta mettendo in ginocchio le questura e gli uffici di polizia di tutta la Toscana. Al colmo dell´esasperazione, i poliziotti  domani chiederanno l´elemosina in centro a Prato per potersi comprare sapone e carta per le toilette della questura. 
Rifiuti tossici ed eccellenti
Aumento vertiginoso dei casi di leucemia
nella zona in cui si arenò la Rosso.

Abruzzo, il miracolo,
le case terremotata è agibile, tornateci:
New town, la beffa dei primi sfrattati.

Tra mafia e Stato: “Caro Silvio, se parlo io…”

Brusca rivela: Riina disse che il nostro referente nella trattativa era il ministro Mancino.
Ma dopo l'arresto del padrino, i boss puntarono su Forza Italia e Silvio Berlusconi.

23 Ottobre 2009 Siracusa Sciopero Generale i precari scendono in piazza
Alla provincia l'Assessore Ignaccolo come tutti si dichiara solidale, ma dice: non posso nulla contro il Governo.
La Lotta Continua contro la distruzione della scuola.
Contro i tagli, gli accordi separati, i licenziamenti, i contratti di disponibilità,
VENERDI' 23 OTTOBRE 2009 SCIOPERO GENERALE
Anche a Siracusa
in piazza contro i tagli
Il Comitato Scuola Siracusa aderisce allo sciopero
ore 9:00, sit-in di protesta
Davanti la Provincia Regionale
di Siracusa in Via Malta

Costa ionica, Navi a perdere: la nave "Rosso" (ex "Jolly Rosso")
Decine di relitti carichi di scorie affondate nel mediterraneo
Le mafie dei rifiuti tossici:
Le 30 navi che avvelenano
il mar Mediterraneo
CORTE COSTITUZIONALE SENTENZA N. 262 ANNO 2009
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
LA CORTE COSTITUZIONALE
dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 1
della legge 23 luglio 2008, n. 124 (lodo Alfano)
 I padri costituenti e la difesa della Carta
La lezione di Dossetti
e il “diritto di resistenza”.
La resistenza, individuale e collettiva
è diritto e dovere di ogni cittadino.

Siracusa, aperto al mondo intero il museo di Palazzo Bellomo.
Sabato 17 Ottobre 2009 Ortigia in festa espone lo storico gioiello
Regione Sicilia e Stato promuovono la cultura di alto livello,
mentre uccidono la Scuola Pubblica con tagli e riduzione di insegnanti, istituti e personale.
Taglio del tradizionale nastro tricolore per aprire la strada ad un progetto di rilancio
che ha come mezzo propulsore la riscoperta e la valorizzazione delle nostre risorse artistiche.
Stamattina è stato il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, a dare il via al nuovo corso del Palazzo Bellomo,
storico edificio del XIII secolo, al cui interno sono esposte opere di pregevole valore collocate in una sequenza
che vuole rispettare la cronologia dei reperti in rapporto agli spazi offerti dalla struttura.

Dicembre 2009 parte
il ponte dei miracoli
la prima opera al mondo che parte
senza un progetto esecutivo

Berlusconi, o chi per lui, contro tutti.
Cronache di un Colpo di Stato
Canale 5 del gruppo fininvest ruba immagini sulla vita privata
del magistrato della sentenza Cir-Fininvest:
"un tipo strano, va da barbiere, fuma, e indossa calzini turchesi..
Il sindacato delle toghe scrive a Napolitano.
il caso del Giudice Mesiano del tribunale civile di Milano
La "rivoluzione dei calzini":
- Tutti in tribunale con i calzini turchesi  -

  Così  Berlusconi ha evitato il fallimento della città di Scapagnini, suo ex medico.
Catania, inchiesta sul «regalo» di Berlusconi da 140 milioni
Dietro il baratro di Catania le scatole cinesi di Scapagnini
Giustizia, l'Anm proclama stato agitazione
"Difenderemo a oltranza i valori della Carta costituzionale"
La protesta dei giudici dopo l'annuncio del premier Berlusconi
Nicola Mancino: "Assurdo un Csm sotto il ministero"
Il presidente del Consiglio: "La Consulta ha riaperto la caccia all'uomo"

Giustizia, Berlusconi: "Riforma anche soli"
"Se serve faremo il referendum. Per fare la rivoluzione serve tempo"
SOFIA 16 settembre 2009 - Berlusconi vuol prendere "il toro per le corna".
Ovvero mettere mano alla giustizia, anche a costo di modificare la Costituzione.
Metalmeccanici, 9 ottobre 2009: Sciopero Generale, 250'000 in tutta italia.
 A palermo in 10'000 assieme Operai e Studenti.

Operai metalmeccanici, studenti, docenti precari, centri sociali:
Contro i licenziamenti, contro gli accordi separati Per il contratto nazionale per la democrazia nei luoghi di lavoro.
Un corteo imponente ha attraversato Palermo, dal Porto fino al Palazzo della Regione Sicilia


“U stisso sangu”Sabato 17 Ottobre 2009 - ore 19.00
 ad Avola nel Centro Giovanile di Viale Mattarella -
Un film documentario, non un film, ma un racconto. Il racconto di come la parola “viaggio” si possa trasformare nel termine “speranza”, e di come la prospettiva di un mondo possa cambiare, a seconda che lo si guardi da una parte o dall’altra del Mediterraneo. “U stisso sangu” racconta il dramma dei migranti che arrivano in Sicilia, attraverso le loro parole, i loro sguardi, le loro storie.
Dallo sbarco ai centri di accoglienza e identificazione, fino all’incertezza, alla paura e all’umiliazione, l’odissea moderna parte dalla disperazione e dai sogni di uomini e donne, per scontrarsi con la burocrazia e, ancor più grave, con la cultura di un mondo che spesso pare dimenticare che abbiamo tutti “U stisso sangu”.
Un essere vivente, una persona, si trasforma così in un “clandestino”: un possibile problema che ha bisogno di normative e di certificazioni, di accertamenti e perquisizioni che non lasciano solo l’inchiostro sulle dita, ma anche un profondo senso di umiliazione. Non c’è più lo stesso sangue, non esiste più la persona. 
  Scuola Graduatorie precari:
il Tar del Lazio commissaria la Gelmini.
Lo scorso luglio aveva emanato una nota invitando gli Uffici scolastici provinciali e regionali
a non adeguarsi alle ordinanze della magistratura amministrativa
30 giorni di tempo al ministero per eseguire le ordinanze
Provvedimento in seguito ai ricorsi dei supplenti penalizzati
Cosa si nasconde dietro la guerra in Afghanistan?
Speciale Peace Reporter 06.10.2009 Enrico Piovesana
Perché, esattamente otto anni fa, gli Stati Uniti e i loro alleati hanno invaso e occupato l'Afghanistan?
Quali interessi si celano dietro le spiegazioni ufficiali di questa guerra?
Le ipotesi avanzate in questi anni sono molteplici, ma nessuna abbastanza convincente.
Tranne una, che però è alquanto difficile da dimostrare.
Studenti: 9 ottobre 2009 Manifestazione Nazionale. In Piazza per:
 - Ritirio dei tagli alla didattica
 - Piano di finanziamento straordinario per recupero debiti
 - creazione di una commissione docenti/alunni per avviare
    un sistema di ditattica cogestita.
 - Ritiro del DDL Aprea (Privatizzazione della scuola)
 - cambiamento della materia di Religione cattolica
    in Storia delle Religioni e dei Culti.
Corteo a Siracusa: Partenza Pippo di Natale ore 9.00 arrivo largo XXV Luglio
Unione degli studente Siracusa mailto:uds.siracusa@hotmail.it
Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge
senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
Il sottoscritto Berlusconi Silvio
tessera P2 N. 1816, codice E.19.78
già qualificato
A.D.R. ''Io non rispondo''
lo scontro tra Berlusconi
e la libera informazione
Il diritto di sapere,
il dovere di informare.
Annozero giovedì 08 ottobre 2009
Verità nascoste
Il "Caso Ciancimino"
e i rapporti fra mafia e politica.
Il lodo Alfano all'esame della Corte costituzionale:
Il provvedimento sull'immunità era in vigore dal luglio 2008
- Lodo Alfano Legge 124/2008 G.U. 23.7.2008 -
Niccolo' Ghedini 6/10/2009 - davanti alla Corte Costituzionale -
"La legge è uguale per tutti, ma non necessariamente lo è la sua applicazione",
"Il premier non è 'primus inter pares' come vuole la tradizione liberale, ma 'primus super pares'".
Gerge Orwell 1945 - La Fattoria degli animali -
“Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni animali sono più uguali degli altri.”
Il lodo Alfano è illegittimo
La Corte costituzionale giudicando sulle questioni di legittimità costituzionale poste con le ordinanze N. 397/2009 e 398/2008
del Tribunale di Milano e 09/2009 del GIP del Tribunale di Roma, ha dichiarato l'illegittimità dell'art. 1 della legge N. 124
del 23 luglio 2009, meglio nota come Lodo Alfano, per la violazione degli artricoli 3 e 138 della Costituzione Italiana.
Da tutta l'Italia, dalla sicilia, da Siracusa in 30'000 a Roma,
per difendere la scuola, per difendere il lavoro, per difendere il diritto allo studio.
Video-racconto: 2/10/2009 Siracusa ore 17
Partenza, in viaggio verso Roma,
treni annullati, paesi distrutti dall'alluvione,
navi delle Ferrovie che cadono a pezzi,
vagoni ferroviari degli anni '70.
Non ci siamo fermati:
il diritto al lavoro, il diritto allo studio,
non possono essere distrutti.
Precari in piazza: "Più si taglia più si raglia Gelmini dimettiti".
Esasperati, raggirati, sfiniti dalla precarietà. In piazza a Roma per la “Dignità e il futuro della scuola pubblica”.
il Golpe:
I cortigiani di Berlusconi chiamano il "Popolo" alla rivolta contro una sentenza del tribunale
che condanna la Fininvest a risarcire al gruppo Espresso 750 milioni, contro il prossimo giudizio
della Corte Costituzionale sul "Lodo Alfano, quello che regala la temporanea impunità a Berlusconi.
Dunque, ricapitolando: un premier giudicato corruttore dal tribunale chiama la piazza.
L'Economist:
«Libertà di stampa in pericolo»
«È dai tempi di Mussolini che non si aveva un governo italiano che interferisse con i media in maniera così lampante e allarmante. I giornalisti, e gli altri italiani, hanno ogni motivo per protestare».
Voto di scambio: una prassi consolidata
L'alta moralità dei Consiglieri Comunali del Popolo delle Libertà
Patrizio Bianconi della maggioranza PDL scrive:
"Io Consigliere Comunale, lavoro solamente per chi mi vota,
in quanto faccio politica, non sono il missionario..."
"Mi hai sempre osteggiato, voglio una tua promessa solenne"
"O si impegna formalmente - stipulando un patto di sangue con il sottoscritto
- a votare nel 2013 il sottoscritto on. Patrizio Bianconi al Comune di Roma
ed il dir. Andrea Zaerisi al Municipio XIX o non si rivolga alla mia persona.

I bagni di palazzo Grazioli - "Lost in Wc" -
Il miracolo dell'Aquila: 28 settembre 2009 compleanno del Presidente Silvio Berlusconi
il Presidente regala ai terremotati dell'Aquila 400 appartamenti nuovi nuovi,
compresi di arredi, stoviglie, lenzuola, asciugamani, dolcetti e spumante DOC.
E' un vero miracolo di efficienza quello dell'Aquila? Non sono possibili paragoni al mondo?
Si sono abbattuti i costi e i tempi di reinsediamento? E' stata messa a frutto tutta l'esperienza accumulata in Italia
nella gestione della fase della prima e della seconda emergenza?
Sono domande utili a farsi. I dati storici e le comparazioni con gli altri eventi
ci aiuteranno a stabilire la misura e la qualità della fatica realizzata.
Diritto allo studio: Il "caso dell'Istituto Giovanni Verga", una scuola senza sede.
     Noi genitori e soprattutto i nostri figli siamo stati trattati come malati infettivi da tenere a debita distanza.
LA SCUOLA SIRACUSANA NON HA FATTO ONORE A SE STESSA.
Italia anno 2009, PDA:
Progetto
Devastazione Ambientale.
La parola d'ordine è:
insediamenti alberghieri, mega-zone residenziali, rigasificatori. Senza avere nessun rispetto per le ricchezze archeologiche
che fanno ricca questa zona, senza tener in nessun conto le necessità della popolazione, senza alcun rispetto per le aree protette.

Afghanistan: Quel sangue del Sud versato per il Paese.
Antonio Fortunato, trentacinque anni, tenente, nato a Lagonegro in Basilicata. Roberto Valente, trentasette anni, sergente maggiore, di Napoli. Davide Ricchiuto, ventisei anni, primo caporalmaggiore, nato a Glarus in Svizzera, ma residente a Tiggiano, in provincia di Lecce. Giandomenico Pistonami, ventisei anni, primo caporalmaggiore, nato ad Orvieto, ma residente
a Lubriano in provincia di Viterbo. Massimiliano Randino, trentadue anni, caporalmaggiore,
di Pagani, provincia di Salerno. Matteo Mureddu, ventisei anni, caporalmaggiore, di Solarussa,
un paesino in provincia di Oristano, figlio di un allevatore di pecore.
  Questi uomini del Sud, questi soldati caduti urlano alle coscienze, se ancora ne abbiamo.
Perché a Sud si è in guerra. Sempre.
Gridano che le cose in questo paese non vanno bene, dicono che non va più bene che ci si accorga del Sud,
di cosa vive una parte del paese, solo quando paga un alto tributo di sangue come hanno fatto oggi questi sei soldati.

C’è un pericolo per la libertà di espressione in Italia? Ci sono domande proibite?
Ci sono giornalisti indesiderati e trasmissioni all’indice?
Scajola lancia in resta tuona contro la puntata di Annozero del 24 settebre 2009:
«Convocherò i vertici della Rai per verificare se trasmissioni come Annozero rispettino l'impegno,
assunto dalla Rai nel contratto di servizio, a garantire un'informazione completa e imparziale»
Noi che raccontiamo
dei lavoratori precari,
della crisi,
delle corruzioni,
dei crimini mafiosi,
delle devastazioni ambientali,
delle lotte in difesa dei diritti,
Siamo tutti
FARABUTTI

Chi ha voluto la morte di Aldo Moro:
Il pentito della 'ndrangheta Francesco Fonti rivela come, dietro richiesta di parte della Democrazia cristiana,
cercò, la prigione di Aldo Moro durante il suo rapimento:
Dai contatti con il Sismi a quelli con la banda della Magliana e Cosa Nostra.
Fino all'incontro con il segretario Dc Benigno Zaccagnini. Tutto lavoro inutile, perché...
"A nome degli impiegati fannulloni,
degli studenti guerriglieri, dei poliziotti panzoni, della sinistra golpista e degli italiani che non ti sopportano più. Brunetta, te potesse pijà un colpo...a te!
No allo Stato".

Berlusconi alla Patria Messaggio contro il Disfattismo
Oggi 22 Settembre 2009 Anno XIV il Primo Ministro Silvio Berlusconi
Condottiero, Duce, Gran Capitano d'industria, Gran Costruttore, Apprendista Muratore,
Massone P2 Tessera n. 1816, codice E.19.78,
Presidente del Partito Unico Bipolare, e presidente del Consiglio,
nel suo messaggio alla Patria, agli industriali, alle forse sane del Paese, al Popolo tutto,
ha chiamato all'appello contro i disfattisti.
Nucleare, il grande affare delle mafie:
Decine di tonnellate altamente inquinanti, mortali, attive per migliaia di anni
e l'uomo che ha creato l'abisso nucleare
Rifiuti radioattivi, dalle centrati nucleari, dai laboratori di ricerca, dagli esperimenti, dagli ospedali: enti pubblici,
laboratori di ricerca, servizi segreti, industriali, mafie e massoneria alla ricerca di modi poco costosi ed illegali per smaltirli.

Il Cardinale Bagnasco, "la Chiesa non si fa intimidire".
(Consiglio permanente CEI 21.9.2009 Prolusione del cardinale presidente)
"L'attacco contro Avvenire ha finito per colpire tutti noi. 
“La Chiesa che non può essere coartata né intimidita solo perché compie il proprio dovere”.
Complotto sotto il mare - Colloquio col pentito Francesco Fonti -
Rifiuti tossici inabissati in mare. Con coperture eccellenti. In un giro di auto diplomatiche e soldi in Svizzera.
Le nuove rivelazioni del pentito della 'ndrangheta che ha fatto trovare il primo relitto.
Cosce, seni, fanciulle ammiccanti, hanno invaso la televisione.
Le tv italiane, pubblica e privata, utilizzano il corpo delle donne: ne emerge uno spaccato, dove
giovani corpi sono esposti come fenomeni da baraccone, umiliati ed esposti in modo osceno.

Nuovi occhi  per la TV
La TV è un potente e utile strumento di comunicazione, ci fa conoscere il mondo, ci intrattiene, ci informa.
Ma sovente chi la produce non è rispettoso delle differenze e degli interessi collettivi.
PROGRAMMA DI FORMAZIONE PER UNA VISIONE CONSAPEVOLE DELLA TELEVISIONE
Priolo 17 settembre 2009 Consiglio Comunale aperto sul rigasificatore della Jonio Gas.
Il paese non vuole il rigasificatore, una bomba pari a venti nucleari di Hiroshima a pochi metri dalla città,
nel cuore del petrolchimico, in  un sito dove ogni  giorno ci sono incidenti, incendi e fughe di carburanti.
il 97% ha detto NO al rigasificatore, il Sindaco non riconoscere il risultato del referendum.
E al rischio di incidente mortale oppone le offerte della Società:
"visto che vivete in zona ad alto rischio, visto che tante istallazioni inquinanti e pericolose, sono state costruite a Melilli,
visto che abbiamo sempre comprato e corrotto i vostri rappresentanti al Comune, lasciatevi comprare anche voi:"
Priolesi, vendete la vostra sicurezza, la vostra vita.
La chiesa decreta la fine del Governo Berlusconi
Monsignor Crociata, segretario della Conferenza episcopale italiana:
"In arrivo nuovi assetti politici"

"Da una crisi dai molteplici risvolti, emergeranno
nuovi assetti e inedite prospettive
che matureranno in questi mesi e in questi anni".

MANIFESTAZIONE NAZIONALE DELLA SCUOLA!
TUTTI A ROMA il 3 OTTOBRE 2009
57.000 posti in meno soltanto per l’anno 2009-10, che arriveranno a più di 150.000 entro i prossimi due anni.
In questi giorni abbiamo tutti davanti agli occhi gli effetti devastanti del piano di tagli, messo in atto dal ministro Gelmini:
questo piano, privo di qualsiasi giustificazione pedagogica, è determinato da scelte di bilancio, da una concezione servile
e strumentale dell’istruzione e da una deliberata volontà di smantellamento della scuola pubblica e democratica in Italia.
Palermo 14 settembre 2009 docenti e personale ATA in rivolta.
Contro la riforma Gelmini, contro i licenziamenti,
contro l'assassinio della scuola.
In 5000 in piazza, a Palermo,
da tutte le province siciliane.
   Dove saranno collocate le nuove centrali nucleari
che in Governo intende costruire?
   L’elenco segreto dei 10 siti italiani
candidati ad ospitare le nuove centrali nucleari
12 settembre 2009
Precari scuola, docenti e personale ATA
in rivolta a Siracusa per la difesa della scuola,
per la difesa della dignità del lavoro.
Assemblea generale all'Istituto Insolera:
Parola d'ordine:
No al taglio di 60.000 posti di lavoro.
No a classi sovraffollate.
No al taglio degli insegnanti di supporto

Quelle carte siciliane che stressano il premier
Dalla nascita della Fininvest a quella di Forza Italia. Una valanga di soldi che escono nei primi anni ‘70 dalle casse
del Banco Ambrosiano di Roberto Calvi, il banchiere ucciso a Londra, e finiscono alla neonata Fininvest.
E poi l’avventurosa nascita di Forza Italia: Le inchieste definite da Silvio Berlusconi «cospirazioni»
Le Monde: "Il migliore da 150 anni? No, dai tempi di Romolo, "Remolo" e i sette nani...(cercasi Biancaneve disponibile)
11 settembre 2009 Al termine di un incontro con Zapatero, Berlusconi esibisce la sua confusione tra pubblico e privato
Berlusconi? Meglio non frequentarlo.

– Lampedusa 15/18 settembre 2009 -
Un videofestival sull’"Altro", nell’isola simbolo dell’immigrazione.
Filmakers affrontano il tema del rapporto con l'altro e la tematica del recupero della cultura orale
e della cultura materiale come strumenti capaci di valorizzare il patrimonio collettivo della memoria storica
IL "COMITATO SCUOLA SIRACUSA"
- ASSIEME A TUTTE LE SIGLE SINDACALI -
INVITA I CITTADINI, I DOCENTI, GLI STUDENTI, IL PERSONALE ATA, I PRECARI A PROTESTARE:
Perchè il futuro lavorativo di migliaia di persone non venga cancellato con un colpo di spugna.
Affinchè "i figli di un dio minore" non siano abbandonati in classi senza insegnanti di sostegno.
CONTRO I TAGLI ALLA SCUOLA PUBBLICA
INVITA TUTTI ALL'ASSEMBLEA GENERALE DI SIRACUSA ALL'ITC INSOLERA, IN VIA MODICA.
SABATO 12 SETTEMBRE 2009 ORE 17
SONO INVITATI I MINISTRI, I DEPUTATI E I RAPPRESENTANTI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI.

  SCUOLA, SIAMO TUTTI PRECARI... inizia così il nuovo anno scolastico:
60.000 posti di lavoro tagliati, 7200 disoccupati in più in Sicilia

  Italia: Base militare americana un retrovia di guerra.
       I parà USA di Vicenza in Afghanistan, Con blindati e velivoli senza pilota.

«Il Csm è costretto a condannare le parole del premier»
«Quando il CSM è costretto a rilevare e condannare i ripetuti attacchi del presidente del Consiglio
e di altri esponenti del governo e della maggioranza a singoli magistrati e alla magistratura tutta 
è veramente un brutto giorno per la giustizia italiana».
«Berlusconi denigrò i magistrati»

Berlusconi, il vizietto: Anche quest'anno contro le Procure.
Nuovo attacco di Berlusconi alla magistratura:
    «I pm di Milano e Palermo complottano contro di me».


SCUOLA, BATTERE LA PRECARIETÀ CON LA LOTTA.
Oggi, 9 settembre 2009, il mondo della scuola ha invaso le strade della Palermo bene.
Una manifestazione indetta dai COBAS della Scuola attraversa la città.
  Tutte le puttane del presidente del Consiglio:
  Un caso internazionale,
l'intera Europa pone domande,
e il Presidente tace,
o risponde con minacce, e con allusioni.



  Contro il Rigassificatore di Melilli-Priolo 
SIT-IN a Siracusa mercoledì 09/09/09 ore 09.30 a Piazza Archimede davanti alla Prefettura.
I comitati cittadini che si battono contro il rigasificatore
i Consiglieri Provinciali Alessandro Acquaviva, Saitta Biagio e Gionfriddo, chiederanno un incontro con il Prefetto,
per chiedere la difesa del principio della sovranità popolare che sta alla base della Costituzione della Repubblica Italiana. Infatti, il Sindaco di Priolo, e quello di Melilli, in spregio alla volontà popolare espressa attraverso il Referendum Popolare
Ufficiale che ha visto il 98% dei voti per il "NO AL RIGASSIFICATORE", intendono rilasciare parere favorevole
alla costruzione dell'impianto in un'area industriale caratterizzata da una basso livello di sicurezza.
Per lo stesso motivo i Comitati Cittadini No Rigassificatore di Priolo e Melilli hanno indetto
una GRANDE MANIFESTAZIONE a Priolo Sabato 12 settembre dalle ore 18,00.
8 settembre 2009 Siracusa IV Istituto Verga:
i genitori e gli insegnanti difendono la scuola contro lo smembramento.
  Una assemblea determinata per sconfiggere il progetto di smembramento dell'Istituto Verga:
Le scuole primarie debbono essere contigue al quartiere; la legge 133/08 da i poteri
alle autonomie locali di "sopprimere, o aggregare le scuole quali punti di erogazione del servizio.
Il Sindaco di Siracusa puo' salvare L'istituto Verga. La risposta del  Sindaco venerdi' 11/09
i genitori non si fermeranno: Vogliono locali scolastici sicuri e nel quartiere per i propri figli.
COBAS SCUOLA PALERMO: BATTERE LA PRECARIETÀ CON LA LOTTA
L’Assemblea Provinciale di Palermo dei precari della scuola aderenti ai COBAS, riunita il 3 settembre 2009,
ha indetto una manifestazione di piazza per portare per le vie di Palermo le ragioni dei precari della scuola
CORTEO MERCOLEDÌ 9 SETTEMBRE - ore 17.00
partenza da via Praga (USP) e  conclusione in via Notarbartolo all’albero Falcone
5 Settembre 2009 Siracusa: I docenti scendono in piazza contro i tagli alla Scuola Pubblica
Presidio davanti alla Prefettura contro i tagli voluti da Tremonti/Gelmini/berlusconi.
Per la difesa della scuola, per la difesa del lavoro, per la difesa del diritto allo studio.
La mobilitazione presegue lunedì 7 settembre in piazza archimede a Siracusa ore 9,30


Cronache marziane, data astrale 2009.
Dal nostro inviato: Capitano Spock Vitof
 Adesso vivo in questo pianeta "rosso" per una sorta di assonanza, insieme a Ray Bradbury, autore delle cronache marziane, mio editore.
Da questo pianeta osservo l'evolversi della razza umana, ed in particolare di quella italica. Perché di razza oramai possiamo parlare.
Il crollo dell'aspirante dittatore: i Vescovi contro Berlusconi:
Monsignor Mogavero: sul Giornale pubblicato un "avvertimento mafioso"
Il delitto è compiuto
"Un giornalista è l'ultima vittima di Berlusconi"
Dino Boffo ha rassegnato le dimissioni dalla direzione di 'Avvenire'
"Un attacco capzioso e feroce, qualcuno dovrà spiegare"
Dino Boffo si è dimesso dalla direzione del quotidiano dei vescovi "Avvenire".
Ecco il testo integrale della sua lettera di dimissioni inviata
al cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana.
Bipolarista e Maggioritario: PD, un progetto sbagliato:
"Il PD cui pensiamo é un partito di centrosinistra, artefice e attore del consolidamento del bipolarismo, che riafferma
la sua vocazione maggioritaria intenendola non come sterile e velleitaria autosufficienza ma come  capacità di proporsi
credibilmente quale perno e motore di un sistema di alleanze costruito a partire dalla propria autonomia politico-culturale
e dalla propria elaborazione programmatica e tale da offrire una proposta di governo coerente e affidabile."

«Silviooo!! Dammene una di porcellona a cinque stelle!!»,
«Causa perché hanno scritto che ha problemi di erezione. Silvio non ti preoccupare, ce li ho anch’io.
Come farà a dimostrare davanti al giudice che non ha problemi? È difficilissimo avere un’erezione davanti al giudice».
Lui, si è sbilanciato: “non sono un santo”
lo ha detto con un sorriso atroce quasi a dire:
“Sono un cannibale di veline, escort e anche pecore sarde”.
 

La campagna d'autunno
Silvio Berlusconi ha perso la pazienza, ha dato il via alla campagna d'autunno.
vuole fare piazza pulita e compiere passi decisivi verso la consumazione del suo golpe freddo.
Berlusconi vuole chiudere l'Unità
Comunicato della Direzione de l'Unità 02 settembre 2009
"Il legale del presidente del Consiglio contesta le opinioni politiche, le nostre valutazioni."
E’ evidente che Silvio Berlusconi, come già il fascismo,
vuole chiudere il giornale fondato da Antonio Gramsci.


PRECARI DELLA SCUOLA:OCCUPATO PROVVEDITORATO AGLI STUDI
Oggi Mar 1 settembre 2009, a Catania, secondo giorno di mobilitazione contro i tagli alla docenza ed ai ruoli di sostegno che sono conseguenza delle politiche della Ministra Gelmini, i Precari della Scuola hanno occupato il Provveditorato agli studi, in via Coviello. Le cattedre perse quest’anno ammontano a millecinquecento tra personale ata e docenti solo in provincia di Catania, di qui la decisione di attuare forme dure di protesta. L’occupazione continua ed ha bisogno del sostegno di tutti e di tutte. Invitiamo tutti i militanti di Officina Rebelde, i compagni del movimento, gli studenti medi ed universitari i singoli cittadini a partecipare e portare la propria indispensabile solidarietà concreta giorno e notte all’iniziativa che vuole opporsi alle politiche di destrutturazione della scuola pubblica.
I Militanti e le Militanti di Oerre
“Come un uomo sulla terra”.

All’ospedale Cervello è ancora ricoverata, presso il reparto pneumatologia, una giovane eritrea, superstite
dell’ennesima tragedia dell’immigrazione che ha visto la morte di circa 75 persone nel canale di Sicilia.
NO ai respingimenti che violano la Costituzione e le leggi internazionali
 Palermo martedì 1 settembre 2009
ExKarcere occupa la sede dell'Opera Pia "Reclusori femminili "
in risposta allo sgombero del Centro Sociale.
Ascolta l'intervista a Giuliana del centro sociale exKarcere
Stamattina, , è scattata la protesta dei militanti del Centro Sociale Exkarcere contro lo sgombero avvenuto all'alba di ieri; lo stabile era occupato ed autogestito da quasi nove anni.Una cinquantina di attivisti/e del collettivo hanno deciso di scendere in campo occupando nella mattinata di oggi gli uffici dell' "Opera Pia-Reclusori femminili", responsabile della richiesta di sgombero dello spazio alla questura di Palermo in seguito alla presunta vendita dello stabile ad una fantomatica fondazione bolognese che risponderebbe al nome di CEUR; la protesta dei ragazzi e delle ragazze di Exkarcere ha deciso così di iniziare proprio dalla denuncia pubblica di operazioni speculative di cui questo ultimo caso rappresenta un paradigma: in una terra in cui la mancanza di spazi sociali si traduce in un altissimo numero di famiglie in attesa di alloggio popolare, nella costruzione di ghetti di periferia ( via messina montagna ), nella sempre più capillare e coercitiva chiusura di spazi di aggregazione giovanile, un altro pezzo di città viene sottratto ai palermitani e venduto dai poteri forti cittadini ( amministratori e palazzinari ) al libero mercato delle speculazioni, delle cartolarizzazioni, della falsa retorica della "riqualificazione urbana". Mentre non vengono minimamente affrontate le emergenze sociali cittadine se non con la forza poliziesca, i nostri governanti riescono solo a pensare di chiudere attraverso muri, cemento e grate, spazi importanti per la città perché luoghi di ricomposizione e condivisione di lotte, esperienze e socialità. Il collettivo Exkarcere ribadisce che questo tipo di attacchi non fermeranno la progettualità politica e sociale di cui lo spazio di via dei Benedettini era espressione riconosciuta e punto di riferimento importante per la città; continuerà quindi la sua lotta senza paura verso l'apertura di nuovi spazi, in attesa di una nuova casa!
Palermo, 31 agosto 2009 Sgomberato il Centro Sociale ExCarcere
Amministrazione locale, potere politico e speculatori rinomati, ancora una volta, uniti nel tentativo di accaparrarsi
l'ennesimo segmento di città da rivendere alla speculazione edilizia e all'abietto affarismo dei palazzinari.
Alle otto di stamattina un centinaio tra carabinieri e poliziotti, con la digos al gran completo, hanno assediato e sgomberato il csoa ExKarcere militarizzando l'intero quartier dell'Arbergheria.
A sgombero avvenuto tutte le entrate del centro sociale sono state ora murate.
Lo sgombero, avvenuto su mandato dell'Opera Pia Reclusori Femminili (legata a doppio filo con le più bieche ed ambigue strutture ecclesiastiche) che in combutta con l'amministrazione regionale sta perpetrando l'ennesima speculazione nel tessuto edilizio della città, denuncia l'atteggiamento nei confronti delle istanze sociali di chi amministra la città, sempre pronto a reprimere e segregare come avviene per i senza casa che vivono da anni nei container di via messina montagna e il precariato sociale.
I compagni e le compagne dell'ExKarcere hanno annunciato iniziative di lotta
già nelle prossime ore. Contro lo sgombero dell'ExKarcere!!!
30 agosto 2009 Bagnasco contro Berlusconi: «A Boffo attacco disgustoso»
Atteso invano un gesto di Berlusconi o le scuse di Feltri, la Chiesa reagisce.
Italia 31 agosto 2009, Il crollo dell'aspirante dittatore: i Vescovi contro Berlusconi
Monsignor Mogavero: sul Giornale pubblicato un "avvertimento mafioso"
La Cei. Ricevuta l'informativa sul direttore dell'Avvenire, monsignor Mogavero racconta di averla "cestinata" e di essere "rimasto indignato della cosa". "Se infatti - spiega il presidente Cei per gli Affari giuridici - dovesse trattarsi della fotocopia di documenti veri ci sono diverse violazioni di legge e, da alcune analisi fatte, emerge che vi sono diverse incongruenze. Inoltre il fatto che ci possa essere qualcuno che è andato a frugare in una casella giudiziaria di una Procura è un reato gravissimo". Un testo del genere, "indirizzato a più persone", ha lo scopo di "un avvertimento" che, osserva il vescovo, "io da siciliano definirei di tipo mafioso" in particolare "nei confronti dei due cardinali citati, Camillo Ruini e Dionigi Tettamanzi". 
L'intera vicenda legata a questa informativa per Mogavero è "un affaraccio brutto","inquietante", "spazzatura maleodorante" e "prestarsi a un gioco di questo genere è offensivo della dignità delle persone, della libertà di stampa e anche di una certa professionalità. Non credo proprio - sottolinea - si tratti di un autentico scoop". Il vescovo di Mazara del Vallo ragiona anche sulle conseguenze del caso Boffo. "Bisogna capire - spiega - che quando si entra nel piano della rappresaglia si sa da dove si comincia ma non si sa dove si va a finire, soprattutto perchè esistono persone che poi in queste situazioni ci sguazzano. Certi signori - rimarca - si sono assunti la responsabilità morale di aver messo in moto un meccanismo che speriamo si fermi qui". In merito alla rivendicazione del direttore del Giornale Feltri di avere agito in autonomia dal presidente del Consiglio, Mogavero afferma: "Nessuno nega autonomia a Feltri ma non sono disponibile a pensare che nessuno della proprietà del Giornale fosse al corrente di quanto si stava per pubblicare, saremmo fuori dal mondo se si sostenesse una cosa del genere. Può essere che non lo sapesse il presidente del Consiglio - conclude - ma non la proprietà".
Assai più della sinistra, è il mondo cattolico l'alternativa.
Il posto della Chiesa in tempi pagani
Contro le politiche del governo sulla sicurezza e l'immigrazione il mondo cattolico esprime un progetto fondato sull'accoglienza,sulla carità, sull'integrazione. Concretamente praticato attraverso associazioni e istituzioni diffuse sul territorio.
La crisi in Sicilia e le prime risposte...agosto 2009
Una crisi che solo l'impegno diretto e determinato dei lavoratori, come nel caso della Innse di Milano,
potra' rovesciare insieme a tutta la carcassa un modo di produzione che non regge piu'.

De Magistris: "Si prepara il colpo di Stato d'autunno"
Un progetto contro il nostro futuro. Il colpo di Stato - apparentemente indolore ed a tratti invisibile - reso possibile dall’istituzionalizzazione delle mafie, dalla loro penetrazione nelle articolazioni economiche e pubbliche del Paese,
dal loro controllo del territorio, dalla capacità di neutralizzare la resistenza costituzionale.
il male cerca di mantenere il proprio potere alterando la verità
Star trek 1967
Berlusconi:
L'aggressione come strategia
Berlusconi non si fermerà. Dal cortile di casa, questo potere distruttivo che ha bisogno di menzogne, silenzio, intimidazione,
minaccia di esercitarsi in giro per il mondo aggredendo, dovunque essi siano, in Francia, in Spagna, in Inghilterra,
negli Stati Uniti, i giornali che riferiscono della crisi dell'Egoarca, della sua irresponsabilità e inadeguatezza.

Italia, Vendemmia 2009
Crollano i prezzi molti coltivatori a rischio  INCHIESTA WINENEWS
CADUTA A PICCO DEI PREZZI DELLE UVE, IN MEDIA -10%,
CON PICCHI FINO A -50%, E MERCATO PERICOLOSAMENTE STAGNANTE:
“PREZZI DELLE UVE BASSISSIMO ENTUSIASMO DEI COMPRATORI STORICI”
l’Italia era «unita» prima di Garibaldi
27 Agosto 2009 - Avvenire - Carlo Cardia
Un omaggio autentico alla nostra tradizione sarebbe quello di non perdere la visione generale dei problemi
senza tornare a dividere Nord e Sud, e di farla finita con una politica verso gli immigrati miope e schizofrenica,
realizzando con le leggi e con i fatti una accoglienza capace di integrare gli altri anziché respingerli.
"Le chiacchiere non bastano a crocefiggere una persona. O meglio bastano, sono bastate, solo nel caso di due persone:
Gesù Cristo per certi suoi miracoli e, più recentemente, Silvio Berlusconi per certi suoi giri di valzer
con signore per la verità molto disponibili." - Il Giornale - proprietà della famiglia Berlusconi - 28 agosto 2009
Italia, anno 2009:
Un partito fascista e un partito nazista al potere.
La crisi finanziaria mondiale morde, anche se il PIL cresce le fabbriche chiudono,
operai in sciopero, lavoratori, professori, presidi e studenti in rivolta,
gabbie salariali, scuole solo per ricchi, lagher nazisti chiamati CIE,
migranti naufraghi lasciati affogare per legge, terremotati abbandonati, territori devastati,
stampa censurata sotto controllo del Potere, ospedali pubblici chiusi, Ronde private.
NESSUN GOVERNO HA FATTO TANTO

  Il Cavaliere contro Repubblica: "Mi diffama".
Berlusconi fa causa contro le 10 domande: chiede un milione di risarcimento.
il dramma dell'emigrazione resta scolpito nella memoria della comunità italiana d'Argentina
"I nostri morti gettati nell'oceano"
Loro muoiono nel Mediterraneo. Quando gli emigrati eravamo noi, morivamo nell'Atlantico.

I morti sono 75, martiri vittime delle nuove, criminali, razziste leggi dello Stato italiani, che violando i piu' elementari principi del diritto istiga agenti , militari, marittimi e pescatori, ad abbandonare in balia alle onde del mare uomini nel canale di Sicilia. La minaccia scritta sulle leggi è forte: Chi soccorre i naufraghi rischia l'incriminazione, per favoreggiamento, rischia la galera, rischia il blocco per mesi del peschereccio, rischia il sequestro dell'imbarcazione; ed allora l'effetto è immediato:
a decine, pescherecci, pattuglie e navi, sono passate vicino al gommone degli ottana naufraghi, nessuno si è fermato.
il dramma è compiuto: 75 sono morti è il Governo italiano è il colpevole
ha costretto, istigato i marinai all'omissione di soccorso.

«Fa bene il Tar, l'ora di religione non vale per gli scrutini: l’Italia ormai è multietnica»
Scuola: legge per l’insegnamento della storia e letteratura siciliana nelle scuole della Regione.
Sin dall’antichità il felice connubio tra popoli hanno permesso di creare un laboratorio culturale:
Un esempio copiato ed invidiato da tutto il mondo.

Terremotato abruzzese chiede: «Berlusconi mi ospiti a villa Certosa»

Una richiesta legittima basata sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio
il quale aveva pubblicamente promesso che avrebbe ospitato nelle sue case alcuni terremotati.
“Trenitalia, società che gestisce il traffico merci
su tutto il territorio nazionale,
ha deciso di ridimensionare il trasporto merci abolendo, di fatto, numerosi scali ferroviari.”
Interrogazione per chiedere di fermare
la cancellazione dello scalo merci di Siracusa.
Cacciati dal lavoro. Sfrattati da casa
Famiglie colpite dalla recessione. Che non riescono a pagare l'affitto.
E costrette a lasciare l'abitazione. Un fenomeno drammatico. Specie al Centro-Nord
In fila ci sono pure i "cartolarizzati", gli inquilini dei palazzi venduti dallo Stato per fare cassa.
Una massa multicolore, gente diversissima unita dal destino comune di doversi trovare una nuova casa.
Un appello dai religiosi: Onoriamo i poveri.
Come scelta e impegno di vita siamo stati chiamati e mandati
a dare ed essere buona notizia per i poveri.
La legge-sicurezza, emanata dal Governo in questi giorni, discrimina,
rifiuta e criminalizza proprio i più poveri e i più disperati.
Perciò dichiariamo in coscienza la nostra obiezione pubblica.
“Bisogna obbedire a Dio, invece che agli uomini” (Atti 5,29).

8 Agosto 2009
Anziani, ragazzi, Centri Sociali, Madri con i Figli, Ambientalisti, Associazioni, Lavoratori dei traghetti,
  Frati francescani
A Messina
in tantissimi
Contro il Ponte sullo Stretto
Il Movimento è tornato in Piazza, il Ponte non passerà; non servirà il silenzio complice dei Partiti dell'opposizione,
gli intrecci "criminali" del Governo, non fermeranno la lotta contro le devastazioni, di chi vuole fare "Cattedrali nel Deserto",
non passeranno le opere inutili che non danno risposta alle necessità delle nostre terre, di chi inventa le "Finanze Creative"
svendendo il Patrimonio Pubblico, e vuol far pagare la crisi ai lavoratori.
8 Agosto 2009 Primo giorno delle Ronde razziste anti-immigrati targate Maroni/Berlusconi
 - A Torino 4 giovani italiani aggrediscono a coltellate un marocchino, poi pestano un bengalese. -
Il primo episodio è delle 23,20: un cittadino marocchino di 33 anni camminava in compagnia di una ragazza italiana quando
è stato insultato dai quattro ragazzi, uno di questi ha estratto un coltello e gli ha inferto due fendenti nel costato. La vittima è stata medicata all'ospedale Mauriziano, dove è tuttora trattenuto in osservazione. Il secondo episodio è avvenuto nella stessa via venti minuti dopo: stavolta la vittima è un venditore ambulante del Bangladesh, colpito alla testa con una spranga. L'uomo è stato portato nello stesso ospedale e dimesso con una prognosi di 3 giorni per le contusioni riportate.
Migranti: Belgio, Mercinelle 8 agosto 1956
"300 minatori avvolti da lingue di fuoco a mille metri di profondità, 139 sono italiani"

Stanno andando avanti, stanno costruendo il loro “Ponte” fatto di colate di cemento, speculazione,
disprezzo per la democrazia. I cittadini che scenderanno in piazza l’8 agosto a Messina,
non si opporranno semplicemente ad una singola opera, ma ad una concezione sbagliata, ad un modello perverso.
Noi il Ponte non lo vogliamo!
Anno 1908 - 28 dicembre
Il grande Terremoto in Calabria e in Sicilia
Che cosa succede?
Questa probabilmente fu la domanda che girò in tempo reale nel mondo, secondo i parametri e la strumentazione dell’epoca, non appena i sismografi registrarono il verificarsi di un terremoto di grande magnitudo, inquadrabile settorialmente in una zona probabilmente ubicata in Italia.
Gli addetti all’osservatorio Ximeniano annotarono:“stamani alle 5,21 negli strumenti dell'Osservatorio è incominciata una impressionante, straordinaria registrazione Le ampiezze dei tracciati sono state così grandi che non sono entrate nei cilindri: misurano oltre 40 centimetri”.
L'Aquila, 5.000 terremotati fuori dagli alberghi.
L'ordine dalla Protezione Civile per le famiglie terremotate che hanno disatteso altre simili ordinanze emesse dal sindaco.
E rimane un problema: non c'è posto per tutti nelle nuove case "provvisorie" volute dal Governo,
quelle che serviranno per sistemare gli sfollati nell'attesa che L'Aquila venga ricostruita.
Siracusa, mare: un diritto negato.
I titolari della concessione dell stabilimento dell'Arenella
cacciano i bagnanti dalla battigia.
e minacciano l'intervento della Polizia.
Diritto di accedere gratuitamente al mare. In base all’art.1, comma 251, della Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Finanziaria 2007), i titolari delle concessioni dell'area marittima demaniale hanno "l'obbligo di consentire il libero e gratuito accesso e transito, per il raggiungimento della battigia antistante l'area ricompresa nella concessione, anche al fine di balneazione".
Ospedali di sabbia
Agrigento 4 agosto 2009 - Maria Loi -
Ospedale San Giovanni di Dio una storie italiana.
malaffare, e illegalità:
 20 anni di lavori iniziati, bloccati ripresi
e alla fine l'inaugrazione
dell' "OSPEDALE  di SABBIA"
un gigante dai piedi d'argilla mura che si bucano con un dito.
Ma l'intreccio tra mafia, politica, costruttori, ditte farmaceutiche ed affari, non puo' essere interrotto;
ed allora interviene il Ministro della Giustizia Angelino Alfano:
L'ospedale non sarà chiuso.
L' 8 Agosto come tutti a Messina contro il Ponte sullo Stretto.
Si sta organizzando un pullman che partirà da Modica (o Ragusa) e passerà da Siracusa.
Chi vuole partecipare lo deve comunicare tassativamente entro martedì mattina 4 Agosto a frenco82@virgilio.it .
Comune di Siracusa: Su Internet resi pubblici gli stipendi dei dirigenti del Vermexio
Gli stipendi, i compensi le "indennità", secondo le disposizioni sulla trasparenza della Pubblica amministrazione,
dovrebbero essere pubbliche, diffuse sui siti dei Comuni, e ben leggibili, in evidenza,
cosi' dovremmo poter sapere tutto, senza fatica, dai compensi di Sindaco ed assessori,
ai gettoni di presenza dei consiglieri comunali, alle presenze effettive ai consigli comunali.
Il Comune di Siracusa, rispetta le disposizioni di legge ma...
RIAPERTA A PALAZZO NICOLACCI LA BIBLIOTECA COMUNALE DI NOTO "PRINCIPE DI VILLADORATA".
La Biblioteca Comunale di Noto è tornata fruibile, dopo la forzata chiusura finalizzata all'espletamento
delle operazioni di trasloco e sistemazione presso i locali del settecentesco Palazzo Nicolaci ad essa riservati.
LONDRA L'Observer 2 agosto 2009 report - Mister B: il puttaniere d'Italia -
Hooper cita la volgare barzelletta che Berlusconi ha raccontato ai suoi deputati prima di salutarli per le ferie
("La sapete l'ultima sulla D'Addario? Dice che Berlusconi non è un santo, ma in effetti scopa come un dio.")
"Se un uomo di 72 anni, sposato, nonno, può rifiutarsi di chiarire una sua relazione con una ragazza di 18 anni
e riesce a sopravvivere alla disseminazione di registrazioni in cui discute di orgasmi e masturbazioni nel letto
con una prostituta, allora bisogna chiedersi cosa potrebbe metterlo al tappeto": la domanda che John Hooper,
corrispondente dell'Observer da Roma, pone al cuore del suo articolo di stamane riassume il senso si estraneità,
di anomalia crescente con cui la stampa britannica guarda agli scandali del premier ma soprattutto
all'incapacità del sistema politico italiano di costruire una reazione, una via d'uscita per tutelare le sorti del paese.
Il ministero dell’interno ordina respingimenti collettivi di migranti in Libia.
Respingimento: Un ordine contro la Costituzione, contro le leggi, contro il diritto internazionale.

Voglia la Signoria Vostra compiere le opportune indagini preliminari
per accertare se dai fatti denunziati emergano ipotesi di reato.
"Tombe fenicie, a Villa Certosa, "Solo frammenti romani e ossa"
- Nettuno, Armi e la punta della freccia che l'ha ucciso"Nello" -
il guerriero di Nettuno nella tomba di 5 mila anni fa.
Potrebbe essere il corrispettivo di "Oetzi", la mummia del Similaum.
Brianza, via le trivelle dalla valle
i Comuni hanno sconfitto i petrolieri
01.08.2009 Gabriele Cereda
I pozzi erano previsti nel Parco del Curone, decisive le proteste ambientaliste
Archiviato il progetto di sfruttamento della società australiana "Po Valley"
Una cascata di cemento sull'Italia
(per non parlar del Ponte)
Il governo Berlusconi ha promesso di battere la crisi rilanciando il business del mattone.
In realtà dietro ai piani dell'esecutivo, a cominciare da quello sulla casa, non c'è altro che un nuovo sacco edilizio.
Regione per regione ecco la mappa della nuova speculazione
Marco Travaglio, Roma 19 luglio 2009
Da Provenzano,
"Lettere d'amore a Berlusconi"
Tra i due un servizio di posta celere:
Provenzano faceva consegnare le missive in galera a Vito Ciancimino Cianciimino le girava a Dell'Utri e Dell'Utri portava a Berlusconi.
Chissà se Silvio a mai risposto:
non sta bene non rispondere al capo della mafia...
NO  AL PACCHETTO SICUREZZA!
venerdì 31 luglio 2009 a Catania, piazza Stesicoro dalle ore 18.30:
controinformazione con animazione, suoni e…
Coordinamento catanese  contro il pacchetto sicurezza
il “pacchetto sicurezza” è una legge che nasce per fermare l’ingresso in Italia di quanti scappano dalla guerra,
dalla povertà, dalla fame, dalle persecuzioni, da un’inaccettabile condizione sociale.
Effetto pacchetto sicurezza: i bimbi fantasma.
Rapimenti di Stato: Clandestina? Non puoi essere madre.
L'allarme della prefettura di Prato.
Nella "legge Maroni" che entrerà in vigore l'8 agosto c'è l'obbligo di mostrare il documento di soggiorno
per compiere gli atti di Stato civile, per contrarre matrimonio, registrare la nascita di un bambino, denunciare il decesso.
Di chi saranno figli i bambini che nasceranno se nessuno potrà registrarli?
Il debito e il lutto Claudio Fava 28 luglio 2009
Quando ammazzarono Giuseppe Fava andammo avanti, per molti anni.
Stipendi zero. Pubblicità zero.
Conservo ancora una cortese letterina del Banco di Sicilia, lo stesso istituto di credito indebitato
per decine di miliardi con i cavalieri del lavoro e coi loro ruffiani politici,
che ci diceva di non voler acquistare una pagina di pubblicità sui Siciliani al prezzo di 250 mila lire.
Dalla Salerno-Reggio Calabria al Ponte sullo Stretto:
In vista della manifestazione nazionale No-Ponte dell'8 agosto 2009
Scheda sulla Salerno-Reggio Calabria, Ponte ed Anas
Non riescono a completare un’autostrada.
Faranno il Ponte in sette anni?
Le misure razziste e squadriste palesemente incostituzionali non hanno e non possono avere  valore di legge,
esse sono un crimine ed i loruto aori vanno processati per aver tentato un Colpo di Stato.
Agli atti illegali ed eversivi di un governo golpista e' dovere di ogni cittadino resistere.
Nessuna persona e nessuna istituzione sia complice.

Italia: un mondo in rivolta contro le leggi razziste e guerrafondaie del parlamento
Leggi sicurezza: Padova, appello di Preti
e Religiosi All'Obiezione Di Coscienza
Appello a non rispettare le norme della legge sulla sicurezza
contro gli immigrati clandestini è stato lanciato da un centinaio di sacerdoti e suore.
Vicenza: Comunicato
Siamo gruppo di preti con una storia fatta di nonviolenza,
di annuncio evangelico in favore della pace e della giustizia
In questo momento storico per il futuro della nostra città
non possiamo tacere.
Hop on Pop, la svolta razzista di Silvio Berlusconi
Strano destino quello della Psicologia delle masse, letto e saccheggiato da Mussolini,
usato involontariamente con profitto da Berlusconi: hop on pop, saltando sul popolare, applicando Le Bon.
La "nuovissima" tesi sulle bombe di piazza Fontana:
fascisti, anarchici, servizi segreti: tutti colpevoli:
nessun colpevole.
Apprendiamo dai giornali dell'esistenza dell'ennesima versione della strage di Piazza Fontana e della morte di Pinelli; per il momento ci limitiamo a dire e che essa ci appare vergognosa, inaccettabile, offensiva per le vittime della strage, compresa la diciassettesima vittima:
Giuseppe Pinelli.
Lettera aperta di Enrico Di Cola
Sono circa 37 anni - dalla liberazione dal carcere di Pietro e gli altri compagni che non rilascio dichiarazioni pubbliche.
La verità sulla Strage di Stato e sull’assassinio di Pino Pinelli erano ormai realtà acquisite tra la gente, tra i lavoratori,
ma recente pubblicazione dell’ennesimo libro su Piazza Fontana, che fin dal titolo “Il Segreto di Piazza Fontana” sottendere nuove sconvolgenti rivelazioni,
mi ha ridestato dal torpore.
9 luglio 2009 anniversario della morte di Pietro Valpreda
Piazza Fontana strage di stato, Valpreda innocente Pinelli assassinato.
PER NON DIMENTICARE PIETRO E GIUSEPPE PINELLI, DIFENDERE LA LORO MEMORIA E LA VERITÀ
CONTRO LE INVEROSIMIGLIANZE DEL LIBRO DI PAOLO CUCCHIARELLI “IL SEGRETO DI PIAZZA FONTANA”
CONTRO I NUOVI DEPISTAGGI A 40 ANNI DALLA STRAGE DEL 12 DICEMBRE 1969

Ponte sullo Stretto di Messina, rischio sismico:
IL «MOTORE» E' LO SCONTRO TRA AFRICA ED EURASIA
SIRACUSA,COMUNICATO STAMPA DEL COMITATO GENITORI VERGA
Siracusa lì, 20 Luglio 2009
Il Comitato Genitori Verga, in considerazione delle notizie trasmesse dalla stampa, sulla possibilità
che vi sia un rimpasto in seno al Comune di Siracusa, manifesta preoccupazione e contrarietà.
Sollecitiamo l’importanza che a settembre si possa trovare finalmente il riordino
necessario per  iniziare l’anno scolastico in tutta dignitosa normalità.


Contro il Ponte sullo stretto di Messina e per la tutela dei territori
Manifestazione 8 Agosto 2009
Siracusa, lo scandalo edilizia scolastica, il caso dell'istituto Verga.
La lobbi delle "insegnanti in pelliccia dell'istituto Quintilitano scendono in campo, niente aule agli studenti del Verga.
E il proprietario dell'immobile senza agibilità di via Polibio, in affitto al comune come locali scolastici,
si "autocertifica": Precisazione dei proprietari del locale che ospita il Verga: «Il nostro stabile ha le carte in regola»

Razzismo italico: L'origine sono i proclami e gli editti razzisti del Governo,
una legge speciale contro i diversi. Prima immigrati, neri, cinesi, polacchi, rumeni,
poi seguono le retate, le persecuzioni, poi finiti i negri da pereguitare,
i razzisti si guardarono intorno; a Treviso, cominciarono con gli italiani:
Bimbo napoletano cambia scuola "I miei compagni dicono che puzzo"
"Disinfettavano ogni penna che toccavo. Mi chiamavano camorrista".
(Non sono io che sono razzista, sono loro che sono napoletani...)
   Siracusa, rifiuti urbani: spesa fuori controllo:
La città in cui la Tarsu costa in assoluto di più è proprio Siracusa, mentre
la vicina Reggio Calabria si trova agli antipodi, con un quarto della spesa (95 euro l’anno).
Trieste e Livorno (309 euro) sono invece le città più care del Nord e del Centro.
Una marcata differenza tra aree geografiche del Paese che si ritrova anche all’interno di una stessa Regione: in Sicilia, per esempio, a Ragusa (198 euro) e Caltanissetta (172,5 euro) la Tarsu arriva a costare meno della metà di Siracusa. La spesa delle famiglie italiane è andata "fuori controllo", con un’impennata dal 2000 ad oggi di oltre il 47%.
Un picco che porta la media italiana a 217 euro, il 3,8% in più del 2007.
A fare i conti un dossier di Cittadinanzattiva.
Siracusa, 17 luglio 2009 Tutto il l'istituto Verga da Acradina alla Provincia:
un sit-in per difendere il diritto ad una scuola con locali sicuri nel quartiere.
Insegnanti genitori, studenti ed anche la Preside, decisi e determinati, hanno portato le loro proposte a sindaco e Presidente.
Alle necessità una soluzione semplice: gli enti utilizzino gli stabili di loro proprietà accorpando gli istituti scolastici superiori,
e rispettando le territorialità delle scuole primarie, ed abbandonando i locali fatiscenti in affitto da privati.
Comune e Provincia sembrano disponibili, i cittadini la aspetteranno la risposta 15 giorni.
13/07/2009 15:22 Agrigento: La “crisi idrica” colpisce anche i Vigili del Fuoco.
Con la privatizzazione dell’acqua, non sono solo i cittadini a dover pagare lo scotto.
Anche il Comune, è costretto adesso a pagare a privati l’acqua che gli serve, da quella che adopera per le ville e i giardini, a quella per la piscina comunale.
Come se questo non bastasse, partendo dal fatto che “al peggio non c’è mai fine”, ci ritroviamo con i Vigili del Fuoco con le autobotti a secco… Con una nota diramata dalla segreteria della provincia di Agrigento del Conapo, sindacato dei vigili del fuoco, indirizzata al prefetto e al sindaco di Agrigento, i pompieri lamentano le difficoltà riscontrate nell’approvvigionamento idrico per il rifornimento di acqua per le autobotti. “Che i Vigili del Fuoco debbano combattere le avversità e gli incendi è un luogo comune – si legge nella nota - ma che i Vigili del Fuoco debbano invece sudare per avere l’elemento essenziale per operare questo ci sembra troppo. I vigili del fuoco non sono autorizzati a riempire le autobotti tanto che sono stati cambiati i lucchetti e i Vigili non sono più in possesso delle chiavi”. Secondo quanto riportato nella nota, le difficoltà sarebbero sorte da quando la gestione dell’acqua è stata affidata alla società Girgenti Acque. In attesa che i Vigili del Fuoco trovino una soluzione all’approvvigionamento idrico, magari fornendosi di “capienti vesciche” da utilizzare in caso di necessità, la società Girgenti Acque, non potrebbe fare un piccolo sforzo e garantire magari per questi casi di estrema necessità il prezioso liquido?
Scuole a Siracusa situazione disperata: diritto allo studio negato.
Recita la Costituzione della Repubblica Italiana  all' Art. 34 -
La scuola è aperta a tutti. L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.
A Siracusa c'è una "strana" situazione: il Comune è proprietario dei locali dell'Istituto Magistrale Quintiliano, ma ha ne concesso a titolo gratuito l'uso alla Provincia, gli studenti delle medie, delle elementari e della materna, sono costretti
in altri locali a rischio di crollo, senza certificati di agibilità, affittati da un privato al costo di 250.000 euro l'anno.
E nel quartiere Acradina, studenti, insegnanti e genitori sono costretti ad entrare in stato di agitazione, per garantire che questo diritto sia reso effettivo:
IL COMITATO DEI GENITORI DEL 4° ISTITUTO COMPRENSIVO “GIOVANNI VERGA” DI SIRACUSA,
E’ STATO CONVOCATO DAL SIG. SINDACO VISENTIN, VENERDI’ 17 LUGLIO 2009 ALLE 12,30 IN VIA ROMA PRESSO
LA SEDE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE PER UNA RIUNIONE CON IL SIG. PRESIDENTE DELLA PROVINCIA BONO.
IL COMITATO TERRA’ PER LO STESSO GIORNO ALLE ORE 11,00 UN  PRESIDIO DI BAMBINI, GENITORI E PERSONALE SCOLASTICO PER RILANCIARE LE MOTIVAZIONI CHE CI HANNO FATTO ARRIVARE A QUESTO INCONTRO:


La Corte Costituzionale ha bocciato la norma che consentiva alle aziende private di evitare il reintegro deciso da un giudice del Lavoro limitandosi a pagare da 2,5 a 6 mensilità. Ecco la lunga sentenza e il commento dell'avvocato Domenico D'Amati: "Cancellando l'attentato allo Stato di diritto attuato l'estate scorsa con l'introduzione dell'art. 4 bis nella disciplina del lavoro a termine, la Corte Costituzionale ha rilevato l'evidente contrasto con il principio di eguaglianza affermato dall'art. 3 Cost.
Irpinia
23 novembre 1980
 - 26 giugno 2009 -
Cala la scure della prescrizione sul processo che vedeva coinvolti diversi esponenti politici e del mondo imprenditoriale riguardo la speculazione avvenuta in Irpinia in seguito al terremoto del 1980. Un avvenimento che dà il definitivo via libera alle future speculazioni
su calamità naturali, in primis la ricostruzione in Abruzzo.
Un banchetto a piazza del Popolo
per "parlare con tutti gratis"
Sistemato in piazza del Popolo, nel tardo pomeriggio di domenica, un banchetto e tre sedie.
Un cartello eloquente: "Parlo con chiunque, di qualunque cosa, gratis".
Si poteva parlare di cose serie, come il calciomercato della Fiorentina,
come il conflitto arabo-israeliano, oppure di problemi che sono nella testa
e nel cuore di tutti, come la fecondazione assistita dei fenicotteri nani
della Papua Nuova Guinea e delle Isole Kiribati."
Il dovere di raccontare: noi continueremo, anche se sarà vietato.
Abbiamo raccontato molti fatti; abbiamo seguito in italia e in molti altri paesi, il crollo della democrazia, abbiamo visto e documentato le Stragi di Stato, di stragi di mafia, le stragi di lavoratori, uccisi da industrie "criminali" come la Thissen, interessate solo al proprio profitto, che ha lasciato morire bruciati i propri operai per risparmiare sulle dotazioni di sicurezza.
Le stragi di cittadini, colpevoli solo di avere avuto casa vicino alla Stazione, coome a Viareggio, uccisi da vagoni fatiscenti,
lasciati girare "legalmente" sui binari delle Ferrovie di Stato, con falsi certificati di revisione, in nome del "libero mercato". Abbiamo reso pubblici atti e verbali di processi, celebrati "in nome del Popolo italiano." Abbiamo fatto vedere foto di "luoghi di interesse nazionale" -Villa Certosa-, nelle quali donne a tassametro (escort = puttane) intrattenevano uomini pubblici (Ministri e Primi Ministri, nazionali ed esteri.) Abbiamo documentato delle Nuove leggi razziste che il Governo Berlusconi sta introducendo in Italia, a terribile completamento di quelle varate prima dai vari "Centro sinistra". Abbiamo raccontato dello scempio ambientale che devasta territori come Priolo vicino a Siracusa, in nome del progresso economico. Non abbiamo rispettato molte leggi, abbiamo violato norme e regolamenti, abbiami istigato all'occupazione di spazi pubblici lasciati alla rivine, come il Carcere Borbonico di Siracusa, abbiamo istigato violazione delle leggi razziste che il Parlamento chiama "Pacchetto Sicurezza", abiamo promossso, rischiando la galera, manifestazioni non autorizzate, abbiamo denunciayo, documenti alla mano, l'intreccio perverso tra èalazzinati, mafie e poteri che devastano i territori con megastore, villaggi turistici e inceneritori, chiamati senza vergogna "termovalorizzatori. Abbimo denunciato questo governo, che in nome dell'energia pulita vuole aprire Centreli nucleari in Italia, ovviamente in territori già saturi di veleni come la sicilia, o la Baasilicata. Abbiamo trascritto i dialoghi telefonici intercettati, tra corrotti, puttanieri, magnacci, e corruttori, che oggi in molti vorrebbero cancellati, in nome di una pivacy che riguarda solo loro.
Abbiamo scritto, violando forse tutto il Codice Penale, con esclusione del reato di Abigeato.
Abbiamo scritto senza alcuna periodicità, e continueremo a scrivere,
per abbattere questo potere e creare un mondo migliore.
Licenziamenti: Francia, operai in rivolta.
Più di 100 dipendenti dell'azienda italiana New Fabris perderanno il lavoro
Chiedono un'indennità o faranno esplodere bombole di gas già piazzate
"Facciamo saltare la fabbrica"
Trenitalia Viareggio, disastro annunciato.

Italia, liberalizzazioni, effetti collaterali: lo Stato ha fatto "un passo indietro",
servizi pubblici strategici, affidati alle multinazionali, che auto-certificano il rispetto delle norme di sicurezza,
e la "conformità" dei mezzi usati, le revisioni affidate a ditte straniere tutto senza controlli.
Mentre tanti altri Paesi mantengono il monopolio,
L'Italia, dopo la liberalizzazione del 2000 è terra di conquista.

Il Ddl 733 B sicurezza è legge, dopo tre fiducie, sì definitivo al Senato (157 sì, 124 no, 3 astenuti).
Berlusconi: "Garantiamo cittadini, una legge da me fortemente voluta". Passano anche ronde e norme anti-racket.
La Sante Sede: "Porterà dolore. E' sbagliato trincerarsi"

Contro il Ddl della vergogna 733 B
L’Arci, dopo l’approvazione definitiva del Ddl 733 al Senato,
lancia la campagna di disobbedienza civile “Porte Aperte”.