Siracusa 26 febbraio 2011, il Radar di profondità al Plemmirio?
«Nessun problema», Garantisce il Sindaco Visentin.

Rimane comunque inevasa la richiesta principale:
che siano rese note a tutti le caratteristiche tecniche del radar posizionato al Plemmirio,
che vengano esaminate le apparecchiature effettivamente istallate per verificare
le effettive frequenze operative la potenza effettiva di emissione e l'area irraggiata.
Non bastano le autocertificazioni della ditta istallatrice
per garantire la sicurezza della popolazione.

Il mostro è sorto quasi in una notte: una torre alta 36 metri per alloggiare un radar di profondità a micro-onde di costruzione israeliana istallato dalla AlmaviVa S.P.A nessun pregetto depositato, nessun "collaudo, niente "specifiche tecniche, nessuna misurazione sull'irraggiamento effettivo sul territorio circostante: solo le affermazioni della Guardia di finanza proprietaria della struttura, che afferma, in una nota, essere il sistema a di basa potenza, con basso inquinamento elettromagnetico, e l'essere, il radar, "puntato verso il mare" affermazioni sostenute nella "Dichiarazione di conformità" firmata dall'ngegner Giampaolo Macigno, consulente tecnico della AlmaviVa SPA. nella quale pero' non vengono rese note le principali caratteristiche dei trasmettitori e delle antenne utilizzate (potenza, frequenze, caratteristiche del segnale, etc, le affermazioni sono poi «Il radar piazzato al Plemmirio è un sistema di nuova tecnologia a bassa potenza, a basso inquinamento elettromagnetico e l'irradiazione delle onde radio è indirizzata unicamente verso il mare».

Afferma poi il Sindaco di Siracusa Visentin: Il chiarimento della Guardia di finanza, responsabile della struttura improvvisamente sorta a Capo Murro di Porco, e su cui si sono scatenate numerose proteste, è contenuto in una
nota che è stata indirizzata a tutte le autorità competenti, illustrata ieri alla stampa dal sindaco alla presenza
di numerosi rappresentanti dell’associazione Plemmyrion.

Il primo cittadino, nel rilevare che è stato costretto a disertare, per ragioni di salute, i recenti, numerosi, incontri sul tema,
ha fatto un dettagliato excursus della vicenda che si inizia nel 1985, quando le Fiamme gialle chiesero e ottennero il permeso
di istallare un’antenna radio nella zona, un terreno divenuto di proprietà del Comune attraverso l’espropriazione,
per ragioni legate all’acquedotto che approvvigiona l’area.

«Il radar, che non è ancora funzionante - ha detto Visentin - è stato realizzato con il rilascio di tutte le autorizzazioni di legge, tra cui quella della Soprintendenza e l’attività non è una nuova realizzazione sul territorio, ma il potenziamento
di una struttura già esistente sul territorio che da venti metri è diventata di trentasei. E’ una
realizzazione militare per la sicurezza nazionale, su cui il Comune non può fare più di quello che ha fatto.
Abbiamo chiesto all’Arpa di fornirci maggiori chiarimenti e abbiamo interessato anche il Ministro per l’ambiente,
Stefania Prestigiacomo allo stesso scopo».

Nel corso dell’incontro è stata data lettura anche della dichiarazione di conformità del radar, firmata dall’ingegnere
Gianpaolo Macigno, consulente tecnico della società Almaviva SpA nella quale si dichiara che «tutti i valori misurati
sono sotto alla norma » mentre si «prevede la conformità dell’impianto radar rispetto ai limiti
di emissione di normativa, ovvero secondo le linee guida per la limitazione della esposizione elettromagnetica».
I residenti presenti hanno comunque continuato a mostrare, in generale, parecchie perplessità e timori per la salute
pubblica riguardo all’impianto e hanno chiesto al sindaco di farsene portavoce per tentare una soluzione di compromesso
che salvaguardi gli abitanti della zona.

Nota 1: afferma il Sindaco di Siracusa:
«L'irradiazione delle onde radio è indirizzata unicamente verso il mare»
Ma il radar alto 36 metri è in cima ad un rilievo posto su una penisola il plemmiro,
circondato dal mare, dove punta il radar?



Rimane comunque inevasa la richiesta principale:
che siano rese note a tutti le caratteristiche tecniche del radar posizionato al Plemmirio,
che vengano esaminate le apparecchiature effettivamente istallate per verificare
le effettive frequenze operative e la potenza effettiva di emissione.
Non bastano le autocertificazioni della ditta istallatrice
per garantire la sicurezza della popolazione.


il firmatario della dichiarazione di conformità del radar del Plemmirio
Azienda  Studio ing.Macigno Gianpaolo Città  Siracusa (SR)  Indirizzo  Via Ofanto, 3
Telefono  09311850919 Fax  09311850919
SIGMA Via Pancali N° 12 - 96013 Carlentini in provincia di Siracusa
Studio Tecnico di Ingegneria civile e ambientale Ing.Gianpaolo Macigno.
Si occupa di progettazione calcolci e consulenze varie, servizi su opere pubbliche e private,
miglioramento sismico e adeguamento delle strutture in acciaio, murature e cemento armato
si realizzano piani di sicurezza e piani operativi di sicurezza. Progettazione e verifica impianti con legge 4690. 
Telefono: 0931492102 Referente: Ing.Gianpaolo Macigno - Cellulare: 3284124926